background preloader

Francia

Facebook Twitter

Pixelcreation.fr magazine du graphisme design illustration video 3D: François Avril. De l’illustration à l’art contemporain, François Avril recompose le réel en utopies.

pixelcreation.fr magazine du graphisme design illustration video 3D: François Avril

Diplômé de l’ENSAAM, François Avril débute sa carrière dans les années 80 en tant qu'illustrateur pour la presse magazine, la publicité et l'édition. Je Bouquine, Marie Claire, Libération, Lire lui font confiance. Hermès, Chanel ou dernièrement Paris Plage lui commandent des visuels pour leur publicité. Mais depuis plus de 10 ans, François Avril se concentre sur sa peinture, directe héritière de ses talents d’illustrateur. Avec ville et paysages bretons comme sujet quasi-exclusif, « viscéral » selon son expression. « L’espace urbain est un motif en constante mutation, on voit des choses naître, d’autres qui se transforment ou disparaissent » explique-t-il.

Avec « Onze » à la galerie Huberty Breyne jusqu’au 18 mars 2017, François Avril utilise son chiffre fétiche pour s’offrir une mini-rétrospective de2005 à 2016. Clémentine Gaspard, février 2017 Affiche de Paris Plages 2012 par François Avril. Florian NICOLLE on Behance. Pop Illustrations by Simon Landrein. Simon Landrein est un illustrateur et directeur français basé à Londres dont nous avions déjà parlé auparavant pour sa collaboration avec Compassion Crew.

Pop Illustrations by Simon Landrein

Voici une sélection de l’ensemble de son travail d’illustration au style pop et coloré qui ne manquera pas de vous faire sourire. A noter que Simon a travaillé avec plusieurs presses comme le magazine Wired ou encore le New York Times. Le illustrazioni di Jean Jullien per Cremona. Le opere dell’illustratore originario di Nantes si trasformano in affissioni pubbliche per le strade della città lombarda.

Le illustrazioni di Jean Jullien per Cremona

Succede per le strade di Cremona, durante la nuova edizione della rassegna Affiche. Ha da poco inaugurato il quarto appuntamento annuale con Affiche, la mostra a cielo aperto ospitata a Cremona negli spazi normalmente riservati alle affissioni. Organizzata da Tapirulan in collaborazione con il Comune e la Provincia, l’iniziativa vede protagonista quest’anno Jean Jullien, noto illustratore internazionale. Dopo Alessandro Gottardo, Olimpia Zagnoli e Riccardo Guasco, spetta a lui occupare le aree di affissione pubblicitaria o elettorale della città con le sue opere, solitamente pubblicate su supporti stampati tradizionali come riviste e libri. Il pubblico potrà percorrere i circa 20 chilometri attraverso i quali si snodano le illustrazioni/affiche di Jullien lasciandosi piacevolmente sorprendere dalla loro presenza, o seguendo una mappa fornita dagli organizzatori.

Il timelapse che cattura 75 ore di illustrazioni di Parigi. 75 ore del meticoloso processo illustrativo di Guillaume Cornet sono state condensate in soli due minuti nel nuovo e colorato timelapse in stop-motion di Society6.

Il timelapse che cattura 75 ore di illustrazioni di Parigi

Il video mostra il dietro-le-quinte della creazione di Parisian Neighborhood, una giocosa e dettagliata reinterpretazione della capitale francese. Per 55 ore, Cornet si è dato da fare con la sua penna a punta fine su una tela 70 x 50; l'artista ha poi serigrafato il disegno in dieci copie, che ha poi colorato a mano in altre 15-20 ore. Mentre la mano di Cornet si muove veloce sullo schermo, vi ritrovate a volare tra le strade della Ville Lumière con curiosi dinosauri ed elefanti, mentre gli occhi si deliziano per la precisione della tecnica illustrativa di Cornet: Visitate il Tumblr di Cornet per altri lavori dell'artista.

Illustration & Design. Claire Bretécher ha 75 anni. Claire Bretécher è una disegnatrice e fumettista francese nata a Nantes 17 aprile del 1940: oggi compie 75 anni.

Claire Bretécher ha 75 anni

Ha raccontato la spocchia della generazione del Sessantotto, ha deriso il conformismo dell’anticonformismo, ha trasformato Santa Teresa d’Avila in una femminista, ha criticato in modo feroce la borghesia di Parigi e, nel 1976, è stata definita dall’intellettuale e filosofo Roland Barthes «il migliore sociologo francese» (qualcun altro parla di lei come di una specie di Woody Allen, ma francese e donna). Bretécher è stata anche, e per molto tempo, la prima donna a fare quel mestiere in un mondo in cui erano tutti uomini («Non mi è mai pesato anche se dovrei dire il contrario, conviene sempre passare per martire»).

Dopo aver insegnato disegno per un breve periodo, all’inizio degli anni Sessanta Claire Bretécher ha iniziato a collaborare con René Goscinny (quello di Asterix, Lucky Luke e dei racconti per bambini “Le petit Nicolas”). Nathalie du Pasquier. Con la consueta leggerezza, l’ottimismo e la curiosità che animano il suo lavoro Nathalie du Pasquier esplora il mondo dei numeri.

Nathalie du Pasquier

Lo fa con modi da giocoliere usando, per contare, le dita delle mani e gli oggetti più banali e, per rappresentare le operazioni, il suo tratto e i suoi colori inconfondibili. In mostra ad Assab One un libro d’artista e 27 stampe inkjet su carta cotone in edizione limitata ottenute da altrettanti collage ora distrutti.

Malika Favre

Gilbert Legrand.