background preloader

Il portale sulla letteratura di Rai Cultura

Il portale sulla letteratura di Rai Cultura
Related:  italianoDidattica

Letteratura - Arte lingua e letteratura nell’Enciclopedia Treccani Biografie I protagonisti della letteratura mondiale dall'antichita al presente: le biografie di scrittori, narratori, biografi, poeti, romanzieri e saggisti. Critica Retorica E Stilistica Teorie dell'argomentazione: l'analisi e la lettura critica delle realizzazioni lessicali, grammaticali e stilistiche dei testi letterari e delle loro funzioni espressive e contenutistiche. Espressioni E Proverbi Tradizioni orali: le espressioni, le locuzioni, i proverbi, i motti popolari e le formule linguistiche dell'italiano e del latino in uso nel lessico comune e nei linguaggi specialistici. Mestieri E Professioni Il lavoro della scrittura: il repertorio delle principali figure che hanno operato e operano nel settore letterario, dall'aedo al versiliberista. Metrica Tecniche di versificazione: la struttura, l'andamento, i canoni e le leggi che regolano la composizione dei versi e delle strofe. Mitologia Movimenti Scuole E Correnti Opere E Protagonisti Poesia Prosa

Grammaland – il blog di Massimo Birattari Biblioteca della Letteratura Italiana Idee per una didattica multimediale Home Paolo Del Colle - Spregamore Paolo Del Colle, Spregamore, Gaffi 2014 L’ultimo romanzo di Paolo Del Colle esce a più di dieci anni di distanza dal bellissimo Le ragazze dell’Eur (Quiritta, 2001). La voce del protagonista di allora ritorna qui in tutta la sua solitudine e in tutto il suo smarrimento, nello spazio di una notte, come un male oscuro sprigionato da un corpo offeso e senza pace, e diventa di volta in volta ricordo, confessione, domanda, grido e preghiera. Chi parla - in un monologo che non è solo parola ma successione di sguardi, immagini, fatti e pensieri che si rifrangono, si spezzano e si ricompongono - è assediato da una realtà opprimente e soffocante, che la calura estiva rende ancor più insopportabile. La storia del protagonista, profondamente segnata dal fallimento del matrimonio dei genitori e soprattutto sovrastata da due ombre, quella inquieta del padre, e di Lorenzo, il fratello nato morto, è la storia di un disagio, di un male occulto, tra la realtà e il suo fantasma. Mauro Germani

«Ti amo. Più di ogni altra cosa.» Regole del dire e dire le regole Brillante, arguto, colto, efficace sono solo alcune delle qualità che vengono in mente lì per lì, pensando al libro di Andrea De Benedetti, La situazione è grammatica (Einaudi, Torino 2015). Si tratta di un testo di satira che castigat ridendo mores: smaschera e censura le cattive pratiche linguistiche con il sorriso e, quando serve, col ridicolo. Il suo bersaglio non sono gli sbagli, fenomeni accidentali e – in qualche misura – involontari (come quando si scrive «ortogtafia» anziché «ortografia»), quanto gli errori, che sono segno di “patologie linguistiche” (p. 7). La penna rossa di De Benedetti fustiga le categorie più disparate. Ciascuno troverà fustigati i suoi errori preferiti: quelli che trova raccapriccianti e che osserva negli altri con lo stesso disgusto e attrazione col quale si assiste a un horror. Il libro inoltre contiene una serie di perle. Proprio per stima, non riesco a tacere due piccole critiche al libro.

Amedit magazine | Versione on line della rivista Amedit-Amici del Mediterraneo, trimestrale di Storia, Arte, Cultura, Costume, Società. In cartaceo a: Marzo-Giugno-Settembre-Dicembre. Materiali didattici per la scuola secondaria Pietro Cataldi: La scuola è aperta a tutti Pietro Cataldi Le domande di un pastore Nel Canto notturno di un pastore errante dell’Asia, Leopardi affida alla voce di un pastore nomade le grandi domande sul senso della vita e dell’universo. Solo, sotto il cielo stellato, il pastore tenta di spiegare la condizione umana, il ripetersi dell’esistenza di generazione in generazione, il succedersi dei giorni e delle notti, il susseguirsi delle stagioni; cerca di capire il perché del dolore e di quell’inquietudine angosciosa definita dalle parole “tedio” e “fastidio”, un’inquietudine che è infine tutt’uno proprio con il bisogno di senso. La spiegazione è tentata dapprima guardando la vita dal punto di vista della luna, dall’alto, e poi guardandola invece dal punto di vista delle pecore, dal basso. Un'umanità nuova Il controdiscorso della scuola pubblica e di massa Questo è stato e, vorrei dire, è ancora il progetto della scuola pubblica, cioè della scuola moderna, della scuola di massa. Diventare cittadini Il progetto indebolito della scuola

Related:  LetteraturaLetteraturavitolazzaraalefruscione