background preloader

Screencast-O-Matic

https://screencast-o-matic.com/home

Related:  marisagioielloDidattica digitaleANIMATORE DIGITALEAPPLICATIVIdidattica

Guamodì Scuola: Blendspace, come creare una lezione multimediale in pochi click Blendspace è una risorsa ottima per creare lezioni multimediali in modo facile ed intuitivo. Non è esagerato dire che in pochi click potrete avere a disposizione una lezione interessante - con video, immagini, testi, file - da condividere con la vostra classe. La registrazione è gratuita e avviene anche, semplicemente, con un account google. Nella schermata iniziale avrete, nella parte alta, lo spazio dedicato alle lezioni create, chiamato my lessons. In basso, invece, nella sezione featured lessons ci sono delle lezioni selezionate da Blendspace perché particolarmente interessanti.

CreaLibro: un programma per realizzare libri multimediali “Un libro per me” è un progetto di ricerca per l’innovazione tecnologica e didattica nell’uso di nuove tecnologie per l’integrazione scolastica approvato e finanziato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca nell’ambito del progetto “Nuove tecnologie e Disabilità”. Il progetto “Un libro per me” intende promuovere l’attività di lettura in bambini e ragazzi che, per deficit nell’area motoria, sensoriale o cognitiva, o per la presenza di un disturbo dell’apprendimento, come ad esempio la dislessia, siano impossibilitati o incontrino difficoltà nel fruire dei tradizionali libri cartacei. L'Istituto Comprensivo Borgoncini Duca di Roma ha partecipato al progetto, realizzando il software Crealibro. Crealibro è un programma aperto che permette di realizzare libri multimediali contenenti testi, immagini, suoni e filmati. In generale, l’insegnate troverà nel Crealibro un duttile strumento per la creazione e l’adattamento di materiali didattici. Scarica Crealibro qui.

Alcune novità della Direttiva Europea sull’accessibilità dei siti web e delle app degli enti pubblici Il 26 ottobre 2016 il Parlamento Europeo ha approvato la direttiva sull’accessibilità dei siti web e delle applicazioni mobili degli enti pubblici. L’obiettivo della direttiva è quello di migliorare l’accessibilità dei siti web e della applicazioni mobili armonizzando le varie disposizioni nazionali sul tema. La direttiva era stata inizialmente proposta dalla Commissione nel 2012. Più organizzati con Asana Tutto è nato dall’ultimo incontro per AD presso la Don Milani di Genova, curato dalla tutor Angela Maria Sugliano. Trattando i vari modelli di progettazione, ci ha suggerito diverse piattaforme online che hanno lo scopo di facilitare e ordinare il lavoro di organizzazione dell’Animatore Digitale. Tra queste, una mi ha colpito in particolare: Asana. Vediamo di cosa si tratta.

Tecnologie Educative e regia Didattica Tecnologie Educative e Regia Didattica Do It YourselfTecnologie dell'Apprendimento e della Conoscenza Lezioni realizzatedal docente NietzscheIntroduzione al pensiero Lezioni realizzatedagli studenti Digital Storytelling: Cos’è, come utilizzarlo nella didattica, con quali strumenti si realizza Il Digital Storytelling ovvero la Narrazione realizzata con strumenti digitali (web apps, webware) consiste nell’organizzare contenuti selezionati dal web in un sistema coerente, retto da una struttura narrativa, in modo da ottenere un racconto costituito da molteplici elementi di vario formato (video, audio, immagini, testi, mappe, ecc.). Caratteristiche di questa tipologia comunicativa sono: # il fascino: derivante dal carattere fabulatorio che possiedono le storie, dato che si tratta, fondamentalmente, di racconti; # la ricchezza e varietà di stimoli e significati: derivanti dall’alta densità informativa e dall’amalgama di codici, formati, eventi, personaggi, informazioni, che interagiscono tra loro attraverso molteplici percorsi e diverse relazioni analogiche. # Si tratta quindi di una forma di narrazione particolarmente indicata per forme comunicative come quelle proprie del giornalismo, della politica, del marketing, dell’autobiografia e anche della didattica. 1. 2. 3.

Risorse di didattica digitale Esempio di tavola Symbaloo con Great classroom tools LiveBinders: content curation, start page, organizzazione segnalibri; Lino.it: condivisione note, immagini, etc. (organizer e strumento di collaborazione e content curation); Qwiki: iPhone app che trasforma immagini e video in un video; Diigo: salva e tagga le tue risorse online / appunti e sottolineatura siti e pdf; Scuole innovative: tre nuove idee per le avanguardie educative (07/11/2016) Da 22 a 522, in due anni. Questi i numeri del movimento Avanguardie Educative, promosso da Indire per portare a sistema l’innovazione della didattica in Italia: nato il 6 novembre 2014, la rete conta oggi 522 scuole aderenti, sparse sull’intero territorio nazionale, e 3.500 docenti e dirigenti che fanno formazione grazie a un ambiente online di lavoro, in cui le scuole capofila e i ricercatori di Indire offrono assistenza e coaching. Il prossimo appuntamento sarà il II Forum nazionale dell’innovazione, che si svolgerà il 19 gennaio 2017 a Roma. La rete è nata riunendo le scuole che negli ultimi anni in Italia si erano distinte per innovazioni strutturali e di metodologia didattica: le scuole d’eccellenza, quei pionieri che hanno osato rompere l’inerzia del sistema, sperimentando azioni e pratiche che scardinano antichi modelli. Apprendimento differenziato: partendo dall’esperienza consolidata delle “Scuole senza Zaino” (ne abbiamo parlato qui), l’Istituto comprensivo “G.

I migliori siti per creare giornali e riviste digitali Il Giornalino scolastico è una pratica assai diffusa nella scuola. Le moderne tecnologie consentono oggi di trasformare questo prezioso strumento comunicativo e collaborativo in un vero e proprio giornale o magazine digitale. Il web propone molti servizi che consentono la redazione di Digital Magazone/ Newspaper. Provo ad elencarvi 10 siti tra i migliori.

Related:  internet