background preloader

Google

Google

https://www.google.it/#cns=1

Related:  mimmocTeachermetodinovelscuola

indire 110 100K 259Share80 126 2902 ACCESSO A GPU Richiedi/recupera le credenziali di accesso Back to top LonelyScreen: collegare iPad e LIM senza Apple TV Dovete collegare il vostro iPad alla LIM (o ad un videoproiettore) e non avete la Apple TV? Lonelyscreen è una preziosa e gratuita alternativa che permette di proiettare sul pc connesso alla LIM i contenuti dell'iPad con estrema facilità. Si tratta di un ricevitore AirPlay funzionante su sistemi Windows e Mac e si trasforma in pratica come un'Apple TV in esecuzione sul desktop. Tutto ciò che dovrete fare è installare il client sul computer, connerre il vostro iPad utilizzando AirPlay e LonelyScreen si attiverà automaticamente nel pc. Di default il sistema ricevente si chiama "LonelyScreen", ma è possibile modificarlo a vostro piacimento. Naturalmente occorre precisare che questo software si limita ad inviare lo schermo dell' iPad al computer, per cui non potrete gestire l'iPad dalla lavagna.

Apprendere con le tecnologie: Inquiry-based learning Tra le diverse Learning Strategies (uso questa espressione inglese perchè la traduzione letterale in italiano mi pare funzioni poco) che ci consentono un uso “ricco” delle tecnologie c’è sicuramente l’Inquiry-based learning. Jan van der Meij così lo definisce, contestualizzandolo nell’uso delle simulazioni supportate da pc: “Nell’ambito dell’apprendimento di materie scientifiche basato sull’esplorazione, gli studenti gestiscono il proprio processo di apprendimento. Essi formulano delle ipotesi e svolgono esperimenti e attraverso queste attività costruiscono la loro conoscenza nell’ambito di un determinato dominio. Le simulazioni con l’ausilio del computer sono molto adatte a questo tipo di apprendimento. Nell’apprendimento basato sull’esplorazione di simulazioni i discenti indagano un dominio attraverso la manipolazione e l’osservazione di un modello di simulazione, per scoprirne le caratteristiche.

La fiaba norvegese che piaceva a Tolkien « In-Folio L’immagine di una bambina a cavallo di un orso polare richiama alla memoria dei lettori italiani “La bussola d’oro” di Philip Pullman. In realtà, questa figura è un’icona della fiaba scandinava quanto il burattino di legno lo è di quella italiana. Lyra in compagnia dell’orso è un debito, ma non il solo, che Pullman deve alla fiaba norvegese “A oriente del sole, a occidente della luna”. Poiché la fiaba non è così nota al pubblico italiano, è necessario narrarla per grandi linee. “Un giovedì sera alla fine dell’autunno”, racconta la fiaba, un grande orso bianco si presenta alla casa di un contadino molto povero e con una famiglia molto numerosa.

Percorsi di Storia delle Matematiche, lavori presentati dai ragazzi del Liceo Scientifico Fermi Di seguito vengono proposti alcuni lavori di Storia delle Matematiche realizzati dagli studenti del Liceo Scientifico “Fermi”. EUCLIDE – GLI ELEMENTI Versione pdf della presentazione di GALIZIA, GEREMIA, RIBOLDI ————————————————————————– euclide.pdf Documento Adobe Acrobat [1.1 MB]Download EUCLIDE Questa invece è la parte di testo del lavoro di GALIZIA, GEREMIA, RIBOLDI. ————————————————————————– Euclide testo.pdf Documento Adobe Acrobat [255.7 KB]Download PITAGORA – IL TEOREMA Versione pdf della presentazione di ARIENTI G., AREINTI M, GAVIATI ————————————————————————– TeoremaPitagora.pdf Documento Adobe Acrobat [344.1 KB]Download PI GRECO Versione pdf della presentazione di COLOMBO, COMPAGNONI, FRIGERIO ————————————————————————– PiGreco.pdf Documento Adobe Acrobat [366.6 KB]Download

Programmi per slideshow Adblock Plus 1. Clicca sull'icona di Adblock Plus presente in alto a destra. 2. XtraMath Per favore, esegui l'aggiornamento del browser Siamo spiacenti! Il tuo browser non soddisfa i requisiti minimi per XtraMath. XtraMath necessita almeno di Internet Explorer 9, Safari 6, Google Chrome 19 o Firefox 28. Su questo computer potrebbe essere già installato un browser più recente. In caso contrario, puoi installare l'ultima versione di Chrome o Firefox.

Contenuti digitali, i migliori casi italiani “Le lavagne interattive o i tablet sono inutili se riproducono il modello dei libri cartacei”. Come sottolinea Agostino Quadrino, Direttore editoriale di Garamond, gli strumenti tecnologici da soli non bastano, bisogna produrre contenuti didattici digitali perché la scuola diventi davvero digitale. Il caso dell’editrice romana Garamond è paradigmatico. La Resistenza della Danimarca Storia dell'articolo Chiudi Questo articolo è stato pubblicato il 12 gennaio 2014 alle ore 08:43. PROGRAMMI PER LA DISCALCULIA DAGLI 11 AI 19 ANNI (E NON SOLO) E’ difficile trovare in rete programmi specifici per chi ha difficoltà in matematica, soprattutto per i discalculici dalla scuola media in poi. Sul sito della Maestra Antonella ci sono, però, delle indicazioni utilissime a tal proposito. Quali sono?

Migliori sistemi operativi portatili leggeri e veloci basati su Linux Migliori sistemi operativi leggeri da installare su una penna USB un portatile vecchio per farlo tornare veloce come un tablet I sistemi operativi portatili possono essere copiati su una penna USB da avviare al boot del computer. Questo PC si avvierà quindi con un sistema diverso rispetto quello installato sull'hard disk e sarà completamente indipendente da questo. emozioni matematiche Mi piace parlarne sempre ad inizio anno. A volte si propone qualcosa che lascia una traccia sul quaderno, a volte no.Quest'anno ho scelto una poesia di Azzurra D'Agostino. I ragazzi hanno ascoltato attenti la lettura e hanno dimostrato di capire il senso e il significato del testo.

Risorse didattiche aperte Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Versione in italiano del logo mondiale Risorse Didattiche Aperte Il termine "Open Educational Resources" è stato adottato la prima volta al forum UNESCO del 2002 sull'Impatto dei Contenuti Didattici Aperti per l'Istruzione Superiore nei Paesi in Via di Sviluppo, finanziato dalla William and Flora Hewlett Foundation. Le risorse didattiche aperte includono: contenuti didattici: corsi completi, moduli, unità didattiche, collezioni e pubblicazioni.strumenti: software per la creazione, la distribuzione, l'utilizzo e il miglioramento di contenuti didattici aperti, inclusi ricerca e organizzazione di contenuti, sistemi per la gestione dei contenuti e dell'apprendimento, strumenti per lo sviluppo di contenuti e comunità di apprendimento online.risorse per l'operatività: licenze per la proprietà intellettuale per la promozione dell'editoria aperta di materiali, principi di progettazione e localizzazione dei contenuti. Requisiti[modifica | modifica wikitesto]

Related:  gpdimonderosericettebarrapaoloenricodirosa2karnazzasegnalibrigestionalepaebruErasmus 2015saveriosantarelliandrea48romalucasimonelliRICETTAFabbri Formazione