background preloader

TESTI DI COMPRENSIONE III

Facebook Twitter

La storia di Palmira. Sissi - Elisabetta di Baviera - Biografia. Elisabetta d'Austria (Sissi) - al di là dei miti e cliché (2) La donna nel tempo, nella letteratura, nell'arte, nel cinema, nella psicoanalisi e nelle neuroscienze. La storia del profumo. FOCUS - Profumi e cosmesi nell'antichità - Soprintendenza Pompei. L’uso dei profumi nel mondo antico in origine aveva un significato diverso da quello attuale: di lontanissima pratica, nasceva soprattutto dall’esigenza di coprire gli odori personali generati da scarsa igiene e aveva anche funzioni terapeutiche.

FOCUS - Profumi e cosmesi nell'antichità - Soprintendenza Pompei

Plinio il Vecchio ne attribuisce l’invenzione ai Persiani. La storia del profumo nel mondo antico. Dopo la nostra recensione sul linguaggio segreto del profumo, vi proponiamo una serie di articoli sulla storia del profumo, questo sconosciuto che è capace di inebriare perfino la nostra anima.

La storia del profumo nel mondo antico

La storia del profumo è antica quasi quanto l’uomo stesso. Essa ebbe inizio con la scoperta del fuoco, l’uomo primitivo si rese conto che alcuni tipi di legno al bruciare, sprigionavano un odore particolarmente gradevole che attraverso il fumo raggiungeva il cielo, per ciò questa pratica fu vista come qualcosa di magico che gli permetteva di comunicare con gli dei, questo spiega il perchè l’origine della parola profumo, deriva dal latino per = attraverso e fumum= fumo, ovvero “attraverso il fummo” .

Inizialmente i profumi rilasciati dalle diverse sostanze aromatiche, venivano utilizzati per i riti religiosi, erano una maniera di inviare messaggi al cielo e di propiziare la comunicazione con gli dei. Rivista AIC. Di Marilisa D’Amico - in Dibattiti “Ripensare alle idee dei Greci sulla identità femminile aiuta a ragionare sul peso e i molteplici aspetti della loro eredità.

Rivista AIC

Insieme alla democrazia, al teatro, all’arte e ai tanti lasciti originali per i quali, giustamente, continuiamo a celebrarli, ai greci dobbiamo anche una codificazione della differenza sessuale le cui conseguenze sulla condizione femminile offrono spunti di riflessione che sarebbe un errore sottovalutare là dove e quando riemergono – quali che esse siano – concezioni sociali, teorie filosofiche e pratiche giuridiche che ripropongono visioni ‘essenzialiste’ delle diverse identità”. Così Eva Cantarella si esprime nello scritto Identità, genere e sessualità nel mondo antico (in Diritto e Società in Grecia e a Roma, a cura di A. La storia del profumo - Accademia del Profumo. Grazie alle ricerche scientifiche, il Rinascimento permette di far progredire considerevolmente l’arte della profumeria.

La storia del profumo - Accademia del Profumo

Cosmetici. La storia del profumo. Archeo. Durante il I secolo d.C. le donne romane avevano raggiunto un’emancipazione impensabile fino a qualche decennio prima.

Archeo

E anche a Pompei potevano sposarsi sine manu (condizione simile all’odierno regime di separazione dei beni, n.d.r.) ereditare dal marito, gestire il proprio patrimonio, senza suscitare scandalo. Anzi, nei piccoli centri periferici è piú facile trovare esempi di quell’evergetismo femminile che nella capitale era di solito riservato ai membri della famiglia imperiale. Junk food, articoli e notizie su junk food. @import " Il Sole 24 Ore Accedi Username / Email: Password: Recupera password Sei un nuovo utente?

junk food, articoli e notizie su junk food

Una lozione per la pelle uccise la regina egizia Hatshepsut? – Storia In Rete. Homepage Newsletter Abbonamenti Arretrati Sondaggi.

Una lozione per la pelle uccise la regina egizia Hatshepsut? – Storia In Rete

10 agosto: muore la regina Cleopatra, nasce il mito – Storia In Rete. Homepage Newsletter Abbonamenti Arretrati Sondaggi Libreria Calendario.

10 agosto: muore la regina Cleopatra, nasce il mito – Storia In Rete

I segreti di Cleopatra. Archivio storico Vivimilano. bellezza. fanghi per curarsi e diventare piu' belle.

i segreti di Cleopatra

Cosmetica tossica. E’ incredibile, ma l’industria del cosmetico finanzia la ricerca contro il cancro alla mammella e nello stesso tempo fa soldi vendendo prodotti che contengono sostanze che il cancro probabilmente lo provocano.

Cosmetica tossica

Sarebbero circa 175 le diverse sostanze chimiche che ogni donna giornalmente si “spalma” sulla propria pelle, quando si fa bella. L’industria cosmetica, infatti, utilizza circa 13.000 sostanze di sintesi e di emisintesi nei propri prodottii. Il Sentiero della Natura: Cosmetici tossici: studi medici confermano i rischi per la salute. 'Sarebbero circa 175 le diverse sostanze chimiche che ogni donna giornalmente si "spalma" sulla propria pelle, quando si fa bella.

L'industria cosmetica, infatti, utilizza circa 13.000 sostanze di sintesi e di emisintesi nei propri prodottii. La cosa che molti non sanno è che la gran parte di queste non è stata sufficientemente studiate sotto il profilo della tossicità. Il EWG (Environmental Working Group) americano ha calcolato che su 7500 prodotti commerciali solo 28 sono stati testati per la loro sicurezza, che un prodotto ogni 120 contiene una sostanza cancerogena e che un terzo dei prodotti contiene almeno una sostanza classificata come potenzialmente cancerogena.

Boom dei cosmetici biologici ma non tutti fanno bene alla pelle. Shampoo, creme e saponi di derivazione naturale non conoscono crisi: gli italiani sono disposti a spendere qualcosa di più per i prodotti "eco-friendly". Non tutti però sono uguali. Un esperto aiuta a capire come scegliere di MONICA RUBINOROMA - Gli italiani amano sempre di più il biologico e il consumo di questi prodotti non subisce battute di arresto, visto che - secondo l'Ismea - nel primo semestre del 2012 rispetto allo stesso periodo del 2011 la spesa è aumentata di oltre il 6 per cento nel settore alimentare. Farmaceutica: Benessere e cosmetica. Svedese e non solo: il massaggio rinforza il sistema immunitario. CLEOPATRA A ROMA. DUE ANNI DI VERA GLORIA - Archeologia Viva - Rivista di archeologia e storia.

Storia della bellezza. Non si può parlare di “canoni estetici” fino all’epoca classica, perciò, per tutto il periodo precedente a quella, possiamo solo prendere atto attraverso le fonti documentarie, di come i popoli più antichi cercavano di rendere più gradevole il loro aspetto fisico. Gli Egizi importavano dall’Oriente oli essenziali e minerali utili alla produzione di unguenti e profumi già 3500 anni prima di Cristo. I sacerdoti confezionavano e conservavano, in vasi di alabastro, timo, origano, mirra, incenso, lavanda, oli di sesamo, di oliva e di mandorle. Articoli estetica.