background preloader

Coding

Facebook Twitter

Animare gli ambienti in Realtà Virtuale di Cospaces con il Coding. Forse Cospaces, ambiente per creare storie in Realtà Virtuale, è stata una delle applicazioni didattiche più interessanti del 2016.

Animare gli ambienti in Realtà Virtuale di Cospaces con il Coding

Dovete sapere che da oggi è possibile animare le vostre storie e ambientazioni in 3D attraverso il Coding! Gli sviluppatori di Cospaces hanno infatti consentito la possibilità di utilizzare il linguaggio di programmazione visuale Blockly, che permette di selezionare e combinare blocchi di comandi per creare i vari script. Per eseguire lo script sarà sufficiente utilizzare il browser del pc oppure esplorare l'ambiente in VR attraverso l'app Cospaces. Per utilizzare lo strumento di Coding dovete attivarlo cliccando sul pulsante relativo al vostro profilo, in alto a destra. Progetto - WeTurtle. Pre-requisiti:- Conoscenza delle principali caratteristiche di un quadrato e della formula per calcolarne l'area.- Conoscenza di base di Scratch (istruzioni sequenziali, cicliche, variabili).

Progetto - WeTurtle

Suddividete gli studenti in gruppi di lavoro, così da far lavorare 2-3 alunni su ogni computer. Lavorate insieme a loro alla creazione un algoritmo con le seguenti caratteristiche: - il personaggio (nel nostro caso stiamo utilizzando lo sprite “pencil”, cioè la matita) dovrà chiedere all'utente quanto misura il lato del quadrato che si vuole disegnare. Attenzione: per rendere la figura facilmente visibile, è consigliabile scegliere una scala da applicare alla lunghezza del lato scelta dall’utente! Ad esempio nel nostro caso disegniamo il lato in scala 10:1 rispetto al all’unità di misura “passo” tipica di Scratch, così da visualizzare un lato lungo 80 passi nel caso in cui l’utente scelga un lato lungo 8. CODING. Scratch, imparare programmando.

Di Andrea Patassini Tutti i giorni compiamo operazioni con computer, smartphone, tablet o anche strumenti digitali che troviamo nei luoghi che frequentiamo, a lavoro, nei luoghi pubblici, quando facciamo la spesa e così via.

Scratch, imparare programmando

Sono operazioni immediate, rese semplici da interfacce comprensibili e solitamente intuitive. Introduzione a SCRATCH. Lab 2 TIC Progetto Scratch - Beatrice Maestra Sostenibile. Progetto Scratch a scuola. Presentiamo il nostro piccolo progetto per iniziare a usare Scratch come strumento didattico nella scuola.

Progetto Scratch a scuola

Quest'anno introduciamo una piccola esperienza pilota, confidando di incotrare l'entusiasmo dei docenti e di poter contribuire a una nuova metodologia didattica creativa, divertente ed estremamente formativa. Il nostro programma si propone di partire nel mese di aprile.Scratch è un linguaggio di programmazione didattico e il suo ambiente di sviluppo e d'autore. Il linguaggio, ispirato alla teoria costruttivista dell'apprendimento e progettato per l'insegnamento della programmazione tramite primitive visive, è adatto a studenti, insegnanti e genitori, ed utilizzabile per progetti pedagogici e di intrattenimento che spaziano dalla matematica alla scienza, consentendo la realizzazione di simulazioni, visualizzazione di esperimenti, animazioni, musica, arte interattiva, e semplici giochi.

Obiettivi del progetto Programma delle attività Risorse. Imparare a programmare con Scratch: il manuale per programmatori dai 9 anni ... - Maurizio Boscaini, Marco Beri. Scratch - Imagine, Program, Share. Lezioni di Sistemi di elaborazione e trasmissione dell'informazione. Introduzione | L'Interfaccia di Scratch | I Blocchi di Scratch | Descrizioni dei Blocchi | Appendice Scratch è un nuovo linguaggio di programmazione che semplifica la creazione di storie interattive, di giochi e di animazioni - e la condivisione sul web delle tue creazioni.

Lezioni di Sistemi di elaborazione e trasmissione dell'informazione

Questa Guida di Riferimento offre una panoramica del programma Scratch. GUIDA - Sviluppare il Pensiero Computazionale con Scratch! – Animatori Digitali - Portale di informazione degli ADAnimatori Digitali – Portale di informazione degli AD. Scratch è uno strumento gratuito che permette di avvicinare i giovani al mondo della programmazione e del pensiero computazionale.

GUIDA - Sviluppare il Pensiero Computazionale con Scratch! – Animatori Digitali - Portale di informazione degli ADAnimatori Digitali – Portale di informazione degli AD

Il software permette di creare dei racconti, delle storie interattive e di registrarne i risultati consentendone la pubblicazione. È pensato per una fascia d’età che va dagli 8 ai 16 anni Scratch è sviluppato dal Lifelong Kindergarten research group dei Media Lab dell’MIT. Lo sviluppo di Scratch è stato supportato dalla National Science Foundation, da Microsoft, dalla Intel Foundation, dalla Nokia e dai MIT Media Lab research consortia.

GIOCHI SCRATCH PARTE #1 MOVIMENTO E SALTO CON GRAVITà DEL PERSONAGGIO. ⭐CREARE CON SCRATCH. Appunti a colori per ragazzi creativi. Lianka Prada - Creare con Scratch Lianka Prada. 1 CREARE CON SCRATCH Appunti a colori per ragazzi creativi La mia personale raccolta di appunti semplice e pratica, indirizzata ai ragazzi, per iniziare da subito a dar vita ai propri progetti utilizzando Scratch.

⭐CREARE CON SCRATCH. Appunti a colori per ragazzi creativi. Lianka Prada - Creare con Scratch Lianka Prada

Lianka Prada - 2 Introduzione 3 Per i genitori 3 Introduzione 4 Per i ragazzi 4 Introduzione 5 Per i genitori e i loro figli 5 Conosciamo Scratch 6 La finestra di lavoro 7 Menu 8 Stage 9 Dov è il mio Sprite 10 Posizioni Orizzontali (asse x) 11 Posizioni Verticali (asse Y) 12 Posizioni intermedie 13 La bandierina e lo stop 14 A tutto schermo 14 Sprite 15 il protagonista della storia 16 Costumi di scena 18 La colonna sonora 20 Strumenti 22 Sfondo 23 La Scenografia 24 Musica! 27 Script 28 Libreria dei blocchi degli Sprite 29 Libreria dei blocchi per gli sfondi 30 Costruire uno script 30 forme, non solo colori 32 Agganciamo i blocchi 33 Hat blocks e situazioni 33 Stack blocks 33 Boolean Blocks 35 C blocks 36 Reporter blocks 38 Cap Blocks 39 Conclusione 40 2 27 MUSICA!

Programmare con Scratch. Il coding, come spiegato in questo articolo della bravissima Maria Filomia, è un nuovo linguaggio, uno strumento d’apprendimento che si basa sul pensiero computazionale, la possibilità di fare compiere azioni ad un computer dopo avere stabilito dei comandi.

Programmare con Scratch

Oltre alla necessità di potenziamento dell’informatica nelle scuole, dovuta a un futuro sempre più “digitale” per tutte le professioni, l’idea alla base del coding è anche il fatto che insegnare il pensiero computazionale ai bambini migliora l’attitudine alla ricerca, alla logica, al problem solving, mette in moto l’individuazione di strategie e aiuta nello sviluppo del pensiero astratto. Scratch Lab@Canalescuola. Meet | share | learn "ScratchLab@Canalescuola" Laboratorio italiano di ricerca e sperimentazione dell'uso di Scratch nella pratica didattica Cosa è Scratch: Scratch è un software gratuito basato su un linguaggio di programmazione a blocchi che permette anche ai bambini più piccoli di creare storie interattive, animazioni, giochi, musiche e prodotti artistici.

Scratch Lab@Canalescuola

Utilizzare Scratch significa utilizzare la logica e la creatività per incastrare tra di loro dei blocchi con funzioni differenti e realizzare oggetti multimediali. Il software è stato sviluppato dal Lifelong Kindergarten Group gestito da Mitchel Resnick presso il Media Lab del Massachusetts Institute of Technology. Parlando di Scratch è necessario citare Seymour Papert, padre del costruzionismo e, vista anche la sua esperienza e la sua età, il maestro di riferimento in ogni discussione che riguardi l'uso delle tecnologie in ambito formativo ed educativo. Ora e settimana del Coding, una opportunità o una esaltazione della tecnologia? Maggio 2016 – steve's. Che cos’è?

maggio 2016 – steve's

Per chi avesse bisogno di una rinfrescata veloce, coding significa letteralmente “l’attività di scrivere codice sorgente”, che è uno dei quasi-sinonimi di “programmare”. Quasi, perché programmare può significare anche analizzare, progettare, verificare, integrare un codice sorgente, mentre coding fa riferimento solo alla scrittura del codice. Così coder è un quasi-sinonimo di programmer, developer. Con “coding”, in questo momento e in Italia, ci si riferisce però alle attività di introduzione dei bambini alla programmazione, attraverso ambienti di programmazione visuale, cioè in cui paradossalmente non serve (anche se è possibile) scrivere il codice, ma è sufficiente posizionare oggetti simbolici che stanno al posto di operatori, variabili, condizioni.

Coding e didattica. Blockly ovvero il Fratello Maggiore di Scratch. Molti colleghi delle scuole secondarie che in questo periodo si sono avvicinati al coding mi hanno chiesto un “sostituto” di Scratch. In altri articoli ho già descritto le potenzialità di questo strumento e seppur ritengo che Scratch può comunque essere adattato a contesti (cicli) diversi, in questo breve articolo vi presento Blockly.

Ma cosa sono i Blockly Games? I Blockly Games (si accede da qui) sono appunto una serie di giochi educativi (7 in tutto) creati da Google per insegnare la programmazione. Possono essere utilizzati sia dagli alunni che hanno già una buona esperienza con Scratch sia da chi parte da zero. Vediamoli meglio nel dettaglio: Scratch, imparare programmando. Pensiero computazionale, definizione e significato. Pensiero computazionale: definizione e significato di un concetto che sta registrando un interesse crescente, nella scuola e non solo. Il pensiero computazionale è una abilità che andrebbe sviluppata sin da bambini, a scuola, perché aiuta a pensare meglio, in modo originale e mai ripetitivo.

Cerchiamo di scoprire insieme il perché. Pensiero computazionale, definizione Per pensiero computazionale si intende una attitudine mentale, un processo mentale che consente di di risolvere problemi di varia natura seguendo metodi e strumenti specifici. Pensiero computazionale, significato. Con il coding a scuola si superano gli stereotipi. C’era una volta lo stereotipo del nerd, il ragazzino appassionato di computer che si isolava dal mondo e veniva deriso perché passava ore a fare cose complicate e noiose che nessun altro capiva.

E c’era lo stereotipo della bambina che non avrebbe mai provato interesse per qualsiasi cosa potesse piacere a un maschio, figuriamoci a un nerd. Riconosciamo ancora quegli stereotipi nella scarsa diversità di genere che caratterizza a livello scolastico e lavorativo le discipline e le professioni tecnico-scientifiche (STEM), ma abbiamo finalmente trovato il modo di scardinarli alla base. Ci sono voluti anni e tante campagne di alfabetizzazione, ma quei tempi sono davvero passati. Non ce lo dicono le statistiche o i risultati di test attitudinali, ma l’effetto che produce il coding a scuola. Code.org: i blocchi (e spiegazioni) per ottenere l'attestato dell'Artista - Scuola e Tecnologia.