background preloader

La Bonifica 1A

Facebook Twitter

LA BONIFICA SERVE PER FAR DIVENTARE DEI TERRENI INQUINATI E FARLI DIVENTARE DEI TERRENI CHE POSSONO ESSERE PARCHI, GRANDI GIARDINI OPPURE TERRENI COLTIVABILI

Il problema della malaria. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il problema della malaria

Le bonifiche agrarie in Italia si svilupparono tramite una serie di interventi finalizzati al risanamento di vaste aree improduttive o malsane (solitamente paludose) con lo scopo di recuperarle allo sfruttamento agricolo. Dopo i Paesi Bassi, fu l'Italia il paese in cui si bonificarono più terreni paludosi recuperandoli all'agricoltura. [senza fonte] Questo complesso progetto tra stato e privati segna l'evoluzione delle istituzioni consorziali con fasi di sviluppo politico-economiche logiche nell'epoca liberale post unitaria fino a completarsi durante il regime fascista. Il problema della malaria[modifica | modifica wikitesto] Dal primo decennio dell'Unità d'Italia, in materia d'agricoltura vennero emanate diverse leggi (1862, 1865, 1866, 1869) e proposte (1862, 1863, 1868, 1873)[1] in linea con le politiche liberali dell'epoca dove lo sviluppo arrivava dalle moderne imprese piemontesi e lombarde che sarebbero state d'esempio al resto del paese[2].

Le grandiose opere del ventennio LA BONIFICA INTEGRALE. Posted on 25 marzo 2011 by alberto.

Le grandiose opere del ventennio LA BONIFICA INTEGRALE

Bonifica del suolo. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Bonifica del suolo

La bonifica del suolo contaminato è una materia molto attuale ed in continua evoluzione. Si occupa dei metodi di pulizia di terreni contaminati e delle acque sotterranee dalle più diverse sostanze. Bonifica agraria. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Bonifica agraria

La bonifica agraria è il complesso delle opere e dei lavori che si debbono eseguire per rendere produttive le terre infruttifere e/o insalubri. Una tipica bonifica è il prosciugamento di una zona paludosa, spesso anche malsana (paludi, delta di fiumi, zone costiere) al fine di adibirla agli usi agricoli, industriali, urbani . Bonifica integrale. Con il termine "bonificare" si intende l'attività di trasformazione di un terreno da una condizione di scarsa o nessuna produttività sotto il profilo colturale ad una di fertilitànota1 .

Bonifica integrale

Oggetto di bonifica in un passato non lontano sono stati non solo i terreni dissestati dal punto di vista idrogeologico o forestale, ma anche quelli occupati da laghi, stagni, paludi o terre paludose. Le finalità della bonifica possono essere svariate: igienico-sanitarie, economico-produttive, demografiche e sociali in genere (art. 857 cod.civ.). Da ultimo si sta facendo strada una diversa sensibilità ecologica, in relazione alla quale zone occupate da paludi, stagni, acque ferme non tanto vengono viste come luoghi da bonificare (un tempo a ciò si procedeva in forza delle c.d.

"colmate", ossia mediante scolo delle acque e riempimento con terreno di riporto), quanto come siti da proteggere e tutelare in quanto espressione di ecosistemi popolati da flora e da fauna in via di diradamento. Note nota1 nota2. Consorzio di bonifica. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Consorzio di bonifica

Il Consorzio di bonifica è un ente di diritto pubblico italiano che cura l'esercizio e la manutenzione delle opere pubbliche di bonifica e controlla l'attività dei privati, sul territorio di competenza (comprensorio di bonifica). Opere di questo genere riguardano, ad esempio, la sicurezza idraulica (impianti idrovori, canali di bonifica), la gestione delle acque destinate all'irrigazione (impianti e reti irrigue), la partecipazione ad opere urbanistiche, ma anche la tutela del patrimonio ambientale e agricolo.

Amministrazione e spese[modifica | modifica wikitesto] Essendo un consorzio, questo ente è amministrato da consorziati che sono i proprietari degli immobili (terreni, abitazioni, fabbricati in genere...) compresi nella zona di competenza dell'ente stesso. Parco San Giuliano. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Parco San Giuliano

Coordinate: 45°28′17.4″N 12°16′27.48″E / 45.4715°N 12.2743°E45.4715; 12.2743 (Mappa) Il parco San Giuliano è un grande parco urbano situato in comune di Venezia, nell'omonima località a sud di Mestre. Si affaccia sulla laguna di Venezia, all'inizio del ponte della Libertà e non lontano dall'aeroporto Marco Polo. Oltre ad essere un'area di recupero ambientale e paesaggistico ed uno dei più importanti luoghi per lo studio dell'ambiente lagunare, si propone quale meta per lo svolgimento di attività sportive e attività culturali per il tempo libero. Il parco è il diciannovesimo più grande al mondo con una superficie di 700 ettari pari a 1729 acri di terreno. Bonìfica agraria e bonifica idraulica. La bonifica integrale implica, in generale, oltre alla risoluzione dei problemi tecnico-produttivi, quella, forse più complessa, dei problemi relativi al popolamento delle nuove aree rese produttive con la realizzazione di insediamenti e il loro collegamento con le aree limitrofe.

bonìfica agraria e bonifica idraulica

Questa radicale trasformazione delle caratteristiche socio-economiche e ambientali, che può giungere in alcuni casi a modificare l'equilibrio ecologico delle aree interessate (per esempio nell'Amazzonia), comporta evidentemente la necessità, la capacità e la possibilità, da parte degli organi direttivi preposti, di formulare e realizzare articolati programmi pianificatori a lunga scadenza.

Il maggior intervento di bonifica integrale realizzato in Italia è quello delle Paludi pontine che, fra il 1930 e il 1940, coordinò e concluse le opere a più riprese avviate nel corso dei secoli. Accanto a essa sono state condotte, negli ultimi decenni del sec. Bonìfica integrale. Legislazione italiana sulla bonìfica. Bonìfica montana. Bonìfica idraulica. La bonifica delle paludi pontine - Le voci della scienza. La bonifica dell’Agro Pontino, una zona caratterizzata da paludi, acquitrini e infestata dalla malaria, si è concretizzata durante il regime fascista, negli anni’30 del ‘900.

La bonifica delle paludi pontine - Le voci della scienza

I lavori sono affidati all’Opera nazionale per i Combattenti che in breve tempo portano a compimento un lavoro cominciato fin dal tempo degli antichi Romani. La città di Littoria viene inaugurata da Benito Mussolini il 18 dicembre 1932 a circa un anno dall’inizio dei lavori di recupero dei territori: la posa della prima pietra risale al 30 giugno 1932. Bonìfica: ecologia. La bonifica ambientale dei terreni agricoli inquinati con la coltivazione fuorisuolo. La bonifica ambientale dei terreni agricoli inquinati prevede opere e processi di risanamento ambientale fra le quali le coltivazioni agricole spesso non possono essere attuate.

La bonifica ambientale dei terreni agricoli inquinati con la coltivazione fuorisuolo

Questo perchè la contaminazione dei suoli è eccessiva soprattutto nelle aree oggettoi di discarica abusiva con rifiuti tossici fra cui metalli pesanti, amianto, ecc.., che inoltre generano un percolato contaminante la falda acquifera sottostante. Bonìfica agraria.