background preloader

La classe capovolta spiegata agli studenti (video) - C. Spalatro

La classe capovolta spiegata agli studenti (video) - C. Spalatro

http://www.youtube.com/watch?v=vWqGUEweiCk

Related:  Flipped classroomrobertaegididanielasortinola classe capovolta

Flipping the classroom – Giovanni Bonaiuti Da qualche tempo, in rete, si parla con insistenza di “flipped classroom model”. Il nome è intrigante ed ho pensato valesse la pena provare a capire meglio… Si tratta di una modalità di insegnamento (supportata da tecnologie) in cui si invertono i tempi e i modi di lavoro. Non è tanto la classe ad essere “capovolta” quanto il normale schema di lavoro in classe. Tipicamente, infatti, si ha un primo momento in cui l’insegnante spiega (fa “lezione”) seguito da un secondo momento in cui agli studenti sono assegnati problemi da risolvere tipicamente da svolgere a casa (i “compiti a casa”). Modello tradizionale Modello “flipped classroom”

LeggiXme 2 maggio 2016 RedCrab, il simpatico software per scrivere la matematica che faceva parte di LeggiXme_USB e TuttiXuni è "scaduto". La sorpresa qualche giorno fa. E' disponibile una nuova versione, ma il suo utilizzo mi sembra meno intuitivo. Ho scoperto anche un altro software, Math-o-mir, che mi è sembrato utile. Videoconferenze Registrazione della videoconferenza del 16/12/2016Relatrice: Iliana Morelli, specializzata nel coordinamento dei Servizi Educativi dell’Infanzia con focus montessoriano presso l’Università Roma Tre. Fondatrice di Boboto, (società fondata con l'obiettivo di promuovere attività orientate al mondo dell'educazione, dell'inclusività e dell'innovazione sociale attraverso la collaborazione con enti pubblici e privati, con enti di ricerca e con la società civile) ed ideatrice del progetto MONTESSORI 3D nato per rendere la pedagogia montessoriana quanto più fruibile e inclusiva, in tutti i contesti educativi, nella scuola e fuori la scuola, con gli insegnanti e con il nucleo familiare.Tematica dell’incontro: Maria Montessori oggi, tra "imparare facendo" e "apprendimento cooperativo"rivolto alle insegnanti della scuola primaria e della scuola dell'infanzia.Link presentazione: boboto-webinar-flipnet

Lezioni capovolte e nuove prassi: ecco cosa c’è da sapere Se tecnologici proprio dobbiamo essere allora facciamo in modo di esserlo col cervello. Se dobbiamo educare alle nuove tecnologie – perché, a questo punto, non se ne può proprio fare a meno – facciamolo creando consapevolezza, senso critico e avvedutezza. C’è poco da girarci attorno: ormai non possiamo più prescindere da tecnologia e processi digitali in atto; non possiamo far finta che gli sviluppi tecnologici e sociali della rete internet degli ultimi vent’anni abbiamo cambiato il nostro approccio all’informazione e alla formazione. La continua partecipazione attiva nel produrre contenuti multimediali e fruirne di nuovi sta coinvolgendo tutti in maniera vorticosa, sviluppando reti di utenti che creano, rielaborano e condividono nuovi materiali digitali. Questa rivoluzione ha cambiato il modo fruire delle informazioni e, inevitabilmente, ha influito anche sul modo di apprendere.

Come Prendere Appunti con il Metodo Cornell 4 Parti:Preparare i FogliPrendere AppuntiCorreggere e Ampliare gli AppuntiUsare gli Appunti per Studiare Il metodo per prendere appunti Cornell è stato sviluppato dal Dr. Walter Pauk della Cornell University. Si tratta di un sistema molto usato per fare annotazioni durante una lezione o una lettura, e per ripassare e memorizzare quel materiale. Usando il sistema Cornell puoi ordinare meglio i tuoi appunti, imparare nozioni in modo attivo, migliorare le tue capacità di studio e raggiungere il successo accademico.[1] Pubblicità Balabolka Il programma Balabolka converte testi in audio. Per riprodurre la voce umana il programma può utilizzare tutti i sintetizzatori vocali installati sul tuo pc. Puoi controllare la riproduzione della voce con i tasti standard che si trovano in qualsiasi programma multimediale ("play/pausa/stop"). Il programma legge ad alta voce il contenuto degli appunti, visualizza il testo in formato AZW, AZW3, CHM, DjVu, DOC, EPUB, FB2, HTML, LIT, MOBI, ODT, PDB, PDF, PRC, RTF, TCR e WPD, cambia le impostazioni del carattere e colore, controlla l’ortografia, gestisce il processo di lettura dal system tray (l’area dei programmi attivi) o tramite l’uso di combinazioni di tasti, pronuncia il testo digitato, divide il file di testo in alcuni file di dimensioni più piccole, cerca degli omografi. Il Balabolka permette di cancellare dal testo tutti i punti di sillabazione per migliorare la lettura.

Ambienti Virtuali Archivi I MOOC o Massive Open Online Course – sono una componente importante nel ventaglio delle possibilità fornite a ognuno di noi dal Web: “la Formazione” a tutti i livelli”. Del resto c’è una serie di possibilità gratuite a portata di clic; basta essere motivati, curiosi e meglio se in possesso della lingua inglese. Emblematico il percorso del giovane indiano Ahaan Rungta ammesso al MIT a 15 anni dopo aver acquisito fin da piccolo un’educazione elementare e superiore attraverso OpenCourseWare and MITx. Le principali piattafome MOOC con corsi in lingua italiana attualmente disponibili sono rivolte ad un’educazione universitaria o di orientamento e continuità verso la stessa.

Google lancia ufficialmente Expeditions, programma didattico in realtà virtuale alla scoperta di posti lontani Dopo aver attraversato un lungo periodo di test, Google Expeditions è finalmente pronto per diventare un programma didattico completo, in grado di fondere la geografia e la scoperta di posti di lontani ed inesplorati con quello della Realtà Virtuale. Utilizzando un semplice visore Google Cardboard e uno smartphone, chiunque può vedere con i propri occhi posti magnifici, attraverso visite guidate a Macchu Picchu, l'Antartide o addirittura la Stazione Spaziale Internazionale. Il progetto Expeditions nasce innanzitutto come punto di riferimento per scuole e attività collegate all'apprendimento, collegando diversi dispositivi alla stessa rete Wi-Fi, gli studenti potranno effettuare una vera e propria "gita virtuale". Google Expeditions è uno strumento didattico in realtà virtuale che consente di condurre o partecipare a gite virtuali immersive in ​​tutto il mondo - attraverso opere storiche, vere e proprie immersioni subacquee con tanto di squali, e addirittura visitare lo spazio esterno!.

Flippiamo la classe? Sì, ma con moderazione… – BRICKS 1. Introduzione La metodologia “capovolta” ha come grande pregio quello di rendere lo studente parte attiva nel processo di apprendimento, stimolando la sua capacità di ricerca, di sintesi, di rielaborazione e di costruzione dei contenuti al fine di raggiungere una propria competenza. Possiamo ben dire che questa metodologia rientra nella didattica per competenze visto che lo scopo è spostare il focus non tanto sul contenuto (presentato con video o risorse online) quanto sul processo e sull’attività: è infatti in classe che, tramite il lavoro personalizzato e la realizzazione di compiti autentici o EAS, si concretizza il processo di apprendimento per competenze. Questo cambiamento nel modo di approcciarsi ai contenuti didattici è applicabile tout cour nella scuola primaria?

Go Talk Express 32 - comunicatore simbolico esteso con scansione GoTalk Express 32 è un ausilio per la comunicazione che rappresenta un ponte tra i dispositivi a bassa tecnologia ed i comunicatori con display dinamici. Come gli altri Go Talks, Express 32 è robusto, ha una comodo ed ha una buona qualità di riproduzione vocale. 5 livelli di registrazione. Sono state aggiunte alcune caratteristiche, come i led luminosi in corrispondenza dei messaggi, la possibilità di utilizzare il prompt acustico dei messaggi (una breve anticipazione del contenuto del messaggio completo) e la possibilità di collegare i messaggi in sequenza. In più, Go Talk Express 32 funziona anche a scansione, collegando uno o due sensori (non inclusi) Le schede vanno personalizzate e quindi sono fornite bianche. Festa di S. Giuseppe: Il programma dei festeggiamenti di sabato 2 agosto Con sabato 2 agosto si entra nel vivo dei festeggiamenti dedicati al Santo Patrono. Parte il torneo internazionale “Gran Prix Sicilia 2014” di lotta stile libero a cura della polisportiva Ling guidata dal maestro Enzo Di Liberto, alle ore 9.00, presso il al palazzetto dello Sport Carlo Alberto dalla Chiesa in via Sant’Ignazio di Loyola a Bagheria , di cui abbiamo già dato notizia. Villetta Ugdulena sarà protagonista dalle 9 del mattino alle 21 di un fuori programma: la mostra mercato artigianale curata dall’associazione di volontariato Arcoiris.

Related: