background preloader

Tecniche didattiche NON tecnologiche

Facebook Twitter

Esperienze pratiche di apprendimento cooperativo (pronte all'uso!) per la scuola primaria: un repertorio suddiviso per discipline. Studenti.it - Metodi di studio - Sottolineare u... Mappe mentali, concettuali, cognitive - Pensiero Critico. Come costruire un avvincente mondo immaginario - Tecnologie Didattiche.

Dibattito argomentativo

Il Debate: cosa è, tutorial su come integrarlo in classe, un esempio concreto - Tecnologie Didattiche. Actio, come parlare in pubblico nell’epoca di YouTube - Wired. Jigsaw. Security Check Required. Difesa della lezione frontale (o, per chi preferisce, «Lezione frontale 2.0») La «Lezione Frontale»

Difesa della lezione frontale (o, per chi preferisce, «Lezione frontale 2.0»)

Elogio della lezione frontale. Il multimediale, le parole e il gesso. So utilizzare bene il pc Lo so usare perché mi è sempre piaciuto farlo o semplicemente perché appartengo a una delle prime generazioni che l’ha usato fin dall’infanzia.

Elogio della lezione frontale. Il multimediale, le parole e il gesso

10 Trucchi Per Imparare A Studiare. Molti di noi, purtroppo, si mettono davanti ai libri senza avere un buon metodo di studio!

10 Trucchi Per Imparare A Studiare

Il risultato che si otterrà in questo modo… sarà quello di non avere risultati! Quindi, prima di mettersi a studiare… si dovrebbe imparare a studiare! Per ogni azione che compiamo quotidianamente esiste un metodo: pensateci bene. Ma il paradosso è che per quasi ogni cosa che già sappiamo fare, se la sappiamo fare è perché qualcuno ci ha fatto vedere come farla e ci ha insegnato a farla nella maniera più efficace possibile! Chi studia con i tablet impara meno Bocciati anche i cadetti di West Point. Il metodo scientifico per prendere appunti scarabocchiando - Rachel S. Smith. Quando ero alle elementari spesso scarabocchiavo durante le lezioni.

Il metodo scientifico per prendere appunti scarabocchiando - Rachel S. Smith

A volte questo mi dava dei problemi, perché disegnare in classe ti fa sembrare una perditempo o una che sogna a occhi aperti. Non sono mai riuscita a far capire ai miei insegnanti che quei ghirigori mi aiutavano a ricordare la lezione quasi a memoria. Approcci didattici per classi eterogenee. Le classi, intese come gruppo di alunni, possono essere eterogenee per etnia, stato sociale, capacità cognitive o strategie di apprendimento.

Approcci didattici per classi eterogenee

E’, quindi, indispensabile utilizzare delle strategie didattiche che consentano a tutti di raggiungere gli obiettivi minimi e, ove possibile, far risaltare le eccellenze. Nel processo educativo didattico, quindi nella crescita sociale/educativa e culturale degli alunni, intervengono più insegnanti che si confrontano per stabilire strategie e comportamenti atti a facilitare sia l’acquisizione di competenze che di comportamenti sociali positivi. Il processo educativo/didattico deve intendersi come inclusivo, non solo in vista di alunni disabili, ma nell’ottica delle differenze e poliedricità di ogni alunno. Il docente inclusivo osserva ogni singolo alunno e stabilisce, in team, le strategie didattiche migliori per far emergere capacità, eccellenze, sostenere e valorizzare ogni singolo alunno. Pinterest. Le Slide del Webinar per insegnanti scuola prim...

K-W-L Creator: creare tabelle secondo il metodo... L' Aiuto reciproco in classe. Esperienze di peer tutoring.ppt. 27042010 TUTORING Imperia PP 97 Federica Rossi. 27042010 TUTORING Imperia PP 97 Federica Rossi. Le teorie. Introduzione Secondo l’epistemologia costruttivista il sapere non esiste indipendentemente dal soggetto che conosce, conseguentemente imparare non significa apprendere la "vera" natura delle cose, possedere cioè una fotografica ed oggettiva "rappresentazione" del mondo esterno.

Le teorie

Si tratta piuttosto di operare una soggettiva costruzione di significato, a partire da una complessa rielaborazione interna di sensazioni, conoscenze, credenze, emozioni che non hanno in sé ordine o struttura, sulle quali si orienta la nostra attenzione. Pinterest. Pinterest. Mario Castoldi: Didattica per Competenze. Mario Castoldi: La didattica per competenze, 5 ... Silvia Faggioli: Apprendimento Intervallato - S... Il MIUR e TED insieme per incrementare la capacità di parlare in pubblico degli alunni. Domani, giovedì 3 marzo alle ore 11, presso la Sala della Comunicazione del Miur, il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Stefania Giannini, e il curatore di TED Global, Bruno Giussani, firmeranno un Protocollo triennale d’Intesa.

Il MIUR e TED insieme per incrementare la capacità di parlare in pubblico degli alunni

TED Global ha preso vita ormai 30 anni fa con una conferenza di quattro giorni in California crescendo attraverso molteplici progetti volti a creare una piattaforma globale per diffondere approfondimenti e idee. Grazie alla collaborazione tra MIUR e TED, i docenti e gli studenti delle scuole secondarie di II grado potranno avvalersi dei percorsi formativi dei TED-Ed Clubs: un curriculum non obbligatorio volto a incrementare le competenze argomentative e la capacità di parlare in pubblico degli alunni, sia in italiano sia in lingua inglese.

Giornalino scolastico lez. 1. Eccoci pronti, dopo cinque anni a ripetere l’esperienza del giornalino scolastico… o meglio io ripeto, ma i miei alunni sono alla loro prima esperienza e sono veramente gasatissimi all’idea di pubblicare il loro primo giornale!

Giornalino scolastico lez. 1

Ovviamente, come in tutte le cose occorre un periodo di avvicinamento, di studio e riflessione per poi passare alla fase operativa! Queste lezioni vogliono essere una cronaca del nostro percorso. Per prima cosa ho cominciato proponendo loro la lettura di alcuni brani del libro “Esercizi di Stile su Cappucceto Rosso” di David Conati edito da Mela Music. Si tratta di un libro in cui vengono presentati i diversi generi letterari che si studiano a scuola attraverso un unico racconto, quello conosciutissimo da tutti i bambini: Cappuccetto Rosso. Julio Velasco - "Gli schiacciatori NON parlano dell'alzata, la risolvono" Cambiare i paradigmi dell'educazione.

La lezione intermittente: mantenere l'attenzione durante la spiegazione - Apprendimento cooperativo.