background preloader

Quiz e verifiche interattive

Quiz e verifiche interattive
Related:  2020

Mappe mentali, cosa sono e come si usano | Usare le mappe mentali nello studio e per sviluppare idee e progetti Cos’è una mappa mentale? esempio di mappa mentale sviluppata con Mindomo Questo articolo nasce da una mappa mentale, ovvero uno schema visuale in cui ho raccolto e organizzato le idee e i contenuti che avrei poi sviluppatro per scrivere il testo che state leggendo. Per farvi subito un’idea di come ciò sia avvenuto, potete cliccare sull’immagine che segue e ingrandirla, oppure guardare il video di introduzione alle mappe mentali in cui illustro esattamente il processo di creazione di tale mappa e il funzionamento di alcuni degli strumenti di base utilizzati per crearla (vi consiglio di guardare il video direttamente su YouTube e a schermo pieno in alta qualità se la connessione ve lo permette). Tali strumenti sono fra quelli in dotazione all’applicazione Mindomo, di cui sono ormai praticamente innamorato (leggendo scoprirete il perché). Mappe mentali come alternativa Ma vediamo in quali campi di applicazione le mappe mentali possono rivelarsi particolarmente utili. Correlati 8 aprile 2010

Come usare Flippity per creare strumenti digitali senza usare fogli Google Ormai saprete bene che Flippity rappresenta uno dei miei strumenti preferiti per creare attività interattive, giochi, quiz e strumenti utili per la gestione della classe. Ho ripetuto fino alla noia che per usare le varie opzioni disponibili, occorre modificare un Foglio Google per poi pubblicarlo online e prelevare il link nella seconda scheda del Foglio. Forse non tutti sanno che Flippity mette anche a disposizione di chi non ha familiarità con questa procedura, una soluzione che permette di creare molte attività senza dover lavorare sullo spreadsheet. Una volta entrati in Flippity, dovete cliccare in alto, sulla sezione Skip the Spreadsheet, inserire una serie di parole e scegliere una delle opzioni sulla destra. Tra queste, il selettore casuale di nomi, un gioco dell'impiccato sotto forma di pupazzo di neve, un gioco degli anagrammi, un crucipuzzle, un bingo, un Memory, un word cloud. Vai su Flippity

Manuale d'uso Genially in Italiano ManualeGenially Benvenuto in questo manuale d’uso per poter trarre il meglio da Genially. 1. Genially: Cos'è? 3. 2. 4. Primi passi Genially Account Fondamenti del'editor Arricchire i contenuti Index 5. Dare vita ai contenuti 6. Pubblicare il progetto 7. Per la scuola digitale 8. Per utenti avanzati 9. Genially creati dai docenti Benvenuti su Genially! Questo manuale è stato creato per gli utenti che vogliono avere una visione completa di Genially o per chi vuole rafforzare alcune conoscenze di base sulla nostra piattaforma. Cos'è Genially? Genially è lo strumento onlineper creare tutti i tipi di contenuti interattivi ed animati.Può essere usato per comunicare, per insegnare e per stimolare la partecipazione. Crea il tuo account Puoi creare il tuo account gratis e cominciare a creare con Genially da oggi.Comincia ora! Diversi tipi di creazioni Personalizzare un modello: l’editor Genially Il tuo primo genially + info Testi Come inserire o modificare un testo Immagini Come inserire o modificare un'immagine Sfondo

I 10 migliori siti per creare presentazioni online Spulciando alcuni siti web ho trovato questo utile elenco dei migliori 10 servizi per creare Slide Shows. L'utilizzo di strumenti di presentazione è tra le tecniche più diffuse per integrare le tecnologie nella didattica. Troppo spesso si finisce per utilizzare ancora programmi a pagamento, istallati nel pc come Power Point . Chi segue il mio blog avrà avuto modo di verificare che esistono molte applicazioni online che consentono agli utenti di creare gratuitamente presentazioni, spesso con risultati davvero sorprendenti. Kizoa - Crea belle presentazioni con possibilità di aggiungere diversi sottofondi musicali e una ricca varietà di effetti e transizioni da scegliere Shwup - Ottimo sito per creare slide show private o pubbliche, con possibilità di aggiungere i commenti.

Personalizzare Google Chrome Forse non tutti sanno che è possibile personalizzare il proprio browser Chrome, adattandolo alle nostre necessità. Partiamo dall'aspetto grafico. Se aprite una nuova scheda del browser e cliccate in basso a destra su "Personalizza" potrete modificare lo sfondo del browser, scegliendo tra i motivi proposti o caricando una immagine presente nel vostro pc, come nell'esempio sotto. Sempre da Personalizza o cliccando su + Aggiungi scorciatoia potrete creare nella home una raccolta di link ai siti web più visitati. E' anche possibile customizzare colori e temi delle vostre schede con la terza opzione della sezione Personalizza. Un altro aspetto personalizzabile è quello della Barra dei Preferiti. Ecco come apparirà la vostra Barra dei Preferiti dopo aver tolto i vari nomi.

Best Presentation Software List: Complete 2017 Guide — Slidebean Any presentation tool must have three fundamental functions: A text editor: to input the contents of the presentation. An import function: to insert and manipulate images and other content. A slide-show or presenter mode: that displays the content in a nice, formatted way. Slide shows often consist of a combination of text, video, images and charts. Most presentations are shared and presented on a larger screen or through a digital projector. What makes a good presentation tool? The functions and results of presentation programs has evolved significantly in the past decades, since the original launch of ‘Presenter’ (the PowerPoint predecessor) in 1984. For the purposes of this article we are going to classify all presentation tools using 3 variables that we consider extremely important: Ease of use: ★ ★ ★ ★ ★ This rating looks at the learning curve, or time required to learn to use the platform. Customization: ★ ★ ★ ★ ★ The ability to customize a presentation to the smallest details.

Didattica a distanza: usare il tablet come secondo monitor, ecco alcune soluzioni semplici. Uno dei problemi più importanti che sorgono durante le videoconferenze riguarda il fatto che il docente mentre espone la lezione e condivide qualcosa, perde il contatto con gli studenti. Anche quando riesce in una sola schermata a visualizzare due finestre, queste si mostrano tagliate e poco funzionali (vedi qui un mio articolo sul plugin apposito per dividere lo schermo in due). Una soluzione interessante potrebbe essere quella di connettersi doppiamente da pc e da tablet. In questo caso mentre sul tablet abbiamo la visione degli studenti connessi, sul PC possiamo operare facendo una condivisione dello schermo e presentando. Questa soluzione non necessita di alcuna installazione ed è di facile realizzazione purché decidiamo di zittire tablet o pc, altrimenti ci sarà un ritorno di audio. Una soluzione più interessante che può essere utile anche in altri contesti riguarda l’uso del tablet come secondo monitor. In questa finestra appare l’indirizzo IP locale del pc sorgente.

Perché un VIRTUAL TOUR con THINGLINK Emergenza sanitaria a oltranza + inizio 2021 = open days impossibili. L’equazione purtroppo è corretta e infatti da ormai qualche settimana i DS di tutta Italia sono definitivamente impazziti per ovviare a questa mancanza utilizzando le risorse interne; molte di queste risorse interne, di conseguenza, continuano ancora oggi a lavorare giorno e notte per imparare a confezionare video con musiche epiche, assemblare presentazioni degne del Televideo, infilare improbabili carrellate di foto con volti stellati, redigere testi chilometrici nel tentativo irrealizzabile di colmare l’impossibilità di un qualsiasi contatto umano. I rischi di cotanta esplosione comunicativa, se mal gestita, sono palesi: improvvisarsi in un nuovo campo non è assolutamente facile (anche se è sempre e solo questione di impegno) e il pericolo di suscitare noia se non addirittura imbarazzo è sempre dietro l’angolo. Passo 1: lo schema! Esempio di schematizzazione concettuale: Passo 2: il materiale Passo 3: Thinglink

Usare il Motion Tracking con Filmora Video Editor Non è la prima volta che vi parlo di Filmora, uno dei migliori strumenti disponibili per il video editing. Sono le sue diverse funzionalità che ne suggeriscono un utilizzo anche per la realizzazione di progetti didattici e, tra queste, oggi vi segnalo lo strumento Motion Tracking. Si tratta di una funzionalità che permette di tracciare il movimento presente in un video per fare in modo che venga applicato ad altri elementi (oggetti, video, immagini, testo, ecc.). Questo effetto in Filmora non richiede il possesso di specifiche competenze tecniche ma potrà essere applicato anche da utenti alle prime arimi con i montaggi video. Il sistema fornisce infatti un modo più semplice per tenere traccia dei vari oggetti e velocizza il flusso di lavoro di modifica. Filmora Video Editor dedica una pagina ad illustrare come applicare il Motion Traking ai propri video. E se non dovesse bastare, ecco un video tutorial in italiano, dedicato a questa funzione di Filmora Articoli correlati

Magma Studio: disegnare a distanza in modo collaborativo Tra i tanti strumenti collaborativi utilizzabili nella Didattica a Distanza, non mancano risorse per disegnare. Una delle più complete è senza dubbio Magma Studio, piattaforma freemium che nella versione gratuita vi offre la possibilità di connettere fino a 30 utenti contemporaneamente, quindi ottimo per una classe intera. L'insegnante, una volta registrato al servizio, dovrà avviare il progetto e condividere il link con i propri studenti che, a loro volta, utilizzeranno l'account dell'Istituto per accedere. Da quel momento si potrà dare vita alla disegno lavorando tutti assieme. Magma Studio offre tutte le funzionalità tipiche di uno strumento di disegno e pittura professionale, con una grande differenza: funziona direttamente nel vostro browser e incorpora anche una chat per permettere agli studenti e ai docenti di comunicare tra loro. Naturalmente Magma si presta non solo all'uso per attività grafico pittorico, ma anche all'elaborazione e rappresentazione di idee nel brainstorming.

Tavolette

Related: