background preloader

Competenze

Facebook Twitter

Corso di autoformazione sulle competenze digitali. Blendspace è un'applicazione web che consente di creare lezioni in modo semplice e in breve tempo, raccogliendo e organizzando risorse in uno spazio virtuale e condividendole con i propri studenti.

Corso di autoformazione sulle competenze digitali

L'idea di base è molto semplice: l'insegnante svolge un lavoro di ricerca e selezione di risorse multimediali sul web, individuando quelle che possono essere utilizzate per sviluppare la propria lezione. Tali risorse vengono poi organizzate con gli strumenti messi a disposizione da Blendspace. Terminato questo lavoro la lezione è pronta e può essere condivisa con la propria classe. Le risorse necessarie alla realizzazione della lezione possono essere caricate dal docente dal proprio pc (upload). In alternativa, Blendspace consente di effettuare ricerche nei principali social network (Youtube, Flickr), in alcuni motori di ricerca (google, search OpenEd), o di inserire nella nostra lezione file da Dropbox o da Google Drive.

Cos'è la Piattaforma per la programmazione della didattica per competenze, il... Uno strumento valido per la programmazione della didattica per competenze, oltre alla possibilità di condividere i materiali tra i docenti, suddividendo le risorse per ambiti disciplinare: si tratta di una piattaforma creata per gli insegnanti italiani dalla Fondazione TIM e ImparaDigitale.

Cos'è la Piattaforma per la programmazione della didattica per competenze, il...

Didattica per competenze e metodo EAS - Video corso gratuito. Lavorare per competenze: repertorio di unità di apprendimento già realizzate ... COMPETENZE, FLIPPED LEARNING. Attraverso lo Specchio » Blog Archive » L’Istituto Comprensivo 9 di Bologna: ... Disegno Tecnico. Inizia Ricalcando La Sua Mano Su Un Foglio: Il Risultato Finale è INCREDIBILE! Tullio De Mauro, I tre silenzi del governo che fanno male alla scuola. Tutti i critici, direi, si sono concentrati nel contrastare, smentire, sforzarsi di correggere singoli punti del disegno di legge fino a chiederne con ragione il ritiro, senza fermarsi a segnalare quel che nei testi non c’è.

Tullio De Mauro, I tre silenzi del governo che fanno male alla scuola

Però, come imparano gli studenti di prima annualità di buoni corsi di linguistica generale o filosofia del linguaggio o semiotica e comunicazione, un testo ci parla di un argomento non solo con quel che ci dice in esplicito, ma anche con quel che ne tace. Sta nel potere delle nostre parole rendere significativi anche i silenzi. A me pare che nei testi di ispirazione renziana ci siano tre silenzi da segnalare, tre peccati di omissione. Sono silenzi che colorano malamente tutto ciò che si dice. Se non verranno corretti, devono metterci in allarme fin d’ora per le future politiche scolastiche governative e, ciò che più conta, per le sorti della nostra scuola. Il primo silenzio è il mancato riconoscimento per ciò che la nostra scuola ha fatto e fa. Educazione Digitale.

Lavorare per competenze: griglie di osservazione per la valutazione delle uni... Anche in questo caso facciamo riferimento al lavoro di Franca Da Re, il cui curriculum, che parla da sé, si può leggere cliccando sul suo nome.

Lavorare per competenze: griglie di osservazione per la valutazione delle uni...

Si tratta, questa volta, di una nutrita raccolta di GRIGLIE DI OSSERVAZIONE PER LA VALUTAZIONE DELLE UNITà DI APPRENDIMENTO. Per comprendere tutto il lavoro che sta dietro a questo materiale, consiglio di procedere per gradi, iniziando dal libro sulle competenze della stessa autrice, che potete scaricare a questo link: Tutto il materiale che serve per lavorare con le competenze e per capirci dav...

Di seguito vi propongo, "in fila", una serie di materiali per lavorare con le competenze.

Tutto il materiale che serve per lavorare con le competenze e per capirci dav...

Facendo pochissime modifiche si ha la possibilità di avere il lavoro già pronto, dal curricolo generale dell'Istituto (a cui basta aggiungere la Scuola dell'Infanzia) al modello per strutturare UDA, sia disciplinari che trasversali.Per "già pronto" non intendiamo certo suggerire un "copia e incolla", ma un canovaccio, una struttura da personalizzare alle esigenze della propria scuola. Come leggere in sintesi il curricolo riportato al terzo punto? - Si parte dalle Competenze chiave riportate nelle Indicazioni Nazionali (competenza nella madrelingua, lingua straniera, imparare ad imparare etc etc. Fa quel che può..., cooperare a scuola.

Di Giampiero Monaca* Son sempre più convinto che dobbiamo dirigere la scuola in una identità di comunità cooperante tra adulti e bambini, allo scopo di promuovere “virtute et conoscenza”.

Fa quel che può..., cooperare a scuola

Penso che per il raggiungimento di questo obiettivo non si debba attendere una riforma ma farlo. Anzi: farlo e raccontarlo, condividerlo pubblicamente. Lo faccio: voglio ricondurre ogni centralità nella mia azione educativa ai bambini e ragazzi che imparano insieme a me. Motivare con l’interesse e l’entusiasmo rinunciando al ricatto dei voti. Penso che ci siano corresponsabilità in ogni settore del mondo dei grandi (scuola, famiglia, mondo del lavoro…). I genitori possono moltissimo, certo ma la scuola è ancora un’istituzione molto riconosciuta (anche se bistrattata e minacciata a sproposito da attacchi privatistici). Il maestro Alberto Manzi lo aveva detto bene, “fa tutto quello che può, quello che non può non fa” (espressione utilizzata al posto del voto, ndr).

Più siamo e meno ci buttano fuori. Il progetto TeacherDojo: nuovi percorsi per le competenze digitali degli insegnanti. Di Andrea Patassini e Mario Pireddu Nel giugno del 2014 avevamo testato un primo esperimento di TeacherDojo, era stata l’occasione per provare con gli insegnanti un percorso, seppur breve, di apprendimento dedicato a Scratch e alle sue caratteristiche tecniche ma ancor più metodologiche.

Il progetto TeacherDojo: nuovi percorsi per le competenze digitali degli insegnanti

I feedback positivi ottenuti ci avevano incoraggiato a proseguire e sviluppare questo progetto. Didattica delle competenze.