background preloader

Community

Facebook Twitter

Strategie

Tools. Social media 101. Top Players. Daniela Panosetti. Apocalittico sarà lei. Intervista a Umberto Eco. Assenza di confronto critico, appiattimento sul presente, mancanza di adeguati filtri all’eccesso informativo.

Daniela Panosetti. Apocalittico sarà lei. Intervista a Umberto Eco

I punti critici del web e in generale dell'attuale temperie culturale secondo Umberto Eco. “Apocalittico” sì, ma solo a metà. Un cura infatti c’è: passare dall’indiscriminata presa di parola a una consapevole “presa” di memoria. Una semplice etichetta, persino un po' furba, nata dall'esigenza di trovare una sintesi fulminante a una manciata di saggi su argomenti assai diversi – dai Penauts alla musica di consumo, dal kitsch al linguaggio televisivo – ma tutti in qualche modo dedicati a dare un'inedita dignità di studio all'ormai affermata cultura di massa.

A sentire l'autore, che ne ha raccontato più volte la genesi, la felicissima (e cordialmente odiata) formula “Apocalittici e integrati” è frutto di un puro caso. Una trovata fortuita, insomma. Umberto Eco in un disegno di Tullio Pericoli “Apocalittici e integrati” compie cinquant’anni. Che ci sono gradi. Assolutamente sì. Semantic Web. WEB SEMANTICA. Web 2.0. EMPRESA 2.0. HERRAMIENTAS ESCRITURA. VISUALIZACION INFORMACION. ANALISIS DE REDES SOCIALES. Semantic technologies. Social Media Collective. La Social Newsroom.

Siamo social media manager, non social media "cosi". Tanti di coloro che fanno la mia professione, si definiscono “social media COSI”.

Siamo social media manager, non social media "cosi".

Già. COSI. E confesso che per un periodo lo facevo anche io. Probabilmente perché il nostro è una professione di cui è ancora poco chiara l’attività. Così poco chiara che un’amica si è sentita proporre un pagamento orario in base ai minuti che le servono per pubblicare un post (SIC!). Spero che abbia avuto modo di spiegare al suo cliente che dietro i pochi minuti che occorrono per “pubblicare fisicamente un contenuto” c’è lavoro. Social Media Listening Innanzitutto c’è il lavoro per capire il mercato in cui il cliente opera, chi sono i concorrenti e, soprattutto com’è percepito il nostro cliente, sia negli aspetti positivi, che andranno ovviamente evidenziati, quanto negli aspetti negativi, per correggerli e comunicare queste correzioni.

Successivamente c’è l’analisi par capire (anzi, cercare di capire) a cosa le persone sono interessate. Piano Editoriale Digitale Assenza di contenuti interessanti Analisi. If You Call Yourself A Social Media Expert You’re Probably a Fraud. I hate people who call themselves a social media expert.

If You Call Yourself A Social Media Expert You’re Probably a Fraud

Or guru. Or ninja. Or any of those other terms. Il dizionario dell’idiota digitale. Nota introduttiva: Work in progress senza alcuna pretesa di completezza.

Il dizionario dell’idiota digitale.

Anzi, se vuoi partecipare alla stesura di questo dizionario, scrivimi che inserirò le tue voci. AGGIORNAMENTO DEL 2 MARZO! Inserite le seguenti voci: 1! 1! Collaboratif. Welcome to Route 21. Web 2.0. Une carte conceptuelle du web social. Social Media: Don't Put an Intern in Charge. 10 Qualities of an Effective Community Manager. Social Media Marketing and Blogging.

Le blog du Modérateur. Social media culture. Ragan.com. 100 parole per comunicare il sociale: un glossario condiviso. Di Rossella Sobrero Migliorare la conoscenza tra i comunicatori (in particolare coloro che operano nelle imprese e nella PA) e le organizzazioni del Terzo Settore (associazioni di volontariato, di promozione sociale, Fondazioni, Organizzazioni Non Governative, etc.): questo l’obiettivo che si è dato il Gruppo di lavoro Ferpi Sociale nei suoi primi mesi di attività.

100 parole per comunicare il sociale: un glossario condiviso

Anche per questo è stato creato un Tavolo di confronto con il Terzo Settore che si è dato alcuni compiti: trovare un linguaggio condiviso, avviare partnership utili a portare a una contaminazione positiva tra comunicatori e operatori sociali, avviare lo studio di indicatori di efficacia e efficienza. Un percorso per consentire alle organizzazioni non profit di capire meglio il valore della comunicazione e l’importanza strategica della gestione delle relazioni e per permettere a chi opera in imprese for profit e PA di conoscere meglio ruolo sociale e valore economico del Terzo Settore.

Perchè tuo cugino sedicenne è uno Strategist migliore di te. 0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 LinkedIn 0 inShare3 Pin It Share 0 0 Flares × Quante volte è capitato che un cliente vi dicesse, guardando una pagina Facebook di successo ma completamente slegata da logiche aziendali: “Ma com’è possibile che 4 ragazzetti fanno quei numeri lì e noi (mega brand con 300 anni di esperienza) no?!!?

Perchè tuo cugino sedicenne è uno Strategist migliore di te

“? A parte che una frase del genere sarebbe in grado di uccidere qualunque socialcoso, ma siamo gente dalla pellaccia dura e proviamo a trovare una risposta. Alla base del successo della maggior parte dei fenomeni social (ne cito alcuni, da Facebook: da Lercio ai Calciatori Brutti a Se i quadri potessero parlare) ci sono alcuni capisaldi che difficilmente è possibile riproporre in chiave di comunicazione aziendale. libertà di sperimentare: chi ha in mente un progetto social slegato da logiche commerciali e da strategiche può permettersi di provare toni di voce diversi, grafiche improvvisate, idee estemporanee trasformate in post senza ansie di nessun tipo. ShortForm. How to Adopt a Social Media Lifestyle. While most small business owners are starting to realize that social media is a necessary part of any marketing strategy, as a social media coach, the question I get most often is how to add social media to a day that is already way too full.

How to Adopt a Social Media Lifestyle

For those of us working as solopreneurs or small business owners, it may, at times, feel like we are working virtually around the clock so when are we really supposed to tweet, post or blog? Infographics - Social Networks. Blog Social Media & E-marketing, Médias Sociaux, Référencement, Blog Marketing. Conversation Agent. Customers are going more and more online, and are becoming increasingly demanding.

Conversation Agent

They choose when and where to ask questions, talk about issues and share complaints, blurring the line between Marketing and Customer Service. Social technologies have a way of blurring traditional (and I would add artificial) lines. Is the customer finally in charge? Kriisiis.fr - Outils, Conseils et Actualité Social Media. Social Media Training. Liste EN VRAC de réseaux sociaux. Votre patron vous tanne pour investir les réseaux sociaux ?

Liste EN VRAC de réseaux sociaux

We Are Social - agenzia social media / digital PR. Sociale. 5 Ways To Be Recognized as A Social Media Influencer. Can You Recognize A Social Media Influencer, When You See Them?

5 Ways To Be Recognized as A Social Media Influencer

Well the obvious answer is yes, absolutely you can. 5 Key Characteristics Every Social Media Community Manager Should Have. Social media is an effective tool to engage your target audience, drive website traffic and, ultimately, boost sales; so why do so few companies employ a social media community manager? You know, the person that manages the whole thing? It seems crazy, in the midst of a global financial crisis, to suggest that companies should go to the expense of hiring a community manager to oversee their social media presences. Comunicazione Generativa - communication matters.