background preloader

Letture

Facebook Twitter

Ragazzi

Sul presunto donmilanismo ovvero perché Mastrocola dovrebbe studiare di più la storia della scuola italiana - minima&moralia. Di minima&moralia pubblicato domenica, 26 marzo 2017 · Aggiungi un commento.

Sul presunto donmilanismo ovvero perché Mastrocola dovrebbe studiare di più la storia della scuola italiana - minima&moralia

Saper scrivere è così importante? Tra i colpevoli della notevole inabilità alla scrittura di buona parte degli studenti italiani ci sono anch’io.

Saper scrivere è così importante?

Ho appena messo 18 al compito scritto di uno studente della laurea magistrale in Lettere (quinto anno di università) che meritava invece di essere bocciato perché, a parte conoscere maluccio il programma, ha grosse difficoltà nello scrivere: mette male la punteggiatura, usa i verbi sbagliati, confonde le preposizioni (scrive per esempio che «la squadra ha l’intenzione a partecipare», anziché “di partecipare”) non sa fare un riassunto, nel senso che invece di riassumere l’intero brano assegnato sintetizzandone il contenuto lo riassume frase per frase: «L’autore di questo brano dice che...

Poi dice che... Perché si scrive male? Di Claudio Giunta [Una prima versione di questo intervento è uscita su IL magazine del Sole24 ore].

Perché si scrive male?

Se si chiede a qualcuno del mestiere di citare un articolo o un saggio sulla lingua italiana del Novecento che sia opera non di un linguista ma di uno scrittore, la risposta sarà, nove volte su dieci, o le Nuove questioni linguistiche di Pasolini o L’antilingua di Calvino. Quello di Calvino è invece un articolo giustamente famoso, e nel mezzo secolo che è passato dalla sua prima pubblicazione su «Il Giorno» non ha perso, purtroppo, un’oncia di verità. “Rectify” Is a Quiet Marvel. In the first episode of “Rectify,” Daniel Holden (Aden Young) is released from death row, and he gives a speech to journalists and protesters gathered outside the prison.

“Rectify” Is a Quiet Marvel

Rather than assert his innocence or talk about justice, he offers a zigzagging meditation on the nature of fatalism. “I had convinced myself that kind of optimism served no useful purpose in the world where I existed,” he explains, in an underwater monotone, as the protesters look on, baffled. “Obviously, this radical belief system was flawed and was, ironically, a kind of fantasy itself.” Humbly, as if ending a philosophy seminar, he concludes, “I will seriously need to reconsider my world view.” For three years, “Rectify” has been a small marvel, an eccentric independent drama, filmed in Griffin, Georgia, and airing off the beaten track as well, on Sundance. It’s also, more straightforwardly, a gothic mystery about small-town secrets. L’Universo è una simulazione? - il Tascabile. N ell’aprile scorso l’American Museum of Natural History di New York ha ospitato l’annuale “Isaac Asimov Memorial Debate” e ha invitato alcuni ospiti illustri a discutere del quesito “Il nostro universo è una simulazione?”.

L’Universo è una simulazione? - il Tascabile

Per l’esattezza si trattava del filosofo David Chalmers, autore di Che cos’è la coscienza? ; e dei fisici teorici Zohreh Davoudi, James Gates Lisa Randall e Max Tegmark. A moderare l’incontro c’era l’astrofisico Neil deGrasse Tyson, il volto più noto della divulgazione scientifica americana. Tanta concentrazione d’intelligenza per una domanda così bizzarra sembrerebbe una perdita di tempo. Se non che tutti i relatori, con l’eccezione di Lisa Randall, sono sostenitori più o meno convinti del cosiddetto simulation argument: l’ipotesi secondo cui l’universo sarebbe una simulazione informatica programmata da una super-intelligenza esterna alla nostra realtà.

Tra Oriente e Occidente – Persepolis. All’apertura del millennio esce per la prima volta in Francia Persepolis, il fumetto dell’illustratrice Marjane Satrapi.

Tra Oriente e Occidente – Persepolis

Al contempo un romanzo di formazione e un resoconto interno della rivoluzione islamica in Iran. Dal 2000 fino al 2003 viene pubblicato in 4 volumi autonomi, che raccontano quattro fasi di una sola parabola esistenziale. Si tratta di un’autobiografia, in parte romanzata, attorno a cui si coagulano interrogativi più complessi. Nel 2007 ne è stato tratto un omonimo film d’animazione, vincitore del festival di Cannes e co-diretto dall’autrice stessa che ha realizzato a mano tutti i fotogrammi.

Letteratura per ragazzi. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Letteratura per ragazzi

Illustrazione da un libro di fiabe del XIX secolo. L'espressione letteratura per ragazzi si riferisce a un vasto insieme di opere e generi letterari che, in qualche modo, si ritengono adatti per un pubblico di bambini o ragazzi. Zygmunt Bauman: "Lampedusa? Niente fermerà i migranti, 'persone superflue' che cercano di rifarsi una vita" Il 9 gennaio 2017 è morto Zygmunt Bauman.

Zygmunt Bauman: "Lampedusa? Niente fermerà i migranti, 'persone superflue' che cercano di rifarsi una vita"

Riproponiamo questo articolo che raccoglie alcune riflessioni del sociologo sui migranti “Qualsiasi cosa tenti di fare il premier Enrico Letta, o l’Europa, gli arrivi dall’Africa non finiranno”. Il Nuovo vocabolario di base della lingua italiana - Tullio De Mauro. Pubblichiamo online (qui il pdf) l’elenco alfabetico dei circa settemila vocaboli del Nuovo vocabolario di base della lingua italiana (in sigla NVdB).

Il Nuovo vocabolario di base della lingua italiana - Tullio De Mauro

La prima versione del vocabolario di base fu pubblicata come appendice in un libro che ha avuto una certa fortuna editoriale (T. De Mauro, Guida all’uso delle parole, n.3 dei “Libri di base”, 1a edizione, Editori Riuniti, Roma 1980, pagine 149-183). A trenta e più anni di distanza la nuova versione è fondata su un rinnovato, aggiornato e ampliato campionamento di testi e sulla miglior classificazione delle parole risultante dal Gradit (Grande dizionario italiano della lingua dell’uso, 2a edizione, 8 volumi, Utet, Torino 2007) e dal dizionario online di Internazionale.

Alla nuova versione hanno lavorato Isabella Chiari e Tullio De Mauro e ha collaborato alla redazione anche Francesca Ferrucci. Cabin Porn. Audio Rai.TV - Fahrenheit - Fahrenheit - L'albero di Rodari - ore 15.00 del 06/01/2017. In occasione della Befana questo pomeriggio va in onda, all'interno di Fahrenheit, lo spettacolo teatrale per bambini L'ALBERO DI RODARI.

Audio Rai.TV - Fahrenheit - Fahrenheit - L'albero di Rodari - ore 15.00 del 06/01/2017

Fiabe e filastrocche da Gianni Rodari, messo in scena lo scorso dicembre al Teatro Argentina dal Laboratorio Teatrale Integrato Piero Gabrielli. Lo spettacolo è ispirato ai racconti e alle filastrocche che Gianni Rodari ha dedicato al Natale e all'Epifania. Ce lo illustrano Roberto Gandini, Giulia Tetta e Gabriele Ortenzi del Laboratorio Teatrale Integrato Piero Gabrielli, ospiti a Fahrenheit. L'idea è quella di perdersi tra le pagine dolci e incantate che la penna di Gianni Rodari ha dedicato nel corso degli anni al Natale, al Capodanno e all’Epifania. Le letture di fiabe e filastrocche, drammatizzate dalla regia di Roberto Gandini e adattate da Attilio Marangon, prendono vita per la gioia dei più piccoli che potranno lasciarsi rapire da un universo di fiaba e magia. Il Laboratorio Teatrale Integrato Piero Gabrielli. Il primo amore. (La parte che conta di questo intervento è quella iniziale. Le sentiment géologique - En attendant Nadeau.

Il court dans le dernier roman de Patrick Chamoiseau une image particulièrement porteuse qui est celle de la grappe : la grappe originelle qui fut le premier rassemblement d’hommes, de femmes, d’enfants et de vieillards cherchant à se protéger et « être plus forts en face de l’énigme du monde » ; la grappe informe qui « crée un brouillard de solidarité » entre les êtres sans nom qu’étaient les esclaves ; la grappe d’une écriture et d’une œuvre qui procèdent sans « lignes certaines », même s’il s’agit avant tout d’une défense vitale, née de la compassion, de la fraternité et de liens trempés dans le sang. Il Nobel a Bob Dylan. [Giovedì scorso è stato assegnato il premio Nobel per la Letteratura a Bob Dylan. Se n’è discusso e se ne discuterà molto.

Claudio Giunta ci parla di Dylan, Marco Grimaldi riflette sul rapporto fra canzoni e poesia. Una prima versione dell’articolo di Claudio Giunta è uscita sul «Domenicale» del “Sole24ore»]. Don’t Think Twice, It’s All Right. Alain Badiou: Reflections on the Recent Election. Alain Badiou’s talk on 9th Novem­ber, 2016 at Uni­ver­sity of Cali­for­nia, Los Ange­les, co-sponsored by the pro­gram in Exper­i­ment­al Crit­ic­al The­ory and the Center for European and Rus­si­an Stud­ies. Primo Levi un autore per il XXI secolo.

La nuova edizione delle Opere complete di Primo Levi è in libreria. Sono due volumi per un totale di oltre 3000 pagine. Sovraccoperta bianca, molto einaudiana, formato grande, rilegatura cartonata; costano 160 euro e vengono venduti insieme. Un’impresa editoriale che Einaudi ha dedicato al suo autore oggi più conosciuto, non solo in Italia, ma nel mondo. I due volumi contengono varie novità, oltre a un apparato di Note ai testi curato da Marco Belpoliti, studioso di Levi, che ha curato anche l’edizione precedente delle Opere, uscita nel 1997. Guardare secondo John Berger. Tre sono i grandi autori che ci hanno spiegato cos’è la fotografia nel corso della seconda metà del XX secolo: Roland Barthes, Susan Sontag e John Berger.

Barthes, scrittore e semiologo, ha costruito un discorso geniale fondato sulla semiologia; Sontag, saggista e scrittrice, ha miscelato nei suoi scritti grande cultura e grande personalità artistica; Berger è stato invece soprattutto scrittore, mettendo in campo la sua insopprimibile umanità. C’è una frase che Geoff Dyer cita nel suo scritto d’introduzione a Capire una fotografia di Berger, esemplare del modo di guardare di Berger stesso: “Esiste una forma delicata di empirismo che si identifica così intimamente con il soggetto da trasformarsi in teoria”. Detto altrimenti, Berger ha fatto teoria di ogni relazione umana che ha istituito con persone e immagini, con immagini di persone e con persone in immagine. Relazione umana vuol dire universalità. I filologi e le "fake news"   Da qualche settimana, a proposito del dibattito su fake news e post-truth politics, mi gira in testa una domanda, che si è quasi trasformata in una tesi: c’è un legame fra la trascuratezza con cui si affronta l’”accertamento dei testi” e la crisi che le discipline filologiche hanno conosciuto in Occidente negli ultimi ottant’anni?

Nei seguenti paragrafi 1-3 cerco di articolare questo punto. Chi non è interessato allo spiegone teorico può saltare al paragrafo 4, dove analizzo la diffusione di una bufala online. La crisi della filologia 1. Quando Roland Barthes celebra la «morte dell’autore» (1967), di fatto mette in discussione il senso stesso della filologia, intesa come disciplina che si dà come ultimo scopo l’accertamento del testo originale, cioè di una forma del testo il più possibile «vicina all’ultima volontà dell’autore» (come recitano i manuali universitari). Le notizie false 2.

Psicanalisi

Musica. Prosa. Poesia. Filosofia. Il corpo nero cantato da Cecile a Sanremo è una rivoluzione mancata - Igiaba Scego. Emmanuel Carrère - A Calais. Rivista online di città e cultura, fondata a Milano nel 2016. Benvenuti nell’antropocene - Gwynne Dyer. Ritorno al Paese. The Sexual Is Political - The Philosophical Salon. Segregated toilet doors are today at the center of a big legal and ideological struggle. On March 29, 2016, a group of 80 predominantly Silicon Valley-based business executives, headlined by Facebook CEO Mark Zuckerberg and Apple CEO Tim Cook, signed a letter to North Carolina Governor Pat McCrory denouncing a law that prohibits transgender people from using public facilities intended for the opposite sex.

“We are disappointed in your decision to sign this discriminatory legislation into law,” the letter says. “The business community, by and large, has consistently communicated to lawmakers at every level that such laws are bad for our employees and bad for business.” Parigi è sull'orlo di un'altra rivolta delle periferie? Cahiers pour l’Analyse (An electronic edition) Adrift in Sheffield’s Hinterlands, Brexit’s Psychic Landscape. I was born and raised in Sheffield, an English city where the recent referendum reflected the nation: a narrow 51 percent majority voted for Britain to leave the European Union. Walter Benjamin. A Critical Life. 44 Essential Movies for the Student of Philosophy.

What comes to mind when you hear the phrase “philosophical film”? Yves BONNEFOY – La parole poétique (conférence légendaire, 2001) Slavoj Žižek on Brexit, the crisis of the Left, and the future of Europe. La nostra Europa era un’altra - Christian Raimo. Il manifesto. Sur la trace d'Edouard Glissant - 3 février 2011. Discorso sul Chisciotte - Lo Straniero. Luigi Ghirri: chiedi alla nebbia. James Joyce’s Ulysses: Download the Free Audio Book. Ulysses. Guida (non convenzionale) alla lettura dell'Ulisse di Joyce - Finzioni Magazine.

Per un Ulisse ​democratico. Delusione per Joyce tradotto da Celati. Pillole di Lacan. Lacan e lo strutturalismo (Francesco Albanese) Lacan-con-Freud.it. Storie diverse da New Orleans - Annamaria Testa. Istituto freudiano per la clinica, la terapia, la scienza Sede di Milano: Seminario del 14 dicembre 2013.Docente invitato: Jean-Louis Gault. Généalogie du graphe dans le séminaire « Le désir et son interprétation » par Choula Emerich.

“Il desiderio si può prendere solo alla lettera” Appunti sparsi su “La direzione della cura e i principi del suo potere” Il Godimento in Lacan. Uomini e cinghiali: una conversazione tra Goffredo Fofi e Giordano Meacci. Infinite Jest per principianti. Pierre Macherey : Lacan et le discours universitaire (1) Pierre Macherey : Lacan et le discours universitaire (2) Vincennes, l'université perdue. Infinite Jest vent’anni dopo. Emmanuel Carrère e Philip K. Dick. Seminario - l'"Ethica" di Spinoza - 1. Le origini del culto. Su “Trilobiti” di Breece D’J Pancake – 404: file not found. Spettri della rivoluzione. Badiou, Rancière e Žižek sulla creazione politica. Alain Badiou, La passione di essere nel mondo - Alfabeta2 x. Perché non dovete perdervi il crepuscolo di Kent Haruf : IL Magazine.

“La caccia della lingua” (Giorgio Agamben 1990) La rivista di Liber Liber. In uscita per Adelphi il libro di Roberto Calasso, "Il Cacciatore Celeste" Paolo Virno. L’idea di mondo. La poesia di Bashō insegna la leggerezza della vita. Oggi parliamo di morte - Christian Raimo. The 'close reading' of multicultural literature expands racial literacy, Stanford scholar says. Vers une théorie de la puissance destituante - Par Giorgio Agamben. Da Bologna a Milano per il diritto al paesaggio. Il #SentieroLuminoso in libreria dal 28 aprile. Difesa della lezione frontale. Il libro di Johnny. Il libro di Johnny: l’epica secondo Beppe Fenoglio. Il capolavoro di Stephen King compie trent’anni ma non li dimostra - Nicola Lagioia. Le baruffe chiozzotte. Vite che non sono la tua - Vite che non sono la tua del 2/4/2016 - AMELIA ROSSELLI. Vite che non sono la tua - Vite che non sono la tua del 19/3/2016 - JEAN-JOSEPH SURIN.

Vite che non sono la tua - Vite che non sono la tua del 9/4/2016 - OSIP MANDEL'STAM. Seamus Heaney. Su Osip e Nadezda Mandelstam. S. Giovanni della Croce: Notte Oscura - Prologo - Monastero Virtuale: Un'oasi di spiritualità cattolica nell'immenso mare del web. A partire da CONGLOMERATI: intervista ad Andrea Zanzotto. Allegoria online - Andrea Zanzotto - "Conglomerati" MARIO LODI: UN METODO DI INSEGNAMENTO.

Cronache di una società annunciata: sensibili banlieues : Fronte della comunicazione. Giovanni Giudici, Tutte le poesie. La poesia e lo spirito. Doreen Massey on Space. Elio Pagliarani, La ragazza Carla. Come insegnare la letteratura a scuola? - Claudio Giunta. Mille ragioni più una per leggere Purity di Jonathan Franzen - Christian Raimo. Archivio David Foster Wallace Italia. Daffodils di William Wordsworth: traduzione, analisi e commento. The footpath way, an anthology for walkers; : Belloc, Hilaire, 1870-1953.

Welcome to Open Library. David Foster Wallace - La ragazza dai capelli strani.