background preloader

Apprendimento significativo mediato dalla tecnologie

Apprendimento significativo mediato dalla tecnologie
Abstract Le continue e complesse trasformazioni che caratterizzano la “liquidità” della società attuale, generano, rispetto al passato, nuovi valori e stili di vita, che determinano un cambiamento delle modalità conoscitive e comunicative dell’individuo. In questa nuova prospettiva sociale la visione costruttivista del sapere, in particolare quella del costruttivismo socio-culturale, fornisce una risposta affinché l’individuo possa divenire protagonista responsabile della sua crescita personale e sociale, attraverso un impegno durevole per tutto l’arco della vita. Il modello di apprendimento significativo presentato in questo contributo intende proporsi come una via praticabile nel contesto formativo e scolastico, per promuovere nello studente la competenza intesa come “saper agire, reagire e co-agire pensando”, per aprirsi responsabilmente all’apprendimento del futuro e costruire e co-costruire una cittadinanza consapevole. 1. 2. D. 3. Figura 1. L’individuo, però, non agisce mai da solo.

http://rivista.scuolaiad.it/n04-2011/apprendimento-significativo-mediato-dalla-tecnologie

Related:  La rappresentazione dello spazioDidattica e tecnologie dell'Apprendimentoshadjem

Una mappa per la formazione digitale degli insegnanti scarica la versione PDF del lavoro La situazione delle tecnologie nella scuola italiana L’ultima legge sulla scuola (riguardo all’aggettivazione della quale credo debba essere almeno lasciata libertà di giudizio) stabilisce l’ingresso delle competenze digitali tra quelle irrinunciabili per gli studenti, in accordo col piano Scuola Digitale e richiamando quanto già stabilito – ma senza conferire ad esse autonoma dignità – nel profilo degli studenti in uscita dalla scuola dell’obbligo del ministro Fioroni del 2007 (1). Mettere l’accento su questo aspetto della formazione delle nuove generazioni altro non è che prendere coscienza di un problema già fortemente sentito dalla scuola: la necessità di trasformare le presunte abilità digitali degli studenti in vere e proprie competenze. Purtroppo a ostacolare le intenzioni della nuova legge ci sono almeno due problemi di fondo.

La scuola delle Intelligenze Multiple: diversificare per valorizzare A partire dalla Teoria delle Intelligenze Multiple, l’elaborato è incentrato sull’idea che una scuola che voglia raggiungere un buon livello di inclusività deve tenere in considerazione le diverse forme di intelligenza così come espresse da Gardner e, di conseguenza, le differenze nel modo di apprendere che queste forme di intelligenza innescano.Vengono innanzitutto tracciate le linee essenziali della TIM e i suoi aspetti più tecnici,L’ideazione di una UDA integrata come esempio di applicazione della TIM chiude il presente lavoro. 1. Howard Gardner e La Teoria delle Intelligenze Multiple L’intelligenza è la capacità di comprendere il mondo in cui viviamo e di risolvere i problemi ambientali, sociali e culturali che ci vengono posti in ogni momento della nostra esistenza.

Valutazione Uno degli elementi maggiormente caratterizzanti dell’esperienza, realizzata nel corrente anno scolastico è l’aver affrontato la progettazione con una visione curricolare per competenze del processo messo in atto. La progettazione per competenze risulta poliedrica, flessibile, modulabile, diversificabile; richiede metodologie plurali e integrate, che rendono l’intervento didattico meno generalizzabile e impersonale. Il percorso si configura come realizzazione di una parte di curricolo in continuità con quanto avviato nello scorso anno scolastico. Questa sperimentazione biennale ci ha portato a consolidare l’idea che si può operare con gli alunni all’interno di quanto l’Istituto ha elaborato e soprattutto che esiste congruenza tra quanto previsto e quanto poi si va a realizzare. Si conferma quindi l’idea che si possa operare nella scuola in visione curricolare, tenendo d’occhio i traguardi di competenza, attraverso una azione complessiva sul piano progettuale.

PON - Avviso Quadro Un grande investimento nel sapere, per garantire pari opportunità, ridurre la dispersione scolastica e le disuguaglianze tra territori e offrire a ragazze e ragazzi nuove esperienze, competenze e opportunità. In linea con l’agenda 2030 delle Nazioni Unite, la scuola italiana diventa un agente di cambiamento verso uno sviluppo sostenibile e inclusivo per tutte e per tutti. Il piano in 10 azioni, realizzato grazie ai Fondi Europei, prevede la messa a bando di avvisi specifici nei prossimi mesi (vedi timeline). È previsto un percorso di partecipazione on line e off line aperto alle scuole, a studentesse e studenti e alle organizzazioni, per ascoltare bisogni, buone pratiche ed esperienze.

Normativa Nelle Indicazioni per il curricolo la geografia si configura come disciplina “attenta al presente”. Offre possibilità per “leggere e interpretare fatti”. Risulta fondamentale fin dai primi anni di scuola, adottando un “approccio senso-percettivo all’ambiente circostante, attraverso una esplorazione consapevole del contesto e opera in stretta connessione con le scienze motorie”. Consente agli alunni il passaggio graduale dalla costruzione delle “proprie geografie” alla lettura ed interpretazione di contesti, da quelli locali a quelli mondiali.

Flora endemica della Sicilia Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. In questa voce appare un elenco delle specie che formano la flora endemica della Sicilia. La flora della Sicilia, infatti, è caratterizzata da un alto numero di specie endemiche (pari a circa il 10% dell'intera flora dell'isola). Alcuni di questi endemismi sono limitati in aree geografiche ristrette (cosiddetti endemismi puntiformi), e sono per tale motivo particolarmente vulnerabili.

Finalità e competenze Sviluppare negli alunni le capacità di: • analizzare, elaborare e trasformare gli oggetti dell'esperienza • interpretare e muoversi all'interno di mondi diversi: Piccola sitografia per Arte Per navigare i siti segnalati cliccare sulle immagini o sul link in rosso una rivista d’arte per bambini DADA e’ una rivista di creatori, di creazioni, creativa e ricreativa. la sua equipe di redazione e’ varia e colorata come le sue immagini: artisti, insegnanti, storici dell’arte, scrittori e poeti, ciascuno con la personalità e il suo talento, trasformano l’arte in immagini, esperienze e storie. Ogni numero di DADA, tematico e multidisciplinare, permetterà di scoprire artisti, movimenti artistici e periodi di storia dell’arte, temi di attualità attraverso esperienze, racconti, atelier, testimonianze, ricerche. Ogni numero di 52 pagine tutte a colori presenta rubriche sulla storia dell’arte, racconti, esperienze e atelier, svolti nelle scuole e nei musei.

Percorso: la rapppresentazione dello spazio Il percorso svolto in una classe seconda ha tenuto conto della realtà di contesto presente nella classe. Gli alunni sono 16. C’è un alunno certificato inseritosi quest’anno scolastico e, dal Marocco, a dicembre è arrivata una bambina. Curricolo Circolo Didattico Maniago (PN) Il Curricolo del Circolo Didattico di Maniago è costituito dall'insieme integrato e organizzato delle possibilità formative offerte e dalle modalità intenzionali di condurre e predisporre processi di apprendimento/insegnamento. Il Curricolo è un documento condiviso, generale e flessibile. Il curricolo fa riferimento alle "Indicazioni per il curricolo" 2007 e alle competenze chiave declinate nel D.M 139/2007. Esso si compone di: COMPETENZE CHIAVE: mappa generale ordinata sulla base dei campi di sviluppo COMPETENZE CHIAVE: mappa generale con INDICATORI CURRICOLO PER COMPETENZE CHIAVE (Scuola dell'Infanzia e Scuola Primaria):

crea lezioni Gentile utente, Per poter usufruire dei servizi offerti all’interno della Community Rai è necessario registrarsi inserendo i dati richiesti nell'apposito form di registrazione, previa lettura e accettazione dell'Informativa ai sensi dell'art. 13 del Decreto Legislativo 30 Giugno 2003 n. 196. Con la registrazione riconosci ed accetti che RAI EDUCATIONAL possa modificare, sospendere, interrompere e disabilitare in qualsiasi momento, anche senza alcun preavviso, il servizio.

Related: