background preloader

Coding

Facebook Twitter

Risorse per il pensiero computazionale

CoderKids, un laboratorio di programmazione unplugged per i bambini di 5-6 anni. CoderKids è un laboratorio di informatica senza uso del computer, nato dall’idea di due insegnanti di scuola Primaria.

CoderKids, un laboratorio di programmazione unplugged per i bambini di 5-6 anni

Ci siamo incontrate in Rete via Twitter (@agaddone, @catemoscetti) poco più di un anno fa; in comune abbiamo la passione per la didattica attiva con la tecnologia. Da anni ci occupiamo, nei nostri rispettivi ambiti di insegnamento (Italiano poi Matematica l’una, L2 Inglese, l’altra), di utilizzare l’informatica per le varie discipline. Nel tempo, spinte dalla curiosità personale e da un atteggiamento creativo verso la tecnologia e l’innovazione didattica, abbiamo notato che la scuola generalmente insegna ad usare un insieme di applicativi (di solito software progettati per gli uffici) per raccontare e presentare le proprie esperienze e registrare il risultato finale delle attività di laboratorio o dei progetti.

Figura 1 – La realizzazione dei pon pon-Fuzzes. Figura 2 – I Fuzzes. Coding for kids. Google ha raccolto tutti i suoi programmi per insegnare il coding in un unico sito. L’annuncio è stato dato qualche giorno fa direttamente dal blog di Google for Education, la sezione del colosso di Mountain View che si occupa di offrire strumenti e programmi per insegnanti e studenti.

Google ha raccolto tutti i suoi programmi per insegnare il coding in un unico sito

Google ha lanciato il suo nuovo sito “Computer Science Edu”, ovvero un portale che raccoglie tutte le risorse per l’insegnamento del coding e delle materie relative all’informatica e alla tecnologia. CodeMOOC – Coding in your Classroom, Now! Link&Think: 5 parole chiave del pensiero computazionale. Di Enrico Nardelli Il termine "pensiero computazionale", dopo essere stato ufficialmente accettato nel mondo giuridico con la pubblicazione della legge 107/2015 ("La Buona Scuola") è entrato anche nella pratica didattica col Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD), che ha riconosciuto attività di questo tipo come essenziali per la formazione degli studenti nell'era digitale.

Link&Think: 5 parole chiave del pensiero computazionale

In particolare, l'Azione 17 del PNSD si propone di condurre ogni studente, nel corso dei prossimi tre anni, a svolgere 10 ore annuali di educazione al pensiero logico-computazionale. Si tratta quindi di un termine sempre più conosciuto, come testimonia il grafico della sua diffusione fornito da Google Trends. Diverse volte però mi accade di ricevere richieste di chiarificazioni del concetto, che tutti intuitivamente comprendono ha a che fare con la logica, il ragionamento e la risoluzione dei problemi, ma che non tutti sempre riescono a mettere esattamente a fuoco. Il coding nella scuola primaria: un'introduzione. Il coding nella scuola primaria: un'introduzione Cos'è il coding Le magie dei Micromondi, esperienza didattica di Giusi Landi Il software Micromondi Jr Io sono Pinocchio, esperienza didattica di Patrizia Battegazzore La robotica I Bee-Bot Abitare i luoghi, esperienza didattica di Rodolfo Galati Code.org Zimmer Twist Il tuo amico Dino Sauro, esperienza di Daniela Corallo Digital storytelling: Il riuso del calzino spaiato, esperienza di Caterina Moscetti Scratch Coding = Programmare Coding è il termine inglese che indica la stesura di programmi informatici, cioè, tradotto in italiano, il suo significato letterale è programmare.

Il coding nella scuola primaria: un'introduzione

E cosa s'intende per programmare in ambito informatico? Made with Code. Curricolo4Coding. Il coding nella scuola primaria: un'introduzione. Coding e pensiero computazionale nella scuola primaria. Coding e pensiero computazionale: cosa significano questi due termini, come stanno cambiando i metodi di insegnamento e di apprendimento a partire dalla scuola primaria e dell’infanzia e perché ne sentiremo parlare sempre più di frequente?

Coding e pensiero computazionale nella scuola primaria

Proviamo a dare qualche risposta. Il Pensiero Computazionale - ProgrammaIlFuturo.it. Cos'è il pensiero computazionale Per caratterizzare sinteticamente il rilevante contributo culturale apportato dall’Informatica alla comprensione della società contemporanea, la scienziata informatica Jeannette Wing nel 2006 introdusse l’espressione “pensiero computazionale ” (vedi l’articolo originale – in inglese).

Il Pensiero Computazionale - ProgrammaIlFuturo.it

Prima di fornire qualche spiegazione su cosa si intenda con questa espressione, vi invitiamo a guardare il seguente spezzone video, tratto dal film "Apollo 13". L'essenza del concetto, esemplificata magistralmente da questo video, è che con il pensiero computazionale si definiscono procedure che vengono poi attuate da un esecutore, che opera nell'ambito di un contesto prefissato, per raggiungere degli obiettivi assegnati. Il pensiero computazionale è un processo mentale per la risoluzione di problemi costituito dalla combinazione di metodi caratteristici e di strumenti intellettuali, entrambi di valore generale. Competenza digitale e pensiero computazionale - 2014. Il pensiero computazionale richiede un profondo cambiamento della didattica, da trasmissiva a laboratoriale.

Competenza digitale e pensiero computazionale - 2014

La voce di un esperto sull’apprendendimento digitale a scuola, a partire dall’introduzione dell’informatica nei curricula scolastici. Il documento del governo “La Buona Scuola” inverte la rotta del Piano Scuola Digitale; niente più LIM e nativi digitali ma coding e digital makers. In parallelo il piano MIUR “programma il futuro” invita le scuole, a partire dalla scuola primaria, a cimentarsi con la programmazione. Nelle recenti “indicazioni nazionali per il curriculo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione”, però, non si trova traccia di coding e pensiero computazionale.

Il quadro di riferimento delle indicazioni sono le competenze-chiave per l’apprendimento permanente definite dal Parlamento europeo e dal Consiglio dell’Unione Europea. Best Apps and Websites for Learning Programming and Coding. Jump to navigation Donate Check out what's new in: Bookmark Related Top Picks Displaying 1 - 9 of 9.

Best Apps and Websites for Learning Programming and Coding

Cool Math Games for High School Frame math concepts in a new way with games for older students. Best Apps and Websites for Learning Programming and Coding. CoderDojo. AppShed - Build HTML5, iPhone and Android apps online for schools, education and business. Maker Camp: for Kids who Explore + Make + Share. Hello Ruby. Scratch - Imagine, Program, Share. Anybody can learn. Lightbot. Computer Science Unplugged. Cody & Roby. Non perdetevi l’edizione Europe Code Week del kit Cody Roby e i nuovi video tutorial!

Cody & Roby

Cody & Roby sono gli strumenti più semplici (fai da te) per giocare con la programmazione a qualunque età, anche senza computer. Scarica il nuovo Kit fai da te! Roby è un robot che esegue istruzioni, Cody è il suo programmatore. Per iniziare le istruzioni sono solo 3: vai avanti, gira a sinistra e gira a destra. Ogni istruzione è scritta o disegnata su un cartello o su una tessera che Cody passa a Roby. Numerose esperienze precedenti testimoniano l’efficacia e il divertimento delle attività di programmazione unplugged sulle scacchiere giganti. Le carte (Cody cards) Potete disegnare da soli le carte, ma se preferite averle già pronte, potete scaricare e stampare il CodyRoby kit.