background preloader

Apprendimento della scrittura

Facebook Twitter

Scrittura creativa e collettiva nel cloud. Trovare nuovi stimoli alla scrittura creativa e riuscire a far sì che un “compito d’italiano” non venga percepito esclusivamente come un noioso e obbligatorio momento di verifica.

Scrittura creativa e collettiva nel cloud

Riuscire a fornire all’alunno che si cimenta in un lavoro di scrittura la percezione che i suoi lettori siano reali e non siano dei “finti lettori” come spesso siamo noi insegnanti di lettere obbligati a leggere gli elaborati dei nostri studenti per poi valutarli (“prof, lei è obbligato a leggere i nostri temi: la pagano per questo, no?”). Provare a far nascere nelle menti dei nostri ragazzi la voglia di andare un po’ oltre (anche tanto oltre, se possibile) le miserevoli stringhe quasi insignificanti e in genere prive di qualsiasi costrutto linguistico con le quali tessono le loro relazioni sociali (nella messaggistica istantanea, sui social o altrove). Dettati a bivi: idee per rendere più piacevole la scrittura - Training Cognitivo. Improvviare sì, ma fino a un certo punto: creare un canovaccio.

Dettati a bivi: idee per rendere più piacevole la scrittura - Training Cognitivo

Inventare ogni giorno nuove storie su due piedi può risultare impegnativo. Per questo dopo un po’ di tempo conviene prendere le storie migliori e realizzare delle tracce per il dettato. Nei nostri abbiamo usato queste convenzioni: A. Massima libertà Si tratta di quelle situazioni in cui la scelta della parola non influisce sulla storia, per cui si può chiedere ai bambini di dare sfogo alla fantasia (in questo caso c’è da scegliere il nome dell’isola). B. È il punto in cui si deve scegliere una storia alternativa. È importante, nella creazione dello schema, associare ad ogni bivio un colore, per il motivo che vedremo nel punto successivo. C. Ci sono dei momenti in cui, indipendentemente dal bivio precedente, la storia converge verso un episodio comune. Le frecce colorate ci aiutano a capire da dove riprendere la narrazione dopo il momento comune, a seconda del bivio scelto in precedenza.

D. Risorse digitali per la scrittura. Quali sono le risorse su cui può contare chi vuole scrivere su supporto e con strumenti digitali?

Articolo di Marco Guastavigna pubblicato il 07/'8/2016 su La ricerca Loescher e intitolato "Risorse digitali per la scrittura". IL PROBLEMA Premessa del discorso di Guastavigna è che il problema dell'utilità del digitale nella scuola non deve essere affrontato in termini astratti e rigidi, come avviene nella contrapposizione tra apocalittici e integrati, ma esaminando la questione dal punto di vista educativo e didattico. È in questi termini viene affrontato il problema della "scrittura digitale": Quali sono le risorse su cui può contare chi vuole scrivere su supporto e con strumenti digitali? Solo una analisi puntuale delle implicazioni cognitive e culturali di questa modalità comunicativa può consentire una adeguata valutazione della scrittura digitale. SOMMARIO ARTICOLO L'esame della scrittura digitale viene condotto esaminando le valenze didattiche di quelle che sono le caratteristiche e funzionalità peculiari di questa forma di scrittura. Questo il sommario dell'articolo: 1. Ideazione, progettazione, strutturazione del testo 2. Stesura e revisione immediata 3. Supervisione, perfezionamento, integrazione 4. Repertori testuali di riferimento 5. Revisione “sociale” del testo e scrittura controllata 6. Conservazione, distribuzione, pubblicazione del testo 7. Incrementi e supporti cognitivi e culturali 8. Ambienti particolari Molti i punti in cui scrittura digitale e didattica si intrecciano, mi limito a riportarne tra i tanti esaminati da Guastavigna: La revisione – e questo è essenziale ai fini didattici – diventa così parte costitutiva e sostenibile del processo di scrittura I commenti e gli strumenti di revisione hanno un grande interesse in relazione alla valutazione formativa La possibilità di una scrittura collaborativa entro spazi cloud e la revisione sociale del testo La creazione di archivi condivisi di documenti e modelli Il testo digitale è facilmente condivisibile secondo diversi formati e tipologie La concreta possibilità di trasformare in modo semplice il gruppo classe in un laboratorio di scrittura I link ipertestuali consentono di creare un complesso tessuto testuale e mediale CONCLUSIONE Il giudizio positivo conclusivo sull'utilizzo della scrittura digitale nella didattica, è il risultato non di prese di posizione ideologiche ma di un esame delle effettive opportunità che questo forma di comunicazione offre come strumento entro il processo formativo – gekomax

Conoscerle è il presupposto per riflettere in profondità sull’ampiezza delle implicazioni cognitive e culturali di una scelta in direzione del “digitale”, che non è soltanto operativa, ma anche e soprattutto professionale e intellettuale, oltre a proporre significativi spunti per la didattica della scrittura di testi.

Risorse digitali per la scrittura

Usare gli strumenti elettronici di scrittura a scuola fa bene o fa male? Questa la domanda più frequente, soprattutto sui media. Il dibattito è spesso ridotto alla bruta contrapposizione tra penna da una parte e tastiera dall’altra; i neo-apocalittici si schierano compatti per la prima tecnologia, mentre i neo-integrati sostengono unanimi la seconda.

Ideazione, progettazione, strutturazione del testo Stesura e revisione immediata Chi, tra coloro che scrivono con frequenza, non ha apprezzato la funzione taglia-e- incolla? Supervisione, perfezionamento, integrazione 1. Infografica: vantaggi della scrittura a mano contrapposti alla digitazioni su tastiera. Scrittura creativa e collettiva nel cloud. ALFABETIERA: un'App per piccoli scrittori di grandi storie! Nata dall’esperienza di due maestre, illustrata con i disegni di una grafica, programmata con il codice di una giovanissima sviluppatrice…ben quattro “mamme” per un’App, che permette di trasformare la tastiera predefinita dei nostri tablet o cellulari, in uno strumento semplice ma efficace, per accompagnare i bambini che muovono i loro primi tasti nell’affascinante mondo della scrittura!

ALFABETIERA: un'App per piccoli scrittori di grandi storie!

L’Alfabetiera, ispirata ai classici alfabetieri murali con cui sono cresciute intere generazioni e che ancora decorano le aule di tutto il mondo, è adatta a tutti i bambini, anche a quelli che hanno bisogno di qualche aiuto in più, ma è dedicata in particolare agli insegnanti che desiderano accogliere nella scuola nuove modalità di apprendere, affiancando al quaderno e alla penna, attività didattiche significative da svolgere in digitale. Proprio per questo l’Alfabetiera è gratuita per tutte le scuole che ne faranno richiesta a alfabetiera@gmail.com. 2. riflessione collettiva sul tema: