background preloader

Letteratura italiana Biblioteca dei Classici Italiani - di Giuseppe Bonghi - Opere - apparati critici e biografici - fonti

Letteratura italiana Biblioteca dei Classici Italiani - di Giuseppe Bonghi - Opere - apparati critici e biografici - fonti

http://www.classicitaliani.it/

Related:  florinda83rosalialapernabiancatrainalilliraineri

IMMAGINI PRIMA GUERRA MONDIALE PRIMA GUERRA MONDIALE - IMMAGINI attenzione sono su un unico file - 100 immagini - quindi attendere con pazienza ! Il Popolo d'Italia, diretto da un giovane Benito Mussolini, annuncia la guerra con titoli che (moltiplicati) ritroveremo poi anche in futuro. "La mobilitazione avviene con entusiasmo" Roma, "Viva la Guerra" Milano, "Viva la guerra"

Gli interventi didattici differenziati - Idee e percorsi per insegnare - Simone Scuola Gli interventi didattici differenziati Ogni alunno, in quanto essere umano, è diverso dall’altro per età, livello di sviluppo, ritmo di apprendimento, motivazioni, tendenze, aspirazioni. La Costituzione italiana, nell’articolo 3, afferma che è compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli che impediscono il pieno sviluppo della persona umana e ne limitano la libertà e l’eguaglianza.

VERBI ITALIANI Coniugazione del verbo La coniugazione dei verbi italiani presenta le difficoltà comuni a tutte le lingue neolatine per via della grande ricchezza e varietà delle forme verbali utilizzate. La coniugazione dei verbi irregolari italiani ormai non è più un problema con il nostro coniugatore di verbi italiani. Una produzione Enrico Olivetti Communication di alta qualità contenente oltre 12.000 verbi considerando solo la sola forma attiva, mentre se si contano anche i verbi riflessivi il totale raggiunge i 20.000 verbi. Basta digitare il verbo, sia nella sua forma attiva (esempio: amare, temere, finire, io sogno, noi andavamo, io farei), sia nella sua forma riflessiva (esempio: lavarsi, vestirsi, io mi lavo, tu ti pettini) e apparirà la tabella di coniugazione richiesta.

logia : scuola; Librazioni.it Comprate i vostri libri su Librazioni Aiuterete quest sito 7 accanto al lat. DÌSCERB 'mparare: ma francamente giova accettare a prima ipotesi, ripensando che pure scuòla rum. secala; prov. escola; ani fr. e s e o 1 e ,' onde ingl. s e h o o 1 (, SCHOLÈ ozio, riposo agio, indi il trattenersi. Poccuparsi in ur tempo libero lettura, sa hai e tiene, sostiene [•v. Apoca e cf'r. Creare bellissime presentazioni per immagini con Fotor.com La semplicità d'uso di Fotor.com è sorprendente, come sorprendenti sono le presentazioni per immagini che riuscirete ad ottenere! In pratica accedete al servizio con il vostro account Facebook e decidete lo stile dello slideshow, la fonte da cui attingere per prelevare le foto (Facebook, Instagram, Dropbox o dal pc) e inserite le foto nella presentazione. A questo punto non resto che cliccare su GO e visualizzare l'anteprima della presentazione. Avete immediatamente la possibilità di verificare il risultato con tutti gli altri stili a disposizione.

Piano Educativo Individualizzato (PEI) Il Piano educativo individualizzato (indicato in seguito con il termine P.E.I.), è il documento nel quale vengono descritti gli interventi integrati ed equilibrati tra di loro, predisposti per l'alunno in situazione di handicap, in un determinato periodo di tempo, ai fini della realizzazione del diritto all'educazione e all'istruzione, di cui ai primi quattro commi dell'art. 12 della legge n. 104 del 1992. Il P.E.I. è redatto, ai sensi del comma 5 del predetto art. 12, congiuntamente dagli operatori sanitari individuati dalla ASL (UONPI) e dal personale insegnante curriculare e di sostegno della scuola e, ove presente, con la partecipazione dell'insegnante operatore psico-pedagogico, in collaborazione con i genitori o gli esercenti la potestà parentale dell'alunno. Atto di indirizzo: D.P.R. del 24/02/94, art.4.

Italiano con la LIM - LIM news - SCUOLA PRIMARIA - DeAgostini scuola L’iniziativa A scuola con la LIM Conosciamo la LIM Tecnologia con la LIM Matematica per la primaria Scienze con la LIM Indicazioni Nazionali: punti essenziali per una didattica in continuità – di Rosella Tirico Con l’avvicendarsi delle diverse Indicazioni Nazionali e degli Orientamenti programmatici europei e mondiali, pubblicati in questo ultimo decennio, si potrebbe avere l’impressione che il curricolo corra il rischio di appiattirsi su scelte predeterminate a livello nazionale/internazionale e comunque condizionate dai contesti sociali vicini e lontani e che tenda a perdere forza e consistenza l’autonomia dell’insegnamento e delle singole istituzioni scolastiche, la cui unica preoccupazione è raggiungere i Traguardi, le Competenze Chiave europee ed il successo formativo. Non dobbiamo dimenticare, però, che i Documenti nazionali costituiscono un punto di riferimento imprescindibile, ma sono un testo aperto nella realizzazione del processo educativo che vede assoluti protagonisti gli alunni, le famiglie ed i docenti.

Umberto Eco - 40 regole per parlare bene l'italiano - ITALIANA - Lingua e Cultura Informativa ai sensi dell'art. 13, d. lgs 196/2003. I Suoi dati sono trattati da Alberto Cassone - Via Mameli, 42 - 06124 PERUGIA, per l'invio della newsletter richiesta, nonché, se lo desideri, per informare su nostre iniziative, attività e progetti. I dati saranno trattati, con modalità prevalentemente elettroniche e telematiche e con metodologie di analisi statistica, esclusivamente dai responsabili preposti a servizi connessi a quanto sopra; non saranno comunicati né diffusi né trasferiti all'estero e saranno sottoposti a idonee procedure di sicurezza.

Related:  LetteraturaLetteratura ItalianaListe di Libri da Leggere