background preloader

Collaborative learning - Apprendimento Autentico

Facebook Twitter

Il flusso della conoscenza e le competenze – Apprendere. Nel dibattito sulle competenze si manifesta spesso il fantasma della scomparsa delle conoscenze perché queste ultime sarebbero “sostituite” dalle competenze.

Il flusso della conoscenza e le competenze – Apprendere

Ho più volte confutato questa affermazione (che rappresenta anche una paura per tanti insegnanti) sostenendo, con una semplificazione concettuale, che non esiste competenza senza conoscenza, che una competenza solida ha le proprie basi in un sistema ampio e significativo di conoscenze. Un’altra preoccupazione vissuta da non pochi insegnanti su questo argomento è che lavorare per le competenze sia occuparsi di “altro” rispetto alle pratiche scolastiche consolidate. Ho sempre confutato anche questa preoccupazione affermando che le pratiche didattiche più consuete, mal che vada, portano a sviluppare alcune “risorse” importanti e necessarie a mettere in atto le competenze. Dall’Architettura della cognizione umana di Jonassen Conoscenza statica su fatti, concetti e principi (“knowing that” Ryle – 1949).

Sono conoscenze legate alla pratica. Blog e Portfolio Digitali come strumenti di Self-Assessment. Come si valutano le competenze acquisite dagli allievi?

Blog e Portfolio Digitali come strumenti di Self-Assessment

Può un “numero congruo di verifiche sommative” fornirci un quadro chiaro per formulare una valutazione delle competenze raggiunte da ciascun allievo che sia valida, equa ed oggettiva? La didattica per competenze, come progettare – Orizzonte Scuola. Presentiamo un dossier in cui l’approccio alle competenze è quello sviluppato in Lombardia nel corso degli ultimi anni attraverso progetti di ricerca realizzati dall’Ufficio scolastico regionale in collaborazione con il mondo delle imprese e con le università.

La didattica per competenze, come progettare – Orizzonte Scuola

L’ambito privilegiato della sperimentazione è stato quello dell’alternanza scuola lavoro. Il dossier affronta, tuttavia, le modalità con cui si progetta l’intero curricolo per competenze, condizione necessaria per riconoscere e valutare anche l’attività di alternanza nel percorso curricolare. Ma come può la scuola aiutare gli studenti ad acquisire buoni livelli di competenza, ad imparare cioè ad utilizzare quello che apprendono? Elisabetta Buono: Le applicazioni didattiche di...

Cooperative learning. Il Cooperative Learning: gioco di squadra, classe vincente. I rapidi mutamenti che caratterizzano la nostra everchanging society hanno portato a riflettere anche sul ruolo che l’istruzione e la formazione dovrebbero svolgere nel contesto scolastico attuale.

Il Cooperative Learning: gioco di squadra, classe vincente

Infatti, Comoglio & Cardoso (1996: 17) sostengono che la scuola deve preparare “i giovani ad affrontare un mondo in rapida trasformazione, adoperandosi perché possano acquisire soprattutto la capacità di essere flessibili e di lavorare bene con gli altri in una gamma vastissima di situazioni sociali”. La scuola di qualità, come l’intera società, non può più essere vissuta in maniera selettiva utilizzando solo competenze individualistiche o competitive, ma diventa un’esigenza collaborare e cooperare con altri per raggiungere traguardi comuni da cui tutti possono trarre vantaggio e che non portano all’esclusione di quelli che non aderiscono a un modello predefinito.

Johnson, Johnson e Holubec (1996: 19) dichiarano: “Cooperare significa lavorare insieme per raggiungere obiettivi comuni”. 6. I gruppi e l'apprendimento cooperativo. Climi di classe (G.

I gruppi e l'apprendimento cooperativo

Chiari) 1993/94 I GRUPPI E L'APPRENDIMENTOCOOPERATIVOGiorgio Chiari Introduzione. L'Apprendimento cooperativo comprende alcune specifiche strategie rivolte ad aiutare gli studenti a lavorare assieme in gruppi al fine di realizzare obiettivi sia affettivi che cognitivi. Anziché competere gli uni con gli altri, come nella scuola tradizionale, gli allievi in piccoli gruppi eterogenei condividono le responsabilità dell'apprendimento. Definizione di Apprendimento Cooperativo. Tecniche di Cooperative Learning nella classe di lingua: l'approccio strutturale. L’uso del Cooperative Learning in una classe di lingua presenta numerosi benefici a livello di interazione tra gli studenti, di motivazione e di potenziamento delle competenze linguistiche e cognitive.

Tecniche di Cooperative Learning nella classe di lingua: l'approccio strutturale

Tuttavia, soprattutto nel caso del docente che si avvicina per la prima volta ai metodi cooperativi, l’inadeguata valutazione delle molteplici variabili che entrano in gioco può favorire il presentarsi di ostacoli difficili da superare. Silvia guida alla formazione. METODI E TECNICHE ATTIVE PER L'INSEGNAMENTO Ellerani. Manuale docenti. Come organizzare attività di cooperative learning: il Jigsaw ~ Schoolkit - accompagnamento innovativo del PNSD.

Scegli l’argomento Il docente sceglie un argomento, che deve poter essere diviso in parti, e lo annuncia alla classe.

Come organizzare attività di cooperative learning: il Jigsaw ~ Schoolkit - accompagnamento innovativo del PNSD

Ogni parte deve essere autonoma e quindi non richiede la conoscenza delle altre parti, per poter essere studiata da soli. Ad esempio, scelgo un argomento di geografia: la Francia. Le parti in cui lo divido potrebbero essere quattro: l’economia, il territorio, la cultura, la politica. Il tempo per l’attività completa può variare da 60 a 90 minuti. Forma gruppi eterogenei Il docente forma dei gruppi di lavoro, preferibilmente eterogenei e anche casuali[1], composti da quattro o cinque membri.

La scuola che funziona / apprendimento significativo. Apprendimento significativo (con le tecnologie) L’apprendimento significativo è quel tipo di apprendimento che consente di dare un senso alle conoscenze, permettendo l’integrazione delle nuove informazioni con quelle già possedute e l’utilizzo delle stesse in contesti e situazioni differenti, sviluppando la capacità di problem solving, di pensiero critico, di metariflessione e trasformando le conoscenze in vere e proprie competenze.

La scuola che funziona / apprendimento significativo

Secondo la pedagogia contemporanea l'apprendimento significativo, basato su teorie costruttiviste, ha come obiettivo principale quello di rendere autonomo il soggetto nei propri percorsi conoscitivi . Esso è diametralmente opposto all'apprendimento meccanico che utilizza la memorizzazione per produrre conoscenza “inerte”. Per avere un apprendimento significativo è, quindi, necessario che la conoscenza: COLLABORATIVE LEARNING E COOPERATIVE LEARNING. QUALI PUNTI SARANNO TRATTATI ? La storia, lo sviluppo e la definizione dei due metodi; I suoi vantaggi. - ppt scaricare. COOPERATIVE LEARNING. Il Cooperative Learning costituisce una specifica metodologia di insegnamento attraverso la quale gli studenti apprendono in piccoli gruppi, aiutandosi reciprocamente e sentendosi corresponsabili del reciproco percorso.

COOPERATIVE LEARNING

La Jigsaw Classrom, un metodo didattico che favorisce l'apprendimento collaborativo. Red - La Jigsaw Classroom, in italiano "Aula Puzzle", è una tecnica di apprendimento cooperativo volta alla riduzione del conflitto razziale e alla crescita di risultati scolastici positivi.

La Jigsaw Classrom, un metodo didattico che favorisce l'apprendimento collaborativo

Così come ogni tassello di un puzzle risulta essere fondamentale nella costruzione dello stesso, ogni studente risulta essere essenziale nella realizzazione e presentazione dello strumento finale da presentare. Nel metodo della Jigsaw Classroom gli studenti, durante l'ora di una certa disciplina, vengono suddivisi in gruppi di massimo cinque persone e viene attribuito a tutti loro il compito di reperire determinare informazioni su un dato argomento.

Centro Didattica Cooperativa 12 benefici dell'apprendimento cooperativo - Centro Didattica Cooperativa. L’ Apprendimento Cooperativo è stato (ed è ancora oggi) oggetto di numerosi studi, svolti dalle più importanti università e centri di ricerca di tutto il mondo. Vediamo alcuni tra i più importanti effetti della cooperazione in classe. 1. Prestazione = i fratelli David e Robert Johnson dell’Università del Minnesota hanno svolto 754 meta-analisi in cui hanno paragonato la prestazione scolastica tra lezione frontale, lavoro di gruppo e apprendimento cooperativo. Il dato che è emerso è stato schiacciante e ha rilevato che l’approccio cooperativo, in tutte le discipline, genera una prestazione nettamente superiore alla didattica tradizionale. Se le classi utilizzano la cooperazione per diverse settimane il divario con il modello meramente trasmissivo cresce esponenzialmente. Metodi di apprendimento.

Nella lezione “tradizionale”, solitamente viene utilizzata una struttura di apprendimento di tipo frontale, dove l'insegnante, detentore della conoscenza, trasmette contenuti a tutti gli alunni, utilizzando quasi esclusivamente un'unica modalità espositiva, senza considerare il ritmo e le modalità di apprendimento che possono essere diverse per ogni alunno.

In queste condizioni, i tempi di apprendimento dei singoli allievi e le eventuali difficoltà sono ignorati. In genere è l'insegnante a svolgere la maggior parte del lavoro, mentre gli alunni e le alunne debbono adattarsi rapidamente anche perché, successivamente in sede valutativa, dovranno dimostrare le competenze acquisite. Un secondo metodo tradizionale è quello individualistico, che enfatizza il lavoro individuale di ciascuno studente, senza tenere in considerazione gli altri. Dal libro di Roger T. Johnson e David W. I Johnson sottolineano gli elementi a favore dell'apprendimento cooperativo. L’Apprendimento Cooperativo: facilita la didattica e le relazioni. L’Apprendimento Cooperativo è un metodo didattico consolidato e diffuso in molte nazioni. Differenza tra apprendimento significativo e apprendimento meccanico - Pensiero Critico.