background preloader

Carriere digitali

Facebook Twitter

Orientamento per le carriere digitali
Azioni per colmare il divario digitale femminile

Agenda digitale: 9 miliardi di euro in più l'anno con più donne in carriera. Commissione europea Comunicato stampa Bruxelles, 3 ottobre 2013 Agenda digitale: 9 miliardi di euro in più l'anno con più donne in carriera Una maggiore presenza femminile nei percorsi di studio e nelle professioni legate al digitale sarebbe benefica per il comparto, per le stesse donne e per l'economia europea.

Agenda digitale: 9 miliardi di euro in più l'anno con più donne in carriera

È quanto emerge da uno studio della Commissione europea sulle donne nel settore delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC), pubblicato oggi. Secondo lo studio il settore digitale impiega attualmente troppe poche donne: appena 29 laureate su 1 000 conseguono un diploma universitario di primo livello nelle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (contro 95 uomini su 1 000) e solo 4 su 1 000 lavorano effettivamente nel comparto; rispetto agli uomini, le donne tendono a abbandonare il settore a metà carriera e sono sottorappresentate nelle posizioni manageriali e di responsabilità (anche più che in altri settori); Contesto Link utili.

Lo smart working favorisce la carriera delle donne? - startmag. L’avvento del digitale incentiva lo smart working, abbatte alcune barriere che impediscono alle donne di lavorare, favorendo la parità di genere Il Digitale favorisce lo smart working e, quindi, la parità di genere nel mondo del lavoro?

Lo smart working favorisce la carriera delle donne? - startmag

L’avvento della tecnologia potrebbe essere l’occasione per le donne di farsi valere in un contesto in cui ancora sono poco apprezzate (stipendi più bassi e difficoltà di carriera)? Sì, almeno secondo un recente studio condotto da Accenture, società specializzata nella consulenza e nei servizi IT, ‘Getting to Equal: How Digital is Helping Close the Gender Gap at Work’. L’analisi ha coinvolto 4.900 lavoratrici e lavoratori in trentuno Paesi del mondo, tra cui l’Italia. La ricerca dimostra che le donne sfruttano le proprie competenze digitali nel lavoro e per fare carriera, molto più degli uomini. Piccole donne costruiscono … il proprio futuro – BRICKS. Scarica la versione PDF del lavoro Girls Code It Better è un progetto di orientamento rivolto alle ragazze delle scuole secondarie di primo grado che si pone l’obiettivo di avvicinarle alle materie scientifiche.

Piccole donne costruiscono … il proprio futuro – BRICKS

Quotidianamente siamo sollecitati da informazioni che dovrebbero spingerci a una riflessione seria sul futuro dei nostri figli. Questi dati rappresentano il nostro presente e prevedono il futuro: inattività giovanile (41,2% a gennaio 2015), mismatch tra domanda e offerta di lavoro che in alcuni settori tocca il 25%, tasso di abbandono scolastico che in Italia arriva al 17,6% ma soprattutto solo il 29% dei giovani sceglie un corso di laurea prendendo in considerazione le statistiche occupazionali.

Se poi si analizzano questi dati attraverso la lente del “genere” le prospettive sono ancora più allarmanti: disoccupazione femminile al 13,7%, inattività del 49% e solo il 29% delle ragazze che dopo la laurea trova un lavoro coerente col proprio percorso di studi. Donne e tecnologia: e’ tempo di colmare il divario. Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch numero di Luglio_2013 Idee e opinioni Sebbene il primo programmatore di computer al mondo fosse una donna, Ada Lovelace, rispetto agli uomini esiste ancora oggi un netto divario nell’utilizzo delle tecnologie sia per uso privato che professionale, in favore di questi ultimi.

Donne e tecnologia: e’ tempo di colmare il divario

Secondo Forum PA, gli uomini superano di quasi 10 punti percentuali il mondo femminile per quanto riguarda la diffusione di dispositivi mobili, l’uso di Internet e dei personal computer. Il gap dunque, non riguarda esclusivamente la sfera privata ma si riscontra anche tra le donne che lavorano in ambito tecnologico, un campo che non viene facilmente associato all’universo femminile.

Le cinque carriere digitali/Content strategist. Le regole della Community Il Sole 24 ORE incoraggia i lettori al dibattito ed al libero scambio di opinioni sugli argomenti oggetto di discussione nei nostri articoli.

Le cinque carriere digitali/Content strategist

I commenti non devono necessariamente rispettare la visione editoriale de Il Sole 24 ORE ma la redazione si riserva il diritto di non pubblicare interventi che per stile, linguaggio e toni possano essere considerati non idonei allo spirito della discussione, contrari al buon gusto ed in grado di offendere la sensibilità degli altri utenti. Non verranno peraltro pubblicati contributi in qualsiasi modo diffamatori, razzisti, ingiuriosi, osceni, lesivi della privacy di terzi e delle norme del diritto d'autore, messaggi commerciali o promozionali, propaganda politica. Finalità del trattamento dei dati personali I dati conferiti per postare un commento sono limitati al nome e all'indirizzo e-mail. e4job. Un tema che a livello europeo viene considerato di grande importanza è quello della cosiddetta e-leadership.

e4job

“Affinché l'Europa possa competere, crescere e generare posti di lavoro, dobbiamo assicurarci di avere le persone in grado di guidare l'innovazione digitale e la trasformazione delle nostre industrie. … L'e-Leadership è un componente chiave dell'impulso della strategia del mercato digitale unico a promuovere le competenze digitali necessarie per la moderna industria europea.” Lori Evans, Direttore generale DG mercato interno, Industria, Imprenditoria e PMI, Commissione Europea (2015) “Le competenze di e-leadership ... sono le capacità di utilizzare al meglio le tecnologie digitali all’interno di qualsiasi tipo di organizzazione e di introdurre innovazione digitale nello specifico settore di mercato in cui si opera. ...