background preloader

Scuola

Facebook Twitter

Non incoraggiate la pedagogia. Di Mimmo Cangiano “Il tempo massimo concesso al docente per parlare è di 3 minuti e 20 secondi.

Non incoraggiate la pedagogia

Successivamente è necessario lasciare spazio al dibattito o alle domande degli studenti. In alternativa è possibile introdurre un supporto audio-visivo. Lo studente non può mantenere completa attenzione per più di 3 minuti e 20 secondi”. La collega che dice ciò ha lo sguardo vagamente ironico. Non è facile chiarirsi perché questo sistema sia oppressivo, perché il crollo contenutistico debba essere ora accompagnato da una teoricamente fragile, ma sempre più potente, teoria tesa a giustificarlo, a organizzarlo. . [1] “The student-dubbed “hot seat” is one pedagogical technique that exemplifies how conceptual, emotional, and behavioral scaffolding come together in our teaching practice. Shane Leslie: l’eccentrico aristocratico anglo-irlandese che divenne apologeta cattolico. Di Luca Fumagalli Un tipo umano tutt’altro che raro tra gli intellettuali cattolici delle isole britanniche è quello dell’eccentrico.

Shane Leslie: l’eccentrico aristocratico anglo-irlandese che divenne apologeta cattolico

Anche volendo mettere da parte gli estrosi derelitti del decadentismo convertiti alla Chiesa di Roma – Wilde in testa – rimangono nomi altisonanti, come quello di Chesterton, a rappresentare un’intellighenzia di irregolari che seppe lottare, penna alla mano, contro i mali della modernità. Nel protestante Regno Unito, prima che in altri stati europei, nel corso XIX secolo la decadenza della Chiesa nazionale aveva aperto una breccia nella società attraverso la quale il positivismo aveva potuto furoreggiare indisturbato, portando con sé una ventata di apostasia diffusa. Fallito il tentativo di opposizione da parte del Movimento di Oxford e di altri gruppi analoghi in seno all’anglicanesimo, il compito di arginare l’incombente minaccia toccò, sociologicamente parlando, all’ultima ruota del carro: i cattolici. Imboccò la strada per Roma grazie a mons. J.R.R.Tolkien ed il cattolicesimo, a partire dal suo epistolario. Il cristianesimo come chiave interpretativa de Il Signore degli Anelli di Andrea Lonardo.

Indice.

J.R.R.Tolkien ed il cattolicesimo, a partire dal suo epistolario. Il cristianesimo come chiave interpretativa de Il Signore degli Anelli di Andrea Lonardo

MEGLIO L’IGNORANZA DELL’EDUCAZIONE FINANZIARIA DEL SOLE 24 ORE - Rischio Calcolato. Di MATTEO CORSINI Su Plus24 del Sole 24Ore da qualche settimana c’è una sezione dedicata all’educazione finanziaria.

MEGLIO L’IGNORANZA DELL’EDUCAZIONE FINANZIARIA DEL SOLE 24 ORE - Rischio Calcolato

Interessante la pagina dedicata all’inflazione, scritta da Marcello Frisone: “L’inflazione viene definita come un aumento prolungato e generalizzato dei prezzi che porta alla diminuzione del potere d’acquisto della moneta. Per comprendere meglio, per esempio, potremmo immaginare di vivere in un’isola dove si producono 10 noci di cocco e vi sono dieci monete da 1 euro; il prezzo di una noce di cocco sarebbe proprio di 1 euro. Il fenomeno Wattpad e l'editoria per ragazzi. Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – «Mi conosci, sono Mister Romanticismo.

Il fenomeno Wattpad e l'editoria per ragazzi

Ora andiamo a fare la doccia. Vederti nuda mi fa venire voglia di buttarti di nuovo sul letto e ricominciare a scoparti». Questa mirabile prosa scodellata tutta d’un fiato è la cifra di After, una delle saghe più lette e date in pasto ai ragazzetti tra i 13 e i 18 anni dell’era digitale. Oltre un miliardo di visualizzazioni online, 5 milioni di copie vendute nel mondo (oltre 1 milione in Italia da Sperling & Kupfer), traduzione in 30 lingue, un film in arrivo prodotto da Paramount che ne ha acquistato i diritti.

Dell’autrice texana Anna Todd – ape regina del filone narrativo “young adults” e “fanfiction”, e della community “self publishing” Wattpad col suo romanzo a puntate ispirato ad Harry Styles degli One Direction –, si è già detto tutto. Gaia, Sofi e Fuffina «Mi faccio spazio tra i corpi sudati e che puzzano seriamente di sesso. Foto Shutterstock Ads by. "Quella italiana non c'è più, resta solo la macchina burocratica" Approvate le deleghe della Buona Scuola, è tempo di bilanci e prospettive.

"Quella italiana non c'è più, resta solo la macchina burocratica"

"La scuola è un'istituzione politica e le sue questioni sono questioni politiche. Siccome la politica non è in grado di affrontarle perché nemmeno è in grado di capirle, dalla scuola dovrebbe sorgere un movimento di docenti in grado di imporre all'agenda del paese la scuola come questione nazionale", dice al sussidiario Adolfo Scotto di Luzio, storico della scuola, docente nell'Università di Bergamo. L. Scozzoli - L'ora di religione.

Giovaani e senso storia. Si può essere "analfabeti" nella società più tecnologica di tutte? A leggere l'appello di 600 accademici, uomini di cultura e professionisti, tutti accomunati dal desiderio di "salvare" la lingua italiana, mi sono venuti in mente due cose: la riforma Gelmini che ha sottratto un'ora di italiano in tutta le medie e superiori; e Socrate, quando diceva: "Chi crede di poter tramandare un'arte affidandola all'alfabeto e chi a sua volta l'accoglie supponendo che dallo scritto si possa trarre qualcosa di preciso e di permanente, deve esser pieno d'una grande ingenuità…".

Si può essere "analfabeti" nella società più tecnologica di tutte?

Adesso alla lettera-appello della proposta dei Seicento (come sono stati battezzati), già ampiamente discussa sulle pagine del sussidiario si è aggiunta il contro-appello di un altrettanto nutrito gruppo di linguisti, dal quale emerge — lo diciamo senza entrare nel merito — una visione dinamica della lingua italiana e della sua didattica. A far da paciere dovrebbe essere l'Accademia della Crusca, che per ora tace, in attesa di sviluppi.