background preloader

Animatori digitali

Animatori digitali
Di recente sono stato invitato ad aprire il corso di formazione degli animatori digitali della Provincia di Brescia. Il tema che mi era stato assegnato era la messa a fuoco delle competenze di questa figura di recente inserita nella scuola dal PNSD. L'ho fatto attraverso un duplice percorso, diacronico e sincronico. Ovvero: 1) prima ho cercato di ricostruire la vicenda evolutiva che ha condotto a questa figura, cercandone gli "antenati" nella storia recente della scuola italiana; 2) in secondo battuta ho provato a individuarne e descriverne sinteticamente le aree di competenza. Il "nonno" dell'animatore digitale La legge 426 del 6.10.1988 introduceva nella scuola quattro nuove figure professionali: l'operatore psicopedagogico, il coordinatore dei servizi per l'orientamento scolastico, il coordinatore dei servizi di biblioteca e l'operatore tecnologico. Il "babbo" dell'animatore digitale Lungo gli anni '90 si sviluppa il dibattito sul Media Educator. L'animatore digitale

http://piercesare.blogspot.com/2016/04/animatori-digitali.html

Related:  Animatore digitaledanielarubagottiPNSD - Piano Nazionale Scuola DigitaleANIMATORE DIGITALEPNSD

Anno 6, n. 4 (Dicembre) – In questo numero – BRICKS Aspettavamo questo numero più o meno da un anno. Quando, con gli altri componenti la redazione di Bricks, abbiamo programmato i temi per l’annata 2016, abbiamo subito pensato che dicembre 2016 potesse essere il tempo giusto per un primo bilancio sull’azione del Piano Nazionale per la Scuola Digitale (PNSD) che, più di ogni altra, sta avendo un impatto di grande rilevanza nella vita non solo delle scuole, ma di moltissimi docenti, Non si tratta certo qui di stilare una classifica delle azioni del PNSD, ma è indubbio che l’istituzione di una nuova figura, nel panorama piuttosto tradizionale e statico degli organigrammi scolastici, e prevedere per essa non solo un ruolo così significativo ma anche una massiccia quanto inedita formazione, sia qualcosa di realmente nuovo. Questo non significa che tutto sia andato bene, che non vi siano state e non permangano criticità. Veniamo dunque a presentare i contributi inclusi in questo numero. Per la sezione “Tema”, dedicata agli Animatori Digitali:

Scuola Digitale, cosa succederà nel 2016 e i rischi da evitare Il 2016 sarà per la Scuola (digitale) un anno determinante, perché, come prevede il Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) molte delle azioni previste sui diversi capitoli (strumenti, competenze e contenuti, formazione, accompagnamento) dovranno essere impostate, e i punti chiave del PNSD dovranno essere affrontati. In particolare, l’anno scolastico 2016/17 sarà il primo avviato con i nuovi piani di offerta formativa, in cui dovrebbe vedersi anche l’impronta chiara degli animatori digitali e l’indirizzo vincolante delle analisi effettuate dalle scuole nel loro processo di autovalutazione. Ai blocchi di partenza del nuovo anno scolastico sarà chiaro se i nuovi adempimenti richiesti alle scuole saranno stati recepiti solo formalmente o anche sostanzialmente, se il cambiamento sta davvero prendendo piede.

Prezzi di GoToMeeting Mostra tutto | Nascondi tutto Quando acquisti un piano GoToMeeting mensile o annuale, ricevi:• riunioni con un solo clic: avvia riunioni rapidamente da posizioni diverse;• videoconferenze HDFaces: condividi fino a 6 flussi video ad alta definizione per sessione;• audio integrato: scegli tra le opzioni VoIP e a pagamento senza costi extra;• registrazione con un solo clic: condividi registrazioni perfette dopo ogni riunione. Registrati per una prova gratuita di GoToMeeting e accedi a tutte le nostre straordinarie funzionalità. Videonot.es: prendere appunti durante la visione di video VideoNot.es è un eccellente strumento per prendere appunti durante la visione di video. VideoNotes consente di caricare qualsiasi video di YouTube sul lato sinistro dello schermo, mentre sul lato destro trovate uno spazio per digitare note che risulteranno sincronizzate con le varie parti del filmato. Questa applicazione si integra con il vostro account Google Drive. Grazie all'integrazione con Google Drive, VideoNot.es permette di condividere i vostri appunti e collaborare sulla digitazione dei testi esattamente come avviene con un documento di Google. Articoli correlati

La solitudine dell’Animatore Digitale: formazione, speranze, timori – BRICKS I.I.S. Europa Unita di Chivasso (TO) giorgioguglielmi@tiscali.it Scarica la versione PDF del lavoro Summer school – Ischia 2016 – Una buona scuola che funzioni — a cura di Mariella Spinosi Il preambolo ischitano L’appuntamento di Ischia, che si ripete da almeno 15 anni, è stato sempre una occasione per riflettere sui temi caldi della scuola; per costruire un lessico condiviso facendo dialogare il mondo della ricerca, le esperienze professionali, le decisioni della politica; per capire in anticipo le tendenze; per prepararsi a rispondere con adeguatezza professionale ai problemi che dovranno essere affrontati dopo la pausa estiva. Tutti i partecipanti, la maggior parte affezionati all’evento estivo organizzato dalla casa editrice di “Notizie della scuola”, sanno che possono dialogare con relatori esperti e competenti, con decisori politici e sindacali, con protagonisti o testimoni attenti dei principali processi della scuola. L’incipit della summer school 2016 è il nuovo scenario normativo, come dire: “la 107 un anno dopo”. Prima sessione: “Innovazioni in corso e prospettive per la scuola”

Le competenze digitali in classe: dalla teoria alla pratica Lo confesso: quando capito su siti come quello dell'Agenzia per l'Italia Digitale, mi avventuro nella sezione dedicata alle Competenze digitali e mi metto nei panni di un insegnante – magari incuriosito da qualcosa che ha sentito dire sulla riforma della Buona Scuola – con qualche domanda in testa: (wikipediana, da convegno) cosa sono le "competenze digitali"? (naif, spaesata) ma... saranno una materia? rientreranno nel POF? e se sì, come? La formazione degli Animatori Digitali del Piemonte: un modello di formazione docenti sostenibile per il rinnovamento della didattica mediata dalle nuove tecnologie – BRICKS Docente di Matematica presso IIS “A. Castigliano” – ASTI stella.perrone@ipsiacastigliano.it

PNSD: le difficoltà del cambiamento Che ogni progetto di cambiamento porti con sé inevitabilmente una dose di resistenze e che la sua attuazione non sia esente da alcuni errori è nella normalità delle cose. Nessuno stupore, quindi, se a conclusione del primo anno scolastico di attuazione di quella sfida ambiziosa contenuta nel Decreto n. 851 del 27 ottobre 2015, che costituisce il Piano Nazionale Scuola Digitale, dobbiamo registrare alcune criticità e possiamo individuare possibili aree di miglioramento necessario, in un’ottica di collaborazione. La sfida complessiva dell’intero progetto, articolato in 35 azioni che si svolgeranno fino al 2020, è di natura culturale.

Related: