background preloader

DSA BES

Facebook Twitter

Riforma valutazione medie, cosa cambia per alunni disabili, DSA e BES? Il testo pubblicato in Gazzetta Ufficiale - Orizzonte Scuola. Il decreto sulla valutazione e certificazione delle competenze nel primo ciclo ed esami di Stato dedica un apposito articolo (11) agli alunni disabili e con disturbi specifici di apprendimento.

Riforma valutazione medie, cosa cambia per alunni disabili, DSA e BES? Il testo pubblicato in Gazzetta Ufficiale - Orizzonte Scuola

Illustriamo in questa scheda le misure previste per l’ammissione alla classe successiva e agli esami di stato degli alunni disabili certificati della scuola secondaria di I grado, nonché per lo svolgimento degli esami conclusivi del primo di istruzione. Nel decreto leggiamo che “l’ammissione alla classe successiva e all’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione avviene secondo quanto disposto dal presente decreto, tenendo a riferimento il piano educativo individualizzato.” Sono ammessi alla classe successiva gli alunni disabili che: I requisiti per l’ammissione degli allievi disabili agli esami di Stato sono i seguenti: Riguardo al test Invalsi, è doveroso evidenziare che il Consiglio di Classe può prevedere: Strategie didattiche inclusive per gli alunni con disabilità visiva - Blog Tecnica della scuola. La formazione degli Educatori e degli Operatori tiflologici: strategie tiflodidattiche inclusive per favorire l’apprendimento e l’autonomia dell’alunno/studente disabile visivo” è questo il titolo del corso di aggiornamento che il Network per l’Inclusione Scolastica (NIS) dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti propone per i consulenti tiflologi attualmente in servizio.

Strategie didattiche inclusive per gli alunni con disabilità visiva - Blog Tecnica della scuola

Infatti, nell’acceso dibattito scientifico oggi in corso sulla figura del “tiflologo”, la confusione sul suo ruolo e sulla sua funzione regna ancora sovrana. Taluni pensano addirittura che la Tiflologia sia una scienza “per pochi”, circoscritta ad una ristretta cerchia di “eletti” collocati fuori dal tempo e dalla storia e che, soprattutto, essa non abbia nulla a che fare con la moderna Pedagogia. Paghiamo cioè lo scotto della mancanza di una vera e propria “generazione” di esperti in Tiflologia, a cui occorre porre necessariamente rimedio. TFA sostegno, per esercitarsi prova di ammissione del 2014 – Orizzonte Scuola. L’Università di Cagliari ha messo a disposizione i compiti del concorso di ammissione al corso di sostegno a.a. 2013/2014.

TFA sostegno, per esercitarsi prova di ammissione del 2014 – Orizzonte Scuola

Le prove, suddivise in test di ingresso e prova scritta, sono distinte per ordine di scuola. Vai alle prove. Note e materiali dell’Ufficio Scolastico Regionale sull’inclusione degli alunni con disabilità o con Disturbi Specifici di Apprendimento « MIUR Ufficio Scolastico Regionale per l'Emilia-Romagna. Riforma sostegno, cosa cambia: dalla diagnosi all’elaborazione del PEI – Orizzonte Scuola.

In questa scheda focalizziamo la nostra attenzione sui documenti che accompagnano l’alunno disabile nel suo percorso scolastico e sociale, una volta accertata la condizione di disabilità.

Riforma sostegno, cosa cambia: dalla diagnosi all’elaborazione del PEI – Orizzonte Scuola

La riforma introduce un nuovo documento, ossia la valutazione diagnostico-funzionale, e conferma gli altri quali il Piano educativo individualizzato e il Progetto individuale (su richiesta della famiglia). La valutazione diagnostico-funzionale sostituisce la diagnosi funzionale e il profilo dinamico-funzionale, come leggiamo all’articolo 5 dello schema di decreto: Sostegno, cosa ci aspetta nei prossimi anni. Tra le novità il GIT (Gruppo per l’Inclusione Territoriale), quale ruolo – Orizzonte Scuola. Come stabilisce il comma 5 dell’art.6, ”la proposta relativa alla quantificazione delle risorse di sostegno didattico è effettuata dal gruppo inclusione territoriale (GIT) ai sensi dello’art.15, comma 3, della legge n.104 del 1992 come modificato dal presente decreto” Con l’art.8 dell’atto n.378 succitato viene stabilita, infatti, una modifica alla legge 104 con sostituzione del precedente art.15 con un altro aggiornato nel quale viene istituito il GIT.

Sostegno, cosa ci aspetta nei prossimi anni. Tra le novità il GIT (Gruppo per l’Inclusione Territoriale), quale ruolo – Orizzonte Scuola

Nell’art.8 viene, quindi, inserito un nuovo articolo 15 che sarà parte integrante della legge 104/92, sostituendo il precedente, e che avrà il seguente contenuto: Articolo 15 (Gruppo per l’inclusione territoriale) 1. Per ciascuno degli Ambiti Territoriali di cui ali ‘articolo 1, comma 66, della legge 13 luglio 2013, n. 107, è istituito il Gruppo per l’inclusione territoriale (GIT). Lavori - Atti del Governo sottoposti a parere. Inclusione scolastica degli studenti con disabilità: bozza del nuovo decreto. Inclusività e bisogni educativi speciali. Anche l’arte e l’immagine nel mondo dei bisogni speciali assolve un ruolo importante.

Inclusività e bisogni educativi speciali

E’ un appuntamento significativo per stimolare la fantasia e la creatività di ogni bambino, per rilassarsi e staccare dalla routine ordinaria dell’ABC, per potenziare l’area motorio-prassica e la motricità fine. Con questa premessa vi proponiamo delle semplici idee creative che potete condividere con i vostri alunni, dei laboratori creativi e dei programmi per colorare in maniera fantasiosa, on line. E' un blog dedicato al mondo della disabilità e dei bisogni educativi speciali. Practicing Sight Words With a Salt Tray - Mama.Papa.Bubba. Now that Miss G is in First Grade {first grade!!}

Practicing Sight Words With a Salt Tray - Mama.Papa.Bubba.

She’s given a new list of sight words to take home each week. At the moment, the expectation is that she’s able to read them aloud, but since she’s already quite advanced with her reading, we’ve been practicing spelling them too. She loves sitting down with mama to do her ‘homework’, but it goes without saying that we keep it lighthearted, hands-on, and FUN. One of our very favourite ways to do so? CORSO DI FORMAZIONE DIDATTICA INCLUSIVA DSA E BES. Corso di Formazione – riconosciuto dal M.I.U.R Ufficio Scolastico Regionale della Sicilia per insegnanti, educatori, operatori e genitori di ragazzi DSA FORMULA WEEK-END – Palermo, 14 e 15 gennaio 2017 La formula week-end consente di fruire di un momento formativo intensivo, caratterizzato da alcune esperienze ed esercitazioni pratiche guidate.

CORSO DI FORMAZIONE DIDATTICA INCLUSIVA DSA E BES

AID Associazione Italiana Dislessia.

DSA