background preloader

3 - Il digitale per l’inclusione e l’integrazione

Facebook Twitter

Il digitale per l’inclusione e l’integrazione; promozione della collaborazione; realizzazione di modelli di lavoro in team

Digitale per l’inclusione. Arricchire i propri materiali, imparando a usare meglio cose già note (www.xmind.net; Facilitare la decodifica delle informazioni ( Esplorare nuovi formati L'ambiente di apprendimento per promuovere competenze L'attenzione al singolo alunno non è un optional.

Digitale per l’inclusione

L'organizzazione dell'insegnamento deve prevedere una diversità di approcci per offrire ad ognuno esperienze di successo. Il digitale per l’inclusione e l’integrazione by Cortese Ruggero on Prezi. Corso di Formazione - Educazione Cognitivo Affettiva (CAT-kit) Evidenza Scientifica Il Programma di Educazione Cognitivo Affettiva è parte delle terapie Cognitivo Comportamentali ed è l´unico considerato evidence based dalle Linee guida 21 dell´Istituto Superiore di Sanità per il controllo della rabbia, dell´ansia, dell´umore e la manifestazione appropriata dell´affetto in ragazzi nello Spettro Autistico ad Alto funzionamento e Sindrome di Asperger (età: 5+).

Corso di Formazione - Educazione Cognitivo Affettiva (CAT-kit)

Maggiori informazioni si possono trovare nell´articolo "L’Educazione Cognitivo-Affettiva e le condizioni dello Spettro Autistico ad Alto Funzionamento" di Davide Moscone e David Vagni, pubblicato sul numero di gennaio 2013 della rivista "Autismo" di Erickson. L´Associazione Spazio Asperger ONLUS, nella persona di Davide Moscone, è l´unico trainer riconosciuto ufficialmente sul territorio italiano. Prerequisiti Essendo il CAT-kit uno strumento di comunicazione i prerequisiti sono da considerare indicativi e derivano da quanto usato nei programmi evidence-based che ne fanno uso. I-7-punti-chiave-Erickson-per-una-didattica-realmente-inclusiva. La didattica per la scuola di tutti e di ciascuno MEDIE. La didattica per la scuola di tutti e di ciascuno.

Sito di Supporto allo studio per Bambini e Ragazzi con DSA e non. #NO PROBLEM - DSA Piemonte. …un buon supporto didattico!! Cambiare i paradigmi dell'educazione. AUTISMO - Come favorire l'inclusione in classe di un alunno con sindrome di Asperger - Docenti di Sostegno. Inclusione scolastica: M. ha 10 anni e frequenta la scuola primaria.

AUTISMO - Come favorire l'inclusione in classe di un alunno con sindrome di Asperger - Docenti di Sostegno

Descrizione del caso Ad M. risulta difficile rimanere in un luogo per un certo periodo di tempo richiesto, non riesce a permanere all’interno della classe, si muove negli spazi senza una meta. Non dimostra interesse per alcun lavoro che viene proposto, né attenzione ad alcuna attività; le relazioni che stabilisce con l’adulto sono frammentarie e non partecipa a lavori collettivi con altri compagni infatti presenta disturbi relazionali legati alla sua patologia e questo porta il bambino all’isolamento, nel distacco dall’ambiente e nel disinteresse verso gli altri, vi è una mancanza di reazione agli avvenimenti che si producono intorno a lui, il contatto con la realtà è precario.

Salute. Autismo. Il trattamento ABA è un lusso per pochi. TORRE DEL GRECO – L’autismo è un grave disturbo del comportamento, causato da fattori esterni, spesso individuati nella somministrazione dei vaccini; e problemi del neurosviluppo, alterando la capacità di mettersi in relazione con gli altri: nei primi anni di vita provoca difficoltà cognitive, affettive e comportamentali.

Salute. Autismo. Il trattamento ABA è un lusso per pochi

Secondo i dati dell’Istituto Superiore della Sanità italiana, l’autismo colpisce 4 bambini su 1000 nati. Dati smentiti dal Centers for disease control and prevention, organismo di controllo sulla sanità pubblica degli Stati Uniti, che dichiara che l’autismo colpisce 1 bambino statunitense su 68, con tasso di incremento cresciuto di 10 volte negli ultimi 40 anni. Popplet: creare mappe concettuali - tutorial. Le principali App per costruire mappe concettuali e mappe mentali. Amando le tecnologie e occupandomi di tecnologie dell’istruzione e dell’apprendimento, quando mi è stato regalato il primo iPad, una delle prime ricerche che ho fatto è stata per trovare delle app per realizzare mappe concettuali e per realizzare mappe mentali.

Le principali App per costruire mappe concettuali e mappe mentali

Le mappe concettuali sono un efficace strumento per la rappresentazione delle conoscenze, come sostiene Joseph Novak; partendo, infatti, da un’idea centrale si può riorganizzare la propria conoscenza articolando il pensiero attraverso collegamenti sia gerarchici che trasversali, la mappa concettuale è organizzata in maniera reticolare; nelle mani di un bravo insegnante, le mappe concettuali possono essere un’utile strategia per favorire nell’alunno un apprendimento significativo.

Le mappe concettuali, consentendo di individuare le relazioni tra i concetti, aiutano il ragazzo ad organizzare quello che ha studiato. Mental Mental è un’applicazione gratuita disponibile per iOS. Mappe concettuali e insegnamento. Una infografica pubblicata l'8 /11/2012 su The Home of content marketing con il titolo Seven steps to the perfect story, in cui sono rappresentati i 7 passaggi principali per costruire una buona storia.

Mappe concettuali e insegnamento

La fonte citata dell'infografica è la famosa Rappresentazione visuale di una storia" - Visual Portrait of a Story, proposta da Ohler, J. (2003) che ha rielaborato e adattato lo schema di Dillingham, B. (2001). L'infografica fa riferimento allo schema proposta da Ohler - Dillingham per offrire una rappresentazione semplificata dei passaggi necessari per "costruire" una storia, offrendo una sintesi grafica estremamente utile sia per analizzare una storia che per crearla. Traduzione dell'Infografica. CmapTools - Tutorial. Tony Buzan ci racconta come ha inventato le Mappe Mentali. Programmi per la creazione di mappe concettuali e mentali. Come realizzare una mappa per lo studio. Mappe mentali e mappe concettuali collaborative. MindMup 2.

Home - Cmap. XMind: The Most Popular Mind Mapping Software on The Planet. Disponibili ebook gratuiti per bimbi dislessici - WEST. Inclusione scolastica e ambienti di apprendimento 2.0. Una scuola di qualità si distingue per la sua capacità d’integrarsi nel territorio, di valorizzare il contesto sociale e culturale in cui opera, garantendo l’inclusione e l’integrazione scolastica di soggetti con BES, anche attraverso l’utilizzo di ambienti d’apprendimento virtuali.

Inclusione scolastica e ambienti di apprendimento 2.0

Il presente contributo vuole riflettere su tale tema. La scuola, oggi, si deve porre l’obiettivo di fornire gli strumenti (acquisizione del sapere e utilizzo delle tecniche) necessari per colmare le differenze socio-culturali che esistono nella società, puntando anche alla sensibilizzazione civica mediante la valorizzazione dei beni culturali presenti sul territorio. Il concetto di “società” deve essere inteso come ambiente comune, in cui interagiscono individui dotati di caratteristiche univoche.

In ultimo, si vuole porre l’attenzione verso le nuove opportunità offerte dalla didattica in rete basata su tecnologie Web 2.0 con l’utilizzo di strumenti d’”interazione intelligente”. Scuola: dall'integrazione all'inclusione. I BES: dall’integrazione all’inclusione - Didattica e apprendimento. La linea del percorso legislativo ed educativo dei “Bisogni Educativi Speciali”.

I BES: dall’integrazione all’inclusione - Didattica e apprendimento

Con l’acronimo BES s’identificano quelli che vengono definiti: Bisogni Educativi Speciali che presentano i bambini in ambito scolastico. Il termine deriva dall’espressione inglese “SEN” “Special Educational Need” apparsa per la prima volta in un documento ufficiale dell’Unesco nel 1997. I BES si riferiscono a qualsiasi difficoltà, in ambito educativo e dell’apprendimento, espressa in un “funzionamento problematico”. Arriva "LibroAID" la nuova biblioteca digitale per ragazzi con dislessia. Da oggi, lunedì 18 luglio 2016, sarà attivo il servizio “LibroAID” per l’anno scolastico 2016/2017.

Arriva "LibroAID" la nuova biblioteca digitale per ragazzi con dislessia

LibroAID è la biblioteca digitale gestita dall’Associazione Italiana Dislessia che permette l’erogazione dei libri scolastici in formato digitale accessibile agli studenti dislessici e con DSA, grazie al protocollo siglato con l’Associazione Italiana Editori (AIE) e alla collaborazione degli editori aderenti al servizio che forniscono gratuitamente i libri digitali. Scopo del servizio è garantire il successo formativo, l’inclusione scolastica e il diritto di accesso ai libri digitali scolastici. I BES nelle attività d’insegnamento/apprendimento: vincoli e opportunità - Politiche educative. Dov’è il confine tra un portatore di un handicap certificato e un portatore di BES?

I BES nelle attività d’insegnamento/apprendimento: vincoli e opportunità - Politiche educative

Di fronte ai Bisogni Educativi Speciali quali sono state le posizioni ministeriali, nel passato e oggi? Interrogativi e riflessioni proposti da Maurizio Tiriticco nella relazione tenuta al convegno “BES: innovazione didattica, inclusione, limiti burocratici” (Roma, 11 novembre 2013). Il Digitale a supporto di BES e DSA. BES. Includere gli alunni con l'Apprendimento Cooperativo. - EASY DIDA - Software libero e portabile per la didattica facile - DSA- BES- Free, OpenSource Dyslexia Typeface. Biancoenero Edizioni. Un carattere di stampa ad Alta Leggibilità Biancoenero® è la prima font italiana ad Alta Leggibilità, messa a disposizione gratuitamente per chi ne faccia un uso non commerciale.

È stata disegnata dai graphic designer Riccardo Lorusso e Umberto Mischi, con la consulenza di Alessandra Finzi (psicologa cognitiva), Daniele Zanoni (esperto di metodi di studio in disturbi dell’apprendimento) e Luciano Perondi (designer e docente di tipografia all’ISIA di Urbino). Gazzetta Ufficiale. Linee guida individuazione DSA — Premessa La Legge n.170/2010 relativa a “Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico” ha portato a sintesi quanto elaborato a livello di indicazioni operative, note, circolari, raccordi interistituzionali realizzati fra enti nel corso dell’ultimo decennio.

Come noto, la Legge sviluppa, nei nove articoli, i punti chiave in materia di Disturbo Specifico di Apprendimento, nel rispetto delle finalità elencate all’articolo 2. Si veda al riguardo apposito contributo. Il quadro normativo prevede documenti attuativi necessari per fornire a scuola, servizi sanitari, famiglia e studenti strumenti concertati ed armonici che possano garantire quanto indicato nelle finalità; si ricorda al riguardo quanto previsto all’art. 7 “Disposizioni di attuazione”: La composizione del comitato tecnico scientifico presso il MIUR di cui al punto c) è reperibile al sito. #insiemepiùspeciali. Meeting dell'Agenzia Europea per i bisogni educativi speciali e l’educazione inclusiva.

Legge170 10. Prot2563 13. Dir271212.