background preloader

Didattica laboratoriale per la scuola secondaria di primo grado

Didattica laboratoriale per la scuola secondaria di primo grado
Related:  unità didatticheSiti didattica (ancora)adri82

Lo spazio svelato dalla luce Invisibile e impalpabile. Eppure dà forma al mondo e innesca la scintilla vitale negli esseri viventi. La luce è questo e molto altro. Ma ciò che qui mi interessa esplorare è la capacità della luce di creare lo spazio architettonico rivelandone l’essenza. Dunque si parla di interni, di luoghi chiusi nei quali l’apertura di una finestra o di un semplice foro riesce a materializzare lo spazio costruito. L’invenzione dello spazio abitato fu una lunga conquista per l’umanità. Era un rapporto spesso basato sull’orientamento degli elementi alla ricerca di un ordine cosmico da riportare tra gli umani. È così che funzionano anche le piramidi: tombe monumentali (o “montagne artificiali” secondo Christian Norberg-Schulz) che comunicano un’immagine di assoluto e di perfezione. Quelle della Piana di Giza (2.500 a.C.) sembrano la dimostrazione lapidea che “l’architettura è il gioco sapiente, rigoroso e magnifico dei volumi sotto la luce” come affermerà Le Corbusier oltre quattromila anni dopo.

Tracce di temi di italiano per la scuola media e superiore Informativa sui cookies I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati inviano al terminale (computer, tablet, smartphone, notebook) dell’utente, dove vengono memorizzati, per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva. Sono usati per eseguire autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni e memorizzazione di informazioni sui siti (senza l’uso dei cookie “tecnici” alcune operazioni risulterebbero molto complesse o impossibili da eseguire). Attraverso i cookie si può anche monitorare la navigazione, raccogliere dati su gusti, abitudini, scelte personali che consentono la ricostruzione di dettagliati profili dei consumatori. voglio10.it utilizza i cookie “proprietari” e “non”, per fornirti dei servizi. Parte dei cookie sono “cookie tecnici” e vengono quindi eliminati dal disco rigido al termine della sessione (quando ti disconnetti o chiudi il browser). voglio10.it utilizza i cookie in determinate aree all’interno del sito per: Gestione cookies

Educazione&Scuola© by Dario Cillo - La Rivista telematica della Scuola e della Formazione www.storiedididattica.it/blog/ Benvenuti nella knowledge base del progetto “Storie di didattica”. Questa sezione contiene una raccolta di storie di didattica che sono descritte ed indicizzate per essere utilizzate dagli insegnanti per il proprio sviluppo professionale. Scopo del progetto è la condivisione di esperienze di didattica attraverso la narrazione di episodi di vita di classe. Questo scopo viene perseguito attraverso la creazione di un ambiente dove insegnanti di ogni scuola, ordine, grado e materia possono narrare e condividere le loro esperienze di insegnamento, riflettere sulle proprie pratiche, interagire con i colleghi.

Didattica laboriatoriale Didattica laboriatoriale ...il laboratorio è soprattutto una scelta metodologica, che coinvolge attivamente insegnanti e studenti in percorsi di ricerca, attraverso l’uso critico delle fonti. La didattica laboratoriale si basa sullo scambio intersoggettivo tra studenti e docenti in una modalità paritaria di lavoro e di cooperazione, coniugando le competenze dei docenti con quelli in formazione degli studenti. E la ricerca condotta con questo metodo è un percorso didattico, che non soltanto trasmette conoscenza, ma, molto spesso, apre nuove piste di conoscenza e produce nuove fonti documentarie. Il percorso laboratoriale non ha come fine quello di produrre una ricerca con esiti scientifici inoppugnabili, ma quello di far acquisire agli studenti conoscenze, metodologie, competenze ed abilità didatticamente misurabili. (da - La didattica laboratoriale (per un laboratorio di Storia) - ) Caratteristiche didattiche del laboratorio • Soprattutto luogo di costruzione della conoscenza.

Tower Math: giocare con la matematica su iPad Tower Math è un'app per iPhone e iPad, progettata per far divertire i bambini con la matematica. I giocatori dovranno impegnarsi a liberare i numeri dalle Torri in un'ambientazione tipicamente 3D. Un malvagio stregone ha trasformato i numeri in mostri e grazie alla soluzione di addizioni, sottrazioni, moltiplicazioni, divisioni, i bambini costruiranno delle torri con poteri magici in grado di liberare i numeri. Oltre a questo più dimostreranno abilità matematiche è più poteri speciali potranno acquisire. A seconda della bravura dimostrata in ogni livello completato, i bambini guadagneranno un oro, un argento o un bronzo, che andranno a completare il personale palmares consultabile all'interno del profilo personale. Tower Math costa 1,99 euro e non contiene banner pubblicitari, non propone acquisti in-app, non si integra con i social network, per cui si propone come un interessante strumento della categoria dei Game Based Learning. Per scaricare Tower Math cliccate qui Articoli correlati

Scuola Aumentata - GLI 8 STILI DELLA COMUNICAZIONE IN CLASSE Comunicazione in classe! Sai che gli insegnanti utilizzano diversi stili per la comunicazione in classe per comunicare con i propri studenti e che questi sono stati già classificati tra quelli che offrono più risultati nell’apprendimento e quelli che ne offrono molto meno? Sapresti riconoscere il tuo stile comunicativo come insegnante? No? Per fare questo andiamo a conoscere una serie di studi recenti sulla relazione insegnante – allievo raccolti sull’interessantissimo testo di Wubbels T., e Levy J.. 1. 2. Attraverso la somministrazione di un questionario sulla percezione dello stile interpersonale dell’insegnante, Brekelmans M., Levy J. e Rodriguez R. hanno ottenuto ulteriori 8 profili di stili comunicativi diversi utilizzati dagli insegnanti con caratteristiche specifiche. DIRETTIVO: caratterizza un ambiente di apprendimento ben strutturato e orientato al compito. AUTOREVOLE: contraddistingue un atmosfera ben strutturata, orientata al compito ma piacevole. Leonardo Povia

Indicazioni Nazionali - Risorse Sei qui: Home Risorse Le sezioni del sito Registrati Staff regionali Utenti on-line Abbiamo 7 visitatori e nessun utente online Risorse In questa sezione ti offriamo una selezione di siti e risorse web per la didattica. Se vuoi segnalare un sito o un documento presente nel web puoi farlo scrivendo ad un membro del Comitato scientifico nazionale dopo esserti registrato (puoi farlo subito cliccando qui). Ecco i primi: INDIRE. Per problematiche tecniche sul sito scrivere a webmaster@indicazioninazionali.it © indicazioninazionali.it

Introduction to Cooperative Learning An Overview Of Cooperative Learning David W Johnson and Roger T Johnson Without the cooperation of its members society cannot survive, and the society of man has survived because the cooperativeness of its members made survival possible…. It was not an advantageous individual here and there who did so, but the group. In human societies the individuals who are most likely to survive are those who are best enabled to do so by their group. (Ashley Montagu, 1965) How students interact with each another is a neglected aspect of instruction. In the mid-1960s, cooperative learning was relatively unknown and largely ignored by educators. Definition of Cooperative Learning Students’ learning goals may be structured to promote cooperative, competitive, or individualistic efforts. Cooperation is working together to accomplish shared goals. Types Of Cooperative Learning Formal Cooperative Learning 1. 2. 3. 4. Informal Cooperative Learning 1. 2. a. b. c. d. The question may require students to: a. b. c. d.

Bambole di Carta di Frozen con Vestiti da Stampare e Ritagliare | PianetaBambini.it Eccovi oggi un giochino davvero bellissimo che sicuramente piacerà moltissimo ai bambini: delle bambole di carta di Frozen accompagnate da tantissimi vestiti intercambiabili. Come la maggior parte delle risorse che solitamente vi proponiamo, anche in questo caso potrete stampare gratis le varie sagome realizzate dal creativo Cory Jensen in maniera impeccabile e ricercata. Una volta ritagliate le bambole di carta di Frozen saranno pronte all’uso ed i bambini potranno divertirsi a sperimentare i vari look di Elsa, Anna, Olaf, Kristoff e Hans, dando vita allo stesso tempo a tantissime storie ed avventure. Scegliete e stampate i personaggi di Frozen ed i loro vestiti Quelle che troverete a seguire sono le venti immagini che ritraggono i più amati personaggi di Frozen, e tantissimi vestiti a loro dedicati, pronte da stampare gratuitamente.

Shoah I numerosi collegamenti ai sussidi e ai documenti cartacei e multimediali segnalati possono divenire utili strumenti per analizzare e comprendere gli eventi storici, privilegiando il libero pensiero e il giudizio consapevole. La Shoah diverrà così un evento presente, che riguarda ancora tutti noi, nella consapevolezza che potrebbe anche, drammaticamente, ripetersi. Il sito multilingue Anna Frank presenta un portale per gli insegnanti e studenti, valido punto di partenza per diversi itinerari didattici. L’impostazione problematica invita a riflettere sul perché studiare oggi la Shoah, non dando nulla per scontato, e stimolando il dibattito e lo spirito critico. Imprescindibile tappa del nostro percorso rimane la Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea - CDEC. Perché ricordare? Non può mancare una sosta al Museo Yad Vashem, centro polivalente istituito dallo stato di Israele nel 1953, al fine di conservare e trasmettere alle nuove generazioni la memoria della Shoah.

Office 365 Login | Microsoft Office Sussidi didattici per la scuola secondaria di primo grado - Index

Related: