background preloader

Franco Torcellan: Quando la ricerca online diventa prodotto

Franco Torcellan: Quando la ricerca online diventa prodotto
... dai diamanti non nasce niente dal letame nascono i fior ... La ricerca in rete presenta non poche difficoltà: internet è rappresentabile anche come una grande biblioteca caotica dove materiali di grande qualità sono mescolati a documenti ben poco attendibili, di scarsa fattura ed anche totalmente errati e fasulli. Anche se sono state elaborate metodologie e prassi per la valutazione della qualità delle informazioni reperite in rete (PDF, Kb 524), qualcuno è molto scettico su tutto questo e tende a rifiutare le nuove modalità e forme della conoscenza. David Weinberger afferma, invece, che "La conoscenza in rete è meno certa, ma più umana. Meno definita, ma più trasparente. Del resto gli stessi filtri sono contenuti: Google, ad esempio, ordina i risultati tenendo conto soprattutto di chi linka che cosa. La nuova conoscenza è dunque ampia, senza confini, populista, accreditata dagli altri, irrisolta. Un tutorial di PearlTrees (5 Mb) ... Diigo V5: Collect and Highlight, Then Remember! ...

http://www.univirtual.it/red/limguaggi/11.html

Related:  CONTENT CURATIONContent Curation - Cura dei ContenutiContent CurationCORSO PNSD

GigiCogo: Web e Conoscenza: Content curation In questi giorni mi son dedicato con più attenzione al tema della ‘content curation’, in quanto mi è funzionale a un nuovo progetto che presto svelerò. Essendo poi fanatico della divulgazione e della condivisione, nonchè convinto che quello che scrivo in questo blog, prima o poi mi torna sempre utile, mi accingo in un pistolotto articolato sul tema :) Alcune definizioni: Crea lezioni: Rai Scuola Gentile utente, Per poter usufruire dei servizi offerti all’interno della Community Rai è necessario registrarsi inserendo i dati richiesti nell'apposito form di registrazione, previa lettura e accettazione dell'Informativa ai sensi dell'art. 13 del Decreto Legislativo 30 Giugno 2003 n. 196. Con la registrazione riconosci ed accetti che RAI EDUCATIONAL possa modificare, sospendere, interrompere e disabilitare in qualsiasi momento, anche senza alcun preavviso, il servizio. Informativa ai sensi del D.Lgs. 196/2003 ("Codice in materia di protezione dei dati personali"). Ai sensi dell'art. 13 del Decreto Legislativo 30 Giugno 2003 n.196 recante il Codice in materia di protezione dei dati personali, RAI EDUCATIONAL fornisce l’Informativa riguardante il trattamento degli stessi. Per offrirLe i servizi di Community, RAI EDUCATIONAL - Titolare del trattamento - deve trattare alcuni dati identificativi, come meglio specificato nelle sezioni relative ai servizi stessi.

Guamodì Scuola: Creare lezioni multimediali, o usare quelle altrui, in pochi minuti: è possibile, grazie a Rai Scuola La risorsa è molto semplice ed intuitiva e può essere davvero utile ad insegnanti che vogliano realizzare lezioni con audiovisivi. Si tratta di un tool messo a disposizione da RAI scuola, che permette di creare videolezioni utilizzando i filmati e i file presenti sui principali supporti web, assemblarli e condividerli. Le lezioni che ne scaturiscono possono essere utilizzate in classe, anche per chi usa la metodologia della classe capovolta, attraverso cui gli alunni studiano nel pomeriggio a casa e si esercitano la mattina a scuola. Il primo step è quello solito: accedere e registrarsi sul portale RAI Scuola: Successivamente si creano le lezioni selezionando i contenuti e, in ultimo, si pubblica e condivide la lezione.

Il Direttorato Generale per l’Agricoltura mette l’agricoltura sotto i riflettori dell’istruzione image: Farming education/Directorate General for Agriculture Metà del territorio dell’UE è coltivata dagli agricoltori e produce cibo per i cittadini europei, ma anche un habitat per la fauna selvatica. Per questa ragione, il DG Agricoltura ha creato un pacchetto di risorse sull’agricoltura per gli insegnanti di svariate discipline. Luca Vanzulli: Content Curation: strategie e quali piattaforme usare Negli ultimi mesi, è cresciuto l’interesse da parte dei Marketers per la ricerca, la raccolta, l’ordinamento e la condivisione di contenuti online, ritenuti rilevanti per un determinato target utenti di riferimento. Questa frontiera del marketing viene chiamata Content Curation. L'immagine qui di seguito sintetizza i 3 principali step della cura dei contenuti: Fonte dell'immagine: www.curata.com Contenuti originali ma anchce tecnica di riutilizzo Molto spesso, data la difficoltà di creare con costanza contenuti nuovi, molti Content Marketer esplorano con assiduità il web andando a intercettare e a selezionare fonti autorevoli creando un collage di contenuti tematici ed interessanti.

Cura dei Contenuti, Chunking Information, micro - learning, traduzione - G. Marini Distopie Didattiche Per Marx l'essenza dell'uomo è la libertà che si esprime nel "lavoro creativo" con cui egli interagisce con gli altri e l'ambiente modificandoli all'interno di una comunità "utopica" fondata sulla massima evangelica: "Ognuno secondo le sue capacità, a ognuno secondo i suoi bisogni", regola che delinea anche un ideale di comunità educativa basata sull'interazione collaborativa. E come l'educazione, anche il lavoro creativo si colloca in una dimensione che dal presente apre al futuro ed è sempre il futuro protagonista del dibattito pedagogico che si concretizza, sempre più spesso, nei lunghi elenchi / liste di competenze, abilità e capacità che le istituzioni educative dovrebbero assumere quali loro obiettivi per il XXI secolo, ma quale futuro disegnano queste tassonomie? Come possiamo immaginare l'uomo che viene "tratto fuori" e "costruito" attraverso queste indicazioni educative? L'Ennesimo Elenco La Traduzione Traduzione della Tabella

I.S.I.S.S. Domenico Sartor Azioni formazione interna A.S. 2016_2017 Scuolavalore Risorse per docenti dai progetti nazionali” è una raccolta di percorsi, attività e materiali didattici per la formazione continua degli insegnanti. Learning Curation - Cura dell'apprendimento, traduzione - G. Marini Distopie Didattiche Per Marx l'essenza dell'uomo è la libertà che si esprime nel "lavoro creativo" con cui egli interagisce con gli altri e l'ambiente modificandoli all'interno di una comunità "utopica" fondata sulla massima evangelica: "Ognuno secondo le sue capacità, a ognuno secondo i suoi bisogni", regola che delinea anche un ideale di comunità educativa basata sull'interazione collaborativa. E come l'educazione, anche il lavoro creativo si colloca in una dimensione che dal presente apre al futuro ed è sempre il futuro protagonista del dibattito pedagogico che si concretizza, sempre più spesso, nei lunghi elenchi / liste di competenze, abilità e capacità che le istituzioni educative dovrebbero assumere quali loro obiettivi per il XXI secolo, ma quale futuro disegnano queste tassonomie? Come possiamo immaginare l'uomo che viene "tratto fuori" e "costruito" attraverso queste indicazioni educative?

La curatela online di contenuti digitali: una nuova possibilità per lo sviluppo della competenza digitale – BRICKS Cari amici, dunque il web a quale versione è arrivato? Da quasi dieci anni si parla infatti di web 2.0 e ci sono stati accenni a versioni successive, che per la verità per il momento non hanno avuto il medesimo successo L’idea di base del web 2.0, quella che giustificava il “cambio di versione” era il passaggio dalla comunicazione uno-a-molti, caratterizzata dai siti web-vetrina realizzati da professionisti o comunque da esperti informatici, a quella molti-a-molti, un web nel quale tutti possono essere contemporaneamente autori e fruitori. Si è quindi assistito al proliferare di servizi web di ogni tipo, come blog, wiki, cloud, social network ecc. che certamente hanno consentito e consentono tuttora a moltissimi utenti di essere facilmente autori e di produrre e condividere contenuti, ma hanno anche implicato il conseguente aumento esponenziale delle informazioni disponibili in rete. I due servizi di curatela online più noti sono Scoop.it e Storify.

Robin Good: Content Curation: Cos'è, Come E Perché Utilizzarla La content curation è una metodologia di esplorazione conoscitiva personale così come un approccio all'apprendimento e al giornalismo basato sulla raccolta, organizzazione e presentazione di informazioni mirate a creare risorse esaustive su un argomento specifico. Photo credits: Flowers Background - Shutterstock Al livello più semplice e personale, questa metodologia può tradursi nella creazione di un catalogo di risorse, informazioni ed articoli su un argomento che si desidera approfondire. Robin Good: Come Creare Contenuti Di Valore Ci sono due linee di pensiero fra coloro che pubblicano contenuti online. Una riconduce la propria visibilità e successo prima di tutto al saper utilizzare tutta una serie di tecniche, plugin e "trucchi" per poter salire nelle pagine dei risultati di Google, indipendentemente dalla quantità, qualità e fuoco dei contenuti prodotti. Photo credit: Five stars emblem by Shutterstock In altre parole: c'è chi si dedica anima e corpo nel realizzare contenuti di grande valore, mirati ad un pubblico preciso su tematiche ben specifiche, e c'è chi preferisce investire sul produrre grandi quantità di contenuti mediocri abbinandole a tutte le tecniche di web marketing, ed alle migliori tecniche SEO del momento. Quale delle due strade funziona di più? È facile dirlo.

Related: