background preloader

Facciamo una mappa insieme!

Facciamo una mappa insieme!
Ho già parlato di mappe per la visualizzazione della conoscenza in questo post e in quest’altro, ma non mi sono mai soffermata sul loro iter di realizzazione, sulle fasi necessarie per passare dal testo scritto alla mappa vera e propria. Premetto che le mappe che faccio realizzare in classe sono una via di mezzo tra quelle mentali e quelle concettuali (presentano una struttura a rete come quelle concettuali ma, come quelle mentali, non contengono preposizioni verbi o altro nei collegamenti); dunque non prendete questo post per una guida rigorosa: voglio solo raccontarvi il mio metodo con un esempio pratico. Ipotizziamo di dover fare una mappa partendo da un testo di storia dell’arte, ad esempio questo documento sul Colosseo preso dal sito della Soprintendenza di Roma. Ecco il testo in questione. Download (PDF, 774KB) Leggiamolo con attenzione ed evidenziamone gli aspetti fondamentali, quelli che potrebbero servirci se volessimo fare un riassunto. Download (PDF, 911KB) Related:  SUSSIDI DIDATTICIstoriaRISORSE PER LA DIDATTICA

Didattica della storia | Bibliostoria In questa pagina troverete delle interessanti risorse sulla didattica della storia1. Leggi i i post che pubblichiamo sull’argomento sul nostro blog (clicca sulla colonnina a destra “Categorie”, “Didattica della storia”). 2. Guarda la nostra sitografia che aggiorneremo in progress: ATLANTIDE: STORIE DI UOMINI E DI MONDI Sito della trasmissione di LA7 dedicata a uomini ed avvenimenti che hanno cambiato il corso della storia. E’ possibile visionare tutti i video andati in onda e trovare indicazioni bibliografiche per approfondire il tema affrontato. BIGnomi Progetto curato da RAI.tv e ospitato sul sito medesimo. CORREVA L’ANNO Portale del programma televisivo in onda su Rai3 dedicato al XX secolo. HISTORY CHANNEL Sito del canale televisivo Sky tematico interamente dedicato alla storia. MELAstudio Web TV realizzata dall’Università degli Studi di Bologna. RAI SCUOLA Sito del canale tematico realizzato da Rai Educational in collaborazione con Rai Teche. ZANICHELLI Sito dell’editore Zanichelli.

Gocce di Armonia: Come mi racconto - accoglienza nell'ora di storia Attività di accoglienza - Storia Istituto Comprensivo Cave a. s. 2014 - 15 Lo studio della storia non è poi così semplice come si pensa o dice. Prima parte Scopriamo insieme il valore dello studio della storia e per iniziare facciamoci aiutare da alcuni storici e scrittori che ci hanno lasciato le loro idee in proposito. Historia magistra vitae. Chi non conosce il proprio passato non avrà alcun futuro davanti a sé Marco Tullio Cicerone C’è una storia nella vita di tutti gli uomini. William Shakespeare La storia è un grande presente, e mai solamente un passato. Alain (Émile-Auguste Chartier) Il fascino della storia, come quello del mare, risiede in ciò che cancella: l'onda che sopraggiunge fa sparire dalla sabbia la traccia della precedente. Gustave Flaubert “La storia è la memoria di un popolo, e senza una memoria, l'uomo è ridotto al rango di animale inferiore.” La storia siamo noi, nessuno si senta offeso, siamo noi questo prato di aghi sotto il cielo. questo rumore che rompe il silenzio, rimanesse.

ESERCIZI DI ITALIANO ON LINE – RIPASSIAMO L’ANALISI GRAMMATICALE Tabella tratta da donna.nanopress.it Mi piace: Mi piace Caricamento... Stili di Apprendimento, stili cognitivi, stili di insegnamento: spunti utili per la didattica In questo post raccogliamo una serie di risorse che hanno a tema gli stili di apprendimento, gli stili cognitivi, le teorie dell'intelligenza che consideriamo un argomento molto importante nei contesti di insegnamento -apprendimento. Si tratta di 6 slides di Paolo Manfredini, riassuntive ma chiare ed esaustive sull'argomento. Interessante è l'ultima slide dove si presenta un prospetto a proposito di percezione, memoria e ragionamento. Interessante è anche la teoria triarchica dell'intelligenza proposta da Sternberg. Stili di apprendimento e sviluppo dell'intelligenzaSi tratta di un file di 23 pagine di Francesca Pedone.

La civiltà umanistico-rinascimentale by Loretta De Martin on Prezi grammatica per scoperta Grammatica per scoperta View Larger Image Le schede didattiche di grammatica per scoperta che propongo qui sono molto semplici, ma rispondono all’esigenza di invertire il rapporto, nello studio grammaticale, tra la regola e le sue ricorrenze nei casi particolari Rifacendosi, seppur in modo semplificato, all’idea di una grammatica induttiva (ricordo a tal proposito l’interessante lettura dello studio Esperimenti grammaticali di Lo Duca), la grammatica per scoperta ha come obiettivo quello di guidare gli alunni a ritrovare delle ricorrenze semantiche e all’individuazione, tra una serie di frasi date, dei singoli complementi. Schede didattiche sulla grammatica per scoperta: I principali complementi indiretti I complementi di luogo I complementi di tempo Letture Le infinite storie dei classici Qualche tempo fa un amico mi ha invitato ad esprimere la mia posizione sull’opportunità di pubblicare alcuni romanzi classici in Read more. Fahrenheit 451 «Sii prudente. Read more. Quello laggiù è il mio cuore

La programmazione educativo-didattica del Consiglio di Classe. Alcune indicazioni e un modello. Erasmo Modica - La programmazione educativo-didattica del consiglio di classe è un documento che annualmente il Consiglio di Classe è tenuto a stilare e in cui vengono dichiarate tutte le azioni che intende intraprendere con la propria classe. Essa ha l'obiettivo di adattare tutte le indicazioni contenute nel P.O.F. dell'Istituto alla classe in questione, facendo riferimento anche a quanto stabilito nei vari Dipartimenti Disciplinari. Tale programmazione deve sempre essere coerente con gli obiettivi dichiarati nel Piano dell'Offerta Formativa dell'Istituzione Scolastica e deve far sempre riferimento ai profili in uscita presenti nei documenti emanati dal Ministero dell'Istruzione. In linea teorica, i traguardi formativi per gli studenti di ciascun indirizzo in cui si opera, sono già stati elaborati dalle varie commissioni P.O.F. che, partendo dalle Indicazioni Nazionali, hanno avuto cura di contestualizzarle nella realtà territoriale in cui opera l'istituzione scolastica.

La seconda guerra mondiale 1939-1945 Parigi, 1946: la conferenza di Pace Alla fine del conflitto che ha ucciso 55 milioni di persone, il mondo si ritrova diviso in due sfere di influenza: l'Europa occidentale controllata dagli Stati Uniti e l'Europa orientale, invece, controllata dall'URSS, i due paesi dai quali sarebbe dipeso il futuro assetto mondiale. La Germania viene divisa in 4 parti, fra tutte le forze alleate: inglese, francese, americana e russa. Nel 1947 le zone controllate da Usa, Francia e Inghilterra vengono unificate nella Repubblica Federale Tedesca (RFT), mentre la zona occupata dall'URSS dà origine alla Repubblica Democratica Tedesca (RDT), in cui viene instaurato un regime comunista. Berlino si trovava all'interno della Repubblica Democratica Tedesca ma la sua parte occidentale, invece, apparteneva alla Repubblica federale Tedesca L'Italia, grazie al movimento di resistenza che aveva contribuito alla liberazione, non viene trattata come un paese sconfitto ma dovrà rinunciare all'Istria e alle sue colonie.

Personaggi La Tela di Carlotta, Causa ed Effetto & More Questo amato romanzo si appella ad una vasta gamma di età. I secondi gradi adorano la storia come lettura ad alta voce, e terzi attraverso i sei gradi amano il romanzo come lettura indipendente o in gruppi guidati. Il Web di Charlotte , da parte di EB White, è la storia classica di Wilbur il maiale. È nata la corsa della lettiera, Wilbur's è condannato fino a quando Fern Arable, otto anni, non si avvicina a lui e insiste affinché non sia ucciso. Fern nomi il fuoco Wilbur e sono inseparabili finché Wilbur non è troppo grande per vivere nella loro casa. Tracciare Schema | Riassunto La tela di Carlotta In Gradi 2-4, gli studenti stanno cominciando a passare da rivisitazione di un libro per via orale, a riassumere i testi più lunghi sia oralmente e per iscritto. Considerare avendo studenti pianificare il loro story board utilizzando un modello vuoto prima di creare la piena storyboard on-line. (Queste istruzioni sono completamente personalizzabili. Istruzioni per studenti Ecco un esempio:

Related: