background preloader

Accademia della Crusca

Accademia della Crusca

http://www.accademiadellacrusca.it/it/splash

Related:  rosalialapernafrancomanzellaPreferiti (quasi)Lingue e traduzioni

Gli interventi didattici differenziati - Idee e percorsi per insegnare - Simone Scuola Gli interventi didattici differenziati Ogni alunno, in quanto essere umano, è diverso dall’altro per età, livello di sviluppo, ritmo di apprendimento, motivazioni, tendenze, aspirazioni. La Costituzione italiana, nell’articolo 3, afferma che è compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli che impediscono il pieno sviluppo della persona umana e ne limitano la libertà e l’eguaglianza. La scuola è lo strumento attraverso il quale la Repubblica forma i cittadini e quindi il suo compito è quello di fornire a tutti gli alunni un’istruzione che soddisfi il principio costituzionale del pieno sviluppo della personalità.

articoli < Mondadori Education Alla base della definizione di BES è il modello diagnostico International Classification of Funcioning (ICF) dell’OMS, al quale fanno riferimento le politiche di inclusione europee, tra cui quella italiana. Pur non essendo la nozione di Bisogni Educativi Speciali univocamente definita, nell’acronimo BES la direttiva ministeriale indica tre categorie principali: disabilità, svantaggio socioeconomico linguistico e culturale e disturbi evolutivi specifici. Questi ultimi comprendono DSA (dislessia, disgrafia, discalculia ecc.), deficit del linguaggio, delle abilità non verbali, della coordinazione motoria, dell’attenzione e dell’iperattività (ADHD non certificabile ai sensi della legge 104/1992). Anche i cosiddetti FIL, gli alunni con funzionamento intellettivo limite, sono BES.

Folio-net_Insegnanti di Italiano_Pearson Il copyright nel mondo digitale: un problema di tutti e meno semplice di quanto sembri di Simone Aliprandi Il diritto d'autore è sempre stato una materia per addetti ai lavori, cioè per gli operatori professionali del mondo dell'editoria, della produzione culturale, dell'industria dell'entertainment e dello sviluppo tecnologico. Con l'avvento della cosiddetta società dell'informazione e della rivoluzione digitale, l'attività di creazione, rielaborazione e diffusione di opere creative è diventata a portata di tutti, innescando una serie di interrogativi proprio in merito ai diritti di tutela e in generale alle norme giuridiche che regolamentano l'utilizzo e la distribuzione dei contenuti.

Piano Educativo Individualizzato (PEI) Il Piano educativo individualizzato (indicato in seguito con il termine P.E.I.), è il documento nel quale vengono descritti gli interventi integrati ed equilibrati tra di loro, predisposti per l'alunno in situazione di handicap, in un determinato periodo di tempo, ai fini della realizzazione del diritto all'educazione e all'istruzione, di cui ai primi quattro commi dell'art. 12 della legge n. 104 del 1992. Il P.E.I. è redatto, ai sensi del comma 5 del predetto art. 12, congiuntamente dagli operatori sanitari individuati dalla ASL (UONPI) e dal personale insegnante curriculare e di sostegno della scuola e, ove presente, con la partecipazione dell'insegnante operatore psico-pedagogico, in collaborazione con i genitori o gli esercenti la potestà parentale dell'alunno. Atto di indirizzo: D.P.R. del 24/02/94, art.4. In sintesi

Insegnamento e Ricerca Interdisciplinare di Storia Agenda di IRIS “Il tesoro dei poveri / Treasure of the Poor” (Milano, Abbiategrasso/MI, Biassono/MB e Vimodrone/MI, 18 aprile – 29 ottobre 2015): iniziative di ASP Golgi-Redaelli per Milano EXPO 2015, in collaborazione con IRIS, L’Officina dello storico, Rete Milanosifastoria e altri soggetti Il tesoro dei poveri / Treasure of the Poor (Milano, Abbiategrasso/MI, Biassono/MB e Vimodrone/MI, 18 aprile – 29 ottobre 2015): iniziative di ASP (Azienda di Servizi alla Persona) Golgi-Redaelli per Milano EXPO 2015, in collaborazione con IRIS, L’Officina dello storico, Rete Milanosifastoria e altri soggetti e con il patrocinio di Fondazione Cariplo – 18 aprile [...]

Benvenuti - Zanichelli - Esercizi Italiano Beatrice Panebianco, Antonella Varani Parole per raccontare e per immaginare è un'antologia di italiano di Beatrice Panebianco, e Antonella Varani. Nella guida per l'insegnante Idee per insegnare vi è una sezione dedicata alle attività interculturali i cui esercizi sono strettamente collegati ai testi dell'antologia. Bisogni educativi speciali (BES): norme, azioni da intraprendere, esempi di programmazione e commenti Quale la normativa di riferimento? Cosa bisogna fare dopo l'individuazione dei BES? Come elaborare il PDP? Proviamo a dare una risposta ai più ricorrenti quesiti sui Bisogni Educativi speciali. Bes, la nota di chiarimento Metrica: Le figure retoriche spiegate agli studenti con esempi tratti da poesie o testi L’allegoria (dal greco allon "altro" e agoreuo "dico" = "dire diversamente"), è la figura retorica (di contenuto) mediante la quale un concetto astratto viene espresso attraverso un’immagine concreta. È stata definita anche "metafora continuata". Tra le allegorie tradizionali è celeberrima quella della nave che attraversa un mare in tempesta, fra venti e scogli ecc.: rappresenta il destino umano, i pericoli, i contrasti ecc., mentre il porto è la salvezza. Il problema della comprensione delle allegorie dipende dalla loro maggiore o minore codificazione. Esempi: Nella Divina Commedia, Dante racconta un viaggio immaginario nel mondo dell’aldilà, che significa allegoricamente l'itinerario di un’anima verso la salvezza cristiana. Tutto il poema è infatti visto come un’allegoria.

esercizi: 8 brani senza punteggiatura - laceprof materiali Istruzioni. Prima leggi il brano. Inserisci, poi, unicamente i punti a capo (.//), ricordandoti che in genere un capoverso non contiene più di 3-4 punti semplici e occupa al massimo 10 righe. Solo a questo punto puoi procedere con i segni di punteggiatura minori. Può darsi che a volte il prof ti chieda prima di mettere dei quadratini nei luoghi dove va la punteggiatura; solo dopo ti farà inserire i giusti segni di punteggiatura. Pian pianino imparerai che la punteggiatura serve a separare le idee: è per questo che l’insegnante ti chiederà di fare dei disegnetti delle idee, fatti, azioni e personaggi presenti nei singoli capoversi.

Social Bookmarking spiegato da Common Craft Explained by Common Craft Benvenuto a Social Bookmarking spiegato da Common Craft. Sono davvero troppe. Lo sapevi che ci sono oltre 15 miliardi di pagine web? Per operare al meglio, dobbiamo poter selezionare le pagine migliori e salvarle. Eventi culturali, tempo libero e mostre - Il Sole 24 Ore La Magna Carta e i topi liberali di Leopardi di Armando Massarenti | 21 giugno 2015 | 16:41 Tre modi per festeggiare gli 800 anni della Magna Carta: 1) recarsi in pellegrinaggio a Londra a vedere la mostra alla British Library (considerato che, Carta o non Carta, andare a Londra fa sempre sentire più liberi); 2) procurarsi il testo riproposto anni fa da liberilibri di Aldo Canovari, con un’esaustiva introduzione di Alessandro Torre, e una volta ripassate garanzie, contropoteri, habeas corpus, libertà fondamentali, riderci un po’ su. ... Quella scuola di medicina e umanità del Gemelli di Roberto Napoletano | 21 Giugno 2015 | 13:05 Nei tuoi panni?

ITALIANO ON LINE Sostieni il mio lavoro Patrocina mi trabajo Támogasd a munkámat La comparazione - I gradi dell'aggettivo I pronomi combinati Servizio Nazionale di Valutazione 2013 e Prova Nazionale 2013 Servizio Nazionale di Valutazione 2013 e Prova Nazionale 2013 ·vai al contenuto della pagina·· salta la prima barra di navigazione··salta alla barra di navigazione a fondo pagina·· Prima barra di navigazione· Ti Trovi in invalsi.it \ Servizio Nazionale di Valutazione 2013 e Prova Nazionale 2013 I contenuti del sito

Related:  Letteratura ItalianaItalianoaurorapipitonelessico italianoLetteraturaLetteratura italianamicburgioLetteratura Italiana