background preloader

Come funziona una centrale idroelettrica

Come funziona una centrale idroelettrica
Related:  milenagherardi

IL BRUCO: LA METAMORFOSI L’unità audiovisiva, tratta dal documentario Alla scoperta degli animali del 1974, spiega ai più piccoli le principali caratteristiche degli animali, attraverso immagini, commentate dalle voci fuori campo, di un bambino che pone domande, e del padre che dà le risposte. L’unità mostra, la vita l’alimentazione e le abitudini del bruco in tutte le sue varianti. Alcune immagini mostrano le diverse varietà di bruco, che sovente prendono il nome dalla pianta di cui si nutrono, come "bruco della cavolaia" o "bruco della ginestra". Il filmato mostra, inoltre, come avviene la costruzione del bozzolo dentro il quale il bruco si chiude per poi uscirne trasformato in farfalla. Tags Condividi questo articolo Inserisci il codice nel tuo articolo

Homepage | ETF iShares “Accendendo al presente sito in veste di cliente o cliente potenziale, accetta di ricevere informazioni sul presente in più di una lingua”.Informazioni sulla Società BlackRock Advisors (UK) Limited autorizzata e vigilata da Financial Conduct Authority. Sede legale: 12 Throgmorton Avenue, London, EC2N 2DL. Regno Unito. I termini e le condizioni di cui alla presente informativa disciplinano l’utilizzo del presente sito web (in seguito “il Sito”). Prodotti iShares I prodotti iShares menzionati nel Sito rientrano nelle seguenti categorie:Exchange Traded Funds (ETF) I fondi iShares domiciliati a Dublino sono comparti di iShares plc, iShares II plc, iShares III plc, iShares IV plc and iShares V plc, SICAV di diritto Irlandese multi comparto con autonomia patrimoniale e autorizzate dalla Banca Centrale di Irlanda. Exchange Traded Commodities (ETC) Registrazioni e Quotazioni Per gli Investitori in Italia Limitazioni all’offerta Rischi connessi all’investimento Diritti di Proprietà Intellettuale “J.P.

La complessa gestione delle scorie nucleari - Zanichelli Aula di scienze 23 Marzo 2021 Sono ormai trascorsi 35 anni dal più grave incidente atomico della storia, avvenuto il 26 aprile 1986 nella centrale sovietica di Chernobyl, che ha segnato il declino del nucleare civile in Occidente, dove da allora nessun nuovo reattore è più entrato in funzione. E sono appena passati 10 anni dal terribile tsunami che l’11 marzo 2011 si abbatté sulle coste orientali del Giappone causando la fuoriuscita di ingenti livelli di radioattività dall’impianto di Fukushima Dai-ichi. Oggi l’energia nucleare fornisce circa il 5% dell’energia primaria e il 10% dell’elettricità consumata nel mondo, ma deve fare i conti sia con la diffidenza verso la sicurezza delle centrali, sia con la crescente competitività di fonti energetiche rinnovabili come l’eolico e il fotovoltaico. Nei prossimi anni, inoltre, la progressiva dismissione degli impianti più vecchi costringerà ad affrontare un problema in parte ancora irrisolto: lo smaltimento dei rifiuti radioattivi. Nucleare civile e militare

Perché sul cibo si forma la muffa? - Video Virgilio La muffa rappresenta un folto gruppo di microorganismi appartenenti alla grande famiglia dei funghi. In realtà “non è il cibo a fare la muffa”, ma sono le “ife” presenti nell’aria che attecchiscono sugli alimenti, trovando su di essi le condizioni ottimali per proliferare. Le muffe si sviluppano in presenza di umidità, ossigeno e substrato organico. Non necessariamente quindi il cibo, per ammuffire, deve essere scaduto o andato a male. Le spore fungine sono sempre presenti nell’aria o sul cibo che portiamo in casa ma solo con temperature e umidità ideali danno origine alle muffe. La muffa rappresenta un folto gruppo di microorganismi appartenenti alla grande famiglia dei funghi. Le muffe si sviluppano in presenza di umidità, ossigeno e substrato organico. Le spore fungine sono sempre presenti nell’aria o sul cibo che portiamo in casa ma solo con temperature e umidità ideali danno origine alle muffe.

Petrolio: quando oro nero fa rima con guerra - Lettera43 Quarantuno anni fa l'Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio (Opec) decise di mostrare al mondo la propria forza portando alle stelle il prezzo dell’oro nero: nel 1980 un barile arrivò così a decuplicare il proprio valore rispetto al 1970. L’attuale crollo delle quotazioni a molti è parsa l’avvisaglia di un nuovo conflitto lanciato dai Paesi arabi, che vorrebbero in questo modo togliere dal mercato alcuni concorrenti ingombranti. LA CORSA AL PETROLIO INFLUENZA LA STORIA. Fine 800: il petrolio diventa risorsa militare Il primo pozzo moderno fu aperto nel 1848 vicino a Baku nell’attuale Azerbaijan, l’anno dopo venne distillato il kerosene destinato a diventare combustibile per l’illuminazione. Anni 70: la crisi energetica colpisce Washington Nell’ottobre 1973 Siria ed Egitto lanciarono l’offensiva dello Yom Kippur per vendicarsi della sconfitta della guerra dei Sei Giorni. Anni 90: l'aggressione di Baghdad al Kuwait La fine della guerra fu solo la premessa per un altro scontro.

Energia potenziale gravitazionale. Le macchine semplici L’attività è incentrata sull’energia potenziale gravitazionale e il principio di sollevamento di alcune macchine semplici. Gli obiettivi di questo lavoro consistono: nel comprendere il principio di funzionamento delle macchine semplici; nell’acquisire il concetto di energia potenziale gravitazionale; nel conoscere e capire il significato di conservazione dell’energia potenziale gravitazionale. Versione Multimediale Avvertenza: questa risorsa è stata selezionata tra quelle prodotte negli anni da INDIRE e utilizzata all’interno del progetto PON SOS Studenti. Lascia un commento Attenzione - Ai sensi del decreto legislativo 196/2003, INDIRE si impegna a utilizzare i dati forniti esclusivamente per la gestione dei commenti e a non fornirli a terzi.

Perché il lievito fa gonfiare pane e pizza? - Video Virgilio Perché il lievito fa gonfiare pane e pizza? Tutto ciò che troviamo in tavola ogni giorno, nasce dalle scoperte che l’umanità ha fatto, nel corso della sua evoluzione, sperimentando prima con gli elementi naturali e poi con le sostanze prodotte in laboratorio: sono le reazioni chimiche che avvengono in alcuni cibi a renderli così buoni da mangiare! Ad esempio, perché il lievito fa gonfiare pane e pizza? L'accordo di Parigi è un accordo fondamentale per la nostra salute - Behind Energy L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha avvertito che si stanno registrando record di eventi meteorologici estremi a un ritmo senza precedenti e che esiste un rischio reale per il mondo di perdere la capacità di sostenere la vita umana se il clima della Terra venisse ulteriormente modificato, aggiungendo sempre più gas serra in atmosfera da intrappolare il calore. I funzionari dell’OMS hanno lanciato il monito presentando i nuovi dati alla Conferenza ONU sul clima del 2018 tenutasi a Bonn, dove dimostrano che 9 persone su 10 respirano aria contenente alti livelli di inquinanti e che circa 7 milioni di persone muoiono ogni anno per l’esposizione alle particelle fini che si trovano nell’aria inquinata. “Consideriamo l’Accordo di Parigi un accordo fondamentale per la sanità pubblica; potenzialmente l’accordo di salute pubblica più importante del secolo. Fonte: United Nations Climate Change (Unfccc) Data: Maggio 2018 Leggi l’articolo Share this article:

Il ciclo dell’energia In natura le diverse forme di energia esistenti possono essere utilizzate dall’uomo se trasformate in energia elettrica. Dalle centrali di produzione, l’energia è trasportata tramite le reti elettriche verso tutte le utenze. Il lavoro che ti presentiamo è diviso in due parti: la prima è di natura espositiva e tratta i temi legati alle diverse forme di energia, rinnovabili e no, le tecniche di produzione, trasporto e consumo; la seconda parte contiene un test per la verifica delle conoscenze acquisite. Versione Multimediale Avvertenza: questa risorsa è stata selezionata tra quelle prodotte negli anni da INDIRE e utilizzata all’interno del progetto PON SOS Studenti. Lascia un commento Attenzione - Ai sensi del decreto legislativo 196/2003, INDIRE si impegna a utilizzare i dati forniti esclusivamente per la gestione dei commenti e a non fornirli a terzi.

Produttori, consumatori e decompositori: la catena alimentare e il flusso di energia in un ecosistema Gli ecosistemi sono basati sui flussi di energia e materia fra le loro diverse componenti biotiche e abiotiche. Questi flussi avvengono tramite la struttura trofica dell’ecosistema stesso, composta da diversi livelli, ciascuno dei quali raggruppa gli organismi con una posizione simile all’interno di questa struttura. La successione dei livelli trofici è chiamata catena alimentare. I due livelli trofici principali sono gli autotrofi, detti anche produttori, e gli eterotrofi, o consumatori. Errori tecnici o di contenuto?

Related: