background preloader

I siti per scoprire se un lavoro è stato copiato

I siti per scoprire se un lavoro è stato copiato
Non c’è niente di peggio che trovare un proprio articolo copiato su qualche altro sito. Senza nemmeno una citazione. Il tempo della ricerca e l’impegno non sono una cosa da trascurare, e il plagio lo fa. A scuola e nelle università copiare è proibito, o quantomeno sanzionato. Per rimediare esistono degli strumenti che permettono di identificare articoli copiati, del tutto o in parte (molto più efficaci della semplice ricerca su Google). 1. Il miglior “rivelatore di plagio” è, senza ombra di dubbio, Copyscape. 2. Gratis e facile da usare. 3. Permette di trovare contenuti copiati in tutta la rete: basta inserire un articolo (massimo 1000 parole) o un file di testo nel box di ricerca. 4. Il più versatile: permette di inserire l’articolo intero nel box di ricerca, analizzare la Url di un sito sospetto e, infine, carica un articolo. 5. Esamina articoli fino a 25mila parole, cerca e trova i duplicati, le copie, i plagi.

Software Antiplagio Social bookmarking Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Il social bookmarking è un servizio basato sul web, dove vengono resi disponibili elenchi di segnalibri (bookmark) creati dagli utenti. Questi elenchi sono liberamente consultabili e condivisibili con gli altri utenti appartenenti alla stessa comunità virtuale. Introduzione[modifica | modifica wikitesto] Cenni storici[modifica | modifica wikitesto] Il concetto di "condivisione in rete dei bookmark" è databile verso la metà del 1999, ma le prime proposte in questo senso furono di breve durata, travolte dalla crisi che investì il comparto dell'alta tecnologia dopo il 2001. Visione d'insieme[modifica | modifica wikitesto] In un sistema di social bookmarking gli utenti registrano un catalogo di risorse Internet ritenute, a vario titolo, utili e stimolanti. La categorizzazione delle risorse avviene per mezzo di "parole chiave" (tag) liberamente e informalmente scelte dall'utente (vedi Folksonomia). Aspetti positivi[modifica | modifica wikitesto]

International Forget the hype about the Mafia, stilettos and all the rest! As in all countries, in Italy there are areas and periods which are dangerous and others which are safe. If you plan well and keep in mind that you are entering a different environment, you can have a safe and momentous trip! Passports and means of ID: Italian hotels require that all occupants show their passport/ID for registration with local police. This can be done while you wait. Credit Cards Most stores and restaurants now accept major credit cards and are equipped with electronic P.O.S. machines. Pick-pocketing Pick-pocketing has become a major problem in all large cities. There are many unemployed, often illegal immigrants, from Eastern Europe who plague passers-by. Kidnapping and Organized Crime Kidnapping is a very serious problem in Italy. As the paying of ransom is illegal in Italy, many kidnappings are never reported. As a rule of thumb ask yourself these questions:

Tutta la grammatica della lingua italiana in una mappa Molto interessante la mappa della grammatica della lingua italiana, messa a punto dall'ins. Giusy Landi, che schematizza in maniera molto efficace le parti del discorso e la sintassi. La mappa della grammatica italiana è scaricabile in formato .pdf dal sito della collega Maika Rongo. Articoli correlati

Compilatio, il software che smaschera le tesi copiate dal web Tempi duri per gli studenti furbi. A porre fine al “copia e incolla” delle tesi di laurea ora è arrivato “Compilatio”, un software anti-plagio che terrorizza i ragazzi ma aiuta i docenti a scoprire chi sceglie la strada più facile al posto dello studio e della fatica di costruire una tesi. Il fenomeno della copiatura non è da sottovalutare: quattro su cinque studenti confessano di ricorrere al “copia e incolla” e sono nove su dieci gli insegnanti che hanno già fatto fronte alla problematica del plagio. Secondo i dati diffusi dalla società “Compilatio”, il 7% delle tesi sono fatte in questo modo. Il plagio non è un fenomeno recente, ma con l’arrivo di Internet questo fenomeno ha subito una forte impennata. Il web è infatti la fonte principale di ricerca nei lavori degli studenti in quanto costituisce una grande miniera di informazioni completamente libera di accesso, gratuite e sempre disponibili. Non solo.

Programmi per creare mappe concettuali e mentali Se siete bravi a ripetere, anche a pappagallo, ma comunque riuscite e memorizzare frasi e discorsi molto lunghi potreste anche fare a meno di una mappa concettuale. Essa serve principalmente per aiutare coloro che non riescono a creare un discorso che fila liscio e senza intoppi, che non vada fuoritema e che sia in ordine cronologico. L'errore più diffuso quando si ripete all'orale è quello di giungere subito alla conclusione ma non perché il capitolo da ripetere fosse breve bensì perché ci si dimentica di eventi importanti oppure perché l'insegnante ha fatto qualche domanda inerente alla parte finale del testo studiato. La mappa concettuale vi sarà di aiuto per ricordare le date e collegarle agli eventi o ai personaggi in modo da tenere tutto a mente e soprattutto per non rimanere bloccato dopo aver risposto alla prima domanda. Quindi i programmi per creare mappe concettuali o mentali vi forniranno degli strumenti utili ma le idee dovranno comunque essere le vostre.

TemiGroup Temi Group formed in 2008 with Risto Haataja, Johan du Plooy, Roger Warwick and Manuel Sanchez; security professionals seasoned on the global stage through successful businesses in their own right; acknowledged academic achievement and experience in all aspects of security risk management. The founding concept of Temi Group was to take a different line in providing security risk management advisory services. Seeking inspiration for a name, the founding partners looked to Themis, the goddess of good counsel, communal affairs and assembly. The values of good counsel, communal affairs and assembly provided further inspiration in the creation of a network built on mutual respect and trust, to span the globe as the world's farthest reaching security risk management advisory partnership. The unique Temi Group vision is to provide local expertise on a global basis, without hierarchical structure or any individual being greater than the sum of the Group's parts. Temi Group Mission:

Il Medioevo attraverso mappe mentali Storia: Il Medioevo L'uso delle mappe mentali nella didattica ha una valenza assolutamente strategica nei processi di apprendimento, sia come mezzo di indagine e di studio che come mezzo di sintesi conoscitiva finale per ogni disciplina. Per questo l'uso delle mappe si rivela fondamentale sia nel processo di acquisizione delle conoscenze (come progettazione del percorso di indagine da effettuare), sia al termine del percorso didattico (come schematizzazione delle conoscenze acquisite). Ecco dunque un esempio di mappa mentale o, meglio ancora, mappa grafica dedicata al Medioevo, composta da ben 28 schemi, che può essere liberamente scaricata direttamente da Slideshare. Articoli correlati

Controllo plagio Programmi per fare mappe concettuali Organizzare bene le idee è fondamentale per portare a termine un lavoro in maniera efficiente. Qui entrano in gioco i programmi per fare mappe concettuali e mappe mentali che permettono di generare facilmente dei grafici da consultare, modificare e trasferire istantaneamente su vari device. La scelta in questo campo è davvero ampia: ci sono soluzioni professionali per chi è abituato ad usare le mappe concettuali quotidianamente per fini lavorativi, applicazioni gratuite super-intuitive per gli utenti meno esperti e delle soluzioni online per fare tutto direttamente dal browser senza scaricare altri programmi sul PC. Da non sottovalutare, poi, il fattore mobile: ormai sono sempre di più i software per le mappe concettuali che consentono di visualizzare e modificare i propri documenti anche da smartphone e tablet tramite apposite app.

“POLITICO”, LA BIBBIA DI WASHINGTON, SI BUTTA SULLA CARTA! IL SITO PUBBLICHERÀ UN BIMESTRALE Piero Vietti per "Il Foglio" Politico, "la bibbia digitale per drogati di politica" - secondo la definizione di Usa Today - ha deciso di stupire ancora una volta l'asfittico mondo delle news lanciando un magazine di carta che uscirà ogni due mesi in 40.000 copie. Il primo numero verrà distribuito il 15 novembre, e dal giorno precedente sarà online anche il sito web della rivista, che - aggiornato quotidianamente - anticiperà temi e approfondimenti del cartaceo. Nato appena sette anni fa come piccolo sito di informazione politica statunitense, Politico è diventato in breve strumento imprescindibile per chiunque voglia sapere cosa succede nelle stanze del potere a Washington Dc. JIM VandeHei Credibilità, autorevolezza, fonti informatissime, capacità di sintesi, di analisi e rapidità, ne hanno fatto una corazzata dell'informazione politica americana. Così è nata l'idea del magazine, in controtendenza rispetto a quello che il mercato delle news predica da anni.

Cittadinanza attiva (glossario) Ammortizzatori sociali (d. lav.) Strumenti di carattere economico normativo volti a sostenere il reddito attenuando gli effetti negativi derivanti da taluni avvenimenti nella vita dei lavoratori, quali ad esempio il licenziamento. In linea generale, rientrano tra gli ammortizzatori sociali gli strumenti, le misure e le prestazioni spettanti ai cittadini, in quanto tali, che si trovano in situazioni di bisogno. Gli ammortizzatori sociali più frequentemente utilizzati in Italia sono: — il prepensionamento [vedi] con il quale viene concesso ai lavoratori in esubero la possibilità di fruire anticipatamente delle prestazioni pensionistiche; — la messa in mobilità [vedi Mobilità] che permette di dislocare i lavoratori in eccedenza presso altre unità produttive che, invece, risultano carenti di personale, anche se ciò può comportare lo svolgimento di mansioni [vedi] diverse;

Andersen | La rivista italiana dei libri per ragazzi Dal libro di Roberto Fabiani Dal libro di Roberto Fabiani I Massoni in Italia Editoriale l'Espresso L'unificazione fra le obbedienze di Palazzo Giustiniani e Piazza del Gesù Eppure come nel primo triennio della sua gran maestranza aveva colto il frutto maturo del riconoscimento da parte della Gran Loggia Unita d'Inghilterra, anche all'inizio del secondo triennio Salvini realizzò un grosso successo che aveva tutte le caratteristiche per essere definito storico: la riunificazione con la Massoneria Universale di piazza del Gesù. In pochi anni Bellantonio aveva fatto dimenticare la controversia circa la legittimità storica del suo gruppo e aveva messo insieme 3.500 fratelli distribuiti in circa 200 logge. Può sembrare un particolare poco importante, ma non è così.

Related: