background preloader

Letteratura

Facebook Twitter

Letteratura italiana Biblioteca dei Classici Italiani - di Giuseppe Bonghi - Opere - apparati critici e biografici - fonti. Italiano - Le caratteristiche generali del testo poetico - Repetita. Risorse per prof. di lettere. Tv - BIGnomi. Gli audiolibri gratuiti dei classici della letteratura. Home - Poesia 2.0. RAI CULTURA. Treccani - La cultura italiana | Treccani, il portale del sapere. Cibo e scrittori Da Goldoni fino a Camilleri Libri che profumano d' intingolo. Archivio storico L' INIZIATIVA DEL CORRIERE: La Grande Cucina La letteratura italiana gronda di intingoli, è pervasa da mille profumi di sughi.

E come non potrebbe, poiché racconta un popolo affamato però anche gran macellatore di carni e ottimo produttore di vino, riso, grano, olio. Prendiamo Goldoni, miniera di suggestioni gastronomiche. Arlecchino è afflitto da un languore congenito, simbolo d' una intera classe sociale, quella dei poveri. Intorno a lui non si fa che parlare di cibo. Nella Locandiera appaiono pollastri e piccioni da cucinare, ne Le donne de casa soa ecco lì una lista di acquisti per il mercato del pesce, occorrono Un poche de sardelle... per cucinarle subito e metterle in saor...., ne Le femmine puntigliose c' è grande odore di polpette, invece Una delle ultime sere di carnovale sembra una vetrina di macelleria per i polli e galli d' India (ovvero i tacchini) sparsi tra le battute. Cibo e letteratura. In una delle pagine più celebri e citate della letteratura, il sapore e il profumo di una madeleine, grazie a un'improvvisa e travolgente sinestesia, riportano alla memoria di Marcel Proust la sua infanzia.

Questa sensazione, e la necessità di trasformarla in scrittura, dà origine all'intero ciclo di Alla ricerca del tempo perduto, un romanzo dove le pagine legate al cibo sono assai numerose e intense: basti pensare al ruolo centrale di Francoise, la cuoca della zia Léonie, alla passione per il gelato dell'amata Albertine (e a quella di Odette de Crécy per il cioccolato), o alla straordinaria sinfonia sonora delle grida dei venditori del mercato di Parigi; e alle dettagliate descrizioni del ricevimento in casa di Mme de Villeparisis e del pranzo dalla duchessa di Guermantes (che occupano complessivamente circa la metà della Parte di Guermantes), della serata da Mine Verdurin nella Prigioniera o del ricevimento dalla principessa di Guermantes nel Tempo ritrovato.

Articoli di Come te lo spiego | Zanichelli Aula di lettere. La Divina Commedia - Il poema. BIGnomi - La Divina Commedia - Purgatorio. Dante Alighieri, Inferno. Biblioteca della Letteratura Italiana. Zanichelli Aula di lettere. I sei fattori della comunicazione e le teorie letterarie - Jakobson. I 6 fattori minimi della comunicazione linguistica, secondo Jakobson, sono i seguenti: 1. il CODICE È l'insieme delle convenzioni segniche per cui è stabilito che un dato segno (mimico, fonico, linguistico, ecc) ha un dato significato. Ad es., il codice della strada è fatto perlopiù di segni iconici posti su cartelli di vario formato (rettangolare, triangolare, tondo), dove a ciascuno è attribuito un particolare significato (il triangolo significa attenzione, il tondo rosso con la barra bianca in orizzontale significa divieto di accesso, ecc).

Il codice è accettato convenzionalmente dagli utenti (in questo caso, i guidatori), e dunque riconosciuto come tale. 2. il MESSAGGIO È ciò che si vuole dire all'altro attraverso i segni, il codice; è il contenuto dell'atto comunicativo. 3. il CONTATTO 4. il CONTESTO È il contesto di realtà in cui avviene l'atto comunicativo, dato da tutte le circostanze che costituiscono in qualche modo una premessa all'atto comunicativo. 5. il DESTINATARIO. Le parole e le cose | Letteratura e realtà. Che cosa è un testo letterario.

Che cos’è un testo? Il termine testo (dal latino textus "intreccio, tessuto") sta ad indicare un insieme di parole, scritte od orali, strutturato in base alle norme di una certa lingua per comunicare un messaggio: proprio come i fili del telaio che, intrecciandosi secondo lo schema imposto dalla macchina, formano un determinato tessuto.

Per raggiungere il suo scopo, un testo deve innanzitutto essere comprensibile, completo e coerente. Per ottemperare al primo requisito, la comprensibilità, occorre ovviamente che il testo sia espresso in un codice linguistico noto a chi lo legge o lo ascolta: è chiaro, ad esempio, che possiamo intendere un testo in lingua straniera soltanto se conosciamo quella lingua. Circa la completezza, un testo può essere sì comprensibile per quanto attiene alla lingua in cui è espresso, ma risulta inutile se manca qualche elemento fondamentale del messaggio che intende trasmettere. Tipi di testo I testi non letterari possono essere usati: Il testo letterario e i generi. Scrivo.me - Il libro che c'è in me. Il portale sulla letteratura di Rai Cultura.

Letteratura - Arte lingua e letteratura nell’Enciclopedia Treccani. Biografie I protagonisti della letteratura mondiale dall'antichita al presente: le biografie di scrittori, narratori, biografi, poeti, romanzieri e saggisti. Critica Retorica E Stilistica Teorie dell'argomentazione: l'analisi e la lettura critica delle realizzazioni lessicali, grammaticali e stilistiche dei testi letterari e delle loro funzioni espressive e contenutistiche. Espressioni E Proverbi Tradizioni orali: le espressioni, le locuzioni, i proverbi, i motti popolari e le formule linguistiche dell'italiano e del latino in uso nel lessico comune e nei linguaggi specialistici. Mestieri E Professioni Il lavoro della scrittura: il repertorio delle principali figure che hanno operato e operano nel settore letterario, dall'aedo al versiliberista.

Metrica Tecniche di versificazione: la struttura, l'andamento, i canoni e le leggi che regolano la composizione dei versi e delle strofe. Mitologia Movimenti Scuole E Correnti Opere E Protagonisti Poesia Prosa. LETTERATURA. Grammatica. Paolo Del Colle - Spregamore. Paolo Del Colle, Spregamore, Gaffi 2014 L’ultimo romanzo di Paolo Del Colle esce a più di dieci anni di distanza dal bellissimo Le ragazze dell’Eur (Quiritta, 2001). La voce del protagonista di allora ritorna qui in tutta la sua solitudine e in tutto il suo smarrimento, nello spazio di una notte, come un male oscuro sprigionato da un corpo offeso e senza pace, e diventa di volta in volta ricordo, confessione, domanda, grido e preghiera.

Chi parla - in un monologo che non è solo parola ma successione di sguardi, immagini, fatti e pensieri che si rifrangono, si spezzano e si ricompongono - è assediato da una realtà opprimente e soffocante, che la calura estiva rende ancor più insopportabile. La storia del protagonista, profondamente segnata dal fallimento del matrimonio dei genitori e soprattutto sovrastata da due ombre, quella inquieta del padre, e di Lorenzo, il fratello nato morto, è la storia di un disagio, di un male occulto, tra la realtà e il suo fantasma. Mauro Germani. Il pepeverde rivista di letture e letterature per ragazzi.

Il portale sulla letteratura di Rai Cultura. Libri openfree. Elenco materiale didattico. FareLetteratura.it - La letteratura sul web. Portale di letteratura | Griselda Online. Letteratura Italiana.