background preloader

Portale per bambini Siete pronti a navigare?

Portale per bambini Siete pronti a navigare?

http://www.ddrivoli1.it/siete_pronti_a_navigare/siete_pronti_a_navigare.htm

Related:  LINK UTILIragazziSCUOLA DIGITALERisorse per la didattica

Ginger: un'attività in moosgummi per le festività Natalizie. Continua la collaborazione con Adelaide di "Idee per Creare", la quale ha inviato a Guamodì questo interessante lavoro per le festività Natalizie. Vediamo come realizzare queste faccine di pan di zenzero realizzate in moosgummi o gomme crepla. 1. Tagliare 2 cerchi dal moosgummi biscotto di 10 cm di diametro e riportare l'espressione (ritagliare come se fosse una mascherina stencil); 2. Colorare con i pennarelli indelebili e segnare le guance con il fard. Libri gratis: 20 siti dove trovarli e scaricarli legalmente Photo credits @ Thinkstock Photos Se sei in possesso di un eReader, puoi scegliere di comprare gli ebook da Amazon o da store più piccoli ma ottimi come Ultima Books. Oppure, in alternativa, puoi affidarti ad alcuni siti che mettono a disposizione una grande quantità di libri gratis, da scaricare legalmente. Endo Riot ne ha selezionati 100 su cui trovare classici, saggistica, narrativa di genere. Noi ve ne proponiamo 20, quelli che ci sono sembrati più interessanti e facili da consultare. Attenzione, però: i libri sono per la maggior parte in lingua inglese.

ECO SBARCA SU INTERNET E DIFENDE IL LIBRO New York Nella "Casa" italiana della Columbia University, elegantemente restaurata con i soldi della Farnesina, Umberto Eco parte da Platone, schizza a Internet e ritorna a Gutenberg per dimostrare, durante la sua seconda lezione americana, che cd-rom, ipertesti e comunicazione elettronica non rimpiazzeranno il libro-da-leggere. Professori e "scholars" dell' aula newyorkese annuiscono e annotano domande-trabochetto. Ma il discorso in inglese del semiologo-filosofo-scrittore italiano viene ascoltato in diretta anche in Slovacchia e in Emilia, le sue citazioni da Proust a McLuhan rimbalzano per le reti telematiche: Eco infatti sta inaugurando l' era delle conferenze nel ciberspazio. di ARTURO ZAMPAGLIONE

I migliori siti italiani che parlano d'innovazione didatticaProf Digitale Penso sia finalmente giunto il momento di mettere insieme in una lista, che spero mi aiuterete ad ampliare ed a tenere aggiornata con le vostre preziose segnalazioni, i migliori siti italiani che parlano d’innovazione didattica, di scuola 2.0, di rivoluzione digitale all’interno delle classi. L’articolo su quelli internazionali ha avuto un discreto successo, ma è ora di cominciare a guardare dentro i nostri confini, perché ci sono risorse meravigliose che aspettano solamente di essere scoperte e condivise. Nell’elenco troverete anche siti che non parlano esclusivamente di scuola, ma anche d’innovazione tout court, perché personalmente ritengo che aprirsi all’esterno, e non essere troppo autoreferenziali, sia un’ottimo modo per andare avanti nel nostro percorso professionale. Rinnovo il mio consiglio: salvate questi siti tra i preferiti o, meglio, sul vostro RSS reader, in modo da consultarli più o meno regolarmente, perché riescono a pubblicare anche diversi articoli al giorno.

Le migliori app per il vostro smartphone Android Questo è un elenco di alcune delle migliori applicazioni Android per il vostro smartphone che vi aiuteranno ad utilizzare questo dispositivo in maniera sempre più efficiente e creativa. My Tracks - registra il percorso, la velocità e la distanza mentre si cammina o si va in auto. Fing - Scopri quali dispositivi sono connessi alle reti Wi-Fi. Easy Alarm - Imposta i brani di YouTube come sveglia. File Wrangler - Facile da usare ma potente file manager per Android. Focal - Un'app per fotocamera davvero completa, utilizzabile anche con vecchi anziani telefoni Android.

Scuola, in aula coi cellulari. "Lezioni digitali, i ragazzi imparano meglio" VARESE. Gli apparecchi del laboratorio wireless ricordano i vecchi walkman: c'è un'uscita audio, le cuffiette, dei tasti, una postazione. Il tutto collegato coi cellulari dei ragazzi. "Li tengono sul banco, come l'astuccio" dice Maria Talamona, docente di italiano e storia e "animatrice digitale" (la nuova figura di coordinatore tecnologico prevista dall'ultima riforma scolastica). "In media il telefonino si usa una o due volte ogni ora di lezione: per cercare delle immagini, per registrare o riassumere la spiegazione dell'insegnante, per fotografare un testo o quello che è scritto sulla classica lavagna di ardesia perché la Limu - la lavagna interattiva multimediale - non sempre basta per tutti.

Science For Passion: Teach for passion: una raccolta di utili risorse didattiche presenti on-line Oggi voglio parlarvi di una mia nuova creazione: Teaching for passion Si tratta di un documento nato per mettere in condivisone risorse e materiali didattici. L’obiettivo è quello di scrivere un elenco di risorse utili, suddivise per argomento, da poter consultare facilmente. Per arricchire Teach for passion, ho deciso di chiedere la collaborazione dei membri del gruppo Facebook ESPERIENZE DIDATTICHE A059/A060 Alcuni di loro si sono proposti come editor e mi aiuteranno a tenere costantemente aggiornato il documento. 10 App per bambini per imparare l’inglese Le app hanno sempre grande successo con i bambini: sono un gioco colorato e interattivo con cui possono imparare l’inglese divertendosi. Si possono trovare tipologie diverse di app per bambini sull’inglese: mini corsi per imparare nuovi vocaboli e migliorare la pronuncia, giochi in cui si usa l’inglese per capire le istruzioni, ebook per leggere in inglese con o per i bambini. Dall’archivio di ingleseprecoce.it abbiamo selezionato 10 app per imparare l’inglese adatte a bambini dai 3 ai 10 anni. Fun English è un mini corso di inglese per bambini in cui si possono imparare molti gruppi di vocaboli nuovi attraverso piccoli giochi.

Modifica della licenza della foto in Flickr Le licenze consentono di controllare le modalità di utilizzo delle tue foto da parte degli altri utenti. Puoi limitare l'utilizzo dei contenuti da parte degli altri utenti o consentirlo senza restrizioni. Flickr ti offre una varietà di opzioni fra cui scegliere. Gestione delle licenze delle tue foto PDF Mergy: unire documenti PDF facilmente online - Maestro Alberto Pubblicato da Maestro Alberto Email PDF Mergy è un’applicazione web che permette di unire documenti PDF facilmente online. Estate 2014: campi di volontariato per minorenni Stampa Sono diverse le associazioni che per l’estate 2014 propongono campi di volontariato (o campi di lavoro) all’estero (o in Italia) aperti a giovani al di sotto dei 18 anni. Associazioni che organizzano campi di lavoro aperti anche a minorenni: Lunaria Propone campi di lavoro internazionali che appartengono al circuito dell'Alliance of European Voluntary Service Organisations.

"Giustizia per lui e molte battaglie vinte": Reda e gli altri in memoria di Aaron Swartz Una Corte d'appello dà la risposta che migliaia di persone chiedevano ormai da anni a Barack Obama, firmando petizioni e lanciando appelli per la rimozione dall'incarico di Carmen Ortiz. Sì, dice la giustizia, in effetti la procuratrice "è andata troppo oltre". La donna che voleva farla pagare all'attivista Aaron Swartz perché "un furto è un furto" ha abusato del suo potere, è stata "troppo zelante". Quattro anni fa, l'11 gennaio 2013, Swartz si suicidava nel suo appartamento di New York sotto il peso di una dura battaglia legale, colpevole secondo i suoi accusatori (Ortiz in prima linea) di aver scaricato larga parte degli articoli accademici dell'archivio Jstor allo scopo di renderli accessibili ai ricercatori e di "liberare" la conoscenza. Julia Reda

Come eliminare i Tag molesti Accade molte volte di essere taggati senza il nostro permesso in foto, post e addirittura in Note rese pubbliche anche a coloro che non sono iscritti a Facebook. Come fare per eliminare Tag non graditi anche se abbiamo attivato il controllo nel nostro Profilo personale? Spostiamoci nel Registro attività del nostro profilo Aaron Swartz tre anni dopo, resta il simbolo del diritto di sapere "VIAGGIATORI del mondo, abbiamo perso uno dei nostri saggi. Attivisti digitali, siamo uno in meno. Genitori del mondo, abbiamo perso un figlio. Lasciateci piangere." L'11 gennaio del 2013 il padre del World Wide Web, Tim Berners-Lee, piangeva il figlio di internet, Aaron Swartz. Quel ragazzo brillante che ha fatto tutto presto: da bambino ha divorato libri, da adolescente ha rivoluzionato internet, da ragazzo ha deciso che il mondo si poteva cambiare.

Related: