background preloader

Sito di Supporto allo studio per Bambini e Ragazzi con DSA e non

http://www.aiutodislessia.net/

Related:  DSADalla 1a Alla 5taadri82

www.dislessia-passodopopasso.it Nella sezione aiuto trovate invece come organizzare lo studio, vari strumenti compensativi, libri digitali ecc. Le mappe che trovate per ogni materia ci sarà sotto la dicitura visualizza, scarica: altre solo visualizza (in questo caso dovete visualizzarle e fare poi download per salvarle sul vostro pc o stamparle)Grazie a insegnanti, genitori, ragazzi e vari gruppi come:Librodiscuola, Tutti a bordo dislessia, Studioinmappe, Strategie di mamma, Mappermapper, Aiutodislessia, Doposcuola e a tutte le scuole e professori che mettono a disposizione in rete videolezioni e mappe. Speriamo che Vi possa essere d'aiuto. Sulla sinistra trovate le varie tendine con gli argomenti e con tutte le informazioni che avete bisogno per capire. Ogni sezione può avere altre pagine che sono indicate.

geografia per bambini delle scuole elementari GLOSSARIO DI GEOGRAFIA GOOGLE MAPS CREARE PERCORSI ANIMATI con GOOGLE STREET VIEW FARE GEOGRAFIA CON GOOGLE EARTH (guida per l'uso) UN OROLOGIO GEOGRAFICO PAROLE GEOGRAFICHE FOTO a 360° DI TUTTO IL MONDO VISITA I MUSEI DEL MONDO GIOCHI SU: ITALIA EUROPA MONDO MATERIALE PER RICERCHE GEOGRAFIA E FANTASIA!! UN SACCO DI IDEE PER IMPARARE DIVERTENDOSI E COSTRUENDO ITALIA: metti le regioni al posto giusto Inclusività e bisogni educativi speciali Giochi on line gratis per bambini In questa pagina trovano spazio una serie di Giochi didattici al computer per bambini della scuola dell’obbligo. L’idea è quella di sfruttare le potenzialità della didattica assistita attraverso le nuove tecnologie. Obiettivo è dunque quello di suggerire strumenti utili all’introduzione delle nuove tecnologie nella didattica e nella prassi di lavoro quotidiana dei docenti. I giochi didattici sono rivolti ad alunni della scuola primaria e della scuola secondaria di I grado.

Piattaforma Dislessia 2.0 Ente: Istituto Superiore di Sanità Durata: 18 mesiTarget: genitori e pediatri Progetto Smart@pp: piattaforma di screening per l’analisi del rischio di disagi della comunicazione tramite nuove tecnologie Il progetto Smart@pp persegue l'obiettivo di creare una piattaforma di screening precoce dei disturbi della comunicazione e del neurosviluppo dai 6 ai 36 mesi. L'app, elaborata sia in versione iOS che Android per tablet e smartphone, permetterà di effettuare uno screening automatico ultra-precoce dei disturbi della comunicazione.

Dislessia? Io ti conosco: Software compensativi Voce gratuita: Silvia scansoft è una voce gratuita che legge i testi attraverso gli appositi programmi di sintesi vocale.LeggiXME: LeggiXme è un programma per facilitare la lettura e la scrittura attraverso la sintesi vocale realizzato da Giuliano Serena. Offre correttore ortografico parlante in 5 lingue, dizionario in/dall'italiano, calcolatrice parlante, supporto per i libri digitali. In questi video trovate una guida su come installare ed utilizzare questo programma:Balabolka: Il programma Balabolka converte testi in audio. Per riprodurre la voce umana il programma può utilizzare tutti i sintetizzatori vocali installati sul tuo pc. In questo video una guida per imparare ad utilizzare Balabolka:D-Speech: DSpeech è un programma di TTS (Text To Speech) con funzionalità di ASR (Automatic Speech Recognition) integrate. E' cioè in grado di leggere ad alta voce il testo scritto e di scegliere le frasi da pronunciare a seconda delle risposte vocali dell'utente.

scienze per bambini delle scuole elementari DALL'INFINITAMENTE GRANDE ALL'INFINITAMENTE PICCOLO SIMULAZIONI FISICA SIMULAZIONI FISICA 2 CORPO UMANO SALUTE EDUCAZIONE ALIMENTARE BATTERI, FUNGHI E VIRUS PIANTE ANIMALI ENERGIA ECOLOGIA ASTRONOMIA METEOROLOGIA ACQUA e ARIA ROCCE e MINERALI materiali QUI TANTISSIMI ESPERIMENTI DA FARE A SCUOLA O A CASA Fantastico Body Browser! Google ci mette a disposizione una ragazza virtuale per scoprire com’è fatto il nostro corpo. Google ha ricostruito un corpo umano in tutte le sua parti.

BES – Bisogni Educativi Speciali « MIUR Ufficio Scolastico Regionale per l'Emilia-Romagna L’espressione “Bisogni Educativi Speciali” (BES) è entrata nel vasto uso in Italia dopo l’emanazione della Direttiva ministeriale del 27 dicembre 2012 “Strumenti di intervento per alunni con Bisogni Educativi Speciali e organizzazione territoriale per l’inclusione scolastica“. La Direttiva stessa ne precisa succintamente il significato: “L’area dello svantaggio scolastico è molto più ampia di quella riferibile esplicitamente alla presenza di deficit. In ogni classe ci sono alunni che presentano una richiesta di speciale attenzione per una varietà di ragioni: svantaggio sociale e culturale, disturbi specifici di apprendimento e/o disturbi evolutivi specifici, difficoltà derivanti dalla non conoscenza della cultura e della lingua italiana perché appartenenti a culture diverse”. Nota dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna – Alunni con bisogni educativi speciali Nota prot. 13588 del 21 agosto 2013 “Bisogni Educativi Speciali.

storia per bambini delle scuole elementari Ordina le scene1 Scrivi i numeri da 1 a 6 sotto le scene di questo racconto in disordine, mettendole in ordine dalla prima all'ultima, e poi clicca su VALIDER per vedere se hai fatto tutto giusto e giocare con un'altra storia. Ordina le scene 2 Ordina le scene 3 Ordina le scene4 Ordina le scene5

Il sito dà un supporto veramente utile nel caso si abbiano alunni con DSA; ci sono, infatti, numerose indicazioni, schede didattiche per i vari ordini di scuola, nonchè la legislazione inerente gli alunni con BES. Consigliato a chiunque ne avesse bisogno by gabripearltrees Mar 24

Le mappe presenti sono uno spunto per creare altre nuove mappe da utilizzare con studenti DSA. Infatti, ogni studente DSA è diverso dall'altro e ognuno di loro ha bisogno di una mappa personalizzata. by agnesee Mar 24

Un blog veramente interessante non solo per i materiali presenti, ma anche perché rimanda ad altri link utili per la didattica e dà la possibilità di scaricare gratuitamente vari software come sintesi vocale leggixme o dizionari in italiano e in altre lingue o ancora programmi di matematica come matexme o calcolatrice ecc.. Inoltre è stato creato da chi vive in prima persona le difficoltà legate alla dislessia e ha dovuto inventarsi i modi per ovviare a queste problematiche. by alberghina Mar 23

Related: