background preloader

Uno strumento per creare quiz online: Qzzr

Uno strumento per creare quiz online: Qzzr
Il suo nome è praticamente impronunciabile, ma le sue possibilità di utilizzo in classe sono decisamente molte. Sto parlando di Qzzr, strumento gratuito molto ricco di opzioni e personalizzazioni, che permette di creare quiz di tipo tradizionale, con variabili piuttosto divertenti, con possibilità di includere vari contenuti multimediali. I quiz generati possono essere incorporati all'interno di un blog, come nel caso che vedete in fondo all'articolo, e consentono ai docenti di monitorare i risultati. Molto interessante la possibilità di creare rubriche di valutazione totalmente personalizzabili. Sotto una demo su Qzzr Vai su Qzzr Articoli correlati

http://www.robertosconocchini.it/test-verifiche-quiz/5760-uno-strumento-per-creare-quiz-online-qzzr.html

Related:  GamificationQuiz - Test - Questionarivalutare

Hoops: nuova modalità di gioco in Quizalize Su Quizalize ho scritto circa un anno fa, presentandolo come ottima alternativa a Kahoot, Quizlet, Quizziz, Socrative, per proporre attività di gamification in classe. Qualche giorno fa gli sviluppatori di Quizalize hanno introdotto una nuova modalità di gioco che, immagino, saprà entusiasmare ancora di piu' i nostri studenti. Si chiama Hoops e prevede una sfida a basket tra un team di studenti ed il computer. Ad ogni risposta corretta corrisponde un canestro centrato ed un punteggio crescente. Il livello di bravura a canestro del computer deve essere indicato prima di inizare.

Plickers! – emedialab Credo che tutti noi ci siamo appassionati di fronte ad un Kahoot ben costruito: vedere le domande, dare la propria risposta, aspettare con curiosità prima di scoprire la risposta corretta e poi di vedere la leaderboard, cercando di raggiungere il primo posto! Molti di noi l’hanno anche sperimentata con grande successo (non solo di gradimento, ma anche di risultato) in classe con i propri alunni, con il gradito “effetto collaterale” di avere già la correzione dei test senza passare ore sui compiti. Ma chi non ha una classe 2.0 o non può contare sul BYOD deve per forza rinunciare? La soluzione c’è: è Plickers. Le carte sono liberamente scaricabili dal sito nella versione fino a 40 o fino a 63 studenti, oppure si possono comprare per pochi euro su amazon.

Educaplay: creare attività didattiche sotto forma di giochi immagine: Già 5 anni fa parlai di Educaplay, piattaforma per il Game Based Learning, all'epoca ancora in fase beta. Oggi torno a segnalarvi questo splendido ambiente educativo dove potrete creare attività didattiche da sottoporre ai vostri studenti sotto forma di gioco. E' possibile accedere con il proprio account google o facebook e scegliere tra le diverse tipologie di quiz e giochi didattici. Ma a prescindere dalla scelta che farete, per poter pubblicare l'attività dovrete accumulare una sorta di crediti relativi al numero di variabili (domande, contenuti multimediali, opzioni) che certificano che quello che andrete a costruire è certamente un oggetto didattico e che, in quanto tale, potrà essere riutilizzato da chiunque. A questo proposito troverete un potenziometro sulla destra che nel momento in cui supererà i 50 punti si posizionerà sulla fascia verde, indicatore che, unitamente all'inserimento di un minimo di 3 tag, garantisce la pubblicazione del lavoro.

QuizzYourSelf: creare quiz da assegnare online QuizzYourSelf è uno strumento per creare quiz da assegnare online, con la possibilità di accedere a vari feedback in relazione alle risposte fornite dai nostri alunni. Si tratta di uno strumento molto versatile, che consente di costruire quiz con 5 tipologie diverse di domande e che permette di inserire immagini e video. La cosa interessante è costituita dalla modalità di assegnazione dei test.

VocabTest: creare quiz da eseguire in varie modalità VocabTest è un sito web che permette di creare quiz da eseguire in diverse modalità. Per utilizzarlo dovrete registrarvi al servizio gratuito ed iniziare indicando il nome del quiz e la lingua. Poi cominciate ad inserire parole e definizioni (minimo sei). E' disponibile un editing di base ed uno avanzato. EDpuzzle: Video Tutorial Una infografica pubblicata l'8 /11/2012 su The Home of content marketing con il titolo Seven steps to the perfect story, in cui sono rappresentati i 7 passaggi principali per costruire una buona storia. La fonte citata dell'infografica è la famosa Rappresentazione visuale di una storia" - Visual Portrait of a Story, proposta da Ohler, J. (2003) che ha rielaborato e adattato lo schema di Dillingham, B. (2001). L'infografica fa riferimento allo schema proposta da Ohler - Dillingham per offrire una rappresentazione semplificata dei passaggi necessari per "costruire" una storia, offrendo una sintesi grafica estremamente utile sia per analizzare una storia che per crearla. Traduzione dell'Infografica La logica dell'infografica è quella di proporre una guida "passo per passo", che propone una serie di "scelte" tramite le quali dare corpo alla storia. Questi i passaggi:

PingPong: gamification in stile Kahoot ma senza domande preimpostate foto: www.appannie.com PingPong è l'ennesimo strumento per la gamification che permette l'uso di ogni tipo di dispositivo da utilizzare come risponditore, consentendo un rapida interazione con tutta la classe. A differenza di Kahoot, non è necessario creare tutte le domande all'interno della piattaforma in quanto è stato progettato per essere utilizzato con domande scritte su una lavagna. Il docente, autenticandosi con il proprio account Google, Facebook o Linkedin, deve cliccare su host e creare una stanza, ottendendo un codice classe. Gli sudenti possono accedere a questa stanza usando l'app iOS o Android o tramite browser Web all'indirizzo: Sono disponibili 5 diverse tipologie di domanda, tra cui la risposta a scelta multipla e il vero/falso.

QuizBreak: giocare a Rischiatutto in classe Fabio Fazio sta riproponendo in TV Rischiatutto, vecchio programma a quiz che ebbe un enorme successo negli anni '70. In realtà all'epoca Mike Bongiorno non si inventò nulla, ma si limitò a riproporre un format che in America fu propposta dalla NBC nel 1964 con il nome di Jeopardy. Esistono diversi siti web che permettono di utilizzare le tecnologie digitali per costruire il tabellone delle domande e per consentire alla classe di partecipare al gioco, dopo una suddivisione degli alunni in gruppi. Uno di questi è QuizBreak, realizzato dal Center For Language Education e Researce Center dell'Università del Michigan. Permette al docente di costruire facilmente il tabellone delle domande, suddivise per argomento, con la possibilità di inserire immagini, video, registrazioni audio, links per rendere l'esperienza totalmente multimediale. L'interfaccia dello strumento di editing è essenziale e molto intuitiva e possono essere modificate le valute relative al montepremi di ogni domanda.

Quiztree: giochi, test e quiz di inglese, matematica, spagnolo, scienze, musica Quiztree è una piattaforma di giochi, test e quiz strutturati e dedicati a diverse discipline. Potete infatti trovare quiz di inglese, matematica, spagnolo, scienze, musica, arte e molto altro ancora. Per la lingua inglese sono disponibili test su spelling, vocabolario, schede da stampare, quiz per TOEFL (Test Of English as a Foreign Language) e per altri test standardizzati.

QuizMEOnline: creare test a risposta multipla o vero/falso QuizMEOnline è una risorsa che permette velocemente ed intuitivamente di creare test online nella modalità di domande a risposta multipla o vero/falso. Ocorre registrarsi al servizio che è completamente gratuito. Potete iniziare fin da subito a costruire i vostri quiz, decidendo se debbano risultare pubblici, privati, per gruppi (i cui membri dovranno essere invitati) o per classi che avrete già provveduto a creare precedentemente. Quiznetic: giocare con i quiz in classe Quiznetic è un nuovo ambiente di gamification, ancora in versione beta, che si sta proponendo come interessante alternativa a Kahoot, Socrative, Kuzziz, Quizlet, per giocare con i quiz in classe. Il meccanismo è piuttosto simile, ma in questo caso si aggiunge una rappresentazione grafica molto simile a quella del gioco dell'oca in cui i giocatori possono visualizzare l'andamento del gioco e la propria posizione attraverso la LIM o il videopriettore. Il docente che crea il gioco può stabilire il punteggio assegnato ad ogni domanda e gli spostamenti del marcatore a seconda di risposte esatte o errate. Si possono impostare domande a risposta multipla o a risposta numerica (molto utile per quiz sulla matematica).

Scuola Accattivante: Come creare un quiz, un test on line in modo veloce OnLineQuizCreator permette di creare un sondaggio, un quiz, un esame, ecc on line, in modo semplice, intuitivo e veloce. Per poterlo utilizzare è necessario creare un account. La versione free permette di creare quiz illimitati ma per ogni quiz si possono inserire un massimo di 15 domande. E' possibile inserire foto e attribuire un punteggio ad ogni domanda. I quiz creati vengono salvati sul cloud connesso all'account e si possono modificare, integrare e somministrare ogni volta che si desidera. Gli Item possono essere somministrati in modalità casuale oppure nell'ordine prestabilito.

StudyStack: creare quiz da proporre come giochi StudyStack è la cassica piattaforma digitale per creare flashcards, che offre però molte opportunità in più. E' totalmente gratuita e, una volta creato il vostro quiz, potrete decidere di somministrarlo ai vostri alunni in molte modalità, alcune delle quali in totale gamification style. Dopo esservi registrati al servizio potete creare dunque il vostro primo test, inserendo definizioni e risposte corrette. Immediatamente vedrete il vostro quiz nella modalità flashcard, che puo' già essere condiviso utilizzando l'url che appare nella barra degli indirizzi. QuizPedia: piattaforma gratuita per creare quiz online QuizPedia è un nuovo strumento gratuito, disponibile in versione webware o app per iOS e Android, per la creazione di quiz. Si tratta di una risorsa il cui utilizzo è decisamente molto intuitivo e che consente anche agli studenti di diventare realizzatori di quiz. Tutti i quiz generati diventano pubblici, cosa che costituisce un elemento di maggiore responsabilizzazione per gli alunni, che sono consapevoli che i loro contenuti saranno visionabili e fruibili da altri. Ovviamente anche i docenti possono utilizzare QuizPedia, come come piattaforma digitale per la creazione di test, con la possibilità di monitorare progressi e punteggi

Related: