background preloader

Tripline

https://www.tripline.net/

Related:  Map EditorCollaborative toolsGrand Format / Narration non linéaire

Esplorare e rappresentare il mondo: risorse per la didattica della geografia ad alcune categorie (dati relativi alla popolazione e alla dimensione dei territori ,movimenti della popolazione, cibo, merci, servizi, lavoro, salute, povertà,istruzione, malattie, violenza, inquinamento, comunicazioni, etc.). Figura 3 - Poster del cartogramma della popolazione del mondo. L’area di ogni territorio èproporzionale alla popolazione che vi abita - Poster 2,

geografia per bambini delle scuole elementari GLOSSARIO DI GEOGRAFIA GOOGLE MAPS CREARE PERCORSI ANIMATI con GOOGLE STREET VIEW FARE GEOGRAFIA CON GOOGLE EARTH (guida per l'uso) UN OROLOGIO GEOGRAFICO PAROLE GEOGRAFICHE FOTO a 360° DI TUTTO IL MONDO VISITA I MUSEI DEL MONDO GIOCHI SU: ITALIA EUROPA MONDO MATERIALE PER RICERCHE GEOGRAFIA E FANTASIA!! UN SACCO DI IDEE PER IMPARARE DIVERTENDOSI E COSTRUENDO ITALIA: metti le regioni al posto giusto Trascina con i mouse le regioni al posto giusto. Scribble Maps: scrivere e disegnare su una mappa Spesso editare le mappe con Google Maps non è una passeggiata di salute: richiede una certa competenza e, comunque, non abbiamo la possibilità di fare davvero tutto ciò che vogliamo. Alcuni colleghi lavorano molto con cartine fotocopiate sulle quali scrivono a mano, tracciano linee, inseriscono foto, etc. Oggi possiamo fare la stessa identica cosa ma in maniera digitale, con il vantaggio di poter condividere la mappa che abbiamo creato, inserirla nel nostro blog di classe o sulla pagina dedicata del sito della scuola. Lo strumento che vi consiglio di utilizzare si chiama Scribble Maps. Si tratta di una web app molto semplice da usare, versatile e, soprattutto gratuita. Grazie a Scribble Maps potrete inserire del testo direttamente sulla mappa, cercare le località nelle quali puntare un segnaposto, disegnare linee, forme colorate per evidenziare delle aree, ed addirittura inserire delle immagini o tracciare delle rotte aeree.

Aiuto! Si è spostato il meridiano fondamentale!? Negli ultimi giorni, sui giornali sta rimbalzando la notizia di uno studio appena pubblicato sullo spostamento del meridiano fondamentale. Di cosa si tratta? Per rispondere, iniziamo col visualizzare la Terra. Sicuramente ci verrà in mente una sfera: pensate al mappamondo, su cui sono tracciati paralleli e meridiani, le linee che identificano rispettivamente latitudine e longitudine di un punto sulla superficie. Già Newton aveva dimostrato che la Terra però non è una sfera perfetta, ma che la sua rotazione intorno all’asse ne modifica la forma, rendendola più schiacciata ai poli e più allungata all’equatore: in matematica si parla di ellissoide di rotazione. Ora immaginiamo una patata – sì proprio il tubero che si frigge – e chiediamoci: “Come descrive la sua forma un matematico?”.

Speciale LIM « Zona Geografia Accedi alle risorse dedicate alla lavagna interattiva. Presentazioni multimediali, carte geografiche, dati e grafici da proiettare, visualizzare, rielaborare. Una scelta di carte geografiche per scoprire i caratteri peculiari dei territori di tutto il mondo. Osmosi delle Idee » Se fosse casa mia, confronta il tuo Paese Ricordo bene quando la mia Professoressa di Geografia mi suggeriva di confrontare sempre i dati dell’Italia con quelli del Paese che stavo studiando. Esiste un sito che permette e semplifica questa comparazione utilissima per inquadrare meglio una Nazione estera. IFITWEREMYHOME (Se fosse casa mia) si presenta come lo strumento chiave per comprendere le caratteristiche demografiche, economiche e geografiche di Paesi lontani ed esotici ma anche di Nazioni europee poco conosciute. Come sempre le immagini valgono più di mille parole e questa sovrapposizione tra Etiopia ed Italia spiega molte cose. Molto interessante l’elenco di indicatori socio-economici che compare a sinistra delle due mappe geografiche. Articoli che ti possono interessare

Cultura, PEM - Piazza Enciclopedia Magazine Per capire che cosa sia un giardino persiano, per comprenderne appieno la magia e la bellezza, non bastano certo una foto o un quadro, per quanto suggestivi. Anche la nostra esperienza, il riferimento ai tanti splendidi esempi che si trovano in Italia o in Europa, risulteranno del tutto fuorvianti. Per intendere che cosa sia dovremo fare leva semmai sulla nostra immaginazione e immergerci negli spazi sterminati dell’Oriente: nel cuore della Persia storica, dove – in corrispondenza dell’Iran odierno – si situa un enorme territorio arido ma bello, l’altopiano iranico, che fu per secoli punto di passaggio dalle vie carovaniere, ma anche di numerosi eserciti. In esso, anche due grandi deserti, chiamati Dasht-e Kavir e Dasht-e Lut, dove si registrano temperature fra le più alte al mondo.

Le traversate del deserto Tre sono i percorsi più battuti dai migranti transmediterranei: l’occidentale, il centrale e l’orientale. Cinghie di trasmissione estese per migliaia di chilometri che trasportano uomini, donne e bambini (molti non accompagnati) dal cuore dell’Africa nera e dall’Asia occidentale fino a Berlino, Parigi, Stoccolma o verso rifugi improvvisati e provvisori ovunque possibile. I tre corridoi meridionali attingono ai rispettivi bacini privilegiati: Africa occidentale, Centrafrica e Corno d’Africa, Levante siriano. Il primo afferisce ai territori compresi fra Senegal, Guinea, Mali, attraversa Mauritania e Marocco per sfociare in Spagna.

Popoli sahariani e saheliani “Per chiudere questo breve viaggio all’interno delle contraddizioni insanabili di una delle tante periferie del mondo non trovo parole migliori di quelle di un vecchietto tuareg incontrato più di un anno fa da qualche parte nel deserto fuori Timbuctu […] «Oggi nel Nord non ci sono quasi più asini né dromedari, ma solo jeep e moto cinesi. Con gli animali stiamo perdendo anche l’umanesimo, perché un dromedario o un mulo non può percorrere le stesse distanze nello stesso tempo di una macchina. Quando si viaggiava a dorso di dromedario si potevano passare due o tre notti nel deserto, s’incontravano amici, compagni e parenti lontani, prima di arrivare a destinazione. Si era obbligati a fermarsi ad ogni oasi, ad ogni pozzo o villaggio dove si condivideva e si scambiava quel poco che si era portato dalla città.

Foto 2015 Traveler Photo Contest: il senso del luogo - 1 di 9 FOTOGALLERIA Una scelta delle migliori fotografie giunte finora al concorso lanciato dalla rivista USA Lago blu nella neve, HokkaidoFotografia di Kent Shiraishi, Your Shot "A dicembre il famoso Lago Blu di Biei si era trasformato in un lago innevato", spiega l'autore. "Ho percepito un senso di sacro misticismo. Lo splendido paesaggio di Hokkaido è da non perdere". Impara e utilizza la latitudine e la longitudine Uno strumento interattivo che ti chiede di individuare sul planisfero il punto di cui conosci latitudine e longitudine. Leggi i dati in basso a sinistra, dove ti viene chiesto: “Where is?” (Dov’è?) e sposta il pallino rosso di conseguenza. Sbagliando s’impara, riprova fino a che non avrai azzeccato il punto esatto.

Schemi - Vademecum Ho realizzato questi schemi per mio figlio per fargli eseguire più velocemente l'analisi dei verbi nr. 1 - per analzizzare i verbi al "Modo Indicativo". nr. 2 - per tutti i modi Google Earth regala la versione Pro Negli ultimi 10 anni, scienziati, imprenditori o semplici hobbisti di tutto il mondo hanno utilizzato le caratteristiche di Google Earth Pro per scopi che vanno dalla progettazione di un viaggio alla disposizione corretta di un pannello solare. Da pochi giorni Google ha annunciato, tramite il suo blog ufficiale, il rilascio gratuito della versione Pro. Con questa versione professionale è possibile misurare edifici visti in 3D, stampare immagini in alta definizione e persino registrare filmati aerei in HD.

José Pepe Mujica, "La felicità al potere". È italiano il primo libro del presidente più amato del mondo "Per essere liberi bisogna avere tempo: tempo da spendere nelle cose che ci piacciono, poiché la libertà è il tempo della vita che se ne va e che spendiamo nelle cose che ci motivano". È racchiuso in questa frase il senso profondo dell'incontro tra il presidente uruguayano José "Pepe" Mujica e Cristina Guarnieri, direttrice editoriale di EIR, casa editrice indipendente italiana gestita da un gruppo di giovani tra i 27 e i 35 anni. Un incontro inaspettato e fruttuoso, da cui è nato La felicità al potere, il primo e finora unico libro firmato dal presidente Mujica, una delle figure politiche più amate degli ultimi tempi, in Sudamerica e nel mondo. Può stupire che un leader di statura mondiale scelga di affidare il suo primo libro a una piccola casa editrice italiana, eppure la decisione si basa su almeno due motivazioni significative. Innanzitutto, il legame di Pepe con l'Italia: sua madre, infatti, era discendente di una colonia di italiani che emigrarono a Carmelo, in Uruguay.

Related:  Tourism Research ProjectCréation circuits par utilisateursAppli, logiciels et services pour les voyageursTech Day 2016MapsToolsantoniotodaroApps I useTimeline and Map makersEDITOR DE IMÁGENES