background preloader

Marilenaaugello

Facebook Twitter

Marilena Augello

La CIVILTÀ' DEI ROMANI: le origini. Roma: Leggenda-le oche del Campidoglio. L'impero Romano, da Augusto a Traiano. Civiltà romana. Viaggio nella Roma antica (Passaggio a Nord Ovest) Costruzioni romane. Origini Roma. Storia della nascita di Roma. Passeggiata Appia Antica. Più avanti, dopo le rovine di un sepolcro a torretta, un altro pilastro moderno, in laterizio, detto Tomba di Seneca (20) raccoglieva frammenti marmorei recuperati nei paraggi e ora asportati.

Passeggiata Appia Antica

Qui era la colonnina del IV miglio. Segue un mausoleo rotondo (21) con basamento quadrato: quindi, dopo un tratto del basolato antico, il nucleo di un sepolcro a camera e la Tomba dei figli del liberto Sesto Pompeo Giusto (22) con la grande epigrafe in versi su un pilastro moderno dal quale sono stati asportati molti frammenti architettonici che vi erano murati. Più avanti sorgono, arretrati rispetto alla strada, i ruderi di un grande monumento in laterizio su podio e con absidi su tre lati, attribuibili ad un Tempio di Giove (23); di fronte si trova il Sepolcro di S. Urbano (24), del tipo a tempietto con gradinata frontale, in opera laterizia del II secolo d.C. vi sarebbe stato sepolto papa Urbano, successore di Callisto. Strategie per Didattica Efficace - MetaDidattica - imparare æ insegnare. Didattica.

Gruppo di Intervento e Studio nel Campo dell'Educazione Linguistica. Didattica della storia. Taccuini. Moduli di Storia. PBM STORIA.

La scuola in un click. Lettere Italiane. Letteratura Italiana. Liber Liber, Che cosa è un testo letterario. Che cos’è un testo?

Che cosa è un testo letterario

Il termine testo (dal latino textus "intreccio, tessuto") sta ad indicare un insieme di parole, scritte od orali, strutturato in base alle norme di una certa lingua per comunicare un messaggio: proprio come i fili del telaio che, intrecciandosi secondo lo schema imposto dalla macchina, formano un determinato tessuto. Per raggiungere il suo scopo, un testo deve innanzitutto essere comprensibile, completo e coerente. Per ottemperare al primo requisito, la comprensibilità, occorre ovviamente che il testo sia espresso in un codice linguistico noto a chi lo legge o lo ascolta: è chiaro, ad esempio, che possiamo intendere un testo in lingua straniera soltanto se conosciamo quella lingua.

Circa la completezza, un testo può essere sì comprensibile per quanto attiene alla lingua in cui è espresso, ma risulta inutile se manca qualche elemento fondamentale del messaggio che intende trasmettere. Tipi di testo I testi non letterari possono essere usati: Sussidi didattici per la scuola secondaria di primo grado - Index. Sussidi didattici per la secondaria di 1° grado (e per le quarte e le quinte) °°° CDD - Contenuti Didattici Digitali (interattivi) per pc, tablet e smartphone. ° Geografia: Il Volga; Monti , curve di livello e profilo altimetrico ° Momenti scolastici Serie di esercitazioni per favorire la conoscenza degli aspetti morfologici della Terra. °°° Visita d'istruzione: luoghi della Prima Guerra Mondiale in Italia - Story Map Journal (mappe Esri)°°° Visita d'istruzione: Pisa e Parco della Maremma Toscana - Story Map Journal (mappe Esri)°°° Visita d'istruzione: Monaco di Baviera - Story Map (mappe Esri)°°° Visita d'istruzione: Campo di concentramento di Dachau - Story Map Journal (mappe Esri)°°° Visita d'istruzione: Campo di concentramento di Mauthausen - Story Map Journal (mappe Esri) I lavori presenti in questo sito, sotto i profili della progettazione e della realizzazione informatica, sono opera di Giuseppe Bettati, insegnante di scuola media.

Sussidi didattici per la scuola secondaria di primo grado - Index

Italiano: Apritisesamo - Loescher Editore. Parti variabili. Grammatica. Italiano lingua Report Aspetti visivi. GRAMMATICA VALENZIALE 1. GRAMMATICA VALENZIALE LA VERBO-DIPENDENZA: Il verbo come vertice sintattico... Slide 1 Il verbo come vertice sintattico della frase Slide 2 Morfologia del verbo: il sistema verbale e le sue variabili Il verbo come vertice sintattico (l’analisi logica secondo il modello della verbodipendenza) Il verbo e la predicazione: predicato verbale e predicato nominale Slide 3 Struttura di frase Dalle parole piene (nomi-verbo) alla sintassi La questione delle frase “minima” Il gatto dorme *Mario abita (?)

GRAMMATICA VALENZIALE LA VERBO-DIPENDENZA: Il verbo come vertice sintattico...

Slide 4 Frase  somma di parole Se ci sono i nomi ma non il verbo, non succede niente, sono inanimati DOROTHY / LEONE / CIBO / GABBIA Se c’è il verbo ma non i nomi, posso immaginare una scenetta, ma non so chi vi partecipa HA PORTATO (l’IO e LA MOSSA) Slide 5 Espandere ? Il bambino gioca con chi ? Slide 6 Dall’osservazione alla generalizzazione. La grammatica dell'italiano secondo il modello valenziale. Gli interventi didattici differenziati - Idee e percorsi per insegnare - Simone Scuola. Gli interventi didattici differenziati Ogni alunno, in quanto essere umano, è diverso dall’altro per età, livello di sviluppo, ritmo di apprendimento, motivazioni, tendenze, aspirazioni.

Gli interventi didattici differenziati - Idee e percorsi per insegnare - Simone Scuola

La Costituzione italiana, nell’articolo 3, afferma che è compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli che impediscono il pieno sviluppo della persona umana e ne limitano la libertà e l’eguaglianza. La scuola è lo strumento attraverso il quale la Repubblica forma i cittadini e quindi il suo compito è quello di fornire a tutti gli alunni un’istruzione che soddisfi il principio costituzionale del pieno sviluppo della personalità. È possibile conciliare il pieno sviluppo della personalità e la diversità di ogni essere umano in un solo modo: attraverso un’offerta formativa "individualizzata". Questo, com’è ovvio, non significa affatto che il sistema educativo deve prevedere un insegnante per ogni alunno, anche perché questa soluzione, qualora fosse possibile, non servirebbe allo scopo.

Gli interventi didattici differenziati - Idee e percorsi per insegnare - Simone Scuola.

Autori