background preloader

Popplet

http://popplet.com/

Related:  martinapalidafavarettoRespiratory systemDidattica digitalesabrinacens

8 strumenti di presentazione online gratuiti Per chi lavora nel mondo accademico, scientifico, della scuola o degli affari l’utilizzo di programmi di presentazione è diventato oggi indispensabile. Oltre ai più noti (tra tutti PowerPoint e Keynote), esistono in rete strumenti gratuiti (quantomeno in parte) e facili da utilizzare che permettono di realizzare presentazioni professionali e allo stesso tempo originali. Presentazioni animate Scopo di una presentazione multimediale è quello di catturare l’interesse del pubblico a cui si rivolge, illustrando in maniera chiara e possibilmente accattivante e coinvolgente un progetto, un’idea, un prodotto, i risultati di una ricerca e via dicendo. Prezi e PowToon sono due presentation tools che assolvono egregiamente a questo scopo.

Download: creare video tutorial e presentazioni Programmi gratuiti per creare presentazioni e video guide e per la videocattura delle attività del sistema operativo. Ultimo aggiornamento: 17/09/2010 Introduzione Una serie di applicativi (e servizi online) utili per video-registrare tutto ciò che appare sullo schermo, per creare tutorial, demo e presentazioni.

BioDigital Human: il corpo umano in 3D BioDigital Human è una fantastica risorsa per lo studio e per l'insegnamento. Torna in mente "Esploriamo il corpo umano", quando piastrine e globuli rossi prendevano vita in un meraviglioso cartone animato. Questo strumento, in realtà, è ottimo per migliorare le lezioni di anatomia o, in generale, di scienze in modo interattivo ed in 3D Abbiamo a che fare con una risorsa cui creare delle esplorazioni del corpo umano a proprio piacere. Entrando nel sito si deve innanzitutto scegliere tra Male o Female (maschio o femmina); subito dopo inizia la navigazione vera e propria: utilizzando un pannello in alto a sinistra si può costruire "pezzo dopo pezzo" un corpo umano in 3D, con possibilità di ruotare o ingrandire l'immagine.

Quali tecnologie per la nuova didattica – La scuola che non c’è – Medium Negli ultimi anni lo sviluppo tecnologico, la diffusione di LIM, devices mobili e fissi, la connessione alla rete web, permette di strutturare forme nuove di didattica e nuovi ambienti di apprendimento in cui gli studenti e i docenti interagiscono con tablet, netbook o smartphone con modalità didattiche co-costruttive e cooperative, attraverso app da sfruttare come ambienti o strumenti di apprendimento, superando l’impostazione frontale della lezione e favorendo una didattica più attiva. Un uso razionale delle tecnologie digitali nella didattica deve partire da un assunto: non è la didattica che deve adattarsi alle tecnologie, ma sono le tecnologie che devono essere impiegate/adattate per rendere più efficace la didattica. Un esperienza di ICT nella didattica

Xamarin, Video Corso per creare una APP in Italiano Letto 10 volte | Tempo stimato di lettura: 0 minuti, 43 secondi Con un codice condiviso basato su C#, gli sviluppatori possono usare gli strumenti Xamarin per scrivere applicazioni native Android, iOS e Windows con interfacce utenti native e condividere il codice su diverse piattaforme. Nel febbraio del 2016, Microsoft ha acquistato l’azienda, e dopo qualche mese, ha reso i prodotti Xamarin Studio gratuiti per sviluppatori e studenti.

CC Search, il nuovo motore di ricerca per i contenuti senza copyright È stato da pochi giorni annunciato CC Search, il nuovo motore di ricerca per i contenuti senza diritti d’autore di Creative Commons. Tramite questo nuovo strumento, attualmente disponibile in versione beta, gli utenti possono ricercare immagini, video e brani musicali tra i database di Flickr, 500px, YouTube, SoundCloud, Rijksmuseum, New York Public Library, Metropolitan Museum of Art e Europeana. Ad annunciare il lancio di questo nuovo progetto è stato l'amministratore delegato di Creative Commons Ryan Merkely: "È la porta principale per l’universo dei contenuti liberi.

Evidenziare testo o parti di un sito e condividere citazioni Migliori strumenti evidenziatori per condividere e salvare pezzi di pagine o di testi scritti in una pagina web Aggiornato il 26.2.14 Generalmente, quando si fa una ricerca con Google, mettendo come chiave di ricerca una o più parole, si vanno a cliccare i primi risultati trovati. A meno che la pagina web aperta non sia proprio specifica e risponda esattamente alla domanda, bisogna aguzzare la vista, leggere per intero la pagina e guardare dove si parla dell'argomento cercato. Molto spesso, quando si cercano cose meno popolari, ci si trova in pagine di forum o blog con diversi interventi, dove magari compare quel termine ma senza indicazioni soddisfacenti. Si passa cosi al risultato successivo della ricerca Google e, lentamente, si cerca di individuare l'informazione voluta.

Esperimenti scientifici per bambini - creare le nuvole in bottiglia o in vaso - La pappadolce Lapappadolce Esperimenti scientifici per bambini – creare le nuvole in bottiglia o in vaso Esperimenti scientifici per bambini – creare le nuvole in bottiglia o in vaso - Esistono varie possibilità… Esperimenti scientifici per bambini – creare le nuvole in bottiglia o in vaso - Variante 1 Rimuovere l’etichetta da una bottiglia di plastica trasparente da 2 litri e risciacquare accuratamente. Non utilizzare sapone e non asciugare l’interno. DIDATTICA DIGITALE a cura di Patrizia Vayola DIDATTICA DIGITALE a cura di Patrizia Vayolamarzo 2016 5. DI APP IN APP (valutazione, timeline, word cloud ecc)

Migliori App Android Note Giuseppe Tripodi Anche questo mercoledì torniamo a proporvi 5 tra i migliori software per una categoria e, complice il cambiamento di prezzi di Evernote, questa volta parliamo di app Android per le note. Quasi tutti gli utenti utilizzano lo smartphone per prendere appunti e ognuno ha le proprie preferenze per il software che funge da blocco note: di software del genere ce ne sono parecchie, ma noi abbiamo scelto le cinque migliori app Android, che trovate qui di seguito. Pronti a prendere appunti? Nota: nonostante l’amore di alcuni di noi per Keep, quest’app non è stata deliberatamente inserita in elenco, dato che in questa rubrica non inseriamo le app di Google e quelle preinstallate sugli smartphone. Evernote

Tes Teach. Uno strumento per strutturare online lezioni eleganti red - TES Teach ( precedentemente conosciuto come Blendspace, è un applicativo online gratuito che permette di strutturare i contenuti di una lezione in modo elegante rapido ed efficace. L'insegnante dovrà svolgere un lavoro a priori di ricerca e selezione delle risorse multimediali utili sul web, individuando le risorse da utilizzare per lo sviluppo completo della propria lezione sull'argomento scelto. Successivamente, le risorse scelte possono essere organizzate mediante gli strumenti che TES Teach offre. Il momento finale è quello della condivisione, che può essere effettuata utilizzando i principali canali oggi disponibili. Le principali funzioni che sono a disposizione degli utenti sono:

Scaricare interi siti internet sul computer per conservarli o modificarli Come salvare un sito web per intero sul computer per conservarne una copia offline In un altro articolo avevamo parlato di come sia possibile studiare la storia di internet, vedendo come si sono evoluti e come sono cambiati tutti i siti del passato, quali esistono ancora, quali sono spariti e cosi via, dalla WayBackMachine. Un commento ha stimolato questo post perchè sulla WyBack Machine sono presenti le pagine web vecchie ma non quelle di qulche mese fa. MAPPE CONCETTUALI E SCHEMI PER STUDIARE LE SCIENZE In questa sezione si possono trovare mappe facilitate per lo studio delle scienze Parliamo di DNA Dalle cellule agli apparati L'apparato respiratorio tecnologie didattiche TFA - PAS a cura di Patrizia Vayola rappresentazioni grafiche TECNOLOGIE DIDATTICHE PAS - CORSO H Università di Torino, dipartimento di Scienze dell'Educazione a cura di Patrizia Vayola I prodotti dei corsistidei corsi PAS

Popplet è un tool per creare mappe molto gradito ai miei alunni perchè semplice, chiaro e colorato. Funziona bene da browser ed in presenza di una LIM acquisisce l'interattività che permette il lavoro collaborativo. La app esiste solo per iOS. Le mappe possono essere correlate di link, immagini, video e presentate come slideshow. by ritamarchignoli Jan 19

Related:  concept mapFlipped and BYODTechnologySCUOLAtechnology