background preloader

Articoli

Facebook Twitter

Concorso: CF kids. Il concorso è articolato in due sezioni: Ogni classe può partecipare in una o entrambe le categorie.

Concorso: CF kids

Ogni classe può partecipare presentando un elaborato svolto dall’intera classe, come gruppo di lavoro, oppure può partecipare con più elaborati svolti da gruppi di alunni o da alunni singoli, che concorreranno a far vincere l’intera classe. Tutti i materiali dovranno essere scansionati dai docenti e inviati, scrivendo in oggetto CATEGORIA SCELTA (TESTI e/o DISEGNI), SCUOLA, CLASSE, CITTA’, entro venerdì 5 maggio 2017 all’indirizzo mail kids.concorso@unive.it INSIEME alla scheda di partecipazione presente all’ultima pagina del regolamento, debitamente compilata e firmata. I disegni dovranno pervenirci in formato jpeg con risoluzione 300dpi, i testi in formato pdf Scarica QUESTO LIBRETTO, che abbiamo realizzato per spiegare in breve i 17 obiettivi per lo sviluppo sostenibile dell'ONU , e iscrivi la tua classe! Categoria DISEGNI: Categoria TESTI: Un approccio diverso al coding – Andrea Ferraresso – Medium. By Mitchel Resnick & David Siegel Original paper: A Different Approach to Coding.

Un approccio diverso al coding – Andrea Ferraresso – Medium

How kids are making and remaking themselves from Scratch Traduzione italiana di: Andrea Ferraresso & Noelia Di Pretoro. Tecnologie Educative - TIC & TAC. Telegram: comunicare con tutti senza gruppi Whatsapp! - GRIMPO! C’è molto spesso la necessità di poter comunicare qualche informazione od istruzione a gruppi di persone, per esempio alle famiglie dei nostri allievi ed allieve.

Telegram: comunicare con tutti senza gruppi Whatsapp! - GRIMPO!

Contemporaneamente, per i prof, è importante che questa necessità sia compatibile con un paio di richieste assai ragionevoli: evitare che i genitori abbiano il nostro numero di telefono personaleevitare di dover rispondere a tutte le richieste che tutti i genitori si sentono liberi di avanzare, con un tremendo effetto domino/esponenziale, per esempio in un gruppo Whatsapp Non si tratta di cattiva volontà da parte del docente, piuttosto di sano istinto di autoconservazione e di legittima volontà di separare la vita professionale da quella personale. E’ possibile? Fortunatamente la risposta è SI! Telegram L’architrave del nostro sistema di chiama TELEGRAM. Insomma utilizzando questo strumento verranno salvaguardati i seguenti punti: Simone Giusto: Che effetto fa l'insegnamento? M...

OilProject - la Scuola che non c'era: gratis, on line, per tutti. Musica e dislessia: suonare per leggere meglio - Training Cognitivo. Negli ultimi anni si parla molto di dislessia e la ricerca scientifica sull’argomento è molto attiva; nonostante ciò non si è ancora giunti a una conclusione sulle sue cause e uno degli ultimi filoni di ricerca in tal senso riguarda il rapporto fra musica e dislessia e, più in particolare, la correlazione fra dislessia e difficoltà di tipo ritmico1, 19.

Musica e dislessia: suonare per leggere meglio - Training Cognitivo

Scuola italiana: habemus open data! Per chi vive il mondo della scuola, ragiona in termini di “openness”, trasparenza, e magari lavora o – perché no – gioca con gli open data, il gran giorno è arrivato… è stato finalmente lanciato il Portale unico dei dati della scuola, già previsto dal comma 136 della Legge 107 del 2015, la Buona Scuola, che lo istituiva formalmente.

Scuola italiana: habemus open data!

Fu una delle cose che personalmente mi colpì in maniera positiva, e ne scrissi nell’ormai lontano marzo 2015 in un articolo nel quale tentai di mettere in evidenza proprio gli aspetti più innovativi nella tanto vituperata L. 107/2015. Come specificato sul portale stesso “è lo strumento che il Miur mette a disposizione dei cittadini per dare concreta attuazione al principio della trasparenza, garantendo così un accesso libero alle informazioni e ai dati della scuola senza autenticazione o identificazione, così come previsto dalla normativa vigente”. Cosa contiene. E tu... quanto sei digitale? Conoscere Internet, lezioni aperte di alfabetizzazione digitale Come funziona Internet, cos’è la fibra ottica, quali sono le applicazioni più diffuse e cosa si può fare con le identità digitali?

E tu... quanto sei digitale?

Per rispondere a queste domande e favorire l’inclusione digitale in Italia, GARR ha promosso un corso gratuito online aperto a tutti, in italiano e inglese. Dodici lezioni dal linguaggio chiaro pensate per un pubblico molto ampio e con il rilascio di un attestato finale. Che differenza c’è tra Internet e web? Cos’è un’app? Hanno detto Dobbiamo passare dal nativo digitale al nativo consapevolmente digitaleFabrizio Micari, Università di Palermo Abbiamo aperto la scatola di Internet per far vedere come funzionaGabriella Paolini, GARR La campagna di promozione Conoscere Internet ha preso il via lo scorso ottobre quando l'allora sottosegretario MIUR, Davide Faraone, ha inaugurato ufficialmente questo corso di formazione online dall’Istituto Tecnico Vittorio Emanuele III di Palermo.

Il modello SAMR. 3 Metodi di Apprendimento che ogni Docente del XXI Secolo dovrebbe conoscere Prendo spunto da un vecchio post pubblicato su Education Technology and Mobile Learning nel marzo del 2013, per proporre alcuni video tutorial che illustrano metodologie di attività cooperative di impostazione costruttivista e basate sull'apprendimento attraverso l'azione o learn by doing.

il modello SAMR

Il post prende in esame tre metodologie didattiche: # Inquiry Based Learning: apprendimento basato sulla ricerca # Problem Based Learning: apprendimento basato sui problemi # Project Based Learning: apprendimento basato sui progetti Per ognuna di queste modalità di apprendimento viene fornita una sintetica definizione e, soprattutto, un breve video tutorial. Metodologie Insegnamento e Apprendimento: tra cooperazione e costruzione della consocenza Il Problem Based Learning. Next Learning – Redazione online dedicata al mondo della didattica.