background preloader

Storia dell'arte

Facebook Twitter

Visite Gratuite al Cimitero Monumentale Percorsi Storici e Artistici un Modo Nuovo di Conoscere la Citt a Milano e dintorni. L. Museo Il Cricco di Teodoro. La pittura di Lorenzo Lotto. Security Check Required. ArtLine Milano (@ArtLineMilano) Artline Milano, ecco gli otto artisti vincitori del concorso. Le loro opere nel futuro "Parco d'Arte Contemporanea" a Citylife. Arteideologia. Intanto che oramai sono apparsi un paio di libri, tanto vale metterli in movimento per scriverci dentro una storia.

arteideologia

Tenendosi in testa il caratteristico copricapo delle donne arlesiane, madame Ginoux si sistemò in una sedia che era quasi una poltrona: interamente in legno, aveva un comodo sedile in paglia riservato esclusivamente alle comodità di Paul Gauguin. Da tempo la donna aveva promesso di posare per i due pittori, e quando finalmente a novembre si recò nella casa gialla non concesse di più. Una accortezza carpita forse in occasione di una seduta per un ritratto fotografico, suggerì alla donna di poggiare il gomito sinistro sul piano del tavolo per sorreggersi il volto con la mano, così da mantenere la testa ben ferma durante la lunga posa. Biografie. Passaggio a Nord-Ovest - La villa romana del Casale di Piazza Armerina. Il Patrimonio Monumentale di Catania » Monumenti, Musei, Itinerari tematici » Turismo » La Città » Comune di Catania. Il Bauhaus: la scuola che univa arte e tecnica.

10 settembre 2015 di Simona Pinelli e Chiara Pilati Nel 2019 sarà il centesimo anniversario della fondazione della Staatliches Bauhaus, più nota semplicemente come Bauhaus, una delle più importanti scuole superiori di istruzione artistica della storia.

Il Bauhaus: la scuola che univa arte e tecnica

Fondata nel 1919 a Weimar, in Germania, da Walter Gropius, secondo i criteri dell’allora nascente Movimento Moderno (o International Style), ispirato a un radicale ripensamento del binomio arte e tecnica applicato all’architettura e al design: l’arte in funzione della tecnica, e in un’ottica più funzionale e razionalistica. La Tempesta del Giorgione. Uno dei capolavori più enigmatici della storia dell'arte La Tempesta del Giorgione La studiosa inglese Gina Collia-Suzuki presenta il capolavoro del Giorgione non solo dal punto di vista artistico, ma pure per l'enigma che rappresenta, un messaggio carico di allegorie che collega questo straordinario pittore ad altri come Tiziano, Sebastiano del Piombo e Palma il Vecchio, tutti legati in qualche modo alla confraternita dei Rosacroce.

La Tempesta del Giorgione

Lezioni d'arte antica

Encyclomedia Online. Expo 2015 Notizie. “ARTE È… – Grandi opere per piccoli lettori”. È tempo di fragole! - Il Flâneur. Prosegue con la seconda puntata la rubrica “ARTE È… – Grandi opere per piccoli lettori”, a cura di Materiaviva.

“ARTE È… – Grandi opere per piccoli lettori”. È tempo di fragole! - Il Flâneur

Dopo avervi raccontato dell’enorme scultura a forma di gelato realizzata dall’artista Claes Oldenburg, oggi un altro capolavoro dedicato al tema del cibo. Un nuovo appuntamento, quindi, con la grande arte raccontata ai vostri bambini. Mimmo Conenna al Teatro Margherita di Bari. Un'occasione mancata? Riceviamo e pubblichiamo, articolo di Carmelo Cipriani: Sono trascorsi ormai quindici anni dalla morte di Mimmo Conenna, gloria tra le più significative dell’arte contemporanea pugliese, è ancora si attende una retrospettiva in grado di celebrarne degnamente la vivacità di genio e il piglio sperimentatore.

Mimmo Conenna al Teatro Margherita di Bari. Un'occasione mancata?

L’esposizione di suoi lavori negli anni non è di certo mancata, ma si è trattato sempre di occasioni episodiche, generiche collettive dedicate all’arte pugliese novecentesca, dove l’artista, uno tra tanti, è stato presentato con uno o due lavori. Con l’apertura a Bari della mostra “Anteprima” (allestita dall’11 luglio al 4 agosto), organizzata dall’associazione culturale “Noi che l’arte” e curata da Massimo Diodati, l’attesa sembrava conclusa.

La Pietà Rondanini spiegata da Moore. Lo scultore americano Henry Moore racconta la Pietà Rondanini di Michelangelo Buonarroti.

La Pietà Rondanini spiegata da Moore

L'ultima opera di Michelangelo è una delle più palpitanti e commoventi. È l’ultima della vita (ci morì sopra lasciandola incompiuta) e l’ultima di una serie che lo scultore, ormai ottuagenario, aveva cominciato a elaborare per il proprio monumento funebre. L’ultimo colpo di scalpello Michelangelo lo assestò nel febbraio del 1564, data della sua morte. Sala delle Asse_La decorazione. Sala delle Asse_Le vicende antiche. Galeazzo II Visconti, duca di Milano, aveva fatto costruire una fortezza vicino a una delle porte della cinta muraria medievale di Milano.

Sala delle Asse_Le vicende antiche

Il cosiddetto “Castello di Porta Giovia” era utilizzato come rocca difensiva ed anche come prigione: era probabilmente inteso più come una difesa dalla popolazione che dai nemici esterni! Era divenuto un simbolo del potere tirannico e per questo non era molto amato dai cittadini. Nel 1447, alla morte del duca Filippo Maria, ultimo erede della famiglia Visconti, i Milanesi proclamano la Repubblica Ambrosiana e iniziano la demolizione del Castello. Sala delle Asse. Il restauro. GALEAZZO_MARIA_SFORZA_UN_ASSASSINIO_ANNUNCIATO.pdf. Galeazzo Maria Sforza. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Galeazzo Maria Sforza

Galeazzo Maria Sforza (Fermo, 24 gennaio 1444 – Milano, 26 dicembre 1476) fu duca di Milano. Scheda opera arte. (descrizione del linguaggio formale: elementi e strutture) Composizione: simmetrica/asimmetrica; configurazioni ritmiche; linee- forza Centri percettivi: elementi che li determinano Spazialità (indici di profondità) Rappresentazione figura umana: corpo (posture, resa anatomica, proporzioni); volto (resa fisionomica, espressione)

scheda opera arte

Zanichelli Aula di lettere.