background preloader

Piano Educativo Individualizzato (PEI)

Piano Educativo Individualizzato (PEI)
Il Piano educativo individualizzato (indicato in seguito con il termine P.E.I.), è il documento nel quale vengono descritti gli interventi integrati ed equilibrati tra di loro, predisposti per l'alunno in situazione di handicap, in un determinato periodo di tempo, ai fini della realizzazione del diritto all'educazione e all'istruzione, di cui ai primi quattro commi dell'art. 12 della legge n. 104 del 1992. Il P.E.I. è redatto, ai sensi del comma 5 del predetto art. 12, congiuntamente dagli operatori sanitari individuati dalla ASL (UONPI) e dal personale insegnante curriculare e di sostegno della scuola e, ove presente, con la partecipazione dell'insegnante operatore psico-pedagogico, in collaborazione con i genitori o gli esercenti la potestà parentale dell'alunno. Atto di indirizzo: D.P.R. del 24/02/94, art.4. In sintesi Il P.E.I. è: Contiene finalità e obiettivi didattici itinerari di lavoro tecnologia metodologie, tecniche e verifiche modalità di coinvolgimento della famiglia Tempi

http://www.triesteabile.it/voglioinformarmiminori/scol/normativehandicapscuola/pianoeducativoindividualizzato/

Related:  BES_DSAcinziaprofgabry9unnomeacasoupupella

Gli interventi didattici differenziati - Idee e percorsi per insegnare - Simone Scuola Gli interventi didattici differenziati Ogni alunno, in quanto essere umano, è diverso dall’altro per età, livello di sviluppo, ritmo di apprendimento, motivazioni, tendenze, aspirazioni. La Costituzione italiana, nell’articolo 3, afferma che è compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli che impediscono il pieno sviluppo della persona umana e ne limitano la libertà e l’eguaglianza.

Benvenuti Zanichelli - Materiali per l'insegnante - Geografia Schede di geografia dedicate ai ragazzi e alle ragazze che imparano l'italiano come seconda lingua, a cura di Paola Guazzotti e Paola Francini, tratte dal libro: Giampietro Paci Guardare il mondo Zanichelli editore Volume 1: Europa Pagg. Scienze motorie e sportive Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Le scienze motorie e sportive[1] sono quelle discipline che si occupano delle attività fisiche e dello sport, attraverso lo studio trasversale della medicina, della psicologia, della fisiologia e della didattica dello sport. Disciplina in Italia[modifica | modifica wikitesto] Distinti decreti predisposti successivamente dal ministro Gelmini hanno modificato la terminologia della disciplina insegnata rispettivamente nella scuola secondaria di primo grado e in quella di secondo grado da Educazione Fisica a Scienze Motorie e sportive, per l'appunto.

Dislessia: 15 consigli per andare bene a scuola Avere dei disturbi di dislessia non significa non riuscire a scuola. Basta adottare le giuste strategie. La docente inglese Alais Winton nel suo libro "Dislessia. SPECIALE COLONNA VERTEBRALE Testo e disegni di Stelvio Beraldo POSIZIONI, ESERCIZI E CARICHI VERTEBRALIRicerca bibliografica e rielaborazione grafica a cura di Stelvio Beraldo Esempi di carico sulla colonna vertebrale ESERCIZI DI DECOMPRESSIONE DISCALE PER PREVENIRE TRAUMI ALLA COLONNA VERTEBRALETesto e disegni di Stelvio Beraldo Alcuni esercizi di decompressione discale

DSA - BES: vincere la Dislessia - Progetto VinDis Il Progetto "VinDIs" - VINcenre la DISlessia è stato realizzato dal Liceo Classico e Linguistico "C. Colombo" di Genova con la collaborazione dell'ITD-CNR. Scopo del progetto è "fornire ai docenti competenze utili a migliorare il processo di integrazione a favore di alunni con DSA (Disturbi Specifici dell'Apprendimento) e BES (Bisogni Educativi Speciali).Ho creato questa playlist per comodità, dato che nel canale Youtube del Progetto VinDis manca una Playlist e avevo la necessità di linkare insieme questi sette video.# Il canale del progetto Vindis si trova a questo indirizzo: Informazioni sul progetto sono reperibili in questo sito:

Le 33 competenze digitali che ogni Insegnante dovrebbe avere nel 21° SECOLO Ogni singolo docente è preoccupato per le sue pratiche di insegnamento e le competenze coinvolte in questo processo. Quante volte vi siete chiesti in merito a un modo migliore per insegnare la stessa lezione che hanno impartito ad una classe prima di voi? Quante volte avete utilizzato la tecnologia per coinvolgere gli studenti e migliorare il loro apprendimento? Queste sono alcune domande ricorrenti ogni volta che le nostre capacità di insegnamento sono messe alla prova. E 'incredibile come la tecnologia ha cambiato il mondo intero dando vita a nuove forme di educazione a cui non abbiamo mai pensato. I nostri studenti sono più concentrati in digitale che in qualunque altro momento.

Pearltrees 2.0 in profondità indeepness Certamente il cambiamento della piattaforma 1.0 alla versione 2.0 di Pearltrees a molti non è andata molto giù : la versione 1.0 si distingueva per il fatto che ogni collezione ed ogni collegamento ad essa era organizzata quasi come un albero ed i cerchi. A molti è dispiaciuto che tale piattaforma sia cambiata ,anche se, personalmente credo che sia Pearltrees 1.0 che la 2.0 avrebbero potuto felicemente convivere assieme. NB: per cancellare collezioni ed elementi nella collezione trascinate gli elementi nel cestino.

Didattica - Aniat Lo studio e l’esercizio della tecnologia favoriscono e stimolano la generale attitudine umana a porre e a trattare problemi, facendo dialogare e collaborare abilità di tipo cognitivo, operativo, metodologico e sociale. È importante che la cultura tecnica faccia maturare negli allievi una pratica tecnologica etica e responsabile, lontana da inopportuni riduzionismi o specialismi e attenta alla condizione umana nella sua interezza e complessità.La tecnologia si occupa degli interventi e delle trasformazioni che l’uomo opera nei confronti dell’ambiente per garantirsi la sopravvivenza e, più in generale, per la soddisfazione dei propri bisogni. Rientrano nel campo di studio della tecnologia i principi di funzionamento e le modalità di impiego di tutti gli strumenti, i dispositivi, le macchine e i sistemi - materiali e immateriali - che l’uomo progetta, realizza e usa per gestire o risolvere problemi o semplicemente per migliorare le proprie condizioni di vita.

Educazione digitale, la piattaforma per gli insegnanti con tool e materiali gratuiti Percorsi educativi in 6 settori trasversali (cittadinanza, ambiente, orientamento, salute, sicurezze ed educazione finanziaria) per offrire ai ragazzi le “life skills”, le competenze per la vita, e una sezione con i progetti inviati dai docenti. E poi slide, materiali e quiz che possono essere scaricati gratuitamente e condivisi con i propri studenti durante le lezioni. Educazione digitale è la nuova piattaforma realizzata da Civicamente, una società che si occupa di realizzare campagne e progetti per l’applicazione delle tecnologie digitali negli ambiti dell’educazione e della formazione.

Related:  guglielmopillitteriTFABES