background preloader

App per prof #13 EDMODO (LMS e Classi virtuali)

App per prof #13 EDMODO (LMS e Classi virtuali)

http://www.youtube.com/watch?v=O-cMlT2z7Pc

Related:  ANIMATORE DIGITALEApp per prof (Luca Raina)App per Prof

Telegram per la scuola: un'app per ricevere le comunicazioni Un nuovo servizio disponibile per il personale dell'istituto e per i genitori: il canale di informazioni su Telegram Le nuove modalità di comunicazione impongono oggi, anche alle istituzioni pubbliche, di implementare nuovi servizi per l'utenza realizzati tramite "webapp": tuttavia, ricordiamo che il canale di comunicazione istituzionale deve restare il sito web, preferibilmente su dominio "istituzione.gov.it"In quest'ottica, il nostro istituto ha voluto implementare un nuovo strumento per raggiungere gli utenti del portale: un canale informativo basato su Telegram. Telegram è un'applicazione di messaggistica, molto più sicura, veloce e ricca di funzioni rispetto alle app di altri competitor; essa si basa sul cloud ed è utilizzabile sia da dispositivi "mobile", cellulari e tablet, che desktop: può, pertanto, essere utilizzata da tutti i sistemi operativi più diffusi, IOS, Android, Windows, Apple, Linux. Per il download tramite il Google Play Store si può accedere al seguente link:

Alcune novità della Direttiva Europea sull’accessibilità dei siti web e delle app degli enti pubblici Il 26 ottobre 2016 il Parlamento Europeo ha approvato la direttiva sull’accessibilità dei siti web e delle applicazioni mobili degli enti pubblici. L’obiettivo della direttiva è quello di migliorare l’accessibilità dei siti web e della applicazioni mobili armonizzando le varie disposizioni nazionali sul tema. La direttiva era stata inizialmente proposta dalla Commissione nel 2012. A seguito di negoziati tra il Parlamento europeo, il Consiglio e la Commissione, una versione aggiornata della direttiva è stato concordata nel mese di maggio 2016 e adottata dal Consiglio nel luglio 2016. Dopo il voto favorevole da parte del Parlamento Europeo di giorno 26 ottobre 2016, la direttiva entrerà ufficialmente in vigore il ventesimo giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea. Da quel momento, gli Stati membri avranno 21 mesi per recepire il testo nella loro legislazioni nazionali.

Scuole innovative: tre nuove idee per le avanguardie educative (07/11/2016) Da 22 a 522, in due anni. Questi i numeri del movimento Avanguardie Educative, promosso da Indire per portare a sistema l’innovazione della didattica in Italia: nato il 6 novembre 2014, la rete conta oggi 522 scuole aderenti, sparse sull’intero territorio nazionale, e 3.500 docenti e dirigenti che fanno formazione grazie a un ambiente online di lavoro, in cui le scuole capofila e i ricercatori di Indire offrono assistenza e coaching. Il prossimo appuntamento sarà il II Forum nazionale dell’innovazione, che si svolgerà il 19 gennaio 2017 a Roma. La rete è nata riunendo le scuole che negli ultimi anni in Italia si erano distinte per innovazioni strutturali e di metodologia didattica: le scuole d’eccellenza, quei pionieri che hanno osato rompere l’inerzia del sistema, sperimentando azioni e pratiche che scardinano antichi modelli.

Biblioteche scolastiche digitali: dall'azione #24 PNSD a MLOL Scuola, la piattaforma di prestito digitale per le biblioteche scolastiche innovative - Giulio Blasi Biglietti, mer 16 nov 2016 alle 12:30 La misura #24 del PNSD punta allo sviluppo di una rete di biblioteche innovative - in dialogo con le biblioteche civiche locali - in grado di sfruttare le opportunità offerte dalle piattaforme di prestito digitale per sopperire ad alcune delle croniche mancanze delle biblioteche scolastiche italiane. MLOL è la più grande delle piattaforme italiane con 5.000 biblioteche aderenti di ogni tipologia e una collezione di centinaia di migliaia di ebook, audiolibri, quotidiani, tracce musicali, strumenti di e-learning e OER di varie tipologie. Nel workshop si spiegherà come funziona il prestito digitale, si analizzeranno le esperienze in corso da parte delle scuole e si spiegherà come attivare anche nel proprio istituto un servizio di questo genere.

CoSpaces: creare contenuti in 3D ed esplorarli nella Realtà Virtuale Di questi tempi si fa un gran discutere tra gli addetti ai lavori sul fatto che l'utilizzo della Realtà Virtuale in classe possa essere davvero efficace al fine di migliorare l'apprendimento degli studenti o se consenta soltanto esperienze emotivamente coinvolgenti e gratificanti per gli alunni, ma scarsamente significative per il loro processo di crescita. Per quello che mi riguarda ritengo che, come sempre, siamo noi docenti a garantire che uno strumento o un'esperienza possa avere un reale significatività, riconducendoli all'interno della progettazione di un percorso che preveda il ricorso a quella risorsa come utile o fondamentale per raggiungere gli obiettivi prefissati. Per questo, ad esempio, far usare le CardBoard ai bambini, provando le varie app disponibili, divertirà tantissimo i bambini ma sarà tempo totalmente perso.

Microsoft presenta il nuovo Paint che consente di disegnare in 3D Nel corso della recente conferenza su Windows 10, Microsoft ha presentato la nuova versione di Paint, che si chiamerà Paint 3D. Come s'intuisce dal nome il nuovo programma consentirà anche di disegnare oggetti tridimensionali, in modo apparentemente semplice. Come riporta Polygon, Paint 3D s'interfaccerà anche con Minecraft, consentendo d'importare all'interno del programma le nostre creazioni ludiche ed eventualmente di stamparle anche in 3D. Smau 2016-i nostri materiali Ultima modifica: 30 ottobre 2016 Smau 2016-i nostri materiali I materiali dei quattro workshop di porteapertesulweb ospitati da IWA Italy che ringraziamo per tale l’opportunità!

Google 10 e lode! Tutto (o quasi) sulle applicazioni gratuite per la scuola L'iscrizione a questo Corso, dopo aver visionato qui il Programma e le modalità di partecipazione, è possibile effettuarla dopo il Login sulla sinistra di questa pagina (previa registrazione se già non fatta) e dal nuovo menu che si attiva di "Iscrizioni" spuntare il Corso su Google e conferma sul pulsante "Clicca qui per iscriverti". Di seguito effettuare il pagamento per proprio conto secondo le modalità indicate oppure seguendo le istruzioni per utilizzo "Carta del Docente". Vedi i risultati del questionario di valutazione di fine Corso effettuato da precedenti partecipanti. Destinatari Tutti i docenti interessati all'Innovazione Didattica con il Digitale, sia principianti sia più esperti, ed in particolare agli strumenti gratuiti che Google offre online per la scuola. Finalità

Inviare auguri di Buon Natale in digitale Pomeriggio della vigilia di Natale e tanti parenti ed amici a cui augurare Buone feste. Si, certo, potremmo rigirare uno dei tanti messaggini carini arrivati su wathsapp, ma ci metteremmo davvero poco del nostro! E allora perchè non realizzare un bel messaggio di Buon Natale digitale utilizzando una delle tante risorse presenti nel web? Eccovi un elenco di strumenti per inviare ecards, animazioni originali e personalizzate per un augurio davvero speciale! Articoli correlati

Google for education – Risorse per l'animatore digitale G Suite for EducationLavorare e apprendere nel cloud di Mario Mattioli – versione 11 – 19/11/2016versione pdf | versione epub Guida all’iscrizione della scuola alle Google Apps (Gsuite for education) Scarica il Tutorial Guida iscrizione Google Apps for Education Scarica l’avvertenza n 1 Apps for Education: Domande comuni - Guida di Amministratore di Google Apps I servizi di G Suite for Education non raccolgono né utilizzano i dati degli studenti a scopi pubblicitari o per creare profili per gli annunci. Gli utenti di G Suite for Education e della versione gratuita di Gmail utilizzano la stessa infrastruttura: ciò ci consente di offrire a tutti un elevato livello di prestazioni, affidabilità e sicurezza. Tuttavia, G Suite costituisce un'offerta separata che fornisce controlli aggiuntivi per sicurezza, amministrazione e archiviazione per i clienti Education, Business e Government. Come molti provider email, eseguiamo la scansione in Gmail per tutelare la sicurezza dei nostri clienti e per migliorare la loro esperienza d'uso del prodotto. In Gmail per G Suite for Education sono inclusi la protezione antivirus e antispam, il controllo ortografico, la pertinenza dei risultati di ricerca e funzioni quali la Posta prioritaria e il rilevamento automatico degli eventi del calendario.

Come i prof possono costruire un sito per la classe #1 - GRIMPO! Molti docenti hanno l’esigenza (e l’intuizione!) di creare voler creare un sito web per le loro classi ma sono spesso intimoriti dalle possibili difficoltà tecniche da impiegare e probabilmente, tu che leggi questo articolo, condividi la stessa volontà e i medesimi timori: stai tranquillo, non c’è alcun problema! Oggi inizieremo una serie di articoli per imparare a costruire bellissimi siti Internet per le tue classi con differenti strumenti: il risultato sarà davvero entusiasmante! Devi sapere infatti che non è necessario conoscere il linguaggio HTML e CSS o preoccuparsi della differenza tra un GIF, JPEG o qualsiasi altro strano ingrediente della zuppa degli strumenti dei web designer. Infatti, su Internet troverai strumenti semplici, basati sul Web, dove quasi chiunque può costruire un sito web dall’aspetto professionale in pochi minuti. Noi abbiamo fatto per te questo lavoro di ricerca e questa selezione.

training now - il Docente Multimediale Polo formativo PNSD Istituto Margherita di Savoia Istituto Magistrale Statale Santa Rosa da Viterbo corso LIM Base date incontri: 4, 6, 11, 13 aprile 2016 dalle ore 14,30 alle ore 17 Liceo Meucci Ronciglione date incontri: 18, 23, 25, 26 maggio dalle ore 15,00 alle ore 17,30 form@re » n. 71 ottobre/novembre n. 71 ottobre/novembre » La Lavagna Interattiva Multimediale (LIM) è ormai entrata anche nelle scuole italiane. Nel corso degli ultimi anni, iniziative ministeriali, regionali e provinciali hanno dotato o stanno dotando numerose scuole, dal Nord al Sud Italia, di questo dispositivo. ... Abstract. Il lavoro si focalizza sulla formazione degli insegnanti all’uso della LIM. Presenta un intervento per la progettazione e sperimentazione di risorse didattiche basato sul modello del networked lesson study, una modalità di ricerca e produzione di contenuti didattici incentrato sul lavoro in piccoli gruppi e sull’impiego di tecniche di reciproca osservazione per la formazione degli insegnanti.

Related: