background preloader

SUSSIDI DIDATTICI

Facebook Twitter

L'ultima legione. Agenda Insegnante 2014 - 2015 LIM. Un Lapbook di gruppo! Stalin. Il suo vero nome è Iosif Vissarionovich Dzhugashvili, ma il mondo lo conosce come Stalin: in russo, “d’acciaio.”

Stalin

Un soprannome che esprime la durezzadi una figura chiave del Ventesimo Secolo. Stalin nasce il 18 dicembre 1879 a Gori, in Georgia, uno degli Stati che compongono l’impero russo. Didattica della storia. In questa pagina troverete delle interessanti risorse sulla didattica della storia1.

Didattica della storia

Leggi i i post che pubblichiamo sull’argomento sul nostro blog (clicca sulla colonnina a destra “Categorie”, “Didattica della storia”). 2. Guarda la nostra sitografia che aggiorneremo in progress: ATLANTIDE: STORIE DI UOMINI E DI MONDI Sito della trasmissione di LA7 dedicata a uomini ed avvenimenti che hanno cambiato il corso della storia. Metodologia didattica. Didarca - Il motore della didattica.

La programmazione educativo-didattica del Consiglio di Classe. Alcune indicazioni e un modello. Stili di Apprendimento, stili cognitivi, stili di insegnamento: spunti utili per la didattica. In questo post raccogliamo una serie di risorse che hanno a tema gli stili di apprendimento, gli stili cognitivi, le teorie dell'intelligenza che consideriamo un argomento molto importante nei contesti di insegnamento -apprendimento.

Stili di Apprendimento, stili cognitivi, stili di insegnamento: spunti utili per la didattica

Si tratta di 6 slides di Paolo Manfredini, riassuntive ma chiare ed esaustive sull'argomento. Interessante è l'ultima slide dove si presenta un prospetto a proposito di percezione, memoria e ragionamento. Indire, sito ufficiale. Il 18 dicembre 2006, il Parlamento europeo e il Consiglio hanno approvato una Raccomandazione relativa a competenze chiave per lapprendimento permanente.

Indire, sito ufficiale

Questo documento, si inquadra nel processo, iniziato a seguito del Consiglio europeo di Lisbona del 2000 e conosciuto come strategia di Lisbona, che ha come obiettivo finale quello di fare dellEuropa leconomia basata sulla conoscenza pi competitiva e dinamica del mondo (...). Per ottenere questo risultato, stata fissata (Consiglio europeo, Barcellona marzo 2002) una serie di obiettivi che devono essere raggiunti per il 2010, attraverso limpegno di tutti gli Stati membri e delle istituzioni europee, costantemente impegnate nel monitoraggio sui progressi fatti e nellindividuazione di ulteriori strategie da adottare.I 13 obiettivi, fanno riferimento a 3 finalit strategiche che coinvolgono tutti i settori dell'educazione e della formazione, nella prospettiva di dare vita a un sistema di apprendimento permanente.

Metodo di studio. Apprendimento cooperativo, cooperative learning, unità di apprendimento, insegnanti, Abilidendi, formazione e consulenza, scuola, comunità, competenze sociali. Unità di Apprendimento per la costruzione di competenze. La Rubrica di valutazione. SCHEMA PER LA PROGETTAZIONE DI UN’UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Social bookmarking in plain english - doppiato ITALIANO. Facciamo una mappa insieme! Ho già parlato di mappe per la visualizzazione della conoscenza in questo post e in quest’altro, ma non mi sono mai soffermata sul loro iter di realizzazione, sulle fasi necessarie per passare dal testo scritto alla mappa vera e propria.

Facciamo una mappa insieme!

Premetto che le mappe che faccio realizzare in classe sono una via di mezzo tra quelle mentali e quelle concettuali (presentano una struttura a rete come quelle concettuali ma, come quelle mentali, non contengono preposizioni verbi o altro nei collegamenti); dunque non prendete questo post per una guida rigorosa: voglio solo raccontarvi il mio metodo con un esempio pratico. Ipotizziamo di dover fare una mappa partendo da un testo di storia dell’arte, ad esempio questo documento sul Colosseo preso dal sito della Soprintendenza di Roma. Ecco il testo in questione. Mappe mentali, concettuali, cognitive - Pensiero Critico. Mappe Concettuali. La Riforma luterana. COMUNI, CORPORAZIONI, RIPRESA DEI COMMERCI. STORIA - III media. Mappe concettuali dell'Italia nella Seconda Guerra Mondiale - Mappa n°1)1940: L'Italia dichiara guerra alla Francia e alla Gran Bretagna1943: Armistizio, 8 settembre Italia divisa in due: - Repubblica di Salò (al Centro-Nord, con i tedeschi) - Regno d'Italia (a sud, con gli Alleati) (periodo dal 1940 al 1943)

STORIA - III media

I protocolli. Il primo dopoguerra. LA SECONDA GUERRA MONDIALE. Mappe concettuali sulla SECONDA GUERRA MONDIALE Nel 1939 la Germania nazista di Adolf Hitler, desiderosa di espandere i propri confini invade la Polonia.

LA SECONDA GUERRA MONDIALE

La Francia dichiarò guerra alla Germania e così iniziò la II guerra mondiale. L'Italia entrerà nel conflitto nel 1940, con l'alleanza tra Mussolini e Hitler. Dopo il 1943, anno di svolta, determinante è lo Sbarco in Normandia avvenuto il 6 giugno 1944. Mentre in Europa la guerra termina il 7 maggio 1945, nel Pacifico, USA e Giappone continuano a combattere. Qui sotto la mappa concettuale del periodo compreso tra il 1942 ed il 1945. MAPPER. Alcuni consigli su come realizzare un'infografica per i propri studenti. Le mappe concettuali. CHE COSA SONO Una mappa concettuale è una versione, piuttosto elaborata, del tradizionale "schema"; essa si presenta come un insieme di bolle contenenti brevi caratterizzazioni di concetti e collegate tra loro.

Le mappe concettuali

Una differenza evidente dagli schemi tradizionali sta nel fatto che la mappa concettuale deve rispondere a requisiti "formali" un po' più stretti. Si tratta però della differenza meno importante; la differenza principale sta infatti nell'uso che si fa delle mappe concettuali. Riflessioni Nel lessico comune possiamo incontrare diversi termini che vengono occasionalmente utilizzati in modo indifferente per cui è opportuno precisare alcuni termini: rifacendoci a "Sistemi/strumenti di rappresentazione mentali della conoscenza" (Bargero): Repetita Treccani. Sussidi didattici per la scuola secondaria di primo grado - Index. Sussidi didattici per la secondaria di 1° grado (e per le quarte e le quinte) °°° CDD - Contenuti Didattici Digitali (interattivi) per pc, tablet e smartphone.

Sussidi didattici per la scuola secondaria di primo grado - Index

Programmi per inventare storie con il computer. H verbale lettera curriculum. Chi ha creato Superman: la storia di Joe Shuster e Jerry Siegel - Lo Spazio Bianco. Speciale: Superman: speciale 75° anniversario Joseph Shuster nacque in Canada, nella città di Toronto, il 10 Luglio 1914.

Chi ha creato Superman: la storia di Joe Shuster e Jerry Siegel - Lo Spazio Bianco

Materiali didattici per la scuola secondaria. Isole Misteriose, Robinson Crusoe: l'isola che non c'era una realt - GlobalGeografia. Slides-Muraglia.pdf. Gueli. Video e didattica.