background preloader

Didattica laboratoriale per la scuola secondaria di primo grado

Didattica laboratoriale per la scuola secondaria di primo grado
Related:  unità didattiche

Lo spazio svelato dalla luce Invisibile e impalpabile. Eppure dà forma al mondo e innesca la scintilla vitale negli esseri viventi. La luce è questo e molto altro. Ma ciò che qui mi interessa esplorare è la capacità della luce di creare lo spazio architettonico rivelandone l’essenza. Dunque si parla di interni, di luoghi chiusi nei quali l’apertura di una finestra o di un semplice foro riesce a materializzare lo spazio costruito. L’invenzione dello spazio abitato fu una lunga conquista per l’umanità. Era un rapporto spesso basato sull’orientamento degli elementi alla ricerca di un ordine cosmico da riportare tra gli umani. È così che funzionano anche le piramidi: tombe monumentali (o “montagne artificiali” secondo Christian Norberg-Schulz) che comunicano un’immagine di assoluto e di perfezione. Quelle della Piana di Giza (2.500 a.C.) sembrano la dimostrazione lapidea che “l’architettura è il gioco sapiente, rigoroso e magnifico dei volumi sotto la luce” come affermerà Le Corbusier oltre quattromila anni dopo.

Editoria e tecnologie W3C: il punto di incontro | Webaccessibile.org (ISSN: 1721-4874) È ormai da qualche anno che il mondo dell’editoria è in fermento, sulla spinta dei potenti colpi inferti dall’innovazione che inevitabilmente il digitale comporta. Credo che siano noti a tutti fenomeni come Amazon o iTunes, e le loro conseguenze su quello che era il mercato. Nel caso dell’editoria, sembra che la discussione sia focalizzata su un punto a mio parere secondario, ovvero una presunta lotta fra cartaceo e digitale che comporta interminabili discussioni su quale sia il migliore, vantaggi e svantaggi dell’uno o dell’altro, e così via. Qualche volta la discussione è seria e fondata, altre volte assume i toni delle classiche discussioni da bar. È normale che sia così, credo. Ma il focus della discussione dovrebbe essere sui contenuti: limitandosi a “carta vs. e-book” si identifica il prodotto editoriale come se questo fosse rappresentato esclusivamente dalla sua distribuzione. Attualmente una risposta a queste esigenze, per esempio, è il diffuso formato PDF.

Tracce di temi di italiano per la scuola media e superiore Informativa sui cookies I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati inviano al terminale (computer, tablet, smartphone, notebook) dell’utente, dove vengono memorizzati, per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva. Sono usati per eseguire autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni e memorizzazione di informazioni sui siti (senza l’uso dei cookie “tecnici” alcune operazioni risulterebbero molto complesse o impossibili da eseguire). Attraverso i cookie si può anche monitorare la navigazione, raccogliere dati su gusti, abitudini, scelte personali che consentono la ricostruzione di dettagliati profili dei consumatori. voglio10.it utilizza i cookie “proprietari” e “non”, per fornirti dei servizi. Parte dei cookie sono “cookie tecnici” e vengono quindi eliminati dal disco rigido al termine della sessione (quando ti disconnetti o chiudi il browser). voglio10.it utilizza i cookie in determinate aree all’interno del sito per: Gestione cookies

Educazione&Scuola© by Dario Cillo - La Rivista telematica della Scuola e della Formazione Tower Math: giocare con la matematica su iPad Tower Math è un'app per iPhone e iPad, progettata per far divertire i bambini con la matematica. I giocatori dovranno impegnarsi a liberare i numeri dalle Torri in un'ambientazione tipicamente 3D. Un malvagio stregone ha trasformato i numeri in mostri e grazie alla soluzione di addizioni, sottrazioni, moltiplicazioni, divisioni, i bambini costruiranno delle torri con poteri magici in grado di liberare i numeri. Oltre a questo più dimostreranno abilità matematiche è più poteri speciali potranno acquisire. A seconda della bravura dimostrata in ogni livello completato, i bambini guadagneranno un oro, un argento o un bronzo, che andranno a completare il personale palmares consultabile all'interno del profilo personale. Tower Math costa 1,99 euro e non contiene banner pubblicitari, non propone acquisti in-app, non si integra con i social network, per cui si propone come un interessante strumento della categoria dei Game Based Learning. Per scaricare Tower Math cliccate qui Articoli correlati

How to Make a Timeline: Discover how to quickly and easily create any kind of timeline Try the following tools to make a timeline The internet is filled with useful web sites, and among them are timeline generators that can help you easily create a timeline. While poking around on the internet I have come up with a list of timeline generators that may help you out in creating a timeline. Web-based timeline generators Whether you are making one of your own life, a historical timeline, for a class, for a meeting, or even for a presentation, the timeline generators listed below should help make quick work of it. These are web-based so you may have to sign up and create an account before you can begin building. Printable timeline sheets If you need a pre-made timeline sheet check out these sites below. With these sites below, you can print out a timeline sheet and write in the important dates yourself. The basic steps to creating a timeline Timelines help us understand the relationship between dates and events. Getting started is easy. Need inspiration? Historical timeline videos

Scuola Aumentata - GLI 8 STILI DELLA COMUNICAZIONE IN CLASSE Comunicazione in classe! Sai che gli insegnanti utilizzano diversi stili per la comunicazione in classe per comunicare con i propri studenti e che questi sono stati già classificati tra quelli che offrono più risultati nell’apprendimento e quelli che ne offrono molto meno? Sapresti riconoscere il tuo stile comunicativo come insegnante? No? Per fare questo andiamo a conoscere una serie di studi recenti sulla relazione insegnante – allievo raccolti sull’interessantissimo testo di Wubbels T., e Levy J.. 1. 2. Attraverso la somministrazione di un questionario sulla percezione dello stile interpersonale dell’insegnante, Brekelmans M., Levy J. e Rodriguez R. hanno ottenuto ulteriori 8 profili di stili comunicativi diversi utilizzati dagli insegnanti con caratteristiche specifiche. DIRETTIVO: caratterizza un ambiente di apprendimento ben strutturato e orientato al compito. AUTOREVOLE: contraddistingue un atmosfera ben strutturata, orientata al compito ma piacevole. Leonardo Povia

Bambole di Carta di Frozen con Vestiti da Stampare e Ritagliare | PianetaBambini.it Eccovi oggi un giochino davvero bellissimo che sicuramente piacerà moltissimo ai bambini: delle bambole di carta di Frozen accompagnate da tantissimi vestiti intercambiabili. Come la maggior parte delle risorse che solitamente vi proponiamo, anche in questo caso potrete stampare gratis le varie sagome realizzate dal creativo Cory Jensen in maniera impeccabile e ricercata. Una volta ritagliate le bambole di carta di Frozen saranno pronte all’uso ed i bambini potranno divertirsi a sperimentare i vari look di Elsa, Anna, Olaf, Kristoff e Hans, dando vita allo stesso tempo a tantissime storie ed avventure. Scegliete e stampate i personaggi di Frozen ed i loro vestiti Quelle che troverete a seguire sono le venti immagini che ritraggono i più amati personaggi di Frozen, e tantissimi vestiti a loro dedicati, pronte da stampare gratuitamente.

Categorie | Scuola Digitale – CLASSI 2.0 Progetto: From the self to the group Regione: Sicilia Progetto: CTRL ALT IMP@RO Regione: Sicilia Progetto: Hi-Tech Paideia Regione: Sicilia Progetto: CL@SSE 2.0 ALLA DON MILANI DI GENOVA Regione: Liguria Progetto: CL@SSE 2.0 GENOVA PRA Regione: Liguria Progetto: LA CLASSE CHE NAVIGA VERSO IL FUTURO Regione: Liguria Progetto: AUL@NET Regione: Liguria Progetto: CLASSE 2.0 CERVO Regione: Liguria Progetto: La didattica laboratoriale e le tecnologie digitali Regione: Friuli-Venezia Giulia Progetto: MULTI - MEDIA Regione: Friuli-Venezia Giulia Progetto: Touch & Move Regione: Veneto Progetto: Sperimentare il web 2.0 Regione: Friuli-Venezia Giulia Progetto: In cl@sse con il 2.0 Regione: Umbria Progetto: IMPARARE EMOZION@NDOSI Regione: Umbria Progetto: Una giornata a scuola Regione: Toscana Progetto: Suergiu goes social Regione: Sardegna Progetto: GeekSestu Regione: Sardegna Progetto: Azione Scuola Digitale Regione: Piemonte Progetto: [ Arcobaleno.RBVL (Real Blended Virtual Learning) ] Regione: Piemonte

Shoah I numerosi collegamenti ai sussidi e ai documenti cartacei e multimediali segnalati possono divenire utili strumenti per analizzare e comprendere gli eventi storici, privilegiando il libero pensiero e il giudizio consapevole. La Shoah diverrà così un evento presente, che riguarda ancora tutti noi, nella consapevolezza che potrebbe anche, drammaticamente, ripetersi. Il sito multilingue Anna Frank presenta un portale per gli insegnanti e studenti, valido punto di partenza per diversi itinerari didattici. L’impostazione problematica invita a riflettere sul perché studiare oggi la Shoah, non dando nulla per scontato, e stimolando il dibattito e lo spirito critico. Imprescindibile tappa del nostro percorso rimane la Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea - CDEC. Perché ricordare? Non può mancare una sosta al Museo Yad Vashem, centro polivalente istituito dallo stato di Israele nel 1953, al fine di conservare e trasmettere alle nuove generazioni la memoria della Shoah.

Office 365 Login | Microsoft Office final fashion » paper dolls If you have any interest in paper dolls, you have encountered the work of Tom Tierney. Mr. Tierney is the quintessential 20th century paper doll artist, perhaps the only paper doll artist in the world who has created a name known outside the world of niche collectors. Now in his eighties, Mr. Before his iconic contribution to the world of paper dolls, Tierney was a commercial fashion illustrator in the 1950s and 1960s, when fashion illustration was still considered a necessary – and therefore even lucrative – aspect of the fashion industry. How do you choose a subject for your paper dolls, and subsequently research and choose the poses and items? As for choosing a subject for my paper dolls, I will have to give you a rather nebulous answer. Are there any “rules” for creating paper dolls? So far as I know there are no “rules” for making paper dolls. Can you describe your studio environment and how you like to work? Thank you Mr.

Education 2.0 : Educazione Didattica e Scuola

Related: