background preloader

Generatore elettrico

Generatore elettrico
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Un generatore elettrico è un dispositivo destinato a produrre energia elettrica a partire da una diversa forma di energia. Un negozio della Cina Orientale che vende piccoli generatori Le diverse forme di energia, che sono trasformate in elettrica, di norma sono l'energia meccanica, l'energia chimica, l'energia luminosa o più raramente, direttamente l'energia termica. Generatori elettrici ad induzione[modifica | modifica wikitesto] Questi generatori si basano sulla induzione di corrente elettrica in un circuito per effetto della legge di Faraday e sono i più importanti in termini di produzione di energia elettrica. In questa categoria rientrano principalmente la dinamo per la produzione di corrente continua e l'alternatore, in grado di generare corrente alternata. Generatori elettrochimici[modifica | modifica wikitesto] Altri tipi di generatori[modifica | modifica wikitesto] Particolare del generatore termoelettrico a radioisotopi della sonda Cassini

Generatore di tensione Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Generatori di tensione ideali[modifica | modifica sorgente] Un generatore di tensione può essere indicato con uno dei seguenti simboli: Simbolo di un generatore di tensione ideale Generatori di tensione reali[modifica | modifica sorgente] Circuito equivalente di un generatore di tensione Uo con resistenza interna Ri che alimenta un carico RL I generatori di tensione reali sono componenti elettronici che mantengono una tensione costante o costantemente oscillante entro certi limiti. Trasformazione generatori reali di tensione in generatori reali di corrente[modifica | modifica sorgente] Grazie al teorema di Thévenin si può sostituire un generatore reale di corrente con un generatore reale di tensione (e viceversa, per il teorema di Norton). NOTA BENE: è da ricordarsi, quando si attua questa sostituzione, di verificare che il verso della corrente del generatore di corrente sia concorde al segno + del generatore di tensione sostituito.

Generatore ideale Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. I componenti in cui si sviluppano forze elettriche specifiche generatrici sono detti generatori elettrici. Essi sono sede delle interazioni tra fenomeni elettrici e fenomeni di altra natura (es. la batteria di accumulatori delle autovetture trasforma energia chimica in energia elettrica), che realizzano la generazione di energia elettrica attraverso la conversione da altre forme di energia. Sono dei bipoli attivi, sono dotati di terminali ( o morsetti) che consentono la connessione con altri componenti elettrici e si dividono in due categorie: tensionecorrente Generatore ideale di tensione[modifica | modifica sorgente] Generatore ideale di tensione Il generatore ideale di tensione è un dispositivo capace di mantenere, in modo costante nel tempo, una tensione tra i suoi morsetti pari alla sua f.e.m., sempre identica nonostante le variazioni di corrente (e quindi del carico alimentato). Generatore ideale di corrente[modifica | modifica sorgente]

Veicolo elettrico Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. La REVAi/G-Wiz i, in ricarica presso una colonnina in una via di Londra Per veicolo elettrico si intende un mezzo di trasporto che utilizza per il suo funzionamento un sistema a propulsione elettrica che è generalmente alimentato con batterie ricaricabili, ma che può essere anche collegato ad un sistema di alimentazione tramite reti aeree con fili sospesi, binari o fasce di alimentazione conduttrici per contatti striscianti laterali. I veicoli elettrici possono essere variabilmente e a seconda delle necessità o caratteristiche di progettazione a 1, a 2, a 3, a 4 o a più ruote. Eped City uno scooter elettrico Il prototipo del taxi VW Milano Note[modifica | modifica sorgente] ^ Brevetto per carrozza per cavalli elettrica Voci correlate[modifica | modifica sorgente] Altri progetti[modifica | modifica sorgente] Commons contiene immagini o altri file su Veicolo elettrico Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Quali sono i piu' comuni tipi di veicoli? Filobus Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Filobus tedesco degli anni quaranta Caratteristiche[modifica | modifica sorgente] Il filobus, a differenza di altri tipi di filoveicoli esistiti in passato, è adibito esclusivamente al trasporto pubblico di persone. Il filobus è quindi sostanzialmente un autobus dal quale si differenzia per la propulsione. I moderni filobus sono per lo più a trazione bimodale ovvero disporre di un secondo motore, generalmente Diesel, che può essere collegato ad un generatore elettrico (alternatore) per fornire corrente elettrica al motore elettrico di trazione, oppure fungere direttamente da propulsore. L'infrastruttura: la filovia[modifica | modifica sorgente] La filovia è costituita dalla linea aerea bifilare di contatto, dal sistema di sostegno del bifilare (pali e tiranti di ancoraggio) dal sistema degli scambi ed incroci, e dalle sottostazioni elettriche di alimentazione. Storia[modifica | modifica sorgente] In Italia[modifica | modifica sorgente]

Elettrotreno Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. L' Elettrotreno è un treno elettrico automotore, di regola non scomponibile , con carrozze motrici e rimorchiate, senza locomotiva . Si tratta di fatto di convogli a "composizione bloccata" con potenza di trazione distribuita sulle carrozze, in contrapposizione ai convogli di "materiale ordinario" dove la potenza motrice è concentrata esclusivamente sulle locomotive. Generalità [ modifica ] Elettrotreno ETR 470 Pendolino per servizi ad alta velocità di proprietà della società italo-svizzera Cisalpino (aprile 1997) Si tratta di una soluzione tecnica sviluppata essenzialmente in Italia nella prima metà del XX secolo . L'elettrotreno nacque quindi allo scopo di risolvere il problema della bassa velocità media dei treni composti di locomotiva e carrozze (detti in seguito treni di "materiale ordinario") senza dover investire ingenti somme di denaro per ricostruire le linee ferroviarie italiane che ammettevano un basso carico assiale. Tecnica [ modifica ]

Automotrice elettrica Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Il termine automotrice identifica generalmente un rotabile circolante su linee ferroviarie in grado di muoversi autonomamente, in quanto dotato di uno o più apparati motori e relativo sistema di trasmissione, adibito al contempo al trasporto di viaggiatori, presentando così l'aspetto esteriore di una carrozza ferroviaria. Lo stesso termine nacque come semplificazione del termine originario, più lungo, carrozza automotrice. Un'evoluzione del concetto di automotrice è quello del convoglio automotore a composizione bloccata a trazione elettrica detto, in Italia, elettrotreno o a trazione termica chiamato autotreno. Mentre le automotrici sono scomponibili, gli elettrotreni e gli autotreni, di massima, possono essere impiegati solo in composizioni bloccate. Moderna automotrice di costruzione IMPA per ferrovia a scartamento ridotto Storia[modifica | modifica sorgente] Una Littorina della FCE restaurata Le automotrici elettriche[modifica | modifica sorgente]

Bicicletta a pedalata assistita Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. La bicicletta a pedalata assistita (EPAC - Electric pedal assisted cycle, detta anche pedelec o bipa) è una bici alla cui azione propulsiva umana si aggiunge quella di un motore. In passato era comune l'uso di un motore a combustione interna, mentre negli ultimi anni i motori sono quasi esclusivamente elettrici. La bicicletta a pedalata assistita in questa configurazione è molto silenziosa, non ha nessuna emissione inquinante ed assicura qualche decina di km di autonomia usando l'assistenza del motore, fino a superare i 150km nei modelli più evoluti (batterie al litio) con un coefficiente di ripartizione del lavoro fra motore e ciclista variabile e spesso selezionabile dal ciclista stesso. Direttiva Europea 2002/24/CE: definizione della bicicletta a pedalata assistita[modifica | modifica sorgente] Ai veicoli che soddisfano questa direttiva non viene richiesta l'omologazione e sono considerati a tutti gli effetti come le biciclette tradizionali.

Motoveicolo elettrico Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Motoveicolo elettrico, Zero Motorcycles Uno scooter elettrico o moto elettrica, è un veicolo a 2 o 3 ruote che utilizza un motore ad energia elettrica per muoversi. Fonte di energia[modifica | modifica sorgente] Scooter elettrico Motorizzazione[modifica | modifica sorgente] Il motore senza spazzole, non contenendo alcuna trasmissione elettrica, non perde potenza durante la trasmissione, evitando gli sprechi di energia e non generando alcuna emissione sonora. Sono in progettazione anche motori ibridi a benzina/elettrici. L'inconveniente che si ha in molte motociclette con tale motore è data dalla mancanza del cambio, il che tende a ridurre la velocità massima del mezzo e l'utilizzo di corone molto grandi e pignoni molto piccoli. Vantaggi e svantaggi[modifica | modifica sorgente] I vantaggi e svantaggi rispetto al corrispettivo mezzo a motore termico sono svariati. Fattori economici[modifica | modifica sorgente] Vantaggi[modifica | modifica sorgente]

Related: