background preloader

Google MyMaps - Creazione mappe

Google MyMaps - Creazione mappe

ePubEditor: Guida per l'uso ePub Editor è uno strumento per l'autoproduzione diebook. Le pubblicazioni digitali realizzate con ePub Editor sono condivisibili online ed esportabili in più formati, a seconda della finalità dell'oggetto. La semplicità d'uso nonché la gratuità del servizio fanno di ePub Editor un alleato particolarmente apprezzato negli ambiti della formazione e della didattica. Con ePub Editor potrai: realizzare in pochi, semplici passaggi degli ebook comprensivi di elementi multimediali e completi di esercizi autocorrettivi;condividere la visualizzazione delle tue pubblicazioni con gli altri utenti di ePub Editor, aggiungendoli alla vetrina comune, o renderli accessibili a terzi tramite link pubblico;esportare i tuoi ebook in formato ePub, PDF o SCORM. Social Studies Methods and Technology: How to Make Geography Meaningful and Interesting with Google My Maps Geography Education Geography is one of the key components of social studies education, yet it is an often overlooked aspect of many a teacher's curriculum. I myself am guilty of cramming the Five Themes of Geography into a very hectic one or two class periods. For too long, geography has been an afterthought of the social studies, but who can really blame us? In truth, geography may just might be the most interesting aspect of social studies. The Breakthrough! I had finally found it! What is Google My Maps? These pins can be changed to any number of other icons, but we'll get to that later. Below is a map that a group from my World Studies 6 class created of China. Try clicking on some of the icons below to see what pops up. Using Google My Maps gives students the opportunity to layer their own creation over a pre-existing map of the world. Google My Maps Demo Sample Google My Map of NFL Stadiums I created the map above and included the stadiums of all NFL teams.

Facebook ora racconta le foto ai non vedenti: così il social a scuola diventa inclusivo Potrebbe cambiare la vita a molti studenti non vedenti: Facebook sarà accessibile anche a loro. Il “padre” di questa “invenzione” è Matt King, l’ingegnere di Facebook che a causa di una retinite pigmentosa ha perso la vista. Dall’esperienza personale è nata un’operazione che ha lo scopo di abbattere le barriere del social network più usato al mondo. Ogni giorno un miliardo di persone condivide immagini su Facebook: è la modalità più usata sulla piattaforma ed è anche quella che consente maggiore interazione. Numeri che hanno fatto riflettere King e lo staff di Mark Zuckerberg che si sono chiesti come rendere accessibile a tutti questa opportunità. Una intelligenza artificiale racconta le foto La sfida è diventata realtà grazie all’intelligenza artificiale, in grado di decodificare e descrivere le immagini caricate sul sito. Abbattere le barriere Insegnare l’inclusione anche con i social

Risorse web 2.0 Una serie di risorse e di strumenti presenti nell’universo del Web 2.0 ed offerti gratuitamente ad insegnati e studenti come opportunità didattiche di comunicazione, condivisione, apprendimento. I servizi segnalati sono raggruppati per fasi del processo collaborativo. DropBox: software gratuito che crea una cartella sul tuo computer in cui copiare qualunque tipo di file, che sarà automaticamente archiviato e sincronizzato online. È possibile condividere file o cartelle con altri utenti. Box.net: è uno spazio virtuale per i file del computer. MindMeister: strumento per la costruzione di mappe mentali. Mindomo: è uno strumento che permette di creare e di condividere mappe mentali usando qualsiasi computer o browser. Mind42: è un nuovissimo sito web 2.0 per fare brainstorming, cioè schematizzare mappe mentali, mettere online i passaggi delle nostre idee per aiutarci a svilupparle ragionandoci sopra. Wikipedia: Enciclopedia aperta gestita da editori volontari.

Google Maps Per gli utenti che utilizzano screen reader: fare clic qui per il codice HTML semplice I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.InformazioniOK AltroAltri servizi Google Accedi Satellite Traffico Foto Rilievo Itinerari in bici Esci Modifica in Google Map MakerSegnala un problema Map data ©2015 GeoBasis-DE/BKG (©2009), Google - 50 km 20 mi Italia Non è la tua posizione attuale? Google Maps ‎ ‎ - ©2015 Google ‎ - Termini e condizioni d'uso - Privacy Per vedere tutti i dettagli visibili sullo schermo, usa il link "Stampa" accanto alla mappa. Manca qualcosa? Modifica Google Maps. Modifica Ignora

Come usare Google My Maps a scuola Un percorso sulla didattica per competenze articolato in 6 passi per comprendere cosa sia, come possa essere implementata nella didattica e documentarsi sui temi e problemi che l'approccio per competenze chiama in causa. Ho scelto contributi di autori che per autorevolezza, chiarezza espositiva, ricchezza e completezza delle informazioni, potessero fornire un itinerario introduttivo al tema. Non sempre concordo con tutto quello che viene sostenuto in questi interventi intorno alle competenze, ma penso anche che tutti offrono spunti interessanti e stimolanti. Le risorse sono quelle che io conosco, sono certo che esistano altri contributi interessanti e utili e quando ne verrò a conoscenza li segnalerò. Tutte le risorse sono liberamente fruibili e/o scaricabili. Il problema: cosa sono queste competenze? Le definizioni di competenza che vengono generalmente fornite risultano spesso insoddisfacenti perché: non si comprende il carattere specifico della competenza, che: 1. Lavorare per Competenze

how-to Video-guide - fusillo-francesco - Open Sotrce didattico - Software libero per DSA e BES Ecco il nuovo SODILInux@cts@2015 completamente rinnovato 32 e 64 bit How to - Microguide su sodilinux e i suoi software installare Sodilinux in una situazione UEFI piuttosto complessa Installare sodilinux@cts vr 2014 o 15 fianco di windows su macchine senza UEFI Come installare sodilinux@2015 su PC con Windows 8 e 64 bit con UEFI Sodilinux Come Creare un nuovo utente con diritti personalizzati installazione sodilinux@cts 2015 su ASUSX555L - Facile -guida alla installazione Installare i font di MICROSOFT su sodilinux ( comic, verdana, Times Romans ..) Lettore di schermo il lettore screen reader di sodilinux VLC Come utilizzarlo per tagliare i video VLC Come estrarre con da un file video immagini o parti di clip Cmapp videoguida completa su come creare una mappa CMapp realizzare una presentazione per esporre e studiare con risorse collegate Simple Screen Recorder - Registrare videolezioni - utilizzando il monitor del PC come telecamera Guvcview creare videolezioni semplicemente e a basso costo

Maestra Isa | Blog didattico ... e non solo! I Migliori Strumenti Digitali Didattici Presenti Gratuitamente in Rete Oggi per rendere l’insegnamento/apprendimento più motivante ed efficace, dal punto di vista metodologico, occorre integrare la didattica con la tecnologia e gli strumenti digitali didattici, prendendo spunto da varie opportunità offerte dalla Rete. Ogni insegnante sa bene che la lezione frontale (nella sua forma tradizionale) può essere una cosa meravigliosa ma anche noiosissima per gli studenti. La lezione tradizionale, nel periodo storico in cui viviamo, non soddisfa le esigenze di coloro che chiamiamo “nativi digitali”, che di digitale hanno, appunto, solo la nomea di essere nati in un contesto sociale, dove si è legati all’utilizzo del tecnologico in tutti i settori del vivere quotidiano. Oggi i ragazzi si ritrovano ad essere vittime del sistema, incapaci di gestire la quantità di informazioni digitali infinite, passando dall’uso ad un abuso non consapevole. Leggi anche: LE MIGLIORI APP PER GLI INSEGNANTI RACCOLTE IN UNA MAPPA Autore articolo Maria Rita Seminerio

How to Use Google's My Maps in Your Classroom This morning at the NCTIES 2016 conference I facilitated a short workshop on using Google Maps and Google Earth in the classroom. Both tools are so robust that it is hard to cover everything you can or could do with them in just 90 minutes. To support the workshop I have a bunch of additional resources available on this Practical Ed Tech page. One of things that I introduced in the workshop was the idea of having students collaborate and create multiple layers on a map. Directions for doing that included in the slides embedded below. Here are some good uses of creating maps with multiple layers.

Balabolka Il programma Balabolka converte testi in audio. Per riprodurre la voce umana il programma può utilizzare tutti i sintetizzatori vocali installati sul tuo pc. Puoi controllare la riproduzione della voce con i tasti standard che si trovano in qualsiasi programma multimediale ("play/pausa/stop"). Il programma legge ad alta voce il contenuto degli appunti, visualizza il testo in formato AZW, AZW3, CHM, DjVu, DOC, DOCX, EML, EPUB, FB2, FB3, HTML, LIT, MD, MOBI, ODP, ODS, ODT, PDB, PDF, PPT, PPTX, PRC, RTF, TCR, WPD, XLS e XLSX, cambia le impostazioni del carattere e colore, controlla l’ortografia, gestisce il processo di lettura dal system tray (l’area dei programmi attivi) o tramite l’uso di combinazioni di tasti, pronuncia il testo digitato, divide il file di testo in alcuni file di dimensioni più piccole, cerca degli omografi. Il Balabolka permette di cancellare dal testo tutti i punti di sillabazione per migliorare la lettura. Scarica il programma Scarica le skin (6.7 MB, 107 skin) Voci

I dieci comandamenti per una presentazione perfetta Ecco la nota dolente di tanta didattica digitale: la presentazione! Sappiamo già come motivare la classe allo studio della storia dell’arte, conosciamo come rendere efficace una lezione ma possiamo rovinare tutto con un pessimo PPT… Qui vorrei dare alcuni suggerimenti per un’impaginazione efficace delle nostre slide. Per capire meglio come applicare queste regole, riporterò alcune immagini relative alle presentazioni raccolte tra le mie risorse di storia dell’arte. Il testo da inserire in una slide deve essere la sintesi di ciò che direste a voce. Dovete inserire pochissime frasi, con pochi incisi, sintetiche e separate tra loro da un’interlinea maggiore. Non usate sfondi dai colori improbabili con sfumature iridescenti. Per migliorare ulteriormente il contrasto tra il testo e lo sfondo si può aggiungere un’ombra sfumata al di sotto del testo. Rispettate sempre i giusti margini tra il testo e i bordi della slide e tra testo e figure. Questa è roba da grafici, lo so.

Google apre un museo virtuale a portata di smartphone La storia dell’arte in un click. Google ha messo a punto Google Arts & Culture, una nuova app (disponibile su iOS e Android) che contiene dipinti di migliaia di artisti, documenti e immagini storiche, ma anche tour virtuali di musei e esposizioni in giro per il mondo. Un grande museo virtuale, tutto sul proprio smartphone. Non ci sono particolari percorsi o visite studiate, e tutto a disposizione in maniera casuale. Si può fare un tour virtuale del Sheikhupura Fort in Pakistan, leggere un articolo sulla storia della musica in Brasile o dare un’occhiata ai dipinti di Andrea Mantegna. L’archivio è composto di 65mila dipinti, 8mila foto, 7mila sculture e un’infinità di altri oggetti legati al mondo dell’arte. Uno degli aspetti più interessanti legati a Google Arts & Culture è la funzione “Art Recognizer”, che utilizza la fotocamera dello smartphone per riconoscere l’opera d’arte e fornire informazioni aggiuntive.

Google Tour Builder Google Tour Builder allows users to tell stories using Google maps, images, videos, and text. It is a fantastic tool for students to use to show what they know about different topics. Maybe students are summarizing the chapters of a book and each placemark represents a different chapter. Click here to read a recent post on Google Tour Builder. In order to share your tour, click the Done Editing button.

Related: