background preloader

IntelliTools download (facilitare l'apprendimento di alunni disabili)

IntelliTools download (facilitare l'apprendimento di alunni disabili)
Sezione aggiornata il 23 giugno 2009 Gli esercizi presenti in questa pagina sono stati costruiti con alcuni prodotti della IntelliTools, una ditta statunitense che da anni si occupa di realizzare materiale educativo/didattico e strumenti che facilitino l'apprendimento degli alunni disabili. Il loro prodotto di punta più conosciuto in Italia (e nel mondo) è la tastiera IntelliKeys. Noi, di recente, abbiamo iniziato a produrre alcuni materiali per i nostri alunni con Classroom Suite, un trittico di software che comprende IntelliTalk (videoscrittura), IntelliMathics (matematica) e IntelliPics Studio (animazioni, multimedia e quiz). Un aspetto molto interessante è il fatto che esiste una versione di prova del software, completamente funzionante per 30 giorni, che permette di visionare gli esercizi, modificarli o crearne di nuovi, e valutare quindi le numerose possibilità offerte dal programma. Per scaricare l'ultima versione del demo, fare click su questo link Windows Download

http://www.iocomunico.it/intellitools%20download.htm

Related:  nicolettaaresuDIDATTICADidattica e normativa BES

Didattica della storia In questa pagina troverete delle interessanti risorse sulla didattica della storia1. Leggi i i post che pubblichiamo sull’argomento sul nostro blog (clicca sulla colonnina a destra “Categorie”, “Didattica della storia”). 2. Guarda la nostra sitografia che aggiorneremo in progress: ATLANTIDE: STORIE DI UOMINI E DI MONDI Sito della trasmissione di LA7 dedicata a uomini ed avvenimenti che hanno cambiato il corso della storia. lingua italiana per bambini delle scuole elementari Italian - Italiano - Italien - Italienisch PER I PIU' PICCOLI (5-6-7 anni) PER I PIU' GRANDI (secondo ciclo e medie) TANTI VIDEO PER IMPARARE Riconoscimento di lettere sulla tastiera La tastiera Per iniziare clicca sulla barra lunga, poi guarda la lettera che diventa rossa, cercala sulla tastiera e fai clic su di lei.

Piano Educativo Individualizzato (PEI) Il Piano educativo individualizzato (indicato in seguito con il termine P.E.I.), è il documento nel quale vengono descritti gli interventi integrati ed equilibrati tra di loro, predisposti per l'alunno in situazione di handicap, in un determinato periodo di tempo, ai fini della realizzazione del diritto all'educazione e all'istruzione, di cui ai primi quattro commi dell'art. 12 della legge n. 104 del 1992. Il P.E.I. è redatto, ai sensi del comma 5 del predetto art. 12, congiuntamente dagli operatori sanitari individuati dalla ASL (UONPI) e dal personale insegnante curriculare e di sostegno della scuola e, ove presente, con la partecipazione dell'insegnante operatore psico-pedagogico, in collaborazione con i genitori o gli esercenti la potestà parentale dell'alunno. Atto di indirizzo: D.P.R. del 24/02/94, art.4. In sintesi Il P.E.I. è:

free-memo-game-body-parts-cartoon_hducr * Premiato come miglior gioco per i bambini da 0-10 anni da "Classic Games International" nel 2013. * Il gioco numero 1 nella categoria Giochi Educativi in oltre undici paesi. Benvenuti in Gioco di Memoria Un gioco divertente ed educativo per i bambini. Gianni Rodari, le 10 filastrocche più belle 10. Le favole al rovescio zoom C’era una volta un povero lupacchiotto, che portava alla nonna la cena in un fagotto. E in mezzo al bosco dov’è più fosco incappò nel terribile Cappuccetto Rosso, armato di trombone come il brigante Gasparone…, Quel che successe poi, indovinatelo voi. Qualche volta le favole succedono all’incontrario e allora è un disastro: Biancaneve bastona sulla testa i nani della foresta, la Bella Addormentata non si addormenta, il Principe sposa una brutta sorellastra, la matrigna tutta contenta, e la povera Cenerentola resta zitella e fa la guardia alla pentola.

Indicazioni Nazionali: punti essenziali per una didattica in continuità – di Rosella Tirico Con l’avvicendarsi delle diverse Indicazioni Nazionali e degli Orientamenti programmatici europei e mondiali, pubblicati in questo ultimo decennio, si potrebbe avere l’impressione che il curricolo corra il rischio di appiattirsi su scelte predeterminate a livello nazionale/internazionale e comunque condizionate dai contesti sociali vicini e lontani e che tenda a perdere forza e consistenza l’autonomia dell’insegnamento e delle singole istituzioni scolastiche, la cui unica preoccupazione è raggiungere i Traguardi, le Competenze Chiave europee ed il successo formativo. Non dobbiamo dimenticare, però, che i Documenti nazionali costituiscono un punto di riferimento imprescindibile, ma sono un testo aperto nella realizzazione del processo educativo che vede assoluti protagonisti gli alunni, le famiglie ed i docenti. Elementi essenziali per un curricolo in continuità. Profilo e certificazione delle competenze.

Gli interventi didattici differenziati - Idee e percorsi per insegnare - Simone Scuola Gli interventi didattici differenziati Ogni alunno, in quanto essere umano, è diverso dall’altro per età, livello di sviluppo, ritmo di apprendimento, motivazioni, tendenze, aspirazioni. La Costituzione italiana, nell’articolo 3, afferma che è compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli che impediscono il pieno sviluppo della persona umana e ne limitano la libertà e l’eguaglianza. La scuola è lo strumento attraverso il quale la Repubblica forma i cittadini e quindi il suo compito è quello di fornire a tutti gli alunni un’istruzione che soddisfi il principio costituzionale del pieno sviluppo della personalità. È possibile conciliare il pieno sviluppo della personalità e la diversità di ogni essere umano in un solo modo: attraverso un’offerta formativa "individualizzata".

Imaginarium insegna ai bambini il corpo umano (col tablet) Imaginarium ha presentato I-Wow, una nuova linea di prodotti dedicati ai cosiddetti “nativi digitali”, la nuova generazione di bambini che sempre più cresce a contatto delle tecnologie digitali. L’azienda spagnola, nota per la produzione di prodotti per l’infanzia e l’apprendimento attraverso il gioco, ha creato prodotti originali, suddivisi in tre diverse linee, Pre-school, Discovery, Play. La filosofia che sta alla base di questi prodotti è “la stretta connessione tra gioco fisico offline e mondo digitale online”, come ci racconta Monica Cigognini, Retail Manager Europa Sud. Giochi fisici come cubi, forme, parti del corpo umano o del sistema solare che sono in grado di interagire con i tablet tramite una app dedicata.

Il piccolo Friedrich: La torta della nonna (o come frazionare l'area di un dolce senza parlare né di frazioni né di aree!) Ecco un bel problema che ho proposto ai miei bambini di terza, durante un lavoro di gruppo. Il problema è tratto dal testo "La formica e il miele. 30 giochi per ragazze e ragazzi svegli", edito da Mimesis, ed è stato leggermente modificato rispetto al testo originale. In realtà il testo originale è stato proposto come primo input, ma, viste le difficoltà di alcuni gruppi a trovare soluzioni che rispettassero la consegna, è stato successivamente modificato per rendere il compito più semplice. Mappe per la scuola primaria Ho attinto già in passato dall'enorme archivio di risorse didattiche disponibili in AiutoDislessia.net. Proprio la gran quantità di materiali presenti, pur se archiviati in maniera molto funzionale, rende necessario estrapolare di tanto in tanto alcuni contenuti per consentirne la massima condivisione. Oggi vorrei suggerirvi di prendere visione delle mappe per la scuola primaria. Si tratta di una sezione in cui i materiali sono stati suddivisi per ambiti disciplinari ed argomenti.

Related: