background preloader

Robotica

Facebook Twitter

Modéliser un objet 3D avec OpenSCAD. Modéliser un objet 3D avec OpenSCAD et Inkscape (un peu) Introduction.

Modéliser un objet 3D avec OpenSCAD

3D Printed Robot Marty Makes Learning Robotics Easy - Silicon Living. 17 Shares Share Tweet Email Marty is a WIFI enabled, fully programmable robot made with 3D printed parts, that helps kids and makers understand robotics easier.

3D Printed Robot Marty Makes Learning Robotics Easy - Silicon Living

JeopardyLabs - Online Jeopardy Template. Project Bloks - Creating a development platform for tangible programming. #défidrone. Primo pour découvrir les bases de la programmation d’un robot. Le dispositif Primo mise en place par Fréquence Écoles permet de découvrir la réflexion logique, étape par étape et les bases de la programmation d’un robot.

Primo pour découvrir les bases de la programmation d’un robot

Les intérêts pédagogiques du dispositif PRIMO : Coder avec les mains, sans écranComprendre que les machines fonctionnent avec des algorithmes, et que les mouvements sont prévus a l’avanceTravailler la capacité à utiliser un raisonnement logiqueDécouvrir la programmation séquentielle et la programmation d’une fonctionComprendre ce qu’est un “bug” et apprendre à les identifier pour ensuite les résoudre Ce guide a pour objectif d’aider à animer des activités autour de Primo. Télécharger le guide Un guide de leçons traduit en français par Julie Borgeot, Fréquence Écoles est également disponible.

Primo a été créé en juillet 2013 afin de vulgariser le numérique par une approche tangible. HTML Glossary. 5 STEM tools you can use for any subject. Download. Fusion Tables. Corso Arduino on line - Mauro Alfieri Elettronica Robotica Formazione. Ho scritto tanti articoli su Arduino, alcuni dettati da pura sperimentazione altri suggeriti dagli utenti e dai commenti per tutti gli appassionati di Arduino.

Corso Arduino on line - Mauro Alfieri Elettronica Robotica Formazione

Tutti questi articoli sono sparsi nel blog e raggiungibili grazie alla ricerca e/o navigando e da oggi anche organizzati in 3 percorsi di studio che partendo dalle basi ti aiuteranno ad avvicinarti ad Arduino, e comprendere passo dopo passo come sperimentare e realizzare i tuoi progetti. Spero troverai interessante questa sezione. Riempila con i commenti sulle lezioni e su cosa ti piacerebbe fosse trattato in questo spazio e sul blog. Attendo il tuo prezioso contributo. Percorso Base ( per principianti ) Trovi sotto questo titolo alcuni tutorial base per iniziare con Arduino: Percorso Avanzato ( non proprio principianti ) Se hai deciso di intraprendere questo percorso sai già programmare, leggere segnali, pilotare led e vuoi approfondire queste tecniche per imparare sempre più: Percorso Robotica Percorso Data logging.

La Robotica in classe » Scuola Primaria. Ecco alcuni dei kit disponibili in commercio adatti ad attività nella scuola primaria: Bee-Bot (TTS Group) è una piattaforma molto semplice da utilizzare.

La Robotica in classe » Scuola Primaria

Grazie ai pulsanti presenti sulla schiena dell’ape è possibile programmare dei percorsi. Bee-Bot si muove avanti e indietro e ruota a destra e a sinistra di 90 gradi. Si possono impostare percorsi creando strade e mappe per insegnare l’orientamento, la geometria, le distanze… Prova a far programmare Bee-Bot ai tuoi studenti: Utilizzate questa Scheda Bee-Bot per far “programmare” il percorso desiderato.In ogni casella va inserito un comando per Bee-Bot, ogni movimento corrisponde a 15 cm di avanzamento.Provate a premere i tasti su Bee-Bot: se si muove correttamente il programma è giusto!

La Robotica in classe » Scuola Secondaria di 1° grado. Ecco alcuni dei kit disponibili in commercio adatti ad attività nella scuola secondaria: Lego Mindstorms (Lego srl) è forse il kit robotico più usato dalle scuole.

La Robotica in classe » Scuola Secondaria di 1° grado

Il kit è dotato di sensori, motori e scheda di controllo, oltre a moltissime parti e strutture meccaniche. Il kit permette di costruire veri piccoli robot e comprende un software dedicato che permette di programmarlo. Prova a far programmare Lego Mindstorms ai tuoi studenti: Proviamo ad utilizzare il robot per calcolare la velocità.Costruite il robot come fosse una macchina, utilizzando le ruote o le cinghie del kit.Posizionate un sensore di colore sulla parte anteriore del robot.Con un nastro adesivo colorato segnate a terra un punto di partenza e uno di arrivo.Programmate il robot in modo che suoni quando oltrepassa la linea del traguardo.Dotatevi di cronometro e calcolate il tempo, lo spazio percorso e infine, con un po’ di matematica, la velocità del robot!

Anybody can learn. La robotica educativa come strumento di apprendimento e creatività. Di Barbara Caci, Antonella D’Amico, Maurizio Cardaci * Dipartimento di Psicologia, Università degli Studi di Palermo L’educational robotics (Leroux, 1999) è un nuovo settore di ricerca che, ispirandosi alle elaborazioni del ben noto paradigma costruttivista (Piaget e Inhelder, 1966), successivamente rivisitato dall’approccio costruzionista di Papert (1980; 1993), considera le tecnologie robotiche come “oggetti-con-cui-pensare” (Harel e Papert, 1991).

La robotica educativa come strumento di apprendimento e creatività

Da alcuni anni, l’Unità di ricerca in “Psicologia Sperimentale e Scienze Cognitive”, attiva presso il Dipartimento di Psicologia dell’Università degli Studi di Palermo, ha avviato numerose ricerche mirate all’esplorazione della robotica applicata all’apprendimento. In particolare, i nostri studi hanno evidenziato che l’interazione con i robot favorisce lo sviluppo di abilità visuo-costruttive e di ragionamento (Caci, D’Amico, Cardaci, 2002; Caci, D’Amico, 2002). Lezioni di robotica ai bambini — Quarantadue. Per formare la futura generazione di progettisti innovatori di Cristina Paveri “Disegna cosa fa di solito un robot”: questo il compito assegnato dai due ricercatori Corinne Zimmerman e Kevin Devine dell’Illinois State University a un gruppo di 143 bambini di età compresa fra 6 e 10 anni.

Lezioni di robotica ai bambini — Quarantadue

“Facile!” , hanno pensato i bambini dopo aver sentito il compito richiesto. Così si sono subito messi all’opera disegnando robot umanoidi con il corpo a forma di scatola e la testa squadrata. Nei loro disegni i robot ballavano, giocavano, lavoravano, lavavano i piatti, facevano i compiti.