background preloader

Come preparare una classe al cooperative learning ~ Schoolkit - accompagnamento innovativo del PNSD

Come preparare una classe al cooperative learning ~ Schoolkit - accompagnamento innovativo del PNSD
In un tweet: Il cooperative learning è una modalità di apprendimento in gruppo, con interdipendenza positiva tra i membri, strutturata per raggiungere un comune(...) Introduzione Autore: A cura dell’animatrice digitale Daniela di Donato @Dandiddi, dandido@gmail.com Destinatari: Docenti curricolari, docenti specializzati, Animatore digitale e Team dell’innovazioneTipologia di scuola a cui è diretto: dalla terza elementare in poi Descrizione. Responsabilità personale, interazione faccia a faccia, leadership distribuita, comportamenti sociali e valutazione del lavoro di gruppo sono le principali caratteristiche del cooperative learning. Network e partnership: Come e quali soggetti interni alla scuola o esterni puoi coinvolgere per svolgere questa attività? Come procedere 1Pianificare attività che facilitino una relazione studente-studente La classe tradizionale è incentrata sulla relazione studente-docente o studente-compito. Costi e risorse Link Utili Riferimenti pedagogici o scientifici:

http://schoolkit.istruzione.it/schoolkit/preparare-classe-al-cooperative-learning/

Related:  materie scolasticheFLIPPEDPNSDDIDATTICAalessandrac

Prove Invalsi Online Matematica Italiano correzione automatica simulazioni test soluzioni Archivio risposte Griglia #LibreOffice Calendario #Invalsi2016 Prove Invalsi Online Matematica Italiano correzione automatica simulazioni test soluzioni Archivio risposte Griglia #LibreOffice Calendario #Invalsi2016 4.90/5 (98.10%) 21 votes Prove Invalsi 2016 ogni anno ritornano puntuali per gli studenti di seconda elementare, quinta elementare, terza media, seconda superiore. Gli alunni vengono sottoposti a prova d’italiano, di matematica e a un questionario studente. Smart PNSD - Materiali Smart PNSD in Sardegna: materiali e registrazioni Smart PNSD a Cagliari (17/05/2016) Interventi dei Relatori: presentazioni e corrispondenti registrazioni streaming Roberto Pianta, DS dell’Istituto «Pertini» Sergio Repetto, Vicedirettore Generale dell’USR Sardegna Discorso introduttivo e apertura dei lavori

maestra Nella: con le mani... Le mani diventano fili d’erba dove spuntano coloratifiorellini… o un simpatico bruchetto… e ancora le mani diventano alghe tra le quali nuota un pesciolino…. 3 idee di benvenuto da regalare ai bambini il primo giorno di scuola PNSD #PianoScuolaDigitale mappizzato 2a release - di Anna Rita Vizzari @latiranna Il PNSD mappizzato 2 (con ulteriori livelli di informazioni) Ambito "Strumenti" Accesso Azione #1: Fibra per banda ultra-larga alla porta di ogni scuola Didattica fisica, laboratorio povero: misura del diametro del Sole Buongiorno, con questo articolo riprendo la rubrica settimanale dedicata alla didattica della fisica con l'approccio del laboratorio povero che tanto successo aveva riscosso lo scorso anno. Lo faccio presentandovi uno dei due esperimenti pluripremiati lo scorso anno scolastico (3° posto Festival della Scienza di Monselice, menzione speciale alla Mostra Sperimentando Padova, Donazione al Planetario di Padova) in cui riusciamo a calcolare il diametro del Sole utilizzando un semplice foglio di alluminio, un foglio di carta millimetrata, una struttura a traliccio, e dei manici di scopa. Storicamente diversi sono stati i tentativi di misurare la distanza Terra-Sole. Sicuramente il più celebre si deve ad Aristarco di Samo il quale tentò di misurare le distanze Terra, Sole, Luna, e i loro diametri utilizzando metodi geometrici.

REALIZZARE VIDEO DIDATTICI: COSA SERVE PER CREARE UNA VIDEO LEZIONE? Oggi la didattica può servirsi di uno strumento molto potente per far apprendere i contenuti agli alunni… mi riferisco al VIDEO! Quest’ultimo riesce a catturare l’attenzione, a motivare e a fissare meglio i concetti. Perché non usarlo? Integrare le nuove tecnologie nella didattica: il modello SAMR 3 Metodi di Apprendimento che ogni Docente del XXI Secolo dovrebbe conoscere Prendo spunto da un vecchio post pubblicato su Education Technology and Mobile Learning nel marzo del 2013, per proporre alcuni video tutorial che illustrano metodologie di attività cooperative di impostazione costruttivista e basate sull'apprendimento attraverso l'azione o learn by doing. Il post prende in esame tre metodologie didattiche: # Inquiry Based Learning: apprendimento basato sulla ricerca # Problem Based Learning: apprendimento basato sui problemi

GRAMMATICA VALENZIALE LA VERBO-DIPENDENZA: Il verbo come vertice sintattico... Slide 1 Il verbo come vertice sintattico della frase Slide 2 Morfologia del verbo: il sistema verbale e le sue variabili Il verbo come vertice sintattico (l’analisi logica secondo il modello della verbodipendenza) Il verbo e la predicazione: predicato verbale e predicato nominale Infografica: Apprendimento Formale e Apprendimento Informale 1. Google Moduli Google Moduli è uno strumento di Google Drive, disponibile in italiano e gratuitamente per tutti coloro che possiedono un account google / gmail. Come si fa una ricerca scolastica? Come si fa una ricerca scolastica? Come scegliere l'argomento? Come trovare quello che serve in breve tempo? Come non rimanere incastrati dentro la mole d'informazioni raccolte? Come sintetizzare? La Prof. ti aiuta!

Generazione Digitale - La didattica collaborativa Inclusività, collaborazione, esperienza: sono queste le caratteristiche della nuova didattica. Tutto questo corrisponde al concetto di co-costruzione del sapere, ne parliamo a Generazione Digitale con gli ospiti: la professoressa Letizia Cinganotto, esperta del MIUR; Elena Mosa, ricercatrice di Indire, l’Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa, i ragazzi presenti in studio e, come sempre, il nostro punto di riferimento, il professore Mario Morcellini. Cercheremo di capire che si intende per co-costruzione della conoscenza, vedremo a che punto siamo, nella scuola italiana, con le esperienze di didattica collaborativa che si stanno diffondendo e come si integrano con quella tradizionale. Parleremo ancora di peer education, che cos’è e cosa c’entra con la didattica collaborativa, quali abilità si sviluppano realmente, come si concilia la peer education con le nuove tecnologie nella didattica e in che modo migliorano concretamante i risultati scolastici. Tags

Maestra Samy: Non solo LIM-link Video corso "Lavagna interattiva multimediale" Parte prima Parte seconda Competenze digitali: il programma L'obiettivo del programma è incrementare la diffusione di competenze digitali dei cittadini e aumentarne la consapevolezza, l'uso critico e creativo (Eurostat 2013, The use of internet and skills), attraverso iniziative di formazione e sistemi di certificazione e di riconoscimento dei risultati di apprendimento all'interno dei diversi sistemi di istruzione. Questa strategia di azione prevede alcuni passi fondamentali: La definizione di un quadro unico internazionale sulle competenze digitaliLa costruzione degli indicatori europei di riferimentoL'implementazione delle politiche sull'alfabetizzazione digitale rispondente al quadro unico

Related: