background preloader

RIFIUTI - 1C

Facebook Twitter

Rifiuti del processo alimentare. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Rifiuti del processo alimentare

Con rifiuti del processo alimentare si intende «ogni sostanza commestibile, cruda o cotta, che viene scartata, o si intende scartare o è necessario scartare». Questa definizione di rifiuti è stata data dalla Commissione europea.[1][2] Poiché esistono molte definizioni di rifiuti, esistono altrettante definizioni di rifiuti del processo alimentare: ordini professionali, organizzazioni non a scopo di lucro, organismi internazionali e governi nazionali possono aver formalizzato proprie definizioni.[3] §Definizione[modifica | modifica wikitesto] §Fonti dei rifiuti[modifica | modifica wikitesto] §Produzione di cibo[modifica | modifica wikitesto] Nei paesi in via di sviluppo che sviluppano l'agricoltura commerciale e/o industriale, i rifiuti del processo alimentare possono presentarsi in molte fasi del processo industriale e in grossi volumi.

§Lavorazione del cibo[modifica | modifica wikitesto] §Vendita al dettaglio[modifica | modifica wikitesto] Ecocentro. Raccolta differrenziata. Medicinali. Discarica. Rifiuti tossici. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Rifiuti tossici

Deposito di rifiuti tossici nel Kentucky, 1980 I rifiuti tossici sono materiali di scarto che possono causare la morte, lesioni o difetti di nascita in creature viventi. Il pericolo di questi materiali aumenta in base alla loro facilità di dispersione e contaminazione, costituendo a lungo termine un rischio per lo stesso ambiente causando fenomeni di inquinamento idrico o del suolo o atmosferico come piogge acide, nevi chimiche ecc. BATTERIE. GAS. Esseri umani. TERRENO. ECOCENTRO. ECOCENTRO. DISCARICA. Ecoballe. Ecoballa n. 10E' vero che le centrali nucleari spargono nell'ambiente la radioattività?

Ecoballe

E certo che la spargono, ma quanta? Ognuno di noi è esposto per tutta la vita alla radioattività, che ci viene dalla natura stessa per la presnza di molti elementi radioattivi. Mediamente 2,701 milliSievert/anno (mSv = milliSievert), ma con variazioni anche molto significative a secondo del luogo geografico di residenza. Vediamo la tabella, che rappresenta l'esposizione alla radioattività di ognuno di noi (media mondiale) - Radon, 1,3 mSv - Il Radon è un gas naturale emesso dalle rocce e dovuto al decadimento dell'uranio (che come abbiamo detto, è presente ovunque sul pianeta). Ecoballe. Energia idroelettrica. Il ciclo dell'acqua, determinato dall'evaporazione e dalle precipitazione, mette a disposizione dell'uomo un'importante e utile fonte energetica rinnovabile: l'energia idroelettrica, utilizzata già da migliaia di anni, sin dai greci e dai romani.

Energia idroelettrica

Questa si ottiene sfruttando la caduta di grandi quantità d'acqua attraverso un dislivello oppure sfruttando la velocità di una corrente d'acqua. é quindi un'energia rinnovabile che richiede la presenza di un'abbondante quantità di acqua. Come funziona l'energia idroelettrica? TERMOVALORIZZATORE. COS'è UN TERMOVALORIZZZATORE. Rifiuti.

Mondo rifiuti. Raccolta differenziata1. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

raccolta differenziata1

Contenitori della raccolta differenziata Singapore Contenitori per la raccolta differenziata in Italia La raccolta differenziata, nell'ambito della suddivisione dei rifiuti, indica un sistema di raccolta dei rifiuti solidi urbani che prevede, per ogni tipologia di rifiuto, una prima selezione o differenziazione in base al tipo da parte dei cittadini diversificandola dunque dalla raccolta totalmente indifferenziata, prevalente sino a pochi anni fa. Per quanto detto dunque la raccolta differenziata è propedeutica alla corretta e più avanzata gestione dei rifiuti costituendone di fatto la prima fase dell'intero processo, ma perde di senso in mancanza degli impianti di trattamento/smaltimento dei rifiuti differenziati.

Cenni storici[modifica | modifica sorgente] In attuazione di tale direttiva, il DPR 915 del 1982[2] stabiliva degli obblighi relativi al riciclo, al riuso e al recupero. Necessità della raccolta differenziata[modifica | modifica sorgente] Veritas venezia. Veritas gestisce la raccolta dei rifiuti urbani per i comuni di Venezia, Cavallino-Treporti, Meolo, Marcon e Quarto d’Altino.

veritas venezia

La raccolta avviene secondo due modalità: Cassonetti/contenitori stradali differenziati (Terraferma veneziana, Lido, Pellestrina e Comune di Meolo): la società mette a disposizione dei cittadini appositi contenitori per la raccolta di carta e cartone, vetro plastica e lattine (vpl), frazione organica (tranne che a Pellestrina), indumenti usati, farmaci scaduti e pile (presso i rivenditori), verde e ramaglie e rifiuto urbano residuo. Raccolta differenziata. Dove si buttano... Vetro e lattine. Organico. Plastica. Carta. Come fare correttamente la raccolta differenziata.

Innanzi tutto diamo una definizione alla raccolta differenziata, direi che non c’è niente da aggiungere a quando citato su Wikipedia: “Per raccolta differenziata dei rifiuti si intende un sistema di raccolta dei rifiuti solidi urbani differenziata per ogni tipologia di rifiuto (per esempio alluminio, carta, plastica, vetro, umido, etc).” Oggi si parla tanto di raccolta differenziata, sulla sua enorme utilità per l’ambiente, sulla necessità che tutti i comuni si adoperino per farla, etc e tutti cerchiamo di adoperarci per contribuire affinché venga fatta nel modo corretto.

Ma il vero problema di tutti noi è come differenziarla correttamente. Quanti di noi davanti ad un qualcosa da gettare si sono fermati col dubbio su dove e come differenziare? Vediamo di fare un elenco completo e dettagliato dei rifiuti e come differenziarli. Carta Organico Umido NO qualsiasi cosa non sia di origine organica Plastica * ATTENZIONE!!

Alluminio NOqualunque cosa non sia elencata tra i rifiuti SI Vetro Medicinali. Tutto cio' che bisognia sapere sulla raccolta differenziata. Tutto ciò che bisogna sapere sulla raccolta differenziata dei rifiuti Perché è importante differenziare i rifiuti, ovvero separare il secco, l'umido, la carta, il vetro, la plastica?

tutto cio' che bisognia sapere sulla raccolta differenziata

Perché attraverso la raccolta differenziata si contribuisce a ridurre la quantità di rifiuti indifferenziati , quelli che non possono essere riciclati e che sono destinati allo smaltimento in discarica. Se mischiati tra loro, infatti, i rifiuti - anche se riciclabili - non possono più essere avviati al recupero. Se invece vengono differenziati, è possibile far sì che buona parte dei rifiuti prodotti venga recuperata, venga cioè riutilizzata o riconvertita in qualcosa di utile e non inquinante, evitando così un irrecuperabile spreco di importanti risorse. Indice contenuto Quali sono i vantaggi della raccolta differenziata per tutti noi? Video raccolta differenziata. Come fare la raccolta differenziata.

RIUTILIZZO. RICICLO. Con 33 milioni di tonnellate di materie recuperate l’Italia è leader in EU dopo la Germania.

RICICLO

Si è tenuta il 28 novembre a Bruxelles, presso il Parlamento Europeo, la presentazione dello studio e del volume: “Il riciclo ecoefficiente. L’industria italiana del riciclo tra globalizzazione e sfide della crisi” a cura di Duccio Bianchi, Istituto di ricerche Ambiente Italia. Lo studio, giunto alla sua terza edizione, è stato promosso dal Gruppo di Lavoro Riciclo e Recupero del Kyoto Club e commissionato dal comparto del riciclo degli imballaggi composto da CIAL, COMIECO, CONAI, RICREA, COREPLA e RILEGNO. Nel Rapporto “Il riciclo eco­efficiente”, Duccio Bianchi realizza una fotografia della filiera industriale del riciclo in Italia, che ha retto alla recessione, e dialoga con i mercati mondiali e continentali delle materie riciclate con molti punti di forza e una serie di sfide per il futuro. Il riciclo ecoefficiente esamina i seguenti argomenti: Link Riciclo Ecoefficiente Allegati. PLASTICA.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

PLASTICA

Vari oggetti in plastica utilizzati in ambito domestico. Le materie plastiche sono materiali organici o semiorganici a elevato peso molecolare, cioè costituite da molecole con una catena molto lunga (macromolecole), che determinano in modo essenziale il quadro specifico delle caratteristiche dei materiali stessi.[1] Le materie plastiche possono essere costituite da polimeri puri o miscelati con additivi o cariche varie.

I polimeri di base sono essenzialmente di origine sintetica, cioè derivati dal petrolio, ma vi sono anche materie plastiche sviluppate partendo da una matrice naturale. La IUPAC (Unione internazionale di chimica pura e applicata) nel definire le materie plastiche come "materiali polimerici che possono contenere altre sostanze finalizzate a migliorarne le proprietà o ridurre i costi", raccomanda l'utilizzo del termine polimeri al posto di quello generico di plastiche.[2] Materiali polimerici[modifica | modifica sorgente] ENERGIA DAI RIFIUTI. Pulizia.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Pulizia

Macchina per pulire la strada La pulizia è l'assenza di sporcizia, che può essere polvere, macchie, corpi estranei, cattivi odori, immondizia. Obiettivi della pulizia sono la salute, la bellezza, l'assenza di cattivi odori ed evitare la diffusione dello sporco e la contaminazione di altre persone o cose.

In caso di oggetti di vetro come finestre o parabrezza, l'obiettivo può anche essere la trasparenza. Un modo per ottenere la pulizia può essere il lavaggio, utilizzando solitamente acqua e qualche tipo di sapone o detergente. Il termine viene usato anche in senso figurato per indicare l'onestà e la correttezza di una procedura o di una persona. Wikiquote contiene citazioni sulla Pulizia Commons contiene immagini o altri file su Pulizia. AZIENDE PER I RIFIUTI.

DECOMPOSITORI. Ecosistema.