background preloader

Un matrimonio che s'ha da fare?

Un matrimonio che s'ha da fare?
Un percorso sulla didattica per competenze articolato in 6 passi per comprendere cosa sia, come possa essere implementata nella didattica e documentarsi sui temi e problemi che l'approccio per competenze chiama in causa. Ho scelto contributi di autori che per autorevolezza, chiarezza espositiva, ricchezza e completezza delle informazioni, potessero fornire un itinerario introduttivo al tema. Non sempre concordo con tutto quello che viene sostenuto in questi interventi intorno alle competenze, ma penso anche che tutti offrono spunti interessanti e stimolanti. Le risorse sono quelle che io conosco, sono certo che esistano altri contributi interessanti e utili e quando ne verrò a conoscenza li segnalerò. Tutte le risorse sono liberamente fruibili e/o scaricabili. Il problema: cosa sono queste competenze? Le definizioni di competenza che vengono generalmente fornite risultano spesso insoddisfacenti perché: non si comprende il carattere specifico della competenza, che: 1. Lavorare per Competenze

http://gianfrancomarini.blogspot.com/2016/04/cura-dei-contenuti-e-apprendimento-un.html

Related:  CONTENT CURATIONContent Curation

Content Curation per l'Educazione e l'Apprendimento Distopie Didattiche Per Marx l'essenza dell'uomo è la libertà che si esprime nel "lavoro creativo" con cui egli interagisce con gli altri e l'ambiente modificandoli all'interno di una comunità "utopica" fondata sulla massima evangelica: "Ognuno secondo le sue capacità, a ognuno secondo i suoi bisogni", regola che delinea anche un ideale di comunità educativa basata sull'interazione collaborativa. E come l'educazione, anche il lavoro creativo si colloca in una dimensione che dal presente apre al futuro ed è sempre il futuro protagonista del dibattito pedagogico che si concretizza, sempre più spesso, nei lunghi elenchi / liste di competenze, abilità e capacità che le istituzioni educative dovrebbero assumere quali loro obiettivi per il XXI secolo, ma quale futuro disegnano queste tassonomie? Come possiamo immaginare l'uomo che viene "tratto fuori" e "costruito" attraverso queste indicazioni educative? L'Ennesimo Elenco

Come scegliere i contenuti e usare Pearltrees L'articolo è rivolto agli studenti che devono sostenere la maturità e intendono presentare la loro "tesina" con strumenti digitali. Vengono illustrate alcune applicazioni web che consentono di presentare in modo originale ed efficace: ricerche, relazioni, documenti, temi, problemi, etc. Le applicazioni segnalate sono: Tackk, My Maps, Atavist, Storify. Per ciascuna viene fornita una breve descrizione di caratteristiche e funzionalità e segnalato un video tutorial in italiano Presentare la "Tesina"

Video tutorial in italiano su List.ly: content curation e didattica L'articolo è rivolto agli studenti che devono sostenere la maturità e intendono presentare la loro "tesina" con strumenti digitali. Vengono illustrate alcune applicazioni web che consentono di presentare in modo originale ed efficace: ricerche, relazioni, documenti, temi, problemi, etc. Le applicazioni segnalate sono: Tackk, My Maps, Atavist, Storify. Per ciascuna viene fornita una breve descrizione di caratteristiche e funzionalità e segnalato un video tutorial in italiano Presentare la "Tesina" Brainpickings: Networked Knowledge and Combinatorial Creativity By Maria Popova In May, I had the pleasure of speaking at the wonderful Creative Mornings free lecture series masterminded by my studiomate Tina of Swiss Miss fame. I spoke about Networked Knowledge and Combinatorial Creativity, something at the heart of Brain Pickings and of increasing importance as we face our present information reality.

Curation in Learning I’m getting very excited about the possibilities of using more digital curation in learning. The trouble with curation is that I’m seeing it everywhere. As such I wanted to come up with a short framework that I could use to talk about how I see curation in learning being used, both at the organisation level and for individuals. GigiCogo: Web e Conoscenza: Content curation In questi giorni mi son dedicato con più attenzione al tema della ‘content curation’, in quanto mi è funzionale a un nuovo progetto che presto svelerò. Essendo poi fanatico della divulgazione e della condivisione, nonchè convinto che quello che scrivo in questo blog, prima o poi mi torna sempre utile, mi accingo in un pistolotto articolato sul tema :) Alcune definizioni: A) Wikipedia: ‘Media curation is an emerging trend toward integrating media content using both machine and human resources.

Franco Torcellan: Quando la ricerca online diventa prodotto ... dai diamanti non nasce niente dal letame nascono i fior ... La ricerca in rete presenta non poche difficoltà: internet è rappresentabile anche come una grande biblioteca caotica dove materiali di grande qualità sono mescolati a documenti ben poco attendibili, di scarsa fattura ed anche totalmente errati e fasulli. Anche se sono state elaborate metodologie e prassi per la valutazione della qualità delle informazioni reperite in rete (PDF, Kb 524), qualcuno è molto scettico su tutto questo e tende a rifiutare le nuove modalità e forme della conoscenza.

YouTube - Playlist di Anna Risi: Content Curation Upload Anna Risi Loading... Working... Luca Vanzulli: Content Curation: strategie e quali piattaforme usare Negli ultimi mesi, è cresciuto l’interesse da parte dei Marketers per la ricerca, la raccolta, l’ordinamento e la condivisione di contenuti online, ritenuti rilevanti per un determinato target utenti di riferimento. Questa frontiera del marketing viene chiamata Content Curation. L'immagine qui di seguito sintetizza i 3 principali step della cura dei contenuti: Vahe: How content curation enhances content marketing In more ways than one, different types of content can reach your audience and overwhelm them in the process. To avoid this, supply them only with the most relevant information, so that you can maintain their engagement in your business, and turn them into customers. Content curation sets content marketing on a straight path In our everyday life, we exercise our right to choose up to some extent.

Guillaume Decugis: The 7 attributes of highly effective curated posts - Scoop.it Blog If you’re limiting your content curation to sharing third-party content on social media, you’re missing out. Content curation is also a great way to enrich your blog or website: don’t just list great resources on your home page, turn them into curated posts. Adding curated content to your blog or website can – and should – be much more than placing a few titles and links.

Robin Good: Content Curation: Cos'è, Come E Perché Utilizzarla La content curation è una metodologia di esplorazione conoscitiva personale così come un approccio all'apprendimento e al giornalismo basato sulla raccolta, organizzazione e presentazione di informazioni mirate a creare risorse esaustive su un argomento specifico. Photo credits: Flowers Background - Shutterstock Al livello più semplice e personale, questa metodologia può tradursi nella creazione di un catalogo di risorse, informazioni ed articoli su un argomento che si desidera approfondire. Per chi fa il giornalista o l'editore indipendente su Internet, la cura dei contenuti può invece essere messa al servizio di iniziative rivolte a sviluppare progetti di approfondimento o d'inchiesta che raccolgono, curano e presentano analisi, interviste, report e dati riguardanti uno stesso argomento selezionando dal meglio dei propri archivi o attingendo al meglio di quanto prodotto da altri.

Cura dei Contenuti, Chunking Information, micro - learning, traduzione Distopie Didattiche Per Marx l'essenza dell'uomo è la libertà che si esprime nel "lavoro creativo" con cui egli interagisce con gli altri e l'ambiente modificandoli all'interno di una comunità "utopica" fondata sulla massima evangelica: "Ognuno secondo le sue capacità, a ognuno secondo i suoi bisogni", regola che delinea anche un ideale di comunità educativa basata sull'interazione collaborativa. E come l'educazione, anche il lavoro creativo si colloca in una dimensione che dal presente apre al futuro ed è sempre il futuro protagonista del dibattito pedagogico che si concretizza, sempre più spesso, nei lunghi elenchi / liste di competenze, abilità e capacità che le istituzioni educative dovrebbero assumere quali loro obiettivi per il XXI secolo, ma quale futuro disegnano queste tassonomie? Come possiamo immaginare l'uomo che viene "tratto fuori" e "costruito" attraverso queste indicazioni educative?

Related: