background preloader

TIKI-TOKI

https://www.tiki-toki.com/

Related:  4 - Creazione e fruizione di contenuti didattici digitalimarisagioielloDidattica digitaleweb toolsTIMELINES

Uso didattico delle licenze Qualche aiuto per cercare in rete immagini o risorse che è possibile riutilizzare e modificare. Questo articolo è dedicato ad Alessandro e Gianluca che hanno fatto tante domande in classe. Domande grazie alle quali è emersa forte e chiara la perplessità di tutti: “ma perchè dobbiamo cercare le immagini con queste caratteristiche se tutte sono a disposizione!?”. Ho cercato un esperto per voi che possa introdurci l’argomento. Le videolezioni di Copyleft-Italia.it curate da Simone Aliprandi e prodotte dal Comune di Modena Un video di Creative Commons rilasciato sotto licenza CC-BY-NC-SA di Pino Cappellano (narrazione) e Luca Manavella (animation design and sound)

Digital Storytelling: Cos’è, come utilizzarlo nella didattica, con quali strumenti si realizza Il Digital Storytelling ovvero la Narrazione realizzata con strumenti digitali (web apps, webware) consiste nell’organizzare contenuti selezionati dal web in un sistema coerente, retto da una struttura narrativa, in modo da ottenere un racconto costituito da molteplici elementi di vario formato (video, audio, immagini, testi, mappe, ecc.). Caratteristiche di questa tipologia comunicativa sono: # il fascino: derivante dal carattere fabulatorio che possiedono le storie, dato che si tratta, fondamentalmente, di racconti; # la ricchezza e varietà di stimoli e significati: derivanti dall’alta densità informativa e dall’amalgama di codici, formati, eventi, personaggi, informazioni, che interagiscono tra loro attraverso molteplici percorsi e diverse relazioni analogiche. # Si tratta quindi di una forma di narrazione particolarmente indicata per forme comunicative come quelle proprie del giornalismo, della politica, del marketing, dell’autobiografia e anche della didattica. 1. 2.

Padlet: un muro virtuale per appuntare, assemblare, collaborare “Carta per il web” oppure “muro virtuale”: due definizioni che ben si addicono a Padlet, un’app per pc, tablet e smartphone che necessita solo di una semplice e veloce registrazione per essere utilizzata. Una volta entrati con il nostro account, cliccando l’icona in alto a destra “+” si aprirà una nuova bacheca, ossia un muro virtuale sul quale apporre, tramite doppio click, post-it altrettanto virtuali, che possono contenere testi ma anche link, immagini, video, mappe e documenti di vario genere. Esso può pertanto essere utilizzato per appuntare idee o contenuti digitali riguardanti un argomento (come un block notes virtuale), oppure per assemblare una lezione multimediale o ancora per realizzare un brainstorming o un cooperative learning a scuola. Qualcosa non ci è chiaro? Clicchiamo sull’icona “?” e troveremo le Faqs e la possibilità di inviare un’email con le nostre richieste.

Schoolzania: social network gratuito per la didattica Il social networking sta monopolizzando l'esperienza digitale di bambini, ragazzi ed adulti. Anche gli alunni più piccoli si trovano oggi a loro agio all'interno di piattaforme sociali come Facebook, Twitter e Google +. Da tempo si stanno affermando strumenti che trasferiscono in ambito scolastico l'utilizzo di questi ambienti digitali sociali attraverso piattaforme che consentono di sfruttare la familiarità degli studenti con le strutture dei Social network a fini educativi e didattici. Uno di questi strumenti e' Schoolzaina, uno spazio educativo digitale unico in cui insegnanti, studenti e genitori comunicano all'interno di una comunità sicura e accogliente, utile per condividere contenuti, compiti, idee e, dunque, per integrare nuove modalità di insegnamento/apprendimento in grado di annullare ogni forma di limite spazio/temporale.

I migliori siti web per creare timeline Nella sezione Discipline - Storia del blog trovate già diverse risorse per creare linee del tempo online. Ho trovato in rete una raccolta dei 10 migliori siti web per creare timeline e ritengo utile condividerla con i miei lettori. Capzles - Semplicemente uno dei siti più ben fatti per la creazione di timeline, con un'interfaccia utente molto completa e la possibilità di incorporare in un sito web. Contenuti digitali aperti: tra licenze, in...- Mappa Mentale - Schema Risorse educative aperte tra licenze, inclusione e riuso Una presentazione di Antonio Fini Dichiarazione di Città del Capo, 2007 OER, Miur e contenuti digitali, 2013 Guamodì Scuola: Blendspace, come creare una lezione multimediale in pochi click Blendspace è una risorsa ottima per creare lezioni multimediali in modo facile ed intuitivo. Non è esagerato dire che in pochi click potrete avere a disposizione una lezione interessante - con video, immagini, testi, file - da condividere con la vostra classe. La registrazione è gratuita e avviene anche, semplicemente, con un account google. Nella schermata iniziale avrete, nella parte alta, lo spazio dedicato alle lezioni create, chiamato my lessons.

Social Classroom – Collabora, condividi e prepara le tue lezioni Social Classroom è la piattaforma collaborativa per la Scuola digitale progettata come strumento di supporto ad insegnanti e studenti che Zeta Social ha pensato per la “nuova” scuola. Siamo partiti dalla considerazione che allo stato attuale : Noi riteniamo che la trasformazione della scuola in scuola digitale debba consentire un lavoro collaborativo fra docente e studente per: l’accrescimento della motivazione allo studio: vivendo in un ambiente collaborativo che offre e anima situazioni reali in cui ciascun soggetto è chiamato ad esercitare ruoli attivi di confronto e partecipazione;il reale utilizzo delle nuove risorse per l’apprendimento e l’acquisizione di competenze nuove e spendibili nel futuro professionale. Inoltre i ragazzi: leggono, studiano, si informano usando la rete, vivono sui social.

LearningApps: attività interattive per ogni disciplina LearningApps è una piattaforma digitale progettata per la didattica e per l'apprendimento ricca di piccoli moduli interattivi. Sono esercizi, giochi didattici, test che possono essere utilizzati direttamente in classe, o possono essere creati o modificati dagli insegnanti online. L'obiettivo è quello di creare ed arricchire progressivamente una banca dati di attività interattive a disposizione di tutti.

Related: