background preloader

E-book e didattica

Facebook Twitter

Docs | The digital publishing software knowledge base. Le migliori applicazioni web per creare libri interattivi. I migliori strumenti del web per dare vita a progetti di scrittura, con un tocco innovativo. Non si tratta di software che richiedono spesso un certo livello di conoscenze tecniche, ma di siti a cui dovrete semplicemente iscrivervi per poter cominciare ad utilizzare la serie di tool per la pubblicazione che mettono a disposizione. Partiamo dall’ultimo segnalato su Storiacontinua, Inklewriter. Una applicazione gratuita online, progettata per aiutare gli scrittori a raccontare storie interattive.

Inklewriter è in grado, infatti, di mantenere traccia dei percorsi impostati, così come delle scelte e dei collegamenti inseriti in una storia, senza doversi destreggiare con codici di programmazione. La registrazione al sito consente agli scrittori di lavorare su più racconti contemporaneamente e per ognuno di questi creare una pagina web con un link condivisibile. Proseguiamo con Creatavist. Anche questo uno strumento che agevola la creazione di racconti multi-trama, anche in modo collaborativo. ePubEditor. Digital Publishing Software per ebooks, apps, HTML5 interattivi. eBook e Scuola. TANTE OPPORTUNITA’ PER INSEGNANTI E SCUOLE. Parlano editori e sviluppatori. | Classi 2.0 by Alberto PianClassi 2.0 by Alberto Pian.

Oggi l’insegnante e la scuola possono contare su diverse possibilità di pubblicare, sia avvalendosi di servizi di auto pubblicazione, che passando da editori e utilizzando software e servizi particolari. Street Lib, De Agostini, Centro Leonardo, PubCoder, ci piegano le opportunità che ciascuno di loro può offrire in questo campo. Lucia Zitelli, Street Lib Puoi spiegare in parole povere in che cosa consiste il servizio di StreetLib? Lucia: Recentemente ci è piaciuto chiamarlo “il coltellino svizzero” dell’editoria, perché rende l’idea di ciò che StreetLib è: un’unica piattaforma che fornisce a editori e autori tutti gli strumenti utili nel campo dell’editoria digitale e cartacea, dà loro tutti gli strumenti che servono per creare un libro e metterlo in vendita.

Alla base c’è un’enorme passione per i libri e la volontà forte di permettere a chiunque di diffondere facilmente i propri, una volontà forte di far fluire il più possibile la lettura e i libri. Karen Nahum, De Agostini. eBook e Scuola. TUTTI POSSONO CREARE EBOOK INTREATTIVI MULTIPIATTAFORMA CON PUBCODER. Paolo Giovine Presidente e fondatore di PubCoder | Classi 2.0 by Alberto PianClassi 2.0 by Alberto Pian.

PubCoder è oggi il miglior strumento a disposizione di autori e professionisti per creare libri interattivi in formato ePub 3 multipiattaforma, compatibili con iOS e Android, con Windows, il WEB stesso e in forma di app. Nato da una start up italiana di Torino, ha avuto riconoscimenti internazionali ed è stato segnalato anche da Apple come uno dei pochi prodotti adatti a creare anche Multi Touch Book. Ne parliamo con Paolo Giovine. Contatti: info@pubcoder.com Paolo, come è nata l’idea di pubcoder?

Volevamo realizzare uno strumento per costruire libri digitali che potessero sfruttare a pieno le possibilità di smartphone e tablet; abbiamo iniziato a pensarci nel 2010, vedendo il primo iPad ed il mondo di opportunità che si aprivano. In un primo momento abbiamo pensato di sviluppare direttamente dei prodotti pensati ad hoc, poi abbiamo iniziato a ragionare su uno strumento che, un volta disponibile, ci permettesse di farlo abbattendo i costi e senza l’obbligo di scrivere codice. Perché? eBook e Scuola. IL PIONIERE DEL SELF PUBLISHING ITALIANO. Antonio Tombolini, fondatore di Street Lib | Classi 2.0 by Alberto PianClassi 2.0 by Alberto Pian.

Antonio Tombolini è il pioniere del publishing in Italia. Ha fondato Narcissuss, Ultima Books e Simplicissimus Book Farm, ora riuniti nel maschio di Street Lib. Con lui percorriamo un po’ di storia e cerchiamo di capire qualche prospettiva… Antonio Tombolini è nato nel 1960 in un piccolo paese del centro Italia, Loreto, dove vive. Dirigente d’azienda fino al 1997, ha fondato nel 1998 Esperya.com, il primo sito italiano di ecommerce, venduto al Gruppo l’Espresso nel 2002. Nel 2006 ha fondato Simplicissimus Book Farm, azienda che crea e fornisce servizi per l’editoria digitale, di cui è anche Amministratore Delegato. Proprio da Simplicissimus nasce la sua idea di Antonio Tombolini Editore. Antonio, come è nata l’idea di dedicarti all’autopubblicazione? Per la verità la cosa è nata in maniera non troppo riflessa. Hai una lunga storia di “imprenditore digitale…” Brillante, senza dubbio. Ma rispetto ad altri paesi esteri come siamo messi? eBook e Scuola. L’eBOOK SPIEGATO ALL’INSEGNANTE. Parlano gli editori e gli sviluppatori. | Classi 2.0 by Alberto PianClassi 2.0 by Alberto Pian.

Che cosa sono i libri digitali? In che formati vengono distribuiti? Che cosa deve sapere la scuola sugli eBook? Come ci si orienta nei diversi formati? Paolo Giovine, PubCoder L’insegnante può essere disorientato di fronte al mondo dei libri digitali: dai PDF ai DRM, passando per i Kindle, iPad, EPUB: che cosa si può dire di semplice e chiaro per aiutarlo a districarsi in questo mondo?

Il disorientamento è normale, ma individuare soluzioni efficaci e funzionanti su più piattaforme aiuta. Il PDF deve il suo successo alla sua universalità, si apre ovunque senza nessuna fatica: però consente pochissimi arricchimenti e permette quasi esclusivamente di “riprodurre” un lavoro pensato sulla carta.

Pubcoder ha l’evidente vantaggio, per i nostri insegnanti, di essere sviluppato in Italia: entrare in contatto con noi è semplice, ed ha rappresentato per noi l’occasione di confrontarci spesso con le esigenze, i dubbi, i problemi di una comunità così numerosa ed eterogenea. Giacomo D’Angelo, StreetLib. eBook e Scuola. TUTTO QUELLO CHE DOBBIAMO SAPERE: DIRITTI, PREZZO, REDAZIONE, DISTRIBUZIONE. Street Lib. | Classi 2.0 by Alberto PianClassi 2.0 by Alberto Pian.

StrettLib. Giovanna, Lucia, Serena, Giacomo, Claudia, Ciccio, Fabio Abbiamo chiesto ai principali esperti italiani di auto pubblicazione (self publishing), cosa potrebbe fare un insegnante o una scuola per pubblicare i propri libri. Ne parlano Giovanna Russo, customer care assistant per StreetLib. Lucia Zitelli, resposnabile del team di Customer Care editori e lettori. Serena Vissani, conversione ebook e gestione dei servizi Print. Giacomo D’Angelo, ideatore di STEALTH, Narcissus, BackTypo, POD e POS, responsabile tecnico della piattaforma. Claudia Panunzio, gestisce i servizi print di Street Lib. Cominciamo con una domanda che tutti i docenti si pongono: l’insegnante che pubblica un eBook deve iscriversi alla SIAE e avere un ISBN? In materia di diritti delle immagini e sui testi citati (per esempio se si citano dei testi di altri autori, come nel caso di una antologia), di che cosa deve tenere conto un docente che vuole auto pubblicare un suo libro di testo?

Approfondimento su Wikipedia. eBook e Scuola. IL FUTURO E’ DIGITALE CON LIBRI INCLUSIVI. Ugo Falace di Centro Leonardo. | Classi 2.0 by Alberto PianClassi 2.0 by Alberto Pian. Centro Leonardo è il principale editore europeo di libri digitali per insegnanti e scuole. Una realtà italiana oggi di fama internazionale che, in pochi anni, ha conquistato il primato continentale. Abbiamo incontrato Ugo Falace, CEO di Centro leonardo Education. Contatti: falace@centroleonardo.net | Ugo, quali sono gli obiettivi di una giovane casa editrice come la vostra? Ambiziosi. Vogliamo contribuire al cambiamento in corso nella scuola creando strumenti adeguati a supportare studenti e insegnanti. A proposito di psicologia dell’apprendimento, la tua storia personale ha a che fare con questi obiettivi…Tu lo sai che la mia esperienza scolastica non è stata delle migliori.

E’ un atto lodevole da parte tua! Ciò riguarda anche gli stili di apprendimento. Tu sei un profondo conoscitore del mondo, viaggi molto anche per lavoro e hai contatti con tutti i continenti. Nostante le difficoltà il tuo bilancio è positivo…Decisamente positivo. eBook e scuola. NUOVE PROSPETTIVE? Editoriale. | Classi 2.0 by Alberto PianClassi 2.0 by Alberto Pian. Questo aggiornamento di www.classi20.it si presenta a voi con un servizio speciale sugli eBook a scuola intesi come opportunità di fruizione, di costruzione e di pubblicazione. La novità è che tre start up italiane e un grande editore stanno trasformando il terreno dei libri destinati a docenti e studenti in qualche cosa di molto promettente e che, secondo me, conoscerà profondi cambiamenti.

Sto parlando di PubCoder, di Centro Leonardo Education, di Street Lib, di De Agostini. Non è un caso che in questi anni i rapporti più profondi con il mondo editoriale, sia come autore che come insegnante, formatore e attivo ricercatore del mondo Apple, siano maturati con questi soggetti che vi voglio brevemente presentare. Il più “istituzionale” è De Agostini, un classico editore molto noto nelle scuole. Potremo leggere qui le considerazioni illuminanti di Karen Nahum, Digital Director di De Agostini Libri e Scuola, persona al centro di un grande cambiamento.

Quale? Non è incredibile tutto cio? Formati ebook e conversioni di file: Epub, Mobi, Azw, Pdf. I device ebook reader utilizzano vari formati e, generalmente, sono in grado di leggere diversi di questi. Ognuno, però, ha delle sue specificità di formato e dei differenti gradi di interoperabilità tra device e di funzionalità attivate. Vediamo, all’interno di questo articolo, una rapida carrellata dei principali formati e alcune indicazioni su come gestire le conversioni tra i vari file, in modo da non trovarsi sprovvisti del giusto formato leggibile dal proprio reader (sia esso un Kindle, Kobo, Sony, Mondadori…) EPUB Il formato EPUB è probabilmente il più comune tra tutti i formati ed è ampiamente supportato su tutte le piattaforme. La maggior parte degli eReader come iBooks di Apple, Barnes & Noble Nook, Adobe Digital Editions, Aldiko su Android, tra gli altri (circa 300) a supporto. L’unico grande assente risulta essere Amazon Kindle, anche se varie voci, da tempo, dicono che questa assenza potrebbe essere presto colmata.

Cinque ragioni per usare un ebook reader a scuola (e come farlo) - Scuola e Tecnologia. eBook guida. Come leggere file ePub. Adblock Plus 1. Clicca sull'icona di Adblock Plus presente in alto a destra. 2. Clicca sulla voce Disattiva per aranzulla.it. uBlock Origin 1. 2. Navigazione anonima 1. 2. Ebook: per chi è agli inizi (ovvero, 10 cose che dovresti sapere sugli ebook) – seconda parte. Nella prima parte di questo articolo, dedicato a quanti si affacciano per la prima volta alla lettura digitale, abbiamo parlato essenzialmente di tablet, di ereader e-ink e delle differenze tra queste due tipologie di dispositivi.

Continuiamo ora con le altre cinque cose che dovete sapere sugli ebook e concentriamoci sull’ “anima” degli ereader e-ink e della lettura digitale: il libro elettronico. 6) I formati degli ebook L’ebook per non rischiare di essere considerato “un libro di serie B” rispetto al libro a stampa deve presentarsi con una netta identità proprio come il documento cartaceo, deve in certo qual modo riprenderne la gutenberghiana struttura (una struttura cioè da libro, e non da dispensa malfatta e mal riletta): quindi deve avere un indice dei contenuti, essere suddiviso in capitoli e paragrafi, curare una scelta di immagini, note a piè di pagina e così via. Esiste una grande varietà di formati. Ebook: per chi è agli inizi (ovvero, 10 cose che dovresti sapere sugli ebook) – prima parte. Questo è il primo di due articoli indirizzati espressamente a quanti di voi stanno muovendo i primi passi nell’ambito della lettura digitale e possono forse trovarsi spaesati di fronte a termini particolari (come, per esempio, DRM) oppure nell’affrontare un’offerta di dispositivi elettronici decisamente in crescita anche nel nostro paese.

Lo abbiamo scritto proprio partendo dalle tante email che quotidianamente riceviamo e dalle domande che fioccano numerose nei commenti del blog. Delle “10 cose che dovreste sapere sugli ebook”, quindi, in questa prima parte tratteremo le prime cinque (alla prossima puntata le 5 restanti). 1) Cos’è un ebook reader Il termine ebook deriva dalla contrazione di electronic book, cioè «libro elettronico» e indica un qualsiasi documento di testo digitale redatto al computer.

Molto spesso, e soprattutto nell’ultimo anno, con ebook si indica la versione elettronica di un libro a stampa. 2) Perché è importante il display e-ink 3) Ebook reader o tablet? MLOL - MLOL Scuola, la biblioteca scolastica digitale. Bologna, 13 maggio 2016. E’ finalmente pronta l’offerta “MLOL Scuola” alla quale lavoriamo da alcuni mesi con molto impegno. Tutti i dettagli e le informazioni le trovate all’indirizzo scuola.medialibrary.it o scrivendoci a scuola@medialibrary.it. Da molto tempo andiamo dicendo che il digitale è l’unica soluzione operativa alla situazione disastrosa in cui versano le biblioteche scolastiche italiane. Un rapporto dell’AIE del 2013 parla - e non c’è alcuna esagerazione - di “buco nero” delle biblioteche scolastiche italiane (qui il PDF con un’analisi dettagliata dettagliata). Un dato per tutti: le biblioteche scolastiche italiane offrono ai propri utenti lo 0,4 % delle novità editoriali in commercio, con una media di 4,5 libri per studenti (tutti, non solo le novità!)

E una decina di libri nuovi acquistati ogni anno. 10 (dieci) libri per scuola l’anno, avete letto bene... Negli USA il 65% delle biblioteche scolastiche ha un servizio di prestito digitale di ebook. 13 Digital lending. Quali piattaforme? - Ebook in biblioteca. Digital lending. Piattaforme italiane - Servizio MLOL, Media library online. Aderiscono a MLOL numerosi sistemi bibliotecari territoriali (su base regionale o provinciale) e reti di biblioteche civiche.

. - Rete Indaco eroga un servizio di digital lending. Aderiscono a Rete Indaco numerosi sistemi bibliotecari territoriali e reti biblioteche civiche municipali Digital lending. Per approfondire: quali modelli? Al di la delle piattaforme, sono interessanti i modelli del Digital lending. iBooks Author.

ePubEditor

Make Kids' Books Online For Free! BBN editoria scolastica digitale. Scuola Valore » L’ebook nella didattica. ScribaEPUB :: Crea il tuo ebook online. Bricks 2 2011.